Attualità

Ideologia e ascolto

Ogni lunedì donboscoland pubblica un articolo di attualità. Questa settimana parliamo del commento di una giovane ragazza ad una nota influencer


Una nota influencer da quasi 30 milioni di follower, alcuni giorni fa ha postato sul suo profilo Instagram una foto che la ritrae mentre, davanti a uno specchio -che ne riflette l'immagine da dietro- si copre il seno. Una foto in cui sostanzialmente mostra il suo corpo seminudo e che immancabilmente porta i follower a esprimere in commenti il proprio parere. (Qui il link al post)
Tra tanti, giunge inatteso il commento di una ragazzina undicenne (campionessa di equitazione) che così si esprime:

«Qual è il messaggio per noi ragazzine? Che per farci notare dobbiamo metterci nude? Io non lo trovo un bel messaggio da mandare, compro tante cose tue quaderni costumi da bagno vestiti, mi piacciono molto però ultimamente trovo che tante foto sono diventate volgari danno messaggi sbagliati non c'è un senso a questa foto. Mia mamma ha 34 anni e le foto in costume al mare le mette ho una bella mamma ma se mettesse una foto così io mi sentirei malissimo penserei che mi devo vergognare del suo comportamento nn ne sarei x niente fiera. So ke nn leggerai le parole di una ragazzina xò la Vitto (Vittoria, la secondogenita che Ferragni ha avuto dal marito Fedez, nata nel 2021. Il più grande, Leone, è invece del 2018, ndr) avrà la mia età tra non tantissimi anni e queste sono foto che restano x sempre su internet non penso sia qualcosa di cui andare fieri. Scusa ma questo è il mio pensiero».

Tra migliaia di commenti ricevuti, la nota influencer decide di rispondere proprio a questo, forse perché si sente in dovere di trasmettere ad una giovane ragazzina che si affaccia alla vita il suo pensiero ideologico, così da mettersi nei panni dell’eroina portatrice di valori che vanno difesi, manifestati, trasmessi a tutti:

«Il messaggio per tutte, ragazzine e non, da parte mia è molto semplice: nessuno ci può giudicare o farci sentire sbagliate. Pubblicare una foto così non dovrebbe far vergognare nessuno ed anzi, dimostrare che ognuno è libero di essere se stesso e celebrarsi quando si sente di farlo. Perché una donna in intimo si deve vergognare del suo corpo? Perché deve aver paura di dare un'idea sbagliata invece che sentirsi bene dentro la sua pelle?
Ci hanno insegnato che le donne non possono osare, e questo è uno dei tanti modi che io utilizzo per prendermi la libertà che TUTTI dovremmo avere.
Faccio incazzare i puritani? Missione compiuta allora».

Un botta e risposta interessante. Ma cerchiamo ora di valutare entrambi i messaggi, nei loro contenuti e procedere a rigor di logica alle conseguenze di quanto esprimono.

La ragazzina undicenne, guardando la foto, si pone una domanda: “Qual è il messaggio per noi ragazzine? Che per farci notare dobbiamo metterci nude?”. Domanda che si suppone retorica. Passa poi a fare un confronto: se sua mamma postasse una foto del genere, come ne rimarrebbe? “se mettesse una foto così io mi sentirei malissimo penserei che mi devo vergognare del suo comportamento nn ne sarei x niente fiera”. Poi pensa alla figlia della nota influencer e pensa che quando sarà grande, e vedrà le foto di sua madre così, forse si vergognerà e non ne sarà fiera. La ragazzina, undicenne, pensa alle conseguenze che potrebbero esserci per la piccola. E chiedendo “scusa” riporta il suo pensiero.
La ragazzina, con le sue domande e riflessioni da preadolescente che si affaccia nel mondo degli adulti ed entra in dialogo con loro, mostra l’impatto e le possibili conseguenze che può avere una semplice fotografia. 

Passiamo ora alla risposta data dalla influencer e valutiamo le possibili conseguenze a rigor di logica. 
“Nessuno ci può giudicare o farci sentire sbagliate”: portato all’estremo, questa frase porta alla conclusione che qualsiasi azione fatta da qualsiasi persona è giusta e nessuno le può giudicare. Ma qual è il limite? Davvero nessuno può dare un giudizio? Dire che alcune cose possono essere sbagliate?
“Ognuno è libero di essere se stesso e celebrarsi quando si sente di farlo”: vero, ma a rigor di logica questo vuol dire che anche i razzisti (per non parlare di altre categorie di persone) sarebbero libere di farlo. Quindi perché battersi contro chi la pensa diversamente da te? 
“Perché una donna in intimo si deve vergognare del suo corpo?”: di fatto una donna in intimo non deve vergognarsi del suo corpo, deve andarne fiera. Ma il problema posto dalla ragazzina undicenne, non sta nel mettersi l’intimo, ma nel postarlo pubblicamente avendo alle spalle dei bambini di cui si è genitori. L’adolescente, che vede la madre nella sua nudità, rimane turbata. Forse questo è quello che sta dicendo, e che vorrebbe far capire alla influencer.
“Faccio incazzare i puritani? