Donboscoland

Verbale incontro - Aprile 2005

In quel di Venezia la Segreteria MGS Triveneto si è ritrovata per revisionare le varie iniziative dell'anno, in particolar modo la Festa dei Giovani e la Festa dei Ragazzi, dando un'occhiata al prossimo anno pastorale.


Verbale incontro - Aprile 2005

da MGS News

del 29 aprile 2005

Venezia, 16 aprile 2005

 

 

Ci siamo ritrovati sabato mattina alle ore 8.30 alla stazione di Mestre per poi proseguire fino a Venezia dove abbiamo trovato una guida d’eccezione, la nostra Gioia, che con grande disinvoltura ci ha fatto da Cicerone fino alla casa salesiana di Venezia Castello. Nel tragitto abbiamo potuto ammirare le bellezze di Venezia, per alcuni nuove (vedi Michele di Belluno) per altri motivo di nuovo rinnovato stupore. All’arrivo ci ha accolto don Renzo Barduca, il direttore della comunità, e dopo un buon caffè ristoratore ci siamo messi subito al lavoro perché ci aspettava una giornata intensa scandita dai molteplici temi da trattare.

Oltre ai già sopraccitati, erano presenti: don Roberto e sr Anna, Stefania di Pordenone, Samuele di Chioggia per i Cooperatori, Lucia da Udine, Arianna da Mogliano, Giuliano da Padova, Luana da San Donà, e gli assenti giustificati erano: Federica da Verona Santa Croce sommersa dalle dichiarazioni dei redditi e Raffaele da Pavia di Udine per impegni di lavoro.

Il programma della giornata prevedeva:

1. La verifica della Festa dei Giovani e della Festa dei Ragazzi sulla seguente traccia:

·         la riuscita o meno della formula,

·         la loro collocazione nella pastorale giovanile annuale e la loro significatività,

·         il rapporto con le singole realtà locali,

·         il coinvolgimento giovanile nell'allestimento e nella realizzazione,

·         l'appartenenza salesiana e l'apertura ecclesiale

2. La revisione dell’Assemblea Nazionale MGS di Genova. Giuliano e Gioia riporteranno le nostre osservazioni al prossimo incontro di Consulta Nazionale che si terrà a Santeramo in Colle (BA) il 21 e 22 maggio 2005; in tale occasione, la Consulta nazionale parteciperà alla festa inaugurale del Congresso Euraristico Nazionale a Bari.

3. Verifica dell’anno pastorale, dell’attività di segreteria e programmazione del prossimo.

 

Sulle Feste Giovani e Ragazzi ci siamo scambiati alcune risonanze emerse dalle nostre case di appartenenza: abbiamo riscontrato la riuscita di entrambe, incentrate sul tema pastorale dell’anno “Il tuo volto, Signore, io cerco”. Si è riusciti quest’anno a creare maggior unitarietà attorno al tema di ciascun evento coinvolgendo le realtà locali con varie modalità.

 

Per la Festa dei Giovani abbiamo constato che la nuova struttura della mattinata (senza presentatori ufficiali, coinvolgimento degli workshop sull’unico tema, interventi recitati in modo brillante comico/serio) è stata apprezzata e ha dato il “la” a tutta la giornata.

Il sabato c’è stata la partecipazione di circa 200 giovani per l’allestimento della festa e la domenica la partecipazione è stata di circa 4000 giovani dalle varie realtà del Triveneto salesiane e non.

Apprezzato in particolar modo il lavoro degli workshop, che anche quest’anno hanno avuto un’alta adesione, erano circa 180 i ragazzi che vi hanno partecipato, sono stati proprio a servizio della festa.

Le singole realtà hanno partecipato con una presenza abbastanza consistente di giovani, da sollecitare maggiormente per l’anno venturo la collaborazione delle varie realtà locali per l’allestimento della festa e il coinvolgimento degli animatori il sabato.

Il pomeriggio degli stands ha dato modo a molte realtà salesiane, associazioni, ONG di aver voce e di farsi sentire per sensibilizzare e farsi conoscere nella loro specificità.

La festa oltre ad essere un momento di gioia e allegria ha fatto in modo che i giovani riflettessero sul brano di vangelo della Samaritana, attualizzato e reso dinamico dall’alternarsi delle parti recitate con le coreografie;  la platea ha seguito con molta attenzione tutto lo spettacolo. 

Alcuni accorgimenti che sono emersi: ci si interroghi come avere una presenza più significativa da parte delle scuole salesiane sia nella proposta di partecipazione che per quanto riguarda gli stands del pomeriggio, un modo diverso per introdurre i vari momenti della mattinata, si abbia inoltre una maggiore attenzione nell’organizzazione del gruppo della sicurezza alle porte ecc…

La veglia del sabato sera per gli animatori è stata molto apprezzata, ma si è riscontrata la difficoltà di alcuni giovani a vivere i vari momenti forse troppo intensi per loro, quindi in futuro è meglio specificare il target dei ragazzi, ai quali si vuole proporre tale esperienza.

