Donboscoland

Una sola Ispettoria SDB da Giovani per i Giovani

Il 7 Settembre le due Ispettorie dei Salesiani di don Bosco diventeranno un'unica Ispettoria. Per l'occasione sarà presente all'Istituto San Marco di Mestre il Rettor Maggiore dei Salesiani (successore di don Bosco) don Pascual Chàvez. Abbiamo chiesto a don Omero, Segretario Ispettoriale, di spiegare a noi giovani cosa sta capitando. Ecco!


Una sola Ispettoria SDB da Giovani per i Giovani

da GxG Magazine

del 01 gennaio 2002

E’ capitato più di quarant’anni fa. Si era in troppi (parlo dei salesiani nel Veneto) e ci si pestava i piedi. Credettero cosa buona imitare le api: far sciamare dall’alveare la metà e costruirne uno nuovo. Ad uno rimase il nome di Marco, l’altro, rimasto a Verona – e non poteva essere diversamente – lo chiamarono Zeno.

Si sa che la potatura rende più rigogliosa la pianta. E fu proprio così. Addirittura si allargarono i confini del Triveneto e ci si portò in America (Bolivia, Brasile), poi in Africa (Madagascar, Ciad) e all’Est (Russia, Romania). Diventammo una… “multinazionale” del Vangelo secondo don Bosco. Ma il bello era che non andammo solo noi salesiani, ma ci vennero appresso tanti giovani volontari e poi suore, famiglie, amici…

Furono anni pieni di entusiasmo, di esperienze meravigliose. Non sto a raccontartele perché tu stesso, forse, le avrai vissute o sentite raccontare dai tuoi fratelli e sorelle maggiori.

E adesso? Beh, queste esperienze missionarie continuano ed è auspicabile che anche tu ti dia da fare per portarle avanti con lo stesso fuoco d’amore che ha acceso i cuori di tanti giovani. La prevista riunificazione delle due ispettorie venete, per quanto riguarda i salesiani, è solo una ristrutturazione interna, dovuta all’anzianità (siamo in Italia e anche noi siamo dentro nelle caselle dell’Istat), e dovuta in parte anche allo scarseggiare delle vocazioni religiose…

E così a settembre ci sarà la riunione: San Zeno lascerà il nome al “vecchio” San Marco, e sì, perché fin dal 1895, quando don Rua creò l’ispettoria veneta, fu lui ad essere il titolare e il patrono e non smise mai, neppure quando nel 1911 la sede fu portata da Mogliano a Verona.

Bada che non sarà un innesto o trapianto che dir si voglia, ma saranno riattaccati due rami di uno stesso albero le cui radici affondano nel carisma salesiano di don Bosco. Tu dell’MGS, come spero, non ti siederai alla sua ombra per riposare; invece ti rimboccherai le maniche e continuerai a collaborare e far sì che quest’albero vigoreggi sempre più. Se le sue foglie rimarranno verdi, sarà perché la freschezza gliela darai tu.

Per dare più lustro all’evento, il 6/7 settembre a Mestre ci sarà il Rettor Maggiore dei salesiani don Pascual Chàvez.  Sei invitato.

d.Omero

don Omero

  • testo
  • articolo
  • don omero 
  • educatori
  • animatori
  • giovani
  • adulti
  • sdb

Mucha Suerte Versione app: f1cd754