News 6

A 20 studenti rifugiati la possibilità di studiare

La Pontificia Università Lateranense, in sinergia con il Viminale, accoglierà studenti titolari di protezione internazionale...


A 20 studenti rifugiati la possibilità di studiare

del 25 luglio 2016

 

 

Con un’intesa che è modello di buone prassi, l’Università Pontificia Lateranense (Pul) e il Viminale offriranno a 20 studenti la possibilità di proseguire in Italia il proprio percorso di studi, interrotto a causa dei conflitti nei Paesi di provenienza. 

 

I giovani, potranno seguire Corsi accademici finalizzati al completamento dell’iter formativo e all’integrazione nella società italiana. Il Protocollo d’intesa tra il Ministero dell’Interno e la Pontificia Università Lateranense (Pul), è volto all’inserimento in percorsi di alta formazione universitaria agli studenti provenienti da Siria, Iraq ed Eritrea.

 

A siglare l’intesa, che allunga il campo a nuove possibilità d’integrazione, sono stati ieri al Viminale il viceministro dell’Interno, Filippo Bubbico, e il Magnifico Rettore della Pul, Mons. Enrico dal Covolo il quale ha dichiarato: “La formazione proposta dall’Università aiuterà i fratelli in fuga dall’inferno di guerre e persecuzioni a riprendersi la propria vita. Con una sinergia, che è modello di buona prassi, verrà assicurata ai 20 studenti l’opportunità di seguire corsi accademici finalizzati al completamento dell’iter formativo che hanno interrotto per causa di guerra, e per favorire l’integrazione nella società italiana. Questo è un segno e io credo che rientri molto bene nei segni che Papa Francesco ci ha consegnato, e che continua a consegnarci, in questo Anno Giubilare della Misericordia”.

 

 

Ida Giangrande

http://www.puntofamiglia.net

 

 

  • testo
  • giovani
  • adulti
  • animatori
  • educatori
  • catechisti
  • studio
  • rifugiati
  • ida giangrande
  • redazione puntofamiglia
  • articolo
  • attualità
  • misericordia

Mucha Suerte Versione app: 5fe258a