Donboscoland

L32 Alla signora Francesca Pastore (Lettera di Madre Mazzarello)


L32 Alla signora Francesca Pastore (Lettera di Madre Mazzarello)

da Spiritualità Salesiana

del 12 maggio 2005

L32 Alla signora Francesca Pastore

Nizza [Monferrato, dicembre] 1879

Viva Ges√π Bambino!

Carissima Signora1

1. Quanto belli questi giorni! Essi riempiono i nostri poveri cuori d'insolita gioia, perché‚ Gesù Bambino viene a noi con le mani ripiene di grazie; Egli è tutto amore e tutta bontà per darci animo ad accostarci a Lui.2

2. Quante grazie gli voglio chiedere per Lei, mia cara damigella, per Lei, che sempre si adopera al bene della nostra povera Congregazione. Pregherò e farò pregare quel Gesù, che promise di non lasciare senza premio un bicchier d'acqua dato per amor suo, perché‚ renda, anche in questa vita, il centuplo alla sua carità. La benedica in tutte le sue opere, allontani da Lei ogni male e la conservi ancora molti e molti anni, sempre in florida salute.

3. Preghi anche Lei per l'anima mia; preghiamo a vicenda ai piedi del Bambino Gesù perché‚ voglia tenerci sempre unite nel suo Cuore qui in terra e si degni riunirci in Cielo per tutta l' eternità.

4. Tutte le suore, specialmente quelle di sua conoscenza, m'incaricano di fare i pi√π affettuosi auguri a Lei ed a tutte le brave Signore che vennero a fare gli Esercizi nella scorsa estate.

Io le auguro tutte le pi√π elette benedizioni, e nel Cuor di Ges√π

Le sarò sempre

Aff.ma sorella

Suor Maria Mazzarello

1 La signora Francesca Pastore di Valenza (Alessandria) era una benefattrice della casa, come pure delle opere di don Bosco

2 Le feste natalizie erano molto sentite dalla pietà popolare del tempo e quindi anche le prime FMA le celebravano con grande solennità e intensa partecipazione spirituale. Don Costamagna, in una conversazione con don Ferdinando Maccono, biografo di S. Maria Mazzarello, testimoniava: «Conservo una lettera di Madre Assistente, Suor Emilia Mosca, dove fra gli altri pensieri, esprime in dolce apostrofe quanto pensava intorno a quelle novene: 'Oh, Natali del 1874, 1875, 1876, dove siete andati? Perché‚ non ci è dato di vederne sempre nuove edizioni? Voi ci avete fatto assaggiare dolcezze di Paradiso. Solo in Cielo potremo godere gioie più pure!...'» (MACCONO, Santa Maria D. Mazzarello I, 321).

Mucha Suerte Versione app: f4f8ceb