News 3

We are: Il Corso Educatori Live. da Giovani per i Giovani

Forse ci hai visto con il nostro stand alla Festa dei Giovani, forse stai indossando una delle magliette che abbiamo creato, o forse sei capitato per sbaglio sul nostro sito.


We are: Il Corso Educatori Live. da Giovani per i Giovani

da GxG Magazine

del 10 febbraio 2009

Accenni etimologici:

 

Probabilmente, come prima cosa, ti chiederai come mai questo nome che è tutto un programma… Non si tratta di una semplice sigla, poiché ogni parola che la compone è stata scelta con cura per identificare al meglio la nostra esperienza.

Corso: è formazione cristiana per ragazzi delle superiori, che si struttura come cammino articolato in una serie d’incontri a scadenza mensile. Non è un insieme di incontri sporadici.

Educatori (e non semplici animatori quali possono essere quelli da spiaggia o da villaggio turistico!): il Cel è a servizio dei giovani che, affascinati dall’esperienza educativa, desiderano intraprendere un cammino cristiano di riflessione su temi educativi e di azione concreta attraverso piccole esperienze di animazione, o meglio, educazione, per imparare ad accompagnare in un cammino di fede e vita i ragazzi più piccoli o porsi come testimoni di vita cristiana nei confronti dei propri coetanei.

Live: si tratta di qualcosa che tocca sul vivo. Il Cel è un cammino concreto che vuole aiutare a riflettere su ciò che ogni giovane vive dentro e fuori di sé. 

 

 

Cenni storici

 

Era il settembre del lontano 2002 quando, in quel di Santa Maria La Longa, un piccolo paese in provincia di Udine, si cominciò a parlare del Corso Educatori Live.

L’iniziativa nacque su proposta di alcuni ragazzi che, dopo aver partecipato a un entusiasmante campo animatori, nutrivano il desiderio di continuare a trovarsi per incontrare di nuovo gli amici conosciuti durante l’estate e proseguire con loro il confronto cristiano.

Un desiderio che subito venne accolto e realizzato dal carismatico salesiano Don Vincenzo. Il fascino di questa nuova esperienza toccò molti ragazzi, i più grandi dei quali decisero, sotto le direttive dello stesso Don Vincenzo, di mettersi al servizio dei neo animatori costituendo il Cra: Comunità Responsabili Animatori. Il Cra ha il compito di sostenere e di organizzare le iniziative del Cel. Ogni membro è responsabile di una dimensione educativa e s’impegna a seguirne l’andamento all’interno del Cel e del Cra.

 

 

Il Cel oggi

 

Oggi, dopo sei anni di vita, il Cel conta circa 150 ragazzi, provenienti da tutta la Bassa Friulana. Chiaro segno, questo, che il gruppetto originario, formato da non più di trenta giovani, non ha potuto tenere per sé, ma ha voluto trasmettere e condividere con  sempre più persone la gioia di un’esperienza così ricca.

Ed è così che l’oratorio di Santa Maria è diventato troppo piccolo per contenere tutti perciò, rispondendo alle nuove esigenze, il Cel oggi è itinerante: ogni seconda domenica del mese ci spostiamo nelle diverse parrocchie di appartenenza dei membri del Cel.

La connotazione geografica non è irrilevante, in quanto a molti di questi giovani della Bassa Friulana non gli si era mai, fino ad ora, proposta un’esperienza simile. Esperienza che ha saputo consolidarsi e coinvolgerli in numerose esperienze educative.

 

 

Una nostra giornata tipo

 

Nel cammino del Cel poniamo come punto di riferimento costante l’Eucarestia. La nostra giornata inizia dunque con la S. Messa che viviamo insieme alla comunità che ci ospita.

