Testimoni Fede

Cortometraggio: Zatti, nostro fratello

Questa produzione è una motivazione per conoscere la santità e la spiritualità del Beato Artemide Zatti e aiuta a prepararci alla sua prossima canonizzazione.


“Zatti, nostro fratello” è il primo cortometraggio sulla vita dell’italo-argentino Artemide Zatti (1880-1951), religioso salesiano, beatificato nel 2002.

Zatti ha dedicato la sua vita alla cura dei poveri e dei malati di Viedma, Río Negro, gestendo lì uno dei primi ospedali della Patagonia.

Vedendo la possibilità di far conoscere la sua figura, i Salesiani argentini Ricardo Campoli e Pedro Narambuena hanno ideato la realizzazione di un cortometraggio su aspetti salienti della vita e della spiritualità del signor Zatti.

Il Rettor Maggiore dei Salesiani, Don Ángel Fernández Artime, è venuto a conoscenza di questa iniziativa e ne ha incoraggiato la realizzazione, fornendo un grande aiuto alla produzione.

Nel corso del 2018 Campoli —laureato in Produzione e Realizzazione Audiovisiva—, ha dato forma alla sceneggiatura, mentre dal Bollettino Salesiano dell’Argentina, agenzia nazionale di comunicazione dell’opera di Don Bosco, sono stati affrontati i compiti di pre-produzione.

Il 25 marzo 2019, Festa dell’Annunciazione del Signore, sono iniziate le riprese, con un gruppo di una cinquantina di persone composto dall’équipe del Bollettino Salesiano, tecnici dei media audiovisivi, attori e attrici.

Ci sono stati momenti di forte emozione nel vivere qualcosa di nuovo per il settore della Comunicazione Sociale Salesiana in Argentina.

Questa produzione è una motivazione per conoscere la santità e la spiritualità del Beato Artemide Zatti e aiuta a prepararci alla sua prossima canonizzazione.

Negli spazi della sanità, la sua esperienza di infermiere e di religioso significa uno sguardo rinnovato in risposta all’impegnativo compito di essere attenti alla vita degli altri.

 


Tratto da zatti.org

Mucha Suerte Versione app: 83ab057