Educazione

Il ruttino / 01

Prima puntata della Rubrica educativa "il ruttino" di Richard Kermode


Ruttino? Perché?

Una rubrica ogni 15 giorni sul sito. Ringrazio la redazione Donboscoland che ha accettato la proposta.
Nulla di complicato con una regola ferrea: 2000 battute, spazi inclusi, qualcosa che si possa leggere in pochissimi minuti.
Per l’esordio mi dedico a due cose preliminari: la firma e il nome della rubrica.

Richard Kermode è un nome abitava questo sito quando esisteva il forum, con Spendoribus e Cinico ci siamo divertiti; mi sono detto: perché non riesumare lo pseudonimo. Per chi volesse sapere chi fosse realmente Richard Kermode… non c’è molto da dire. Un discreto pianista e organista che ha suonato nella prima metà degli anni ’70 con Janis Joplin e con il meglio del latin rock: Santana, Malo e Luis Gasca (cfr. "Yours is the Light - Santana" ). Morto alla vigilia dei 50 anni. Un uomo come tanti… esattamente come la stragrande maggioranza di noi; mi piaceva il fatto che non cadesse completamente nell’oblio, in una cultura, come ricorda il papa, dedita allo scarto.

Il nome della rubrica. Parto dall’idea che nella cura dei bambini il ruttino sembra essere una cosa fondamentale, un rito, ma perché? Perché ha la funzione di espellere l’aria che il neonato ingurgita insieme al latte durante la poppata. Se ciò non accadesse, l’aria accumulata potrebbe determinare gonfiore causando disagio e fastidio. Insomma il ruttino favorisce una serena digestione.

E allora? Beh… credo che noi spesso ingurgitiamo informazioni, notizie, molto velocemente, insieme a tanta “aria”, cose che non hanno mai tempo di essere decantate, che difficilmente trovano da parte nostra un minimo di riflessione… sembra che oggi il pensiero, anche quello semplice, non sia più una virtù, anzi, piuttosto un intralcio, un difetto, qualcosa di sconveniente. Qualche mese fa girava uno spot per radio di un suv giapponese, lo slogan conclusivo recitava: “zero pensieri, solo emozioni”.

Noi viviamo qui… e allora “il ruttino” è il tentativo di far uscire un po’ d’aria e magari far emergere qualche pensiero… speriamo. So long!
 

Autore: Richard Kermode

Versione app: 3.13.5.5 (94dd45b)