News 2

FESTA DEI GIOVANI WORKSHOP 2007 - Gli Artisti

Una presentazione degli artisti del Workshop 2007: Cristiana Berlincioni - Enzo Gagliardi - GG Cotichella e gli Artisti Terrestri - Nehemiah H. Brown - Simona Atzori & Paolo Londi - Matteo Destro - Carlo Presotto - Roberto Bassetti & Fabio Chirico - Donè Delfina - Pamela Ceccarelli - Andrea Armellin.


FESTA DEI GIOVANI WORKSHOP 2007 - Gli Artisti

da Feste dei Giovani

del 04 dicembre 2006

 

Dai Vita

all'Artista

che c'è in te!

 

GLI ARTISTI

 

1.       CRISTIANA BERLINCIONI -  Danza Jazz [20]

Nata a Firenze il 12 Marzo 1973, frequenta i corsi di Danza Classica presso la scuola Collins di Firenze e danza modern-jazz presso il Florence Dance Center di Firenze. Studia con Maestri di fama internazionale come: D. Tinazzi, G. Lorigett, M. Mattox, B. Goodson, F. Monteverde, M. Stone, P. King.

Partecipa a vari spettacoli tra cui: Trenta ore per la vita (1995) a Firenze, Danza Primavera organizzata da Vittoria Ottolenghi (1998), Florence Dance Festival (1997), Rassegna di Hip Hop organizzata da Vittoria Ottolenghi (1998), Spettacoli con la Ballet Akademienî Stoccolma (1999), Supercongresso al Palaghiaccio di Marino (2002) con oltre 10.000 giovani, Insieme per l’Europa (2004) alla presenza dei principali esponenti politi d’Europa.

É membro del corpo di ballo di alcune trasmissioni televisive come: Zapping (TMC) e Kupidando (Toscana TV). Riceve il primo premio al Concorso Coreografico Citta di Fano nel 1995 e il terzo premio al Concorso Coreografico svoltosi durante il Florence Dance Festival nel 1997. Dal 1996 È assistente di Rosanna Brocanello presso il Florence Dance Center di Marga Nativo. Dal 1997 È insegnante di Modern-jazz presso il Florence Dance Center e presso il Laboratorio Accademico Danza di Montecatini Terme diretto da Antonella Lombardo.

 

Per la prima volta alla Festa dei Giovani.

 

2.       ENZO GAGLIARDI - Scenografia [12]

Diplomato all’Accademia di Belle Arti di Napoli, firma le scenografie del serial di Rai Uno 'Joe e suo nonno', regia G. De Simone, del video di Edoardo Bennato 'Tu chi sei' e dello spettacolo musicale 'Prime Pagine', la “Coperta del mondo” e “Il canto della terra” per l’apertura di Asian Game in Corea con il Genverde International Multi Artistic Performing Group.

É stato scenografo del programma TV 'Mondo del 2000 Mondo d’Unità - Mondovisione Rai Uno' con la regia di Marco Aleotti. Del Genfest 2000 allo Stadio Flaminio in Roma, per la GMG, dello spettacolo teatrale 'Lasciare l’armadio entro le ore 12', con la regia di Gaetano Liguori. Del film “Don Giustino, una vita per le vocazioni” con la Regia di Fernando Muraca

E stato scenografo per l’allestimento a Piazza del Plebiscito a Napoli del Gioco “Alla ricerca di Alice” e del lavoro teatrale “Le maschere” regia  Monetta al Museo Archeologico di Calatia.

Cura la realizzazione del 'Sogno di una notte di mezza estate' per la regia di Duccio Camerini. É stato aiuto scenografo di G. Girosi per 'Dedicato a Maria' di R. De Simone. Affianca Aldo De Lorenzo negli spettacoli 'Manola' regia di Castellitto, 'Gilda mignonette' di A. Pugliese, 'Bentornata passerella' regia M. Parodi, 'Natale a casa Cupiello' regia di Carlo Giuffré, 'Non è vero ma ci credo'regia G. Rizzo, “Caruso, la storia di un mito” regia di Filippo Crivelli, e negli spettacoli: 'Cantando sotto la pioggia', 'Brachetti in Technicolor', 'Le Notti di Cabiria', 'Sette spose per sette fratelli', 'Grease', 'Hello, Dolly!' e 'A qualcuno piace caldo' per la regia di Saverio Marconi. E Footloose per la regia di Cristofer.   