 

La Festa dei Ragazzi. Lo schema classico della mattinata nel palazzetto e il pomeriggio in spiaggia ha riscontrato giudizi molto positivi; la prima parte con il gruppo di Torino degli “Artisti Terrestri” ha espresso molto bene il tema della giornata: essere costruttori di Chiesa.

Le varie realtà locali, sono state coinvolte prima della festa, grazie alle iniziative “un ponte di colori” e di “costruttori… di Chiesa”, con la raccolta del materiale didattico per il sud-est asiatico e la costruzione di tanti piccoli mattoni, a simboleggiare l’essere parte della stessa Chiesa, che poi ci si è scambiati alla fine della giornata. I ragazzi hanno avuto modo di vivere prima nelle proprie realtà locali il tema della festa e prepararsi così in modo più personale alla giornata.

Nella preparazione del sabato la presenza degli animatori è stata scarsa, un’idea sarebbe quella di prevedere tali eventi come parte integrante dei vari cammini che si vivono nelle singole realtà, senza considerarlo un evento da incastrare a quelli che sono già preventivati per il cammino locale.

 

Ed eccoci giunti all’ora di pranzo, tutta la comunità ci ha accolto nella propria mensa e molto cordialmente ha condiviso con noi uno splendido banchetto, inaspettatamente a base di pesce, decisamente gradito, che ha visto la sua conclusione con un delizioso dolce e un buon bicchierino di vino per dare un po’ di spirito.

Il pranzo è stata una bella occasione per conoscere i vari salesiani che compongono la comunità, presentarci a loro facendo conoscere la vita del MGS.

Nel primo pomeriggio don Renzo ci ha illustrato l’opera, facendoci vedere la struttura e descrivendoci le varie attività che caratterizzano la realtà di Venezia-Castello, con l’oratorio, le Parrocchie, il convitto universitario e la casa per ferie, una vera ricchezza nella città lagunare.

 

Alla ripresa del raduno abbiamo proseguito con la revisione dell’Assemblea Nazionale; si è ripreso in modo dettagliato quanto emerso al termine dell’esperienza a Genova, Gioia e Giuliano riporteranno nel prossimo incontro in Consulta Nazionale quanto emerso.

 

Abbiamo poi visto alcuni appuntamenti importanti dell’estate quali Corsi Animatori, GMG, e i vari campi che si susseguiranno per le terze medie a Torino e per le prime seconde e terze superiori in Trentino (si veda quanto pubblicato sul sito e sul MGS News ormai in stampa).

 

Nella verifica dell’anno di Segreteria, abbiamo visto proficua la possibilità di vivere gli incontri nelle diverse realtà salesiane dell’Ispettoria, anche se questo ha comportato dei disagi per quanto riguarda le distanze e la programmazione degli incontri, ma il poter conoscere e visitare sempre realtà nuove ci ha permesso di renderci visibili e far conoscere il nostro lavoro e ruolo all’interno del MGS Triveneto.

 

Da ultimo abbiamo riflettuto assieme sul tema pastorale del prossimo anno incentrato sulla famiglia, insieme abbiamo cercato alcuni elementi che potrebbero aiutare i giovani a riscoprire la famiglia come testimonianza di fede, di fedeltà, come primo ambiente educativo e cristiano in cui tutti cresciamo e mettiamo le fondamenta della nostra esistenza, famiglia=chiesa domestica.

 

Prima di salutarci abbiamo visto la disponibilità dei singoli per il prossimo anno, alcuni membri devono un po’ capire con la propria realtà quale sarà il servizio che possono assicurare, mentre altri hanno già confermato anche per l’anno prossimo, quali: Federica, Gioia, Arianna e Michele. Samuele, non facendo più parte del consiglio ispettoriale dei cooperatori sarà sostituito. Sicuramente ci saranno dei volti nuovi che inizieranno la loro presenza in segreteria. Per quanto riguarda i 2 membri per la consulta nazionale, Gioia ha confermato mentre Michele sembra acconsentire ai nostri inviti per prendere il posto di Giuliano.

 

Ci siamo salutati e augurati buona estate ricordandoci alcuni dei prossimi appuntamenti che sono la veglia vocazionale del 21 maggio a Mestre, il 22 l’incontro per chi parteciperà alla GMG, il forum del 2 giugno. Il primo appuntamento di segreteria MGS del prossimo anno sarà orientativamente l’11 settembre a Mestre alle ore 15.00.

 

Tra la pioggerellina e le calli di Venezia siamo tornati in stazione sgambettando per riuscire a tornare ognuno alle proprie dimore un po’ più lontane dall’acqua.

 

Grazie a tutti e state sempre allegri!

 

 

Segreteria MGS Triveneto

Mucha Suerte Versione app: f1cd754