Donboscoland

XXIV Congresso Eucaristico Nazionale a Bari

Si apre oggi a Bari il XXIV Congresso Eucaristico Nazionale: “Senza la domenica non possiamo vivere”. Domenica 29 maggio la Messa di chiusura presieduta dal Papa.


XXIV Congresso Eucaristico Nazionale a Bari

da Attualità

del 21 maggio 2005

Oggi pomeriggio, sabato 21 maggio, alle ore 17 si apre a Bari il XXIV Congresso Eucaristico Nazionale, con il saluto dell’Arcivescovo di Bari-Bitonto, Sua Ecc. Mons. Francesco Cacucci, e l’accoglienza dell’Inviato Speciale del Santo Padre, il Cardinale Camillo Ruini, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, degli altri Cardinali, Vescovi, Autorità e Congressisti.

Il Santo Padre Benedetto XVI presiederà la Messa di chiusura del Congresso, domenica 29 maggio, e guiderà la preghiera mariana dell’Angelus. Nella Lettera inviata per la circostanza al Card. Ruini, il Papa sottolinea che “quest'evento molto significativo per la Chiesa italiana si svolge nel contesto dello speciale Anno dell'Eucaristia, durante il quale i cattolici del mondo intero sono stimolati a prendere rinnovata consapevolezza del grande dono lasciatoci da Cristo nell'Ultima Cena… Particolarmente attuale è il tema prescelto: «Senza la domenica non possiamo vivere», sul quale la Chiesa in Italia sta riflettendo per tracciare efficaci vie di azione pastorale tese a riscoprire sempre più il valore del Giorno del Signore, nel quale si celebra il mistero della Pasqua, di cui l'Eucaristia è autentico e perenne memoriale”. Il Santo Padre conclude la Lettera con queste parole: “conto di essere presente alla Celebrazione eucaristica conclusiva di domenica 29 maggio p.v., per ren! dere omaggio a Cristo nel Sacramento del suo amore e per rafforzare al tempo stesso i vincoli di comunione che legano il Successore di Pietro alla Chiesa che è in Italia e ai suoi Pastori.”

Nell’Anno dell’Eucaristia, il tema del Congresso - “Senza la domenica non possiamo vivere” - è ripreso dalle parole dei 49 martiri di Abitene. Il loro martirio si consumò sotto l’imperatore Diocleziano (304 d.C.) in una città dell’odierna Tunisia: sorpresi a riunirsi nel giorno del Signore, contravvenendo alle disposizioni imperiali, i cristiani andarono coraggiosamente incontro alla morte dichiarando di non poter vivere senza celebrare il giorno del Signore. Il Congresso Eucaristico vuole quindi sottolineare in modo particolare la domenica come giorno dell’Eucaristia e mettere in evidenza come l’Eucaristia domenicale sia al centro della vita del cristiano e della comunità.

Il programma del Convegno prevede ogni giorno la celebrazione della Santa Messa in diversi luoghi seguita dall’adorazione del Santissimo Sacramento, quindi la catechesi, la presentazione di testimonianze, tavole rotonde, celebrazioni e manifestazioni artistiche (rappresentazioni teatrali, musicali…). Ogni giorno approfondirà una tematica particolare legata alla domenica: “Giorno del Risorto- dono della Trinità” (22 maggio), “Giorno della festa-luce della vita dell’uomo” (23 maggio); “Tempo di rigenerazione per la città dell’uomo-sorgente di un mondo nuovo” (24 maggio); “Giorno per la riconciliazione dei cristiani- San Nicola di Bari, ponte tra Oriente ed Occidente” (25 maggio); “Giorno della carità-pane di fraternità” (26 maggio); “Giorno della Chiesa-cuore della domenica” (27 maggio); “Giorno della Missione-la Vergine Maria Odigitria e Donna Eucaristica” (28 maggio).

Mercoledì 25 maggio avrà luogo un incontro ecumenico di preghiera nella Basilica di San Nicola, giovedì 26 la Processione Eucaristica e la sera di venerdì 27 si svolgerà la Via Crucis per le strade della città. E’ stato anche allestito uno speciale “Villaggio giovani”, dove i giovani si incontreranno per la preghiera, incontri di formazione e scambi di esperienze. Si prevedono 25.000/30.000 persone ogni giorno, che arriveranno ad oltre 300 mila in occasione della conclusione con il Papa, sabato 28 e domenica 29 maggio.

Mucha Suerte Versione app: f4f8ceb