Affianca Anna Maria Morelli nella 'Cavalleria rusticana' e 'Filumena Marturano' con Carla Fracci, entrambi con la regia di Beppe Menegatti.

É stato periodicamente impegnato come docente delle Cattedre di Scenografia e Scenotecnica presso le Accademie di Venezia e Carrara.

 

 

Per la seconda volta alla Festa dei Giovani.

 

3.       GG COTICHELLA e gli ARTISTI TERRESTRI -  Animazione e intrattenimento da palco [20]

Alto e buffo, si muove come un grillo quando tocca a lui. Che si tratti di animare o parlare di argomenti seri poco importa: lui si dimena, canta, fà battute a raffica, si blocca e usa il silenzio come uno strumento musicale pur di conquistare e far arrivare i messaggi dritti al cuore delle persone.

Nato e cresciuto in una delle periferie di Torino, a suo tempo più malfamate, formatosi alla scuola degli oratori diocesani e salesiani, Gigi Cotichella è, da molto tempo, un 'educanimatore'.

Trentadue anni, sposato, teologo ed educatore, animatore con mille e più esperienze, attualmente lavora a Torino, dove con Ferrero Laura e Massimo Mosso (…insieme li chiamano la “triade”) ha aperto una cooperativa dal nome AnimaGiovane che si occupa di progetti educativi, formazione per animatori e genitori, progetti nelle scuole, animazioni e… di tutto quello che amano i giovani.

Lavora nel teatro per ragazzi scrivendo testi e musiche di musical insieme ai suoi compagni di avventura (ultime produzioni: “Spacca sto specchio” e “Un palco per tutti”).

Da anni collabora con l’ELLEDICI in particolare occupandosi della “Buona Notizia” di MondoErre e dei lavori per i sussidi estivi dove spiccano le sue canzoni di animazione, una fra tutte VAI AVANTI con il mitico passo stella che l’anno scorso ha girato in tournee  tutta l’Italia.

Dai palchi offerti dalla strada fino ai palazzetti dello sport, ogni luogo è adatto per lui.

Recentemente è stato protagonista di 'In my Hearth', il raduno nazionale dell'Azione Cattolica Italiana a Loreto, durante il quale ha collaborato ai programmi Rai e Sat 2000, animando ben 100.000 persone.

Ha partecipato anche moltissimi eventi importanti, tra i quali ricordiamo nel 2003 e 2004 a Jubilmusic - International Festival of Christian Music di San Remo e alle edizioni del 2004 e nel 2005 di Holymusic. 

Importante anche la sua partecipazione all’evento, in diretta televisiva, Italyani alla GMG 2005 di Colonia con 60.000 giovani, al fianco di Paola Saluzzi.

Per la seconda volta alla Festa dei Giovani

 

4.       NEHEMIAH H. BROWN – Gospel [30]

Nato a Charlotteville VA (U.S.A). Cantante, pianista, compositore, arrangiatore, direttore, insegnante di canto e tecnica vocale.

È cresciuto nella chiesa di su padre, Holy Temple Church of God in Christ dove ha ricevuto il training sia spirituale che musicale. Ha Cantato il suo primo solo all'età di sei anni. A undici anni ha iniziato lo studio del pianoforte con Victoria Perkins, ha diretto il suo primo coro gospel a quindici anni e poi ha partecipato a numerosi programmi radiofonici e televisivi negli Stati Uniti.

