News 3

Percorso di Formazione per Animatori ed Educatori

Il progetto nasce dal desiderio del MGS Triveneto di offrire un'azione formativa strutturata ai giovani che hanno già responsabilità all'interno di contesti educativi (oratori, centri giovanili, parrocchie, associazioni); si tratta inoltre di una risposta all'esigenza di dare continuità ai percorsi di formazione per animatori rivolti agli adolescenti all'inizio dell'estate (cf. Corsi Animatori).


Percorso di Formazione per Animatori ed Educatori

da Iniziative in tour

del 29 ottobre 2008

 

 

 

 

¬´Il carisma salesiano pone nella situazione privilegiata di poter valorizzare

l'apporto dell'educazione nel campo dell'evangelizzazione dei giovani.

Senza educazione, in effetti, non c'è evangelizzazione duratura e profonda,

non c'è crescita e maturazione, non si dà cambio di mentalità e di cultura»

(Benedetto XVI, Lettera a a Don Pascual Ch√°vez, 1 marzo 2008).

 

 

 

Il progetto nasce dal desiderio della Federazione SCS/CNOS di Roma (cf. progetto «Educare al tempo della complessità») in collaborazione con il MGS Triveneto di offrire un’azione formativa strutturata ai giovani che hanno già responsabilità all’interno di contesti educativi (oratori, centri giovanili, parrocchie, associazioni); si tratta inoltre di una risposta all’esigenza di dare continuità ai percorsi di formazione per animatori del MGS Triveneto rivolti agli adolescenti all’inizio dell’estate (cf. Corsi Animatori).

L’antropologia cristiana, che è l’orizzonte di riferimento, è la base su cui è stato predisposto questo itinerario di formazione.

 

 

Finalità del progetto

 

Il progetto mira a:

 

favorire la consapevolezza della propria responsabilità educativa e della dimensione sociale che assume ogni azione educativa;

offrire contesti e specifiche azioni formative sui temi dell’animazione di stile salesiano all’interno dell’orizzonte dell’animazione culturale;

fornire opportunità di confronto tra esperienze di animazione e strumenti di rilettura delle stesse alla luce dei criteri propri del Sistema Preventivo;

far cogliere la valenza e la forza evangelizzatrice dell’educazione e quindi dell’animazione.

 

 

Obiettivi del progetto

 

Il progetto si propone di:

 

aiutare a coniugare evangelizzazione ed educazione nell’avvicinare il mondo dei giovani;

abilitare ad una lettura di sé come primo passo per guardare al mondo dei giovani;

allenarsi ad una lettura sociologica e sapienziale della realtà giovanile;

facilitare l’acquisizione della capacità di interrogare le fonti carismatiche che si rifanno all’esperienza educativa di Don Bosco per far luce sulla realtà giovanile contemporanea;

sostenere la riflessione e la ricerca sulle potenzialità della relazione educativa, sugli spazi e i tempi dei giovani;

promuovere occasioni di confronto ed elaborazione di significati condivisi attorno ai concetti di progettualità e programmazione.

 

 

Modalità trasversali

 

La scelta delle modalità di formazione è da intendersi strettamente collegata agli obiettivi proposti in un’ottica di formazione globale che offrendo interrogativi, riflessioni, contenuti attivi un processo formativo individuale e collettivo.

 

* Condivisione di esperienze

* Laboratori di ricerca individuale

* Occasioni di ricerca collettiva

* Lezioni frontali

* Esercitazioni

* Percorsi individuali

 

 

Per chi?

 

* Giovani che hanno già responsabilità educativa in oratorio o in parrocchia.

* Giovani che scelgono l’animazione e l’educazione come la loro particolare forma di carità da offrire al mondo.

 

 

Temi e scansione degli incontri

  

1° incontro: IO EDUCATORE ALLO SPECCHIO.

La persona al centro con la sua originalità e il suo Mistero.

Data e luogo: sabato 29 (dalle 15.30) – domenica 30 novembre (fine ore 14.00) a Mestre Ist. San Marco

Relatore: Salerno don Vincenzo

 

2° incontro: LEGGERE E INTERPRETARE LA REALTA’ GIOVANILE OGGI

Le nuove frontiere dell’emarginazione e le risorse giovanili emergenti.

Data e luogo: sabato 10 (dalle 15.30) – domenica 11 gennaio (fine ore 14.00) a Mestre Ist. San Marco

Relatore: prof. Santamaria Franco. Formazione di base: Scienze dell'Educazione - Indirizzo di Pedagogia Sociale, presso l'Università. Pontificia Salesiana di Roma, con una tesi su 'La formazione degli educatori di strada in Italia”. Collaboratore e consulente di Enti Pubblici e Organizzazioni di privato sociale nel settore delle politiche giovanili e dello sviluppo di comunità, con incarichi di responsabile - coordinatore di progetti di formazione e di ricerca. Docente a contratto di 'Pedagogia della marginalità e della devianza minorile' Facoltà di Scienze della formazione (Trieste - Sede di Portogruaro). Docente invitato Sisf di 'Pedagogia sociale'.

Attività esperienziale: analisi del proprio ambiente per lavorare sul proprio contesto.

