News 5

Ma davvero l'acqua è bagnata? #gender

Su Facebook chi si iscrive potrà selezionare, oltre ai classici (chiamati da alcuni “stereotipi”) “maschio” e “femmina”, anche l'opzione “personalizza” che permette di scegliere altri 56 modi afferenti al “gender” per autodefinirsi...


Ma davvero l'acqua è bagnata? #gender

 

Giusto per capire verso dove stiamo andando vediamo quali scelte sta facendo facebook. «Vogliamo che i nostri utenti si sentano a loro agio con il proprio vero e autentico sé». Così Facebook ha spiegato le modifiche apportate al modo di compilare il profilo sul celebre social network negli Stati Uniti.

Chi si iscrive potrà selezionare, oltre ai classici (chiamati da alcuni “stereotipi”) “maschio” e “femmina”, anche l’opzione “personalizza” che permette di scegliere altri 56 modi afferenti al “gender” per autodefinirsi, che elenchiamo di seguito:

 

Agender

Androgyne

Androgynous

Bigender

Cis

Cisgender

Cis Female

Cis Male

Cis Man

Cis Woman

Cisgender Female

Cisgender Male

Cisgender Man

Cisgender Woman

Female to Male

FTM

Gender Fluid

Gender Nonconforming

Gender Questioning

Gender Variant

Genderqueer

Intersex

Male to Female

MTF

Neither

Neutrois

Non-binary

Other

Pangender

Trans

Trans*

Trans Female

Trans* Female

Trans Male

Trans* Male

Trans Man

Trans* Man

Trans Person

Trans* Person

Trans Woman

Trans* Woman

Transfeminine

Transgender

Transgender Female

Transgender Male

Transgender Man

Transgender Person

Transgender Woman

Transmasculine

Transsexual

Transsexual Female

Transsexual Male

Transsexual Man

Transsexual Person

Transsexual Woman

Two-Spirit

 

Siamo al relativismo più assoluto. Il problema è che una scelta assolutizzata ad oltranza diventa dittatura. Ecco... siamo alla dittatura del relativismo dove non conta più sapere cosa è bene e cosa è male. La verità in questo contesto non esiste più. É relativa e quindi non è una verità. Tra poco lo stesso relativismo sarà relativo. Finiremo così in un buco nero in cui vigerà la legge del più forte. E dalla dittatura del relativismo, svuotato oramai della sua apparente forza, passeremo alla dittatura del più forte.

Chesterton scrisse nel 1905: «Tutto sarà negato. Tutto diventerà un credo. È una posizione ragionevole negare le pietre della strada; diventerà un dogma religioso riaffermarle. È una tesi razionale quella che ci vuole tutti immersi in un sogno; sarà una forma assennata di misticismo asserire che siamo tutti svegli. Fuochi verranno attizzati per testimoniare che due più due fa quattro. Spade saranno sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate» (da G.K. Chesterton, Eretici, Lindau, Torino, 2010).

Ne vedremo delle belle... ma forse anche no, perché in questo contesto qualcuno potrà sempre dirti: "Non è vero che tu vedi!". È la realtà che è messa in discussione. Il tuo esistere verrà messo in discussione.

Possibile che dovremmo sguainare la spada per dire che l'acqua è bagnata?

Versione app: 3.13.2.0 (bdcf071)