Donboscoland

Maria ha fatto la mamma fino in fondo (Lc 1, 26-38) SERIE: D'amore si muore, di ...

Nella vicenda di ogni uomo c'è una figura necessaria che ti determina la vita in bene o in male, te la colora di gioia... la mamma. L'adulto che non ce l'ha più ogni tanto la pensa, la vede accarezzarlo... Un giovane la da un po' per scontata perché è sicuro che può contare su di lei... Quando ti mancherà di accorgerai ancor più che c'era... Anche Gesù ha voluto aver bisogno di una mamma... Maria. Gesù ha cominciato da piccolo a vedere Dio guardando negli occhi di sua mamma.


Maria ha fatto la mamma fino in fondo (Lc 1, 26-38) SERIE: D'amore si muore, di speranza si vive

da L'autore

del 10 dicembre 2005

AUDIO

 

 

Nella vicenda di ogni uomo c'è una figura necessaria che ti determina la vita, te la segna in bene o il male, te la colora di gioia e sempre di tenerezza: la mamma. L'adulto, che non ce l’ha più, ogni tanto la pensa, le balena davanti in molte situazioni, la vede rimproverarlo o accarezzarlo fosse anche solo con lo sguardo e il sorriso. Un giovane la dà un po' per scontata, perché è sicuro di poter contare su di lei. La scova ad aspettarlo, se la sente col fiato sul collo a interessarsi troppo di lui, litigano, la manda al diavolo, e non dovrebbe mai di farlo, ma tutto si ricompone nella consapevolezza di poterla avere come punto di riferimento. Quando ti mancherà, ti accorgerai ancora di più che c'era e dovrai fare un salto obbligato nella vita adulta. Anche Gesù ha voluto avere bisogno di una mamma, si è inscritto in questo gioco di tenerezze date e ricevute, di accoglienza incondizionata e sforzo di definirsi in libertà, di delicatezza e fortezza.

E lei, si chiamava Maria, ha fatto la mamma fino in fondo. Viveva in una cultura in cui la donna era considerata pochissimo nella società che conta, ma determinante per la crescita del figlio. Il carattere di Gesù, la sua fortezza, la sua capacità di dialogo, la sua fiducia estrema in Dio Padre, sono nate sulle ginocchia della madre. Gesù ha cominciato da piccolo a vedere Dio, guardando negli occhi sua madre. Ha maturato la incrollabile fiducia in suo Padre anche nella prova suprema della croce vedendo l'abbandono totale in Dio di sua madre. Ma una cosa tra le tante definisce in modo originale il rapporto tra mamma e figlio in Gesù. Lui ha potuto scegliersi la mamma. Dio non è andato alla banca del seme per vedere se suo figlio poteva nascere biondo, con gli occhi azzurri, slanciato, con il quoziente intellettuale da genio, forme fisiche da dio greco..... si è scelto la madre e l’ha voluta senza colpa, senza la minima colpa, non invischiata nella catena del male in cui l'umanità si dibatteva. Il Vangelo usa alcune paroline semplicissime: il signore è con te. Il signore è la tua pienezza, ti abita completamente, non c'è spazio dato a nessuno al di fuori di lui.

Avere una mamma così anche noi, è la nostra sicura speranza.

Ma dove la posso trovare?  

mons. Domenico Sigalini

http://www.donboscoland.it/materiale/download.pax?id=652

Mucha Suerte Versione app: ab9fce4