Donboscoland

Festival dei giovani - Medjugorie

«Siamo venuti per adorarlo» (Mt 2,2) è stato il titolo di questo 16° Incontro Internazionale di Preghiera dei Giovani ‚Äì Mladifest ‚Äì che si è svolto a Medjugorje dal 1° al 6 Agosto. L'incontro con lo stesso tema della Giornata Mondiale della Gioventù che dopo pochi giorni ha radunato a Colonia i giovani intorno al Santo Padre, è stato una delle forme di preparazione all'incontro col Papa.


Festival dei giovani - Medjugorie

da Teologo Borèl

del 27 agosto 2005

Il “Mladifest” è iniziato con il saluto di benvenuto in venti lingue lunedì 1° Agosto prima della Santa Messa serale che è stata celebrata dal Parroco di Medjugorje Fra Branko Radoš.

 

 

All’incontro di quest’anno si sono radunati circa 30.000 giovani da 52 Paesi del mondo, da tutti i continenti tra cui anche giovani dalla Cina, dalla Corea e dall’Africa. L’incontro che si è svolto sull’altare esterno e stato tradotto totalmente e simultaneamente in 15 lingue con l’aiuto di 26 traduttori (inglese, francese, tedesco, italiano, spagnolo, polacco, ceco, slovacco, russo, magiaro, rumeno, coreano, arabo, albanese, sloveno). L’adorazione è stata tradotta anche in Cinese. Il programma quotidiano iniziava alle 9 con la preghiera del mattino seguita da relazioni, testimonianze, presentazione di comunità di preghiera e movimenti all’interno della Chiesa.

 

 

Fra Zvjezdan Linić, guida della casa “Tabor” di Samobor vicino a Zagabria, ha tenuto la prima catechesi e meditazione. Ha parlato fra Francesco dall’Italia, Magnus McFarlane-Barrow dalla Scozia ha presentato il progetto «Mary's Meals» e la comunità «Craig Lodge», hanno parlato Fra Svetozar Kraljević e i membri della “Comunità del Padre Misericordioso” dal Majčino selo di Medjugorje, Chiara Amirante ha fatto conoscere ai giovani la comunità “Nuovi Orizzonti”fondata da lei a Roma 10 anni fa. Hanno dato la loro testimonianza Suor Elvira Petrozzi e i ragazzi della comunità “Cenacolo”, Padre Maurizio De Sanctis, Marion Caroll e altre persone che hanno sperimentato l’intervento di Dio nella loro vita.

 

Al “Mladifest” di quest’anno sono venuti circa 500 sacerdoti che dal mattino alla sera si sono messi a disposizione per le Confessioni. Anche qualche Vescovo è venuto in pellegrinaggio privato. Un coro e un’orchestra di novanta elementi con musicisti e cantori da 20 paesi del mondo, diretti del Prof. Martin Pero Boras, hanno accompagnato il programma dell’incontro con musica e canti. Il Rosario e la preghiera dei fedeli sono stati recitati in 24 lingue e sono state impartite circa 90.000 Sante Comunioni.

 

 

Il Ministro Generale dell’Ordine dei Frati Minori fra José Rodriguez Carballo, che è stato in questi giorni in visita ufficiale ai francescani che lavorano a Medjugorje, si è rivolto ai giovani venerdì 5 Agosto. Ha tenuto una riflessione sul senso della vita con Gesù Cristo nella Chiesa. In concelebrazione con 325 sacerdoti, tra cui il Dr. Fra Šime Samac – Membro del Definitorio Generale -, il Dr. fra Željko Tolić – Provinciale di Spalato – e Fra Slavko Soldo – Provinciale di Mostar, il Padre Generale alla sera ha presieduto la Celebrazione Eucaristica centrale e ha tenuto l’omelia. Le Messe serale sono state anche presiedute da fra Dragan Ružić, fra Mario Knezović e fra Ivan Matić.

 

La sera di Lunedì e Martedì c’è stata l’Adorazione Eucaristica. Dopo il “Tantum Ergo” i sacerdoti sono passati in mezzo alla gente, hanno benedetto col Santissimo e quindi impartito la Benedizione Solenne. Mercoledì sera, nonostante la pioggia, si è tenuta la processione con la croce attraverso la Parrocchia durante la quale i giovani hanno portato candele accese, bandiere e cartelli con i nomi dei loro paesi. Il corteo era lungo più di 2 chilometri e la processione è terminata con mezz’ora di Adorazione sull’altare esterno. Giovedì sera la comunità “Cenacolo” ha tenuto la presentazione musico-scenica “il Pane della Vita”. Questa presentazione di alcuni dettagli della vita di Gesù ha avuto il suo culmine nell’immagine di Gesù Crocifisso e nel particolare della Risurrezione accompagnato dal gioco delle campane.

 

Venerdì sera, ultima sera del Mladifest, dopo la Messa e l’Adorazione, si è tenuto il congedo con musica e canti dopo il quale i giovani, pregando il Rosario, sono andati sul Križevac per attendervi l’aurora, e celebrare, alle 5 del mattino, la Messa della Festa della Trasfigurazione di Gesù, che è stata presieduta da fra Ljubo Kurtović.

 

 

 

 

 

Parrocchia di Medjugorie

http://medjugorje.hr.nt4.ims.hr/News.aspx

Mucha Suerte Versione app: 950f84a