Donboscoland

Dal Messaggio ai giovani di don Juan Vecchi da Giovani per i Giovani

Abbiamo pensato di inserire un po' di materiale per approfondire la Spiritualità Giovanile Salesiana. Questo messaggio di don Vecchi è proprio per noi giovani, per noi animatori.


Dal Messaggio ai giovani di don Juan Vecchi da Giovani per i Giovani

da GxG Magazine

del 01 gennaio 2002

 Dal  Messaggio ai giovani  di Don Juan Vecchi

Colle don Bosco – 31 gennaio 2000

Scoprite in profondità, oltre la superficie del quotidiano, nelle sue pieghe e nel suo tessuto, il progetto che Dio Padre ha pensato per voi dall ' eternità.

Andate oltre l'interesse individuale aprendovi all'ascolto dei molti appelli che risuonano intorno a voi: offrite una parola sincera, uno sguardo amichevole, una mano generosa.

Andate oltre la vostra nazione e la vostra cultura coltivando i semi di quella fraternità universale che sa riconoscere il valore del diverso, perché nasce dal Padre di tutti gli uomini.

Andate oltre la pacifica e talvolta noiosa soddisfazione delle abitudini consumistiche e costruite, senza stancarvi, una solidarietà utile e visibile.

Andate oltre la visione individuale, la competenza anche faticosamente conquistata, la ricchezza legittimamente guadagnata e condividete con amore i vostri beni con chi ne ha bisogno.

Andate oltre le certezze della ragione e della scienza e intuite il mistero che cova nella realtà, riconoscendo con gioia filiale le tracce di Dio Creatore, l'energia di Cristo Risorto e la presenza dello Spirito che vivifica.

Anche nella vostra esperienza religiosa andate oltre gli obblighi, i ritualismi e la ricerca di un'immediata emozione e ancoratevi nella fede della grande comunione ecclesiale: celebrate la Pasqua del Signore della vita e con essa la vittoria del bene sul male.

Andare oltre non è altro che credere ed assumere la logica evangelica di generosità e creatività che suggeriscono le beatitudini 'perché di noi sia il regno dei cieli... perché possiamo possedere la terra, perché siamo chiamati figli di Dio, perché grande sia la vostra ricompensa nei cieli' (M t 5,10.12).

E' l'appello che si sente potente in questo luogo natio di don Bosco chiamato appunto il Colle delle Beatitudini giovanili perché evoca la sua grande passione: 'Voglio che siate felici nel tempo e nell'eternità'.

Andare oltre è anche superare le frontiere geografiche. Il Regno di Dio ha bisogno oggi più che mai di menti aperte e di cuori generosi che sentano ed operino a dimensioni mondiali. In un famoso sogno Don Bosco immagina di essere proprio qui, al Colle, e di vedere il vastissimo campo della sua missione: tutto il mondo! Questo slancio missionario, tratto caratteristico di ogni seguace di don Bosco, giovane o adulto, deve essere particolarmente sottolineato.

Come il primo gruppo di missionari inviati da don Bosco stesso 128 anni or sono, composto da giovani audaci e generosi, cresciuti nella esperienza oratoriana e dei gruppi giovanili, così anche ora, ogni anno, nuovi gruppi di salesiani e di laici volontari partono dall'Altare di Maria Ausiliatrice verso tutte le direzioni del mondo.

Fatevi ovunque promotori di gioia e lievito di speranza. Sentitevi inviati ad essere segni e portatori dell'amore di Dio, dando un'anima alla convivenza umana nei quartieri e città diventando annunciatori della Parola presso gli altri giovani.

don Juan Vecchi

  • testo
  • articolo
  • don juan vecchi
  • educatori
  • animatori
  • giovani
  • adulti
  • messaggio

Mucha Suerte Versione app: 25568b2