Ha studiato teoria della musica alla University of Virginia; tecnica vocale Afro-Americana nella Università del Massachussets con il Dott. Horace Boyer (Cattedra in Composizione ed Etnomusicologia ), ed inoltre pianoforte e voce con Martin Grusin a San Diego, Ca U.S.A, dove ha avuto grande successo con il suo programma radiofonico 'The God Is Alive Show'. Ha completato nell'estate 2003 i suoi studi in Lingua e Letteratura italiana all'Università di Firenze e alla San Francisco State University. Ha partecipato a numerosi concerti in Europa e negli Stati Uniti con Walter ed Edwin Hawkins, Andrae Crouch, Shirley Caesar e Ron Kenoly; si è esibito al Festival di Porto, in Portogallo, con il gruppo The Florence Gospel Choir. Ha tenuto e tiene molti seminari negli Stati Uniti, in Italia e in Germania sulla musica Afro-Americana in particolar modo sul Gospel. Ha fondato gruppi come i Dimensions of Gospel (Virginia), The Black Voices (University of Virginia), Genesis allo Smith College (Northampton,Mass.); The New Voices of Joy, The Children's Gospel Choir of Florence e The Stars of Hope a Firenze. Sempre a Firenze ha fondato la prima scuola di musica e cultura Afro-Americana 'The Florence Gospel Choir School' della quale fa parte il gruppo The Florence Gospel Choir ed il nuovo gruppo The Gospel Tree.

Ha partecipato a numerosi eventi e spettacoli in tutta Italia, Germania e Svizzera esibendosi nei teatri e nelle maggiori chiese con i suoi gruppi, riscuotendo grande successo di pubblico e di critica. Da citare fra i molti il concerto per il Capodanno 2000 a Firenze, il concerto per la pace 2003 in piazza della Repubblica e al Saschall a Firenze, l'esibizione nella Sala Nervi del Vaticano e allo stadio Olimpico di Roma alla presenza di Papa Giovanni Paolo II.

Con questo Coro ha pubblicato il CD 'Praise Him'. E' impegnato nella realizzazione di vari spettacoli musicali e teatrali come 'The Long Road To Freedom', 'It's A Possible Dream' 'Bills Paid' rappresentati a Firenze. Nel Novembre 2003 la realizzazione di un CD con Joyful Gospel Ensemble di Livorno.

Attraverso i suoi progetti, le sue molte collaborazioni ed iniziative nel campo artistico sia negli Stati Uniti che in Europa, grazie al suo lavoro come insegnante alla International School of Florence e nella Scuola Pubblica italiana, il maestro Nehemiah H. brown continua a portare il messaggio autentico del Gospel.

 

Per la prima volta alla Festa dei Giovani.

 

5.       SIMONA ATZORI & PAOLO LONDI – Danza [20]

 

Simona Atzori, nata a Milano nel 1974, si è avvicinata alla pittura all'età di quattro anni come autodidatta e all’età di sei inizia a seguire corsi di danza classica. Nel gennaio 1983 Simona supera brillantemente gli esami di ammissione all'Associazione dei Pittori che Dipingono con la Bocca e con il Piede (V.D.M.F.K. )

Partecipa alla mostra internazionale della V.D.M.F.K. a Roma, Palazzo Ruspoli, nel marzo 1992. Dona a Papa Giovanni Paolo II il ritratto del Santo Padre durante un'udienza privata in Vaticano.

É del 1996 la decisione di dedicarsi completamente all'arte: nell'autunno si iscrive alla facoltà di Visual Arts presso la 'University of Western Ontario' in Canada dove si laurea con Honour nel 2001.

Alla sua brillante carriera di pittrice si aggiungono numerosi successi nel campo della danza che permettono a Simona di portare avanti le sue due grandi passioni: La pittura e La danza.

É stata Ambasciatrice per la Danza nel Grande Giubileo del 2000 portando per la prima volta nella storia la Danza in Chiesa con una coreografia che è stata inserita nella Grande Enciclopedia Multimediale del Vaticano. É riuscita anche a portare la pittura sul palco al Festival delle Abilità Differenti di Carpi dove ha riscosso grande successo con la coreografia “Legami”. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali, fra i quali il Premio Michelangelo per l’Arte e in particolare per la danza nel 2000, il premio della critica al concorso per coreografi di Hannover e in occasione dell’Holland Dance Festival.

Testimonia del Pescara Dance Festival, nell’edizione 2003 del Pescara Dance Festival ha avuto il grande onore di danzare, in una coreografia di Paolo Londi, con Marco Pierin, grande etoile della danza classica. Un premio dell’arte ha preso il suo nome e nell’edizione 2002 del Pescara Dance Festival, Simona ha avuto l’onore di donare il premio “Atzori” a Luciana Svignano, a Micha Van Hoecke nel 2003, a Caroline Carlson nel 2004 e a Vladimir Vasiliev nel 2005.

