News 5

La peregrinazione dell'urna di Don Bosco.

Per l'occasione l'Editrice Elledici e la rivista Mondo Erre hanno realizzato un inserto speciale di 16 pagine curato da Leo Gangi e pubblicato ad altissima tiratura per informare coloro che...


La peregrinazione dell'urna di Don Bosco.

del 20 settembre 2013

 

 

DON BOSCO È QUI!

Un opuscolo per l’urna che ha fatto il giro del mondo

di Leo Gangi

 

È in corso il pellegrinaggio dell’urna di don Bosco in tutte le Regioni della Congregazione Salesiana in preparazione al bicentenario, nel 2015, della nascita del Santo dei giovani. Il pellegrinaggio, partito da Valdocco (Torino) il 25 aprile 2009 e giunto in Italia per la fase conclusiva, è davvero speciale.

Per l’occasione l’Editrice Elledici e la rivista Mondo Erre hanno realizzato un inserto speciale di 16 pagine curato da Leo Gangi e pubblicato ad altissima tiratura per informare coloro che avranno occasione di rendere omaggio devozionale all’urna nel suo pellegrinaggio, che ora toccherà diverse regioni italiane.

Si tratta dell’urna che racchiude una reliquia di Don Bosco, all’interno di una statua che è una riproduzione fedele all’originale sita nel santuario di Maria Ausiliatrice: il corpo è opera dello scultore Gabriele Garbolino, i paramenti sacri di suor Anna Scaglia. Il viso è stato ottenuto dallo stesso calco effettuato da Benvenuto Cellini all’indomani della morte di Don Bosco.

Il fine di questo viaggio è unire storie, culture, modi di sentire diversi, per festeggiare insieme un compleanno importante: i duecento anni dalla nascita di Giovanni Bosco, un seme che ha dato vita a… un bosco sconfinato.

Il pellegrinaggio dell’urna è stato voluto dal Rettor Maggiore Don Pascual Chávez Villanueva, per preparare la strada alle celebrazioni del bicentenario della nascita del santo piemontese, che si svolgeranno nel 2015.

L’urna, realizzata in modo semplicissimo, è predisposta per la miglior visibilità possibile da parte di tutti. È lunga 199 cm, larga 80, alta 82. Pesa 570 Kg che sommati ai 280 Kg del carrello su cui è trasportata e ai 450 Kg della cassa su cui è appoggiata compone un peso totale di 1.300 Kg.

L’urna contiene la mano destra di Don Bosco, quella che il santo protettore dei ragazzi ha sollevato innumerevoli volte per benedire i suoi fanciulli e per pregare con loro.

La prima “fermata” è stata il Lazio. Poi, via verso la Patagonia, dove mons. Cagliero si è diretto in missione con il primo gruppo di salesiani: dal Cile, la prima tappa internazionale, all’Argentina e alla Terra del Fuoco, al Brasile e agli altri Paesi dell’America Latina, l’urna è risalita verso il Messico – dove Don Bosco è “Patrono della gioventù e dei bambini” – e il Mesoamerica, per volare in Asia, e quindi in Africa, fino al Madagascar. Ovunque, l’accoglienza è stata grande e gioiosa.

Dopo essere tornata in Europa, a maggio 2012, l’urna prosegue ora la peregrinatio in Italia.

 

Ufficio Stampa Editrice Elledici

Alessandro Mormile

ufficio stampa@elledici.org

011.95.52.162

(pagine 16, 1.00€)

 

 

Redazione

 

 

  • testo
  • adolescenti
  • giovani
  • adulti
  • insegnanti
  • studenti
  • animatori
  • educatori
  • genitori
  • catechisti
  • redazione
  • articolo
  • don bosco
  • urna di don bosco

Mucha Suerte Versione app: af564a9