Donboscoland

Perché? da Giovani per i Giovani

Abbiamo intervistato alcuni giovani riguardo: qual'é la tua reazione di fronte a questa immagine? (vedi la foto di una madre di beslan); che senso ha il dolore?; Dio-dolore: esiste un legame?


Perché? da Giovani per i Giovani

da GxG Magazine

del 01 gennaio 2002

QUAL’É LA TUA REAZIONE DI FRONTE A QUESTA IMMAGINE?

( vedi la foto di una madre di Beslan)

·Un’altra volta! …La peggior cosa possibile: minare il futuro e la speranza di un paese (LICIA)

·Tristezza. La morte ti zittisce (FAUSTO)

·Brividi… Non voglio crederci! Non è ammissibile!…ed ho spento la tv, non volevo ascoltare (ANITA)

·Desolazione e rabbia. Il perdono non se lo merita chiunque (EDOARDO)

·Disperazione, morte…impotenza (VALENTINA)

CHE SENSO HA IL DOLORE?

·Dato che il dolore esiste, cerco di spiegarmelo: credo sia necessario per gustare meglio la felicità. Penso però che sarebbe meglio, sia su un piano individuale che collettivo, vivere in una specie di “purgatorio” azzerando gli eccessi di felicità e dolore. Così si eviterebbe che alcuni fossero troppo felici ed altri troppo tristi (EDOARDO)

·Nella vita dei singoli, il dolore, aiuta a crescere e maturare, mentre le stragi non hanno senso. Soffrire e piccole dosi può fare anche bene; ma non potrebbe esserci la felicità e basta?  (PAOLO)

·Lunga pausa di riflessione…non so. Dio e dolore sono parole unite, non certo opposti, ma non saprei spiegare (LICIA)

·La vita è gestita dagli opposti. Il dolore serve per farci sentire il bene, vivono di contrapposizione. …è un momento di crescita. La vita è bene, è un bene, per rendercene conto ci è stato donato anche il male (ANITA)

DIO-DOLORE: ESISTE UN LEGAME? 

·Un dubbio atroce. Dio ci ha dato un “paniere” di cose, tra cui bene e male, ed anche la libertà di gestirle (ANITA)

·Non trovo nessuna relazione, perché, per come lo intendo io Dio, Lui e gioia e serenità. Forse solo un palliativo (SAMUEL)

·Dio dovrebbe essere un’ancora di salvezza nel dolore, però quando le cose vanno male è più facile bestemmiarlo che chiedergli aiuto (EDOARDO)

·Non c’è relazione.bisogna avere una fede grande per riconoscere che la morte di una persona cara, o una strage, fa parte di un piano divino. Ma io non sopporto queste cavolate (PAOLO)

·Non credo in Dio. Il dolore esiste per la stupidità dell’uomo, il male accade senza motivo per il corso della vita o perché era destino che andasse così (VALENTINA)

Chiara Bertato, Francesca Marcon

  • testo
  • articolo
  • chiara bertato
  • francesa marcon
  • educatori
  • animatori
  • giovani
  • adulti
  • GxG magazine

Mucha Suerte Versione app: 4e9c9ca