Donboscoland

Halloween 2004... CHE FARE? da Giovani per i Giovani

Riproponiamo il tema che l'anno scorso aveva acceso sul nostro sito www.donboscoland.it un significativo confronto. Riportiamo qui alcuni stralci dei molti interventi (sia pro che contro). Il confronto era scaturito da questa domanda di Lavi 71: «Vorrei la vostra impressione sul fare o non fare la festa di Halloween in oratorio,per i bimbi delle elementari, con giochetti e scherzetti...».Per un ulteriore confronto, per approfondimenti, per capire, per dire la propria rimandiamo ai tanti interventi inseriti nel forum.


Halloween 2004… CHE FARE? da Giovani per i Giovani

da GxG Magazine

del 01 gennaio 2002

 

 

 

 

FARE O NON FARE? MA COSA FARE?

di claudio

 

Fare o non fare? Ma cosa fare?

Se vuoi fare una festa in occasione di Halloween, perché no? Ogni occasione è buona, mi verrebbe da dire, per intrattenere i ragazzi. Così, se sono grandi, è anche l'occasione per essere preventivi e 'tenerli lontani' da feste più scadenti di quelle che potresti fare tu.

Se invece vuoi fare LA festa di Halloween... beh, qui ho qualche problema a risponderti. Prima di tutto perché non so bene cosa sia Halloween.

[…] Concludo dicendo cosa faremo nel nostro oratorio... beh, niente di particolare. Halloween sarà solo l'occasione per trovarci a casa di qualcuno a guardare un film di fantasmi, e ce ne sono di molto buoni (tra tutti il mio preferito è The Others).

 

 

IO NON AVREI DUBBI NEL CASSARE

di Cinico 2003

 

Halloween è una festa di origini pagane, risale a culti celtici, legati ad una visione del mondo animista... insomma si scherza con gli spiriti - che con linguaggio cattolico vengono riletti come 'santi' - per scongiurare le loro influenze malefiche sulla realtà e sugli uomini. Il mondo che circonda gli individui viene popolato da forse soprannaturali governate tramite la magia: io non avrei dubbi nel cassare - senza troppi scrupoli - una iniziativa del genere, piombata in Italia su mode d'oltreoceano che non ci appartengono!

Nella tradizione salesiana per i mesi invernali ci sono parecchie occasioni che si possono valorizzare, prima tra tutte la tradizionale (e sicuramente salesiana) castagnata, e poi l'8 dicembre, o anche l'11 novembre (San Martino: festa delle campagne per la fine dei contratti lavorativi e l'uccisione delle bestie che avrebbero sfamato i contadini durante l'inverno).

 

 

FAR FESTA… METTENDOCI DEL NOSTRO

di Chiara

Don Bosco ci direbbe di fare quello che piace ai ragazzi, tenendo come capi saldi l'allegria e lo spirito cristiano che ci muove.

Perciò sono propensa a fare festa il 31, non tanto per Halloween ma sfruttando tale occasione per far divertire i ragazzi, fornendo loro una opportunità 'diversa' per vivere questo import-party; e mettendoci del NOSTRO!!!!

 

  

CHE MESSAGGIO GIUNGE AI GIOVANI?

   di Don Ludovico Tassi

 

…Sono viceparroco nella periferia di Caserta. I giovani della parrocchia mi assediano in maniera pressante per realizzare una discoteca con festa a tema proprio nei locali attigui alla casa canonica. Ho il mio bel da fare a motivare ed esortare, ma pare una battaglia persa.

Non so se si possa dire lo stesso anche per il nord, ma qui Halloween è passato sopratutto grazie alle manifestazioni organizzate in discoteca, con tutto ciò che di trasgressivo viene notoriamente associato agli ambienti. La mia è una istanza prettamente educativa: che messaggio giunge ai giovani? In un mondo dove va bene tutto e il suo contrario, almeno noi, come chiesa, credo siamo chiamati a dare dei messaggi chiari.

