Donboscoland

Sta scoppiando il futuro: che fai? SERIE: D'amore si muore, di speranza si vive

In un mondo di assicurazioni e di avvocati... c'è il rischio di sedersi... Sicuri, sistemati tranquilli sono anche due sposini...: li vedevi sembravano come due rondini che ogni giorno portavano a casa qualcosa... Ma finalmente ci siamo e... si siedono. La prima mina vagante che ci destabilizza è smettere di sognare... Ma l'Avvento, l'attesa...


Sta scoppiando il futuro: che fai? SERIE: D'amore si muore, di speranza si vive

da L'autore

del 06 dicembre 2005

AUDIO

 

 

In un mondo di assicurazioni e di avvocati, di garanzie e di voglia di sicurezza, di previsioni e di prevenzioni c’è il rischio di sedersi. Dopo aver tanto lottato finalmente sono tranquillo: ho previsto tutto, ho messo da parte un buon gruzzolo, la mia vita è stata dura, ma mi hanno insegnato bene i miei genitori a mettere da parte. Sicuri, sistemati, tranquilli… Io sono anche due sposini. innamorati, persi, dopo tante fatiche a mettere su casa. Li vedevi… sembravano proprio come due rondini che ogni giorno portavano a casa qualcosa: un vestito, un mutuo, un’automobile, qualche cassettone, la lavastoviglie, il bagno super accessoriato. E’ stata una fatica, ma finalmente ci siamo. E si siedono. E sicuro anche il calciatore che è riuscito a scalai tutta la serie; ha avuto fortuna, soprattutto tenacia e c’è arrivato e si siede.

Non occorre fare l’uccello del malaugurio, prevedere qualche disgrazia o qualche malattia o qualche dissesto finanziario per minare alla radice queste sicurezze. Certo possono capitare sempre. La vita non l’abbiamo in mano noi. Ma la prima mina vagante che ci destabilizza è smettere di sognare. è non aspettarsi più niente, è adattarsi, è spegnere ogni attesa.

Noi cristiani abbiamo apposta un periodo del nostro anno che vuol tenere desta questa attesa. I mussulmani hanno il famoso ramadan, un tempo speciale e tutti ci accorgiamo di come la maggioranza ci tiene. Ricordo due ragazzine. un mese fa in oratorio al momento in cui tutti gli amichetti facevano merenda, loro tranquille in disparte a dire agli amici: per noi è ramadan. E tutti grande rispetto. Noi cristiani in questo mese siamo in attesa. Che aspettiamo? Ci stiamo a vivere un periodo di illusioni? Vogliamo fingere di aspettarci sorprese per vincere la noia? O vogliamo passare un mese a sognare una umanità piena, un mondo nuovo, un amore sempre fresco, vogliamo lasciarci incantare da una promessa il regno di Dio è qui, è imminente. Non vi ho abbandonati al caso. Il vostro amore può tornare nuovo, nel vostro dolore si può sentire dentro una speranza. Tenete desta la vita, non vi adattate. E’ più quel che deve venire di quello che già avete; c’è più futuro che passato. E il futuro è da inventare e accogliere con speranza.

Ma questa speranza dove la trovo?

mons. Domenico Sigalini

http://www.donboscoland.it/materiale/download.pax?id=645

Mucha Suerte Versione app: 950f84a