News 3

Le giornate mondiali della pace

“Sarebbe Nostro desiderio che ogni anno, questa celebrazione si ripetesse come augurio e come promessa - all'inizio del calendario che misura e descrive il cammino della vita umana nel tempo - che sia la Pace con il suo giusto e benefico equilibrio a dominare lo svolgimento della storia avvenire”.


Le giornate mondiali della pace

da Teologo Borèl

del 15 dicembre 2008

Non c’è futuro senza storia!

Così recita un saggio e sapiente proverbio.

Infatti, non c’è futuro senza memoria storica.

 

Alla vigilia della 42.ma Giornata mondiale della Pace mi è venuto in mente di andare all’origine per tracciare una breve storia di questa sublime “invenzione” del Grande Pontefice Paolo VI.

Fu infatti lui, Papa Paolo VI a “inventare” questo appuntamento.

Lo disse nel suo primo messaggio per la Girnata Mondiale della Pace del 1° gennaio 1968:  

 

“Sarebbe Nostro desiderio che ogni anno, questa celebrazione si ripetesse come augurio e come promessa - all'inizio del calendario che misura e descrive il cammino della vita umana nel tempo - che sia la Pace con il suo giusto e benefico equilibrio a dominare lo svolgimento della storia avvenire”.

 

E aggiungeva: “La proposta di dedicare alla Pace il primo giorno dell’anno nuovo non intende perciò qualificarsi come esclusivamente nostra, religiosa cioè cattolica; essa vorrebbe incontrare l'adesione di tutti i veri amici della pace, come fosse iniziativa loro propria, ed esprimersi in libere forme, congeniali all'indole particolare di quanti avvertono quanto bella e quanto importante sia la consonanza d'ogni voce nel mondo per l'esaltazione di questo bene primario, che è la pace, nel vario concerto della moderna umanità.

La Chiesa cattolica, con intenzione di servizio e di esempio, vuole semplicemente 'lanciare l'idea', nella speranza ch'essa raccolga non solo il più largo consenso del mondo civile, ma che tale idea trovi dappertutto promotori molteplici, abili e validi a imprimere nella 'Giornata della Pace', da celebrarsi alle calende d'ogni anno nuovo, quel sincero e forte carattere d'umanità cosciente e redenta dai suoi tristi e fatali conflitti bellici, che sappia dare alla storia del mondo un più felice svolgimento ordinato e civile”.

 

Questa intuizione non è mai venuta meno.

Da allora i Vescovi di Roma che si sono succeduti sulla Cattedra di Pietro, sono stati fedeli a questo appuntamento.

A mani mano che la giornata si celebrava le si conferiva un orientamento specifico.

Infatti dal 1974 i Messaggi del Pontefici hanno avuto un argomento specifico presente fin dalla titolazione del Messaggio. Fino a quella data Paolo VI ha riflettuto genericamente sul tema della pace, coinvolgendo credenti e non credenti, intellettuali, uomini di cultura e scienziati; tutti coinvolti nel sublime, grande, urgente tema della pace.

 

Ecco allora, al fine di conservare grata memoria verso il grande Profeta Paolo VI e memoria storica  dei 42 Messaggi per la Giornata mondiale della Pace del 1° gennaio, i titoli delle 42 giornate. (I titoli dal 1968 al 1973, sono nostri estrapolati, cioè, dal contesto del messaggio)

 

 

 

 

PAOLO VI

 

1969           La pace è un dovere.

1970           L'uomo è fatto per l'amore, è fatto per la pace.

1971           E’ la pace la grande idea dell'amore fra gli uomini.

1972           Pace e giustizia

1973           La pace è possibile.

1974           La pace dipende anche da te

1975           La riconciliazione, via alla pace

1976           Le vere armi della pace

1977           Vogliamo la pace? difendiamo la vita!

1978           No alla violenza, sì alla pace

  

 

 GIOVANNI PAOLO II

 

1979           Per giungere alla pace, educare alla pace

1980           La verità, forza della pace

1981           Per servire la pace rispetta la libertà

1982           La pace, dono di Dio affidato agli uomini

1983           Il dialogo per la pace una sfida per il nostro tempo

1984           La pace nasce da un cuore nuovo

1985           La pace e i giovani camminano insieme

1986           La pace e' un valore che non ha frontiere

1987           Sviluppo e solidarietà: due chiavi per la pace

1988           La libertà religiosa condizione per la pacifica convivenza

1989           Per costruire la pace rispettare le minoranze

1990           Pace con Dio creatore. pace con tutto il creato

1991           Se vuoi la pace rispetta la coscienza di ogni uomo

1992           I credenti uniti nella costruzione della pace

1993           Se cerchi la pace, va' incontro ai poveri

1994           Dalla famiglia nasce la pace della famiglia umana

1995           La donna educatrice di pace

1996           Diamo ai bambini un futuro di pace!

1997           Offri il perdono, ricevi la pace

1998           Dalla giustizia di ciascuno nasce la pace per tutti

1999           Nel rispetto dei diritti umani il segreto della pace vera

2000           Pace in terra agli uomini, che Dio ama!

2001           Dialogo tra le culture per una civiltà dell'amore

2002           Non c'è pace senza giustizia non c'è giustizia senza perdono

2003           Pacem in terris: un impegno permanente

2004           Un impegno sempre attuale: educare alla pace

2005           Non lasciarti vincere dal male, ma vinci con il bene il male

 

 

 

BENEDETTO XVI

 

2006           Nella verità, la pace

2007           La persona umana, cuore della pace

2008           Famiglia umana, comunità di pace

2009           Combattere la povertà, costruire la pace.

 

 

mons. Tommaso Stenico

http://umanesimocristiano.splinder.com

Mucha Suerte Versione app: 513c99e