Segue il pranzo: un momento che non vuole essere solo una risposta al bisogno della fame, ma un’occasione per socializzare con chi ancora non si conosce e per mettersi al servizio. Anche quest’ultima, infatti, è una delle parole chiave che ci guida al Cel e anche al di fuori. Ci sta a cuore, in particolare, il servizio come educatori nei campi scuola e nelle attività di animazione e catechesi delle nostre parrocchie, dove tentiamo di impegnarci.

Tuttavia, per poter trasmettere qualcosa di buono ai bambini e ragazzi che incontriamo è necessario che prima riceviamo. Ad aiutarci nella formazione quest’anno è intervenuto Dante che, con la sua Divina Commedia, ci accompagnerà attraverso l’inferno, il purgatorio e il paradiso. Si tratta di una lettura davvero affascinante e totalmente diversa rispetto a quella che ci viene proposta a scuola.

Segue poi un momento di svago con il grande gioco organizzato, la preghiera dei vespri e… arrivederci al prossimo Cel!

 

 

Le nostre iniziative:

 

Ogni anno potete visitare il nostro stand alla Festa Dei Giovani, dove, insieme a tante foto, idee e ragazzi, trovate le ormai famosissime magliette pro-evangelizzazione, frutto della nostra inventiva… Da “Trinitas” a “Live”, da “Vocazione” a “Yahwee”, solo per citarne alcune. Molto colorate e divertenti sul davanti e con l’indicazione di un sito molto interessante sul retro… il nostro sito web! www.nuovaevangelizzazione.com .

Questo è lo spazio a nostra disposizione dove rimaniamo in contatto ogni giorno partecipando a discussioni sul forum e scrivendo articoli sugli avvenimenti che nella vita di ogni giorno catturano la nostra attenzione. E’ un mezzo che ci permette di confrontarci su come viviamo la spiritualità e la formazione cristiana, ma anche sull’attualità e sui temi più disparati. Commentiamo le foto dei campi estivi e invernali vissuti assieme e ci divertiamo a scrivere qualche frase simpatica nella chat.

 

 

Le vocazioni

 

La prova che il Cel non è solo un’esperienza educativa, ma soprattutto di formazione cristiana sono i nostri quattro amici Paolo, Emanuele, Michele e Ioris che,a partire dall’esperienza del Cel, hanno sentito che c’era qualcosa di più che li coinvolgeva. Emanuele e Paolo sono diventati salesiani, hanno emesso entrambi la prima professione a settembre. Michele è in noviziato a Torino, mentre Ioris nella comunità proposta di Mogliano Veneto. E così ogni settembre il Cel organizza una corriera, destinazione Torino, per andare a trovare i nostri amici e condividere con loro dei momenti così importanti per la loro vita. Inoltre all’interno del Cel due coppie hanno deciso di sposarsi, una di queste ha anche messo al mondo un bambino battezzato poco tempo fa. Gianluca, Ilores, Sara e Thomas sono, per noi, un importante esempio della cura e delle attenzioni di cui ha bisogno sempre una coppia cristiana.

 

 

Ma il Cel non è solo questo:

 

Spiegare con poche parole cos’è l’esperienza del Cel è molto difficile. Il Cel non si limita ad essere un incontro sporadico al mese ma un mezzo tramite il quale si riesce ad assaporare il gusto dell’animazione insegnataci da Don Bosco.  Un’esperienza che fornendoti i mezzi per diventare un buon animatore, aiuta anche la tua crescita come individuo cristiano. Ha fatto riscoprire in ognuno di noi la bellezza dell’animazione e la responsabilità, l’importanza e allo stesso tempo la singolarità che ognuno di noi porta con sé quando fa da animatore ai giovani.

Chi volesse saperne di più, chi leggendo è stato colto da una impellente curiosità può andare di corsa al computer e digitare www.nuovaevangelizzazione.com  , e se quello che vedrete non vi basta, forza correte gente, il Corso Educatori Live vi aspetta!

 

Emanuela Vizza

Mucha Suerte Versione app: 513c99e