News 5

Giuseppe Nibali è il vincitore del premio di poesia "Le stanze del tempo"

Giuseppe Nibali, giovane ex-allievo del Liceo Salesiano classico e scientifico "Don Bosco" di Catania, è il vincitore del premio di poesia "Le stanze del tempo" e vedrà pubblicata la sua opera presso l'editore “Affinità elettive” di Jesi


Giuseppe Nibali è il vincitore del premio di poesia "Le stanze del tempo"

 

del 14 maggio 2013

 

Giuseppe Nibali, giovane ex-allievo del Liceo Salesiano classico e scientifico "Don Bosco" di Catania, è il vincitore del premio di poesia "Le stanze del tempo".

La Fondazione Claudi ha istituito nel mese di novembre scorso il Premio nazionale di poesia “Le stanze del tempo”, aperto a opere inedite di giovani poeti (sotto i 30 anni). Il premio intende ricordare e valorizzare la figura del poeta Claudio Claudi, alla cui memoria (insieme a quella della madre, la pittrice Anna Claudi) è intitolata la Fondazione. Per partecipare al Bando si doveva inviare una raccolta di minimo 30 e massimo 40 testi oppure un’opera che non superasse i 1000 versi nel suo complesso, mai pubblicati in volume. La giuria è composta da Davide Rondoni, Gianfranco Lauretano, Franca Falcinelli e Isabella Leardini. È risultato vincitore Giuseppe Nibali, che vedrà pubblicata la sua opera presso l’editore “Affinità elettive” di Jesi. La cerimonia di premiazione si è tenuta il 1° maggio 2013 nel Teatro Feronia di San Severino Marche, con inizio alle ore 21,15, con gli interventi del poeta Davide Rondoni e del Presidente della Fondazione Claudi il prof. Massimo Ciambotti. La serata si è conclusa con il recital “Ordine del giorno” con Peppe Servillo.

Giuseppe Nibali è nato a Catania il 15/07/1991. Ex-Allievo del Liceo Classico "Don Bosco", di cui è stato anche rappresentante d'Istituto. Frequenta il terzo anno di Lettere moderne all'Università Alma Mater Studiorum di Bologna, dove collabora con il Centro di poesia contemporanea. Fa parte anche dell'associazione di poeti "ComPari" che promuove letture di poesie nel territorio bolognese. Ha collaborato con numerosi giornali e riviste tra cui: "La Sicilia", "Il Mercatino", "Avviso ai Naviganti". Ed è ideatore e co-conduttore del programma radiofonico "Spes News" in onda su "Radio voce della speranza". Il premio di poesia "Le stanze del tempo" gli permetterà di pubblicare la sua opera prima: "Come dio su tre croci" con l'editrice marchigiana "Affinità elettive".

 

Di seguito sono riportate due poesie scritte da Giuseppe.

1.

Non di te, mai di te

crocefisso che squadri

noi penosi dietro ai muri

tutti sporchi di pensieri

senza spalle dove appendere

quelle voci, quel colore

di gesso.

 

Siamo noi adesso

a chiodarci i polsi

alle croci – noi ladroni

con la noia domenicale

che copre la televisione

spegne l’urlo al Golgota

e non vogliamo deposizioni.

 

2.

Brucia gli occhi

questo esplodere

l'erosione che a notte

richiama ai sudari

gli altari freddi come balconi

e la tua libertà che aspetta

che aperta ancora trema

 

Tuo un giorno d’isola pura

Che stringerai ai rosari

- sicura - nel vestito della domenica

Due labbra serrate, neanche una bestemmia.

 

Marco Pappalardo

 

  • testo
  • articolo
  • adolescenti
  • giovani
  • adulti
  • insegnanti
  • studenti
  • marco pappalardo
  • poesia
  • giuseppe nibali
  • catania
  • salesianità
  • stanze del tempo
  • fondazione claudi
  • premio

Mucha Suerte Versione app: f1cd754