Non abbiamo bisogno di maghette e fantasmini per ridestare la fantasia dei nostri giovani. Qui da noi le castagne si usano poco (visto che qualcuno di voi lo ha suggerito), ma riscoprire le feste dei santi locali, per noi è una bella occasione. Per esempio da noi è famosissimo San Michele, l'arcangelo vincitore del maligno... L'anno scorso abbiamo ben ambientato una festa d'autunno a sfondo medievale ripercorrendo le gesta dell'angelo...

 

 

DOBBIAMO EDUCARE SENZA PAURA

di Stefano

 

L’'anno scorso abbiamo fatto una festa per Halloween in oratorio, dopo molte discussioni in merito.

Io penso che non sia da rifiutare tanto perché non fa parte delle nostre tradizioni, fosse solo questo si potrebbe anche accettare, quanto per il significato che hanno quei giorni nella nostra tradizione cristiana. Giorni in cui stare con la famiglia e visitare i nostri santi, i nostri defunti, giorno del silenzio. Il giorno dei santi, per ricordare la bellezza del Paradiso che ci attende, ma anche il giorno dei morti, per ricordarci della morte. È vero che può essere una buona occasione per dirottare i ragazzi da feste più pericolose, ma noi non dobbiamo solo evitare: dobbiamo educare senza paura di essere esigenti.

 

 

OCCASIONE DI INCONTRO PER I RAGAZZI

di Mauroblues

 

…letteralmente significa 'All HAllows Eve '(Vigilia d'Ognissanti). È una festa che 'va di moda', nel senso che per noi italiani non ha nessuna origine nella tradizione, ma è molto diffusa. Il significato 'pagano' della festa è che la vigilia di tutti i santi il mondo dei morti si mette in comunicazione con quello dei vivi ed allora possiamo vedere e incontrare zombie che camminano per le strade e fantasmi dietro le nostre porte…

Io penso che Halloween sia un occasione per fare festa, e quindi perché non farla anche all'oratorio? […] Non ha senso criticare una festa, che potrebbe anche rivelarsi occasione di incontro per i ragazzi solo perché appartiene ad un altra cultura.

 

 

SIAMO SEMPRE PI√ô IRRIMEDIABILMENTE INVASI

di Card. Maria Martini

Il Cardinal Martini il 30 ottobre 2000 ha espresso il suo pensiero: “Siamo sempre più irrimediabilmente invasi, anche come Chiesa, da rovinose ‘contaminazioni’ del peggiore consumismo d'oltreoceano che mandano alla deriva gran parte della nostra eredità culturale, l'anima genuina del nostro Paese … Questo tipo di feste è estraneo alla nostra tradizione, che ha valori immensi e va tramandata: il culto dei defunti fa parte della nostra storia, è un momento in cui si apre la speranza dell’eternità”.

 

CONCLUSIONE

di Lavy71

 

Ringrazio vivamente tutti voi che avete partecipato a questo forum.... non si farà la festa della zucca in oratorio, anche se da anni già si festeggiava in modo benevolo e non dissacrante...

Io però ho una punta di amarezza, i ragazzi (14-18 anni) che venivano in oratorio gli scorsi anni per animare i piccoli, faranno il 31.10... in discoteca o in giro a far “casino”?

I piccoli avranno la loro festa mascherata organizzata da tanti genitori in ambienti di proprietà del Comune. Mi chiedo: VITTORIA O SCONFITTA ...AI POSTERI LA SENTENZA!

 

A cura della redazione

 

 

Il forum completo con tutti gli interventi dello scorso anno lo trovi su questo nostro sito nel FORUM

 

 

 

 

Redazione GxG

http://www.donboscoland.it/articoli/visualizzacommento.pax?idrealta=1&IDarticolo=1&ID=1398&tid=0

Mucha Suerte Versione app: f1cd754