Sezione principale

Tutelare i bambini

Un comunicato diffuso dopo il colloquio tra Santa Sede e Messico sulle migrazioni svoltosi il 14 giugno in Vaticano in cui l'atteggiamento fondamentale indicato da Papa Francesco è uscire incontro all'altro...


Tutelare i bambini

del 19 giugno 2018

Un comunicato diffuso dopo il colloquio tra Santa Sede e Messico sulle migrazioni svoltosi il 14 giugno in Vaticano in cui l’atteggiamento fondamentale indicato da Papa Francesco è uscire incontro all’altro...

 

«I bambini sono quelli che più stanno soffrendo le conseguenze delle migrazioni forzate». È quanto si legge nel comunicato diffuso dopo il colloquio tra Santa Sede e Messico sulle migrazioni svoltosi il 14 giugno in Vaticano. Un testo che chiede di rispondere alle sfide prodotte da questi flussi «equilibrando i principi di solidarietà, sussidiarietà e corresponsabilità».

Nel comunicato viene sottolineata «la necessità di insistere sulla centralità della persona umana in ogni esercizio politico, compreso quello diretto a regolamentare i flussi migratori, riaffermando l’inviolabilità dei diritti umani e della dignità di ogni essere umano che si sposta». Viene ricordato quindi «l’atteggiamento fondamentale indicato da Papa Francesco: uscire incontro all’altro, per accoglierlo, conoscerlo e riconoscerlo». Inoltre, si ribadisce «l’opportunità di impegnarsi per una governance globale dei flussi migratori», assicurando sostegno al processo che dovrebbe condurre l’Onu ad adottare al Patto globale per una migrazione sicura, ordinata e regolare nel corso di questo anno», armonizzandolo con il patto mondiale sui rifugiati. Il processo di sviluppo di questo Global Compact for Safe, Orderly and Regular Migration è iniziato nell’aprile 2017 dovrebbe condurre all’adozione dell’intesa nel corso di una conferenza intergovernativa prevista nel dicembre di quest’anno. Nei giorni scorsi è scoppiato il caso dei bambini migranti separati dai genitori dopo l’ingresso, illegale, negli Stati Uniti dal Messico, un confine dove la tensione resta alta: nella notte si è infatti diffusa la notizia di cinque migranti morti in un inseguimento con una pattuglia di frontiera del Texas. Sulla questione stamane è intervenuto da Ginevra l’Alto commissario dell’Onu per i diritti umani, Zeid Raad al-Hussein, definendo «inaccettabile e crudele» la separazione. «Pensare che uno stato possa cercare di dissuadere i genitori infliggendo tali abusi sui bambini è inammissibile» ha sottolineato al-Hussein, in apertura della sessione del Consiglio per i diritti umani. 

 

Osservatore Romano

http://www.osservatoreromano.va

  • testo
  • articolo
  • tutela
  • infanzia
  • bambini
  • fanciulli
  • migranti
  • futuro
  • accoglienza
  • incontro
  • papa francesco
  • vaticano
  • giovani
  • adulti
  • animatori
  • educatori
  • attualità

 

Mucha Suerte Versione app: f1cd754