Simona ha danzato la parte di “Colomba” nella versione moderna del Requiem di Mozart “Rockquem” al Teatro di Bolzano, al Festival di Szeged in Ungheria e al Festival di Bergen in Norvegia.

Nell’aprile del 2005, Simona ha partecipato alla mostra Internazionale dell’Associazione dei pittori che dipingono con la bocca e con i piedi, a Shangai in Cina.

Il 19 ottobre 2005 è uscito il libro di Candido Cannavò, “E li chiamano Disabili”, all’interno del quale è raccontata anche la storia di Simona e la sua immagine che danza è la copertina del libro.

Un momento di grande emozione è stata la partecipazione alla cerimonia di apertura delle Paralimpiadi di Torino 2006, che l’hanno vista protagonista di in due momenti di danza.

Tra marzo e aprile 2006, Simona ha partecipato a due puntate della trasmissione “Amore” di Raffaella Carrà, danzando coreografie di Franco Miseria.

L’8 aprile 2006 Simona è stata ospite al Gala della Settimana Internazionale della Danza, con una coreografia di Paolo Londi e con una mostra presso la Galleria Arte Moderna di Spoleto.

Attualmente è impegnata in numerosi appuntamenti mondiali anche con mostre personali e collettive che l’hanno vista protagonista raccogliendo consensi da parte di stampa e pubblico.

 

Per la prima volta alla Festa dei Giovani.

 

 

Paolo Londi,  nasce a Roma nel 1964. Muove i suoi primi passi nel mondo artistico nella scuola Mondial Dance di Roma ma ben presto si trasferisce a Bruxelles, Rudra Bejart, dove studia con i più noti maestri del centro: J. Donn, M. Bejart, P. Schaufuss.

Dopo due anni di studio tenta l’avventura americana che lo porta a danzare con David Bowie a Honk-Hong e con Apollonia a Boston.

Negli stessi anni inizia corsi di studio presso il Boston Ballet dove ha come coreografo più importante W. Forsythe e Ken Stowel, fino a quando non decide di seguire Lindsey Kemp, già conosciuto in Italia, sposando quello che è il Teatro Danza, lontano però dalla concezione Bauschiana Si accosta a quello che è il teatro classico collaborando e coreografando opere per il teatro, trovando grande appoggio nel regista d’avanguardia Alberto Macchi.

 Per un anno è Direttore Artistico del Teatro di Villa Lazzaroni dove mette in scena quattro spettacoli tutti dedicati ai bambini, raggiungendo le 500 repliche annuali.

Dal 1991 a tutt’oggi è Direttore Artistico e Fondatore del Tan National Ballet con il quale firma tutte le sue coreografie.

Vincitore e finalista di vari concorsi coreografici (Torino, Genzano, Biarrits, Hannover, Siderno) è considerato negli anni 1996 e 1997 tra i cinque migliori giovani Coreografi europei riuscendo ad ottenere produzioni a Stoccolma (Svezia) e Copenaghen (Danimarca).

Nell’anno 2000, in collaborazione con il coreografo Fabio Gallo, porta per la prima volta nella storia, la Danza in Chiesa.

Prende parte come ospite al Primo Festival Mondiale di Danze Sacre e poi coreografa, sempre in collaborazione con Fabio Gallo, danze per la Basilica di Santa Maria degli Angeli, con l’appoggio di Mons. Renzo Giuliano e del Papa stesso. In tale occasione coreografa Simona Atzori, Premio Michelangelo per l’arte 2000.

Con la stessa Simona programma, nel 2001, tournèe in Italia ed all’estero. Alla fine del 2001 si trasferisce con la compagnia in Abruzzo dove, in collaborazione con la Provincia di Pescara, istituisce un premio ed un Festival prestigioso: il “Pescara Dance Festival”.

Fonda sempre a Pescara, con Eleonora Coccagna e Americo Di Francesco, il Balletto D’Abruzzo.

 

 

Per la prima volta alla Festa dei Giovani.

