Famiglia

Il Ministro Bonetti risponde alla priora

Botta e risposta amichevole tra il ministro della famiglia Elena Bonetti e suor Maria Rosa Bernardinis: accompagnare famiglie e minori in difficoltà


Botta e risposta amichevole tra il ministro della famiglia Elena Bonetti e suor Maria Rosa Bernardinis: accompagnare famiglie e minori in difficoltà

“Accolgo il suo appello con serietà e sollecitudine, grata per l’attenzione riservata ai temi del Ministero a me affidato”. Con queste parole si apre la lettera con la quale il Ministro per le pari opportunità e la famiglia Elena Bonetti, ha risposto – via email – alla Priora del Monastero Santa Rita da Cascia, Suor Maria Rosa Bernardinis, che lo scorso 18 giugno, si era rivolta al Ministro con una nota che aveva messo in luce la necessità di una maggiore attenzione alle famiglie con fragilità psichiche e socio-economiche, in riferimento alla terribile strage di Ardea, sollecitando dunque una ampia più sensibilità generale per scongiurare l’isolamento, condizione non umana, specialmente dopo il lungo anno di lockdown a cui siamo stati tutti sottoposti.

Nella Lettera, la ministra Bonetti spiega:

“Concordo con quanto lei afferma che ‘solo l’amore può dare vita a nuovi rapporti, anche nelle crisi, e portarci fiducia e speranza’. La sfida, oggi, è accompagnare la nostra comunità ad una dimensione di reciprocità di cura e di responsabilità, in cui ciascuno, a partire dalle Istituzioni, possa sentirsi sostenuto e chiamato a far la propria parte per il bene comune. Anche i momenti bui come quello che abbiamo vissuto in questi mesi possono, in tale ottica, rivelarsi un’opportunità per costruire relazioni di giustizia, pienamente umane”.

E poi ancora: “Nell’assicurarle il massimo impegno e la disponibilità a lavorare in questa comune direzione – ha concluso il Ministro – affido il mio lavoro alla preghiera sua e della sua comunità religiosa, così vicine alla testimonianza di Santa Rita, sperando possa giungere l’occasione assai gradita di un futuro incontro”.

La Priora è rimasta sorpresa e grata per l’attenzione che il Ministro le ha riservato e per aver accolto il suo appello e – a sua volta – ha replicato così: 

“Sono tante le richieste di preghiere per la famiglia che ci giungono. Prego insieme alla comunità perché lei possa scegliere sempre ‘il bene’, per il bene di tutta la società civile, che è chiamata a servire. Santa Rita ci darà una mano per aiutarla nel suo discernimento. Sarò ben lieta di accoglierla qui a Cascia”.


di Lucandrea Massaro

tratto da aleteia.org

Mucha Suerte Versione app: ab9fce4