News 5

Susanna Tamaro, "Ogni angelo è tremendo"

Rubrica letteraria: 20 titoli di attualità e interesse recensiti da don Severino Cagnin.


del 27 ottobre 2013

 

Susanna Tamaro, “Ogni angelo è tremendo”

Bompiani 2013 pagg. 258, e 16.50 €

“Un inno alla vita, nonostante tutto”

 


 L’ultima opera della scrittrice, che a 56 anni vive da sola nel verde di Frascati, è la storia di una bambina, che diventa adulta. Nasce di notte a Trieste, mentre soffia una bora scura, che spazza via ogni cosa e rende ogni equilibrio impossibile. Cresce con un padre e una madre imprendibili , in una famiglia  in cui sembra soffiare quello stesso vento impetuoso e freddo.

Non dorme mai e fa a sé e agli altri molte domande, cui nessuno sembra voler o poter dare risposta.

Ma Ogni angelo è tremendo è anche la storia della  scoperta della terribile  bellezza del mondo di una bambina, che si fa ragazza e poi donna, e si apre ai sussulti dei poeti e degli scrittori, ai primi palpiti di amore e amicizia.

Quella bambina, quella ragazza, quella donna è Susanna Tamaro, che ci offre il suo libro più intimo e coraggioso, più appassionante e misurato, più forsennato e vitale.

 Il senso delle sue opere ci è rivelato alla fine dell’ultima nel ricordo della maestra Maria, l’amica del cuore della nonna,  “che se ne andò nel marzo 2011 a cento tre anni”. E poiché aveva quasi perso la vista, stava seduta tutto il giorno, davanti ala finestra, a fissare delle ombre lontane.

“Maria, come passa il tempo? - le chiese -, le giornate sono così lunghe!”. Lei si girò, la guardò a lungo, prima di rispondere, poi sorrise. “Benedico! Benedico tutti i miei scolari, soprattutto quelli che hanno più bisogno. Neppure un volto ho dimenticato”. Spalancò le braccia verso il cielo e disse: “E poi benedico la vita! Benedico gli alberi, le primule, la bora, le tortore e i passeri, i bambini, le erbacce! Perché tutto è santo, tutto e benedetto”.  

 


di don Severino Cagnin

Versione app: 3.15.2.1 (d623a81)