 

 

6.       MATTEO DESTRO -  Recitazione  [7]

Si è formato all’Ecole Internationale de Thèatre Jacques Lecoq di Parigi e all’Università di Padova. Ha seguito un percorso di ricerca sul proprio clown con Giovanni Fusetti. Studia  Analisi del Movimento con Norman Taylor.

Ha giocato come clown per la compagnia Lo Sgamberetto. Ha fatto parte della Compagnie du Souffleurs (Parigi),  Los Mimosos (Paesi Baschi) e  Teatro Punto de Madrid.  Tra le varie collaborazioni: con il gruppo musicale Sicuteria in Prinsipio nello spettacolo Tubi  e con l’Università di Belle Arti di Bilbao.

Collabora dal 2001 con Kiklos-Scuola internazionale di Creazione Teatrale. Nel 2004 assieme ad Alay Arzelus Makazaga fonda Larven-ricerca e creazione teatrale.

Anima laboratori di mimo, maschera, clown, tragedia e movimento per compagnie teatrali, associazioni e scuole di teatro in italia e all’estero. Conduce inoltre corsi e seminari sulla creatività e sullo sviluppo personale attraverso il teatro. Nel 2005 all’attività di formatore e regista ha affiancato quella di attore con la compagnia francese Chiendent-Thèatre.

A Padova, nella città dove vive, sta conducendo una ricerca sull'Ingenuità attraverso la maschera.

Per la quinta volta alla Festa dei Giovani.

 

 

7.       CARLO PRESOTTO - Teatro Corale [40]

Se vi perdete in una città straniera, magari a Tokyo dove le strade non hanno nome, potete contare su di lui per orientarvi. Probabilmente questo è dovuto alle origini veneziane, alla passione per i labirinti, ed alla sua incoscienza. Porta ancora su di sé le tracce di anni di teatro di strada, di incontri con i palcoscenici sperduti nei più improbabili paesini. La regina di Danimarca è andata a stringergli la mano alla fine dello spettacolo qualche anno fa, ed una importante giornalista dell'espresso l'ha stroncato per la sua interpretazione del pescatore dopo un giro per i porti del Mediterraneo. Dopo avere lavorato gratis per pagare i debiti del suo primo video, ha passato del tempo a Fabrica a giocare con la telecamera, per poi spegnerla durante un'intervista a Sarajevo. I giorni di lezione, quando prende il vaporetto per la Giudecca, si sente a casa.

Nasce a Venezia il 14 luglio 1961. Attore, regista e drammaturgo, dal 1982 fa parte del teatro stabile di innovazione La Piccionaia-I Carrara di Vicenza compiendo l’apprendistato sull’uso della maschera tradizionale, seguendo le tournee della compagnia in tutto il mondo e realizzando con Titino Carrara numerosi allestimenti.

Conduce negli anni una ricerca sulle istanze narrative nella drammaturgia contemporanea, dal folclore tradizionale alle interazioni con i nuovi linguaggi, dalle leggende contemporanee al teleracconto. Dedica gran parte del proprio lavoro alla delicata relazione tra mondo dell’infanzia e mondo adulto, attraverso spettacoli, progetti ed una intensa attività di formazione, che lo vede dal 1984 alla direzione prima del Centro di Formazione Teatrale, poi del settore Formazione e Progetti della Piccionaia. Dal 1991 collabora con Giacomo Verde ad una serie di progetti di teleracconto.

Dopo la partecipazione al progetto “I porti del mediterraneo” nel 1996 con la regia di Marco Baliani, sviluppa una poetica di intersezione tra narrazione, video e lavoro d’attore. Svolge una diffusa attività di formazione in collaborazione con enti pubblici e privati.

É docente di Psicologia Sperimentale. Animazione e Teatro ragazzi presso l’Università di Venezia.

 

Per la prima volta alla Festa dei Giovani.

 

8.       ROBERTO BASSETTI & FABIO CHIRICO -  Stompmots: laboratorio musicale di suono e ritmo [20]

   

Roberto Bassetti (classe 1970, Novara) pianista, compositore e arrangiatore.

Studia e sperimenta nuove tecniche di animazione musicale come strumento di comunicazione e socializzazione a tutti i livelli.

