News 2

La scelta

«Cosa fa in modo che questi ragazzi abbiano un destino così contrapposto», mi sono chiesta? Uno nei Br e uno in seminario?Chi ha incontrato? Da chi è stato affascinato Gianpietro? Chi ha incontrato? Da chi è stato affascinato Andrea?


La scelta

da Attualità

del 19 luglio 2007

Oggi voglio parlarvi di due ragazzi, di due scelte di vita.

Giampietro Simonetto ha 19 anni, vive a Cittadella, Padova. É accusato di reato a mano armata e di associazione eversiva, aggravata dalla finalità di terrorismo; secondo gli investigatori avrebbe acquistato per conto dell'organizzazione Partito Comunista Partito Militare munizioni calibro 9, si sarebbe reso disponibile ad eseguire operazioni di ricarica di altri proiettili.

Lui stesso racconta di avere iniziato come pacifista, di essersi inscritto al Partito Comunista e di esserne uscito, perchè trovava la linea di Ferrero troppo morbida.

Lo descrivono come un giovane brillante. Il funzionario della Digos che lo ha interrogato dice: 'É intelligente, è preparato'. Il preside dell'Istituto superiore dove si è appena diplomato lo ricorda come uno studente modello, che si è sempre fatto apprezzare per la serietà con cui sosteneva il ruolo di rappresentante degli studenti, sempre preoccupato che le cose fossero fatte al meglio. Ma allora perchè un giovane di 19 anni si fa reclutare dalla BR? Perchè vede nella lotta armata l'unica soluzione per costruire un mondo migliore?

In questi giorni c'è un altro dicianovenne che ha fatto una scelta controcorrente; è il primogenito di alcuni amici. Si chiama Andrea, vive nell'Interland Milanese, e come Gianpietro si è appena diplomato brillantemente. Il paragone mi è venuto spontaneo. Anche Andrea è un bel ragazzo, intelligente, ha molti amici, ama lo sport, scia, fa arrampicata sportiva, ha superato il test per entrare alla facoltà di ingegneria, ma contrariamente a ciò che tutti pensavano per il suo futuro, ha fatto una scelta di vita importante e controcorrente: entrerà in Seminario. Dovreste vederlo come è felice.

«Cosa fa in modo che questi ragazzi abbiano un destino così contrapposto», mi sono chiesta? Uno nei Br e uno in seminario?

Chi ha incontrato? Da chi è stato affascinato Gianpietro? Chi ha incontrato? Da chi è stato affascinato Andrea?

Perchè a 19 anni si segue qualcuno che ti affascina. Sono ragazzi intelligenti, ai quali la Playstation e la sera al Bar non bastava, ragazzi che non si sono lasciati narcotizzare il cervello dal Grande Fratello, ragazzi che vogliono di più, che cercano risposte alle loro domande… menomale!

Abbiamo bisogno di giovani così, capaci di sognare in grande, di fare progetti, di guardare il futuro, di volerlo migliore.

Ma chi sono i Maestri di questi giovani? Chi sono gli adulti che hanno seguito?

Perchè Andrea ha incontrato persone che gli hanno testimoniato che la Fede non è puro intelletualismo, ma un'esperienza, facendovi innamorare di Cristo, fino a decidere di dedicarli tutta la Vita?

Chi ha incontrato Gianpietro? Cosa gli ha testimoniato per convincerlo a ipotecare la sua vita in un progetto che lo ha portato, per ora, dritto in carcere?

Abbiamo una responsabilità educativa nei confronti di questi giovani, di tutti, ma di questi, di cui conosciamo il volto in modo particolare. Non possiamo esimerci dal giudicare la storia, dal dire ai nostri ragazzi che la via della violenza è già stata seguita e che non ha portato nessuna felicità; nessuna rivoluzione è più importante della vita di un solo uomo. Si può dare la vita per quella di un altro uomo, ma uccidere un solo uomo sperando che questo cambi la vita di molti, è pura Utopia.

Spero che Gianpietro incontri qualcuno capace di aprirgli gli occhi, e di spalancargli il cuore.

Nerella Buggio

Mucha Suerte Versione app: f1cd754