News 3

Chi non dorme non piglia.... PESCE! da Giovani per i Giovani

Una breve intervista per conoscere Mattia Pesce: un campione di nuoto ma soprattutto un ragazzo, capace di credere in quello che fa. Per capire che i nostri sogni, se vogliamo, si avverano...


Chi non dorme non piglia.... PESCE! da Giovani per i Giovani

da GxG Magazine

del 18 dicembre 2007

Nome?

Mattia Pesce

 

Età?

17 anni. A Dicembre 18, in realtà!

 

Dove vivi?

A Scorzè, in provincia di Venezia.

 

Cosa fai nella vita?

Cerco di migliorare me stesso…e se è possibile aiutare anche gli altri, ben venga!

 

Definisci il nuoto con tre aggettivi.

Sano, completo, palloso.

 

Come hai cominciato?

Ho iniziato piangendo…E non voglio aggiungere altro!

 

La vittoria pi√π bella?

Direi agli Europei di Palma di Maiorca nel 2006, dove sono diventato campione europeo juniores dei 50 metri rana…Ero euforico!!

Specifichiamo che Mattia adesso è anche campione mondiale!A Rio de Janeiro ha infatti conquistato l’oro, sempre nella specialità dei 50 metri rana!

 

E una sconfitta?in qualsiasi campo…

Senza dubbio l’esser stato tagliato fuori dalla finale europea di Anversa 2007 dei 100 metri rana quando potevo puntare all’oro…E’ stata una delusione perché era nelle mie possibilità, ma mi riprendo in fretta!

 

La giornata tipo?

La prima mezza giornata dormo, la seconda mi costruisco un futuro… Vado a scuola la mattina, ma le attività che indubbiamente mi tengono più impegnato sono gli allenamenti e le gare di nuoto!

 

Definisci te stesso con tre aggettivi…

Orgoglioso, testardo e sensibile.

 

Un tuo pregio?

Sono molto riflessivo.

 

Un tuo difetto?

Sono lento a trarre conclusioni.

 

Raccontaci una barzelletta!

C’è un daino che gioca con un altro daino…e poi gli dice:”Giochiamo a nascondaino?” e l’amico gli risponde:”Dai…no!”…(Ehi, me l’hanno suggerita, non è colpa mia!)

 

Domenica mattina: allenamento o messa?

Il mio spirito appartiene all’acqua, non a Dio.

 

Cosa rappresenta quindi per te l’acqua, visto che senti di appartenerle?

L’acqua rappresenta il mio lavoro…la mia salute…la mia vita.

 

Ti sei mai sentito prezioso?Quando?

Certo, il momento in cui l’ho sentito di più è stato quando alcune delle società di nuoto più importanti d’Italia mi chiesero di far parte del loro team. E’ bello sapere di valere!

 

Il tuo sogno pi√π grande?

Stabilire un record imbattibile!

 

Ti senti realizzato o sei ancora “in potenza”?

Sono ancora giovane e inesperto…Per il momento voglio continuare a fare quello che mi piace, e a farlo bene…La motivazione comunque c’è, i presupposti anche!!

 

Il tuo motto?

Non farti impressionare da niente.

 

La cosa più ridicola che ti è capitata in piscina?

Succedono spesso cose buffe!Non saprei proprio da dove cominciare!!Anche se in realtà non ci sono mai stati episodi particolarmente ridicoli, ci divertiamo e basta!

 

Oltre ad essere un atleta, cosa fai nella vita?

Per ora vado a scuola e penso a diplomarmi…In futuro, mi piacerebbe studiare psicologia.

 

Sei innamorato?Di che cosa?La cronaca rosa interessa sempre…

Eh si, sono innamorato di una ragazza, Costanza. E garantisco che l’amore non è un freno nella vita sportiva!

 

E i giovani di oggi;cosa dovrebbero fare per essere dei vincenti?

Beh, nella vita si vince e si perde. L’ importante è riuscire a trarre beneficio da tutte le esperienze, che siano buone o cattive…Solo così si avranno soddisfazioni!

 

Se dico giovani e sport, a te cosa viene in mente?

Una vita di salute e virtù. Lo sport è una grande risorsa per noi giovani, ci aiuta a sviluppare diversi tipi di capacità, ma insegna anche valori come la tenacia, lo spirito di squadra e il sacrificio.

 

Cosa significa essere campioni nella vita?

Il campione è colui che è consapevole dei suoi limiti ma cerca comunque di superarli…e si conferma sempre tale, sia in gara che non.

 

Un suggerimento a quei ragazzi che hanno grandi sogni, come il tuo…

Prefissatevi un obiettivo e sacrificatevi finché non l’avete raggiunto. Non c’è distrazione che tenga. E se siete atleti, comportatevi come tali, eliminando tutti quei piccoli piaceri che vi distruggono!

 

Grazie mille Mattia!Un’ultima cosa: saluta i lettori!

Cosa devo dire?!?!Beh, Ciao!!!

Giulia Krajcirik

Mucha Suerte Versione app: f1cd754