 

3° incontro: A CONFRONTO CON IL SISTEMA PREVENTIVO

 

 

Data e luogo: sabato 21 febbraio 2009 (dalle 9.00 alle 18.00) a San Donà di Piave

Relatore: sr. Piera Ruffinato. Docente stabile alla Pontificia Facoltà di Scienze dell'Educazione Auxilium

Ha conseguito il Dottorato in Scienze dell'Educazione – Specializzazione in Pedagogia presso la Pontificia Facoltà di Scienze dell'Educazione 'Auxilium' il 24 gennaio 2003. E' attualmente docente aggiunto di Metodologia dell'educazione II: il 'Sistema Preventivo' di don Bosco, docente aggiunto di Pedagogia Speciale, docente aggiunto di Sistema Preventivo nell'Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice

E' autrice di libri e numerosi articoli in riviste specializzate,  di pedagogia in particolare sulla relazione educativa e sul Sistema Preventivo di don Bosco. Recentemente sono state presentate due interessanti pubblicazioni:

- L'arte di educare nello stile del Sistema preventivo,  edito dalla LAS, a cura della stessa suor Piera e da suor Martha Seide.

-Sistema preventivo e situazioni di disagio edito dalla Las, a cura di suor Mara Borsi e suor Piera Ruffinatto

 

4° incontro: DOVE SI EDUCA?

La relazione come “luogo educativo”.

Data e luogo: sabato 21 (dalle 15.30) – domenica 22 marzo (fine ore 18.00) a Mestre Ist. San Marco

Relatori: a cura dell’equipe

 

5° incontro: IL PROGETTO EDUCATIVO

La creatività tra programmazione e progettualità.

Data e luogo: sabato 18 (dalle 15.30) – domenica 19 aprile (fine ore 18.00) a Mestre Ist. San Marco

Relatore: prof. Santamaria Franco. Formazione di base: Scienze dell'Educazione - Indirizzo di Pedagogia Sociale, presso l'Università. Pontificia Salesiana di Roma, con una tesi su 'La formazione degli educatori di strada in Italia”. Collaboratore e consulente di Enti Pubblici e Organizzazioni di privato sociale nel settore delle politiche giovanili e dello sviluppo di comunità, con incarichi di responsabile - coordinatore di progetti di formazione e di ricerca. Docente a contratto di 'Pedagogia della marginalità e della devianza minorile' Facoltà di Scienze della formazione (Trieste - Sede di Portogruaro). Docente invitato Sisf di 'Pedagogia sociale'.

 

6° incontro: IERI, OGGI MA SOPRATTUTTO DOMANI

Verifica del percorso e nuove prospettive per l’evangelizzazione.

Data e luogo: sabato 6 giugno 2009 (dalle 9.00 alle 18.00) a Mestre Ist. San Marco

Relatori: a cura dell’equipe.

 

 

Équipe percorso

 

-     Elisa Quattrina. Laureanda in psicologia generale e sperimentale, insegnante, animatrice culturale, formatrice e tutor all’interno di percorsi formativi per educatori ed animatori, catechisti, genitori, volontari. Co-fondatrice dell’esperienza INESTATE - Animatori per passione (cf. www.inestate.org), animatrice all’interno di percorsi di riflessione sul Sistema Preventivo a livello nazionale ed ispettoriale, corresponsabile della progettazione e  realizzazione delle esperienze formative dei Corsi Animatori del MGS Triveneto.

-     Matteo Pasqual. Educatore in un’opera salesiana; collabora in diversi progetti educativi tra cui i Corsi Animatori del MGS Triveneto; formatore sociale in diversi contesti religiosi, per enti pubblici e associazioni.

-     Arianna Vanin. Laureanda in pedagogia; collabora con la Pastorale Giovanile dei Salesiani/e del Triveneto in particolare riguardo il Servizio Civile Nazionale; collabora in diversi progetti educativi tra cui i Corsi Animatori del MGS Triveneto.

-     Sr. Manuela Gubana. Educatrice in un’opera salesiana; collabora in diversi progetti educativi del MGS Triveneto; corresponsabile della progettazione e realizzazione delle esperienze formative dei Corsi Animatori del MGS Triveneto.

 

 

Criteri per l’iscrizione

 

* Far pervenire una presentazione riguardante la propria esperienza di animazione, eventuali altri corsi affrontati nell’ambito dell’animazione, titolo di studio. SCARICA IL MODULO

* La presentazione sia accompagnata possibilmente da una lettera di presentazione dell’incaricato dell’oratorio o del centro-parrocchia di appartenenza.

 

* Quota di iscrizione: 180 euro (una media di 30 euro a incontro) da consegnare per intero al primo incontro: la spesa non è divisibile dato che il percorso prevede la partecipazione a tutti gli incontri. La spesa prevede vitto e alloggio, la formazione, eventuali materiali per gli incontri non direttamente sostenuti dal progetto «Educare al tempo della complessità».

Gli incontri organizzati in collaborazione con la Federazione SCS/CNOS di Roma che fanno parte del progetto «Educare al tempo della complessità» (Legge 383, lettera D, anno 2007) sono sostenuti economicamente dal progetto medesimo. 

  

* Verrà rilasciato un attestato di frequenza da parte della Federazione SCS/CNOS. Tale attestato verrà rilasciato a coloro che avranno partecipato ad almeno 5 incontri sui 6 previsti.

 

* Iscrizione entro il 19 novembre.

-Via posta:       Ufficio di Pastorale Giovanile, Via dei Salesiani, 15, 30174 Venezia - Mestre

-Via mail:          arianna@donboscoland.it  - via fax: 041.5498339

 

* SCARICA il modulo per la Privacy [da consegnare al 1° incontro].

 

  

Per info rivolgersi a:

Vanin Arianna

arianna@donboscoland.it

Tel. 041.5498302

Cell 340.7625634

 

 

 

 

 

Il percorso si svolge in collaborazione con la Federazione SCS/CNOS di Roma e fa parte del progetto «Educare al tempo della complessità»  (Legge 383, lettera D, anno 2007) .

 

Il sistema educativo di Don Bosco: tradizione e innovazione.

Équipe Percorso

Mucha Suerte Versione app: 513c99e