Donboscoland

L46 Ad una direttrice (Lettera di Madre Mazzarello)


L46 Ad una direttrice (Lettera di Madre Mazzarello)

da Spiritualità Salesiana

del 12 maggio 2005

L46 Ad una direttrice

Torino, 7 agosto 1880

V.G.M.G.!

Pregiat.ma Sig.ra Direttrice1

1. Con tutta premura le notifico che, con sommo mio dispiacere, non posso pienamente soddisfare i suoi pii desideri, a motivo delle tante domande che mi vengono fatte per i S. Esercizi.2

2. Però l'avverto che la giovane Marchisio, la Molle, ecc... le accettiamo colla speranza che un giorno potranno essere postulanti. Tuttavia queste nuove accettate procurino di pagare almeno una quindicina di lire fra tutte...

3. Lei poi venga immancabilmente colle suddette, che le teniamo il posto.3

Gradisca i miei rispetti, quelli del Sig. D. Cagliero, che non potendo risponderle incaricò me.

Preghi per noi tutte e mi creda sempre sua

Devot.ma Serva

Suor Maria Mazzarello

4. N.B. Se ne troverà di quelle che desiderano di partecipare ai S. Esercizi e non possono pagare L. 20 purché‚ abbiano proprio buona volontà di farsi sante e le faremo una eccezione, ne pagheranno solo 15 purché‚ ne vengano molte. A rivederci presto, cioè ai 15 del presente corrente Agosto.4

1 Non è facile individuare la destinataria della lettera (cf L 46, in Lettere 1980). Agli Esercizi spirituali per signore e ragazze partecipavano, fin dalla fondazione dell'Istituto, prevalentamente maestre. Potrebbe trattarsi perciò, anziché di una religiosa, di una laica, direttrice di una scuola o di un istituto educativo, come lascia intendere anche l'appellativo 'Pregiatissima Signora'. Il termine 'direttrice' era a quel tempo comunemente usato in ambito scolastico più che religioso

2 Le esercitande erano effettivamente numerose, circa novanta, tanto che le suore dovettero cedere letti e camere e cercare per esse‚Äö una sistemazione in soffitta (cf Cronistoria III, pag. 223).

3 Il fatto che la direttrice venga invitata a partecipare al corso di Esercizi spirituali confermerebbe l'ipotesi che si tratti di una laica. La Cronistoria dell'Istituto, infatti, non registra alcun caso di religiose di altre Congregazioni iscritte a tali Esercizi.

4 Gli Esercizi iniziarono il 15 agosto e si conclusero il 22. I predicatori erano don Giovanni Cagliero e mons. Antonio Maria Belasio. Il 16 agosto giunse pure don Bosco, che vi si fermò fino al 25 intrattenendosi familiarmente con le signore e con la comunità delle suore.

Mucha Suerte Versione app: 513c99e