Tra le numerose collaborazioni: New Art Ensamble, Beppe Dettori, David Ekerot, Ivan Cattaneo, Will K, Dolcelete, Free Gospel Band, Gatto Panceri.

Ha realizzato più di 100 canzoni per le Estate Ragazzi, i Grest…: 10 i Cd pubblicati. Si è dedicato altresì alla produzione di materiale didattico e alla formazione di giovani animatori di centri giovanili.

Nel 2005 in collaborazione con il regista Roberto Lombardi produce e realizza il musical 'Col Signore me la vedo io, Neh!', raccogliendo pi√π di 60 giovani artisti e talenti dell'area novarese.

Prende possesso del diploma di “Animatore di percorsi formativi di gruppo con funzioni di coordinamento” presso la cooperativa di sociale di animazione “Vedogiovane” di Borgomanero (TO), frequentando nell’anno 97/98 il relativo corso di 800 ore approvato dalla CEE, applicando la propria esperienza musicale all’area sociale con minori a rischio e portatori di handicap.

 

 

Per la prima volta alla Festa dei Giovani.

 

 

Fabio Chirico (classe 1973, Novara) batterista, meccanico del suono, produttore.

Dal 1991 inizia a suonare professionalmente in diverse formazioni pop rock e funk, del nord Italia. Con la Band tributo ai Blues Brothers partecipano come unici rappresentanti italiani al festival “Le Perl Noel Noir” in Francia.

Nel ’98 scrive e produce il progetto “Dilà”, genere pop contaminato da acid jazz e jungle. Nel ‘99 insieme a Pietro pizzi fonda il Centro Espressione Musica, società di servizi per la musica: studio di registrazione, produzioni musicali, corsi di musica, sale prova: sviluppa e promuove numerose iniziative per la musica giovane a Novara ed interland.

Con il C.E.M., dal ’99 ad oggi hanno organzzato, prodotto e promosso tantissimi eventi, produzioni e progetti (vedi www.centroespressionemusica.com).

Scrive e firma con Andrea Mingardi il brano “Io amo James Brown”. Partecipa alla realizzazione di spot  televisivi “Fiat Idea 2006”. Nel 2005 con Pietro Pizzi e Roberto Bassetti scrivono e producono brani Lounge per documentari TV.

Tra gli altri ha collaborato e collabora con: Pietro Pizzi, Roberto Bassetti, Alessio Bertallot, Steve Lucato, Silvio Verdi, Wally Allifranchini, Marco Bianchi, Gianni Guido, Giorgio Secco, Carmeno Isgrò, Gatto Panceri, Andrea Mingardi, Aida Cooper, Beppe Dettori e molti altri…

Altre referenze: CD LIVE RAI2 con Gatto Panceri 2006, VIDEOCLIP Gatto Panceri “É solo musica” 2006, FIAT IDEA 'Spot televisivo' 2006, VODAFONE 'Natale 2005', RAI UNO 'Guarda che l'una', RETE 4  'Sembra ieri', TMC 2   'Roxy Bar'.

 

 

 

Per la prima volta alla Festa dei Giovani.

 

9.       DONÈ DELFINA - Musica Strumentale  [12]

Diplomatasi nel 1989 in Clarinetto presso il Conservatorio “C. Pollini” di Padova con il massimo dei voti, ottiene lo stesso anno il premio “I Giovani nell’Arte” per la categoria dei fiati. Ha frequentato corsi di perfezionamento internazionali con maestri quali W. Boeykens e C. Scarponi. Ha collaborato con il teatro “La Fenice” di Venezia per rassegne musicali su Luigi Nono e con l’Associazione “Asolo Musica” per lezioni-concerti.

Ha seguito corsi di direzione di banda con il maestro J. Conjaerts e corsi della didattica della musica presso l’Associazione S.I.M.E.O.S. di Verona. Attualmente si dedica all’attività didattica presso scuole musicali popolari quali quelle delle bande musicali.

Per la prima volta alla Festa dei Giovani.

