Commento al Vangelo

Una forza che supera la paura!

Il Vangelo commentato dai giovani e dai salesiani. Prenditi un tempo di meditazione sulla Parola di Dio.


Pentecoste

Dal vangelo secondo Giovanni
Gv 20, 19-23

La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore.
Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati».

Commento

Tutto può cambiare... se ci lasciamo cambiare!
La sera di quel giorno, era il giorno di Pasqua, i discepoli da paurosi diventano coraggiosi, da dimissionari diventano missionari!
Mentre erano chiuse le porte il Risorto viene e sta in mezzo loro. 
Irrompe e spalanca le imposte chiuse del loro cuore addolorato, delle loro speranze rassegnate, dei loro sogni infranti e porta una novità: il dono dello Spirito Santo!
Quello Spirito che fa nuove tutte le cose, anche noi se vogliamo!

Gesù porta la sua pace, rincuora i loro animi e rinnova la sua fiducia: “Come il Padre ha mandato me, anch'io mando voi! Ricevete lo Spirito Santo”.
Rilancia la nostra vita facendo leva sulle nostre capacità, sui nostri desideri più belli.
Invita tutti noi a non rimanere rinchiusi nelle cose che ci sembra di non saper fare, nei difetti che ci par di avere, nei dubbi che nascono nei nostri pensieri, nel timore di non essere in grado di riuscire...

“Pace a voi! Io sono con voi”. Non siamo soli, la vita non è un esame, una prova per sopravvivere. Dio è dalla nostra parte, e con lui tanti altri...
Gesù ci dice: - “Io sono con voi, vi dono lo Spirito”. Quello che a te sembra che “manchi” lo metto io, quello che a te pare “inadatto” o “sbagliato” è proprio ciò di cui mi prendo più cura e sostengo perché nulla di te è poco importante... partiamo da qui!
I discepoli ricevono lo Spirito Santo e diventano testimoni del Risorto, non vivono più nel timore perché sono sostenuti dall’amore. Quando uno sente di essere amato, ha meno paura, si sente più forte, più coraggioso, più vivo!

Il frutto di questo amore, di questa pace donata si fa annuncio. 
Essi iniziano a raccontare con le parole e con la vita ciò che hanno visto, veduto, toccato ed udito, diventano apostoli “inviati”. 
Mandati a dire a tutti che la vita ha tutto un altro colore e sapore quando incontra la bellezza e il gusto di Dio.
A tutti noi l’augurio di lasciarci invadere da questo soffio d’amore che rinnova l'esistenza e trasforma la vita.
Lo Spirito Santo riversato nei nostri cuori ci renda vivi perché chi ci incontra venga acceso a sua volta dal desiderio di vivere!

Versione app: 3.13.2.0 (6ccc511)