News 3

RISPOSTA a “Per te... un appello estremo scritto con il cuore”

Rispondo per dire che questa è la verità più luminosa in assoluto. Dopo essermi allontanata da Lui per troppo tempo, purtroppo, vagando nel buio, ho potuto grazie a Dio capirlo e sentire nel cuore questa immensa Verità: la vita senza di Lui davvero non ha proprio senso. Ringrazio il Signore per questo Suo preziosissimo dono, che con tutta l'anima desideravo.


RISPOSTA a “Per te… un appello estremo scritto con il cuore”

da MGS News

del 17 giugno 2009

Volevo rispondere alla lettera delle Clarisse Adoratrici del 14 giugno: “Per te… un appello estremo scritto con il cuore”. Scrivono che “Gesù è la pienezza di amore e la vita senza di Lui non ha senso”.

Rispondo per dire che questa è la verità più luminosa in assoluto. Dopo essermi allontanata da Lui per troppo tempo, purtroppo, vagando nel buio, ho potuto grazie a Dio capirlo e sentire nel cuore questa immensa Verità:  la vita senza di Lui davvero non ha proprio senso. Ringrazio il Signore per questo Suo preziosissimo dono, che con tutta l’anima desideravo.

In occasione di una triste e dolorosa circostanza, proprio Gesù ha parlato al mio cuore ferito, disperato, perso nelle tenebre più nere, sprofondato nella mia fossa, dandogli davvero luce. Nel giro di pochi mesi tutta la mia vita è andata in frantumi, mi è caduto tutto il mio ‘finto’ mondo addosso. Sotterrata dalle mie stesse macerie accumulate nel buio. Dopo tanti anni di matrimonio, con due stupendi figli, mio marito ha abbandonato tutto e tutti. Certamente i problemi c’erano, ma con il Suo aiuto si poteva superare ogni cosa. Ma lui non ha voluto. Piantando così la faccia per terra, ritirandomi nel mio dolore, piano piano ho potuto vedere e forse capire da quanta miseria ci ricopriamo se non c’è Lui a guidare la nostra vita.

Una carissima persona mi ha invitato a leggere “Le ossa e lo spirito” (Ezechiele 37, 1-14) scrivendomi in un messaggio che il Signore fa rinascere la vita anche dalle ossa più aride e putride; perché io mi sentivo ed ero proprio come queste ossa. Quando ho ricevuto il messaggio, che mi invitava a fare questa lettura, ero al lavoro, portavo con me sempre la Bibbia, ho letto subito con tutto il cuore, piangendo. Me lo ricordo come fosse ora, e credo che resterà impresso per sempre. Ho ringraziato, ringrazio e ringrazierò sempre il Signore per la Sua infinita tenerezza e misericordia, mi sono sentita accettata e amata da Lui nonostante la mia stoltezza, la mia miseria. Lui mi dava la possibilità di uscire da questo mondo di morti e sepolti per vivere una vera Vita con Lui.

Solo quando tocchi, raschi il fondo forse riesci a capire che non sei niente, non vali nulla se non hai Gesù nel cuore. L’Unico che ti può prendere per mano e portare verso la giusta direzione, l’Unico che camminando al tuo fianco ti sostiene, ti capisce, capisce la tua debolezza e ti dà la forza per poter arrivare alla vera Vita. L’Adorazione Eucaristica: “Dio ci dona tutto il Suo tempo, ci aspetta in questo Sacramento d’Amore per irradiare le Sue grazie, i Suoi carismi, per effondere santità, fecondità di vita”. Davvero prego perché ognuno di noi possa capire, sentire questo il prima possibile.

E’ proprio vero quello che avete scritto: che “l’offerta delle vostre vite e vostre preghiere effonde un profumo”. Ed è un profumo che entra fortemente nel cuore e ti lascia il desiderio di risentirlo, sentirlo sempre più forte e sempre più spesso.

 

Grazie di cuore

Alessandra

 

Mucha Suerte Versione app: 513c99e