 

 

     

La passione per il trucco è nata insieme a lei. Ha cominciato a truccare nel teatrino del suo piccolo paese e da allora è stato un crescendo. Autodidatta, si è dedicata a questa arte praticando il Face Painting e Body Painting; la grande esperienza accumulata, lo studio delle maschere, delle tecniche e dei prodotti l’hanno portata a tenere corsi di formazione per chiunque abbia passione o curiosità per il mondo del trucco. Con poche mosse realizza maschere d’effetto.

Recentemente ha tenuto: un Corso Base Truccabimbi ed accenni al Body Painting presso Associazione Le Matrioska di Modena (settembre 2005); Corso Base Truccabimbi ed accenni al Body Painting presso Sala de La Cavazzona, Bologna (Novembre 2005); Corso Avanzato di Face Painting e Body Painting presso Associazione Le Matrioska (Novembre 2005). Solitamente il corso prevede: presentazione dei prodotti e corretto utilizzo; tecniche di base: trucco con spugnetta o pennelli. Ogni lezione ha un argomento di base e, unendo la teoria alla pratica, gli allievi terminano la lezione realizzando la loro opera.

Per la seconda volta alla Festa dei Giovani.

 

Per la prima volta alla Festa dei Giovani.

 

     

Ha 32 anni, e abito a Colle Umberto (TV). Per farti un’idea delle fotografie che scatto e di alcune mie attività puoi visitare il sito www.lievito.net che riflette però solo il mio operato fotografico più recente. Mi occupo di fotografia da sempre, fin da quando piccolino ho vinto ad un locale concorso di disegno una piccola macchina fotografica. Da lì in poi non mi son più fermato, consumando chilometri di pellicola su vari tipi di macchine fotografiche. Per approdare infine al digitale.

Per quel che riguarda la competenza fotografica, posso dirti che mi sono laureato in Storia e Tecnica della fotografia a Udine nel 2002, con una tesi su “Fotografia e Tempo”. Da allora la passione ha corso parallela alle esperienze lavorative, che mi hanno portato ad occuparmi di fotografia in vari e diversi campi: dalla fotografia aziendale (cataloghi e foto specialistiche) alla fotografia di spettacolo (recentemente sono stato fotografo ufficiale per lo spettacolo di Joaquin Cortes al Teatro La Fenice di Venezia, maggio 2006), al fotogiornalismo, dalla fotografia di ritratto a quella di ricerca personale.

Sono fotografo professionista dal 2004, iscritto all’Associazione Nazionale Fotografi Professionisti.

Per quel che riguarda invece l’attività didattica da molti anni tengo corsi di fotografia a vario livello e con enti diversi con una ricca serie di corsi: dal base all’avanzato, dal workshop di ritratto alla macrofotografia, dalla fotografia urbana a quella naturalistica. Ho collaborato con amministrazioni comunali per dei mini-corsi di fotografia nel periodo estivo per ragazzi delle scuole medie. Mi sono occupato di fotografia applicata all’animazione digitale 3D, di Fotoritocco professionale e di Montaggio video digitale.

Mi occupo inoltre di ideazione grafica, redazione e impaginazione di varie pubblicazioni… Mi sono occupato anche di montaggio video digitale a Milano per varie emittenti e ditte (Italia Uno, Rumblefish, Target, Studioselva…) per circa un paio d’anni.  

Condizioni di partecipazione al workshop. Per partecipare è indispensabile una macchina fotografica, meglio se reflex o digitale, della quale è richiesta la padronanza . É auspicabile inoltre un forte e prolungato interesse per la fotografia o l’immagine in generale. I partecipanti devono portare la macchina fotografica funzionante (occhio alle batterie, dotarsi di pellicola se non si ha una digitale).  

 

 

        11.  ANDREA ARMELLIN- FOTOGRAFIA [10] 

Il Workshop verrà attivato solo se si raggiungeranno i 10 iscritti previsti.

 

     10.   PAMELA CECCARELLI - Face Painting [12]

 

 

Lo definiscono un 'animale da palcoscenico', uno che sa comunicare fino alle ossa, ma a lui piace dire di sé che è 'uno che cerca di creare relazioni sempre, dal palco come in strada… perché quando si crea una relazione si assiste ad un piccolo miracolo: tutto sembra possibile, perché scopriamo che non siamo più soli'.

Staff FdG 2007

Mucha Suerte Versione app: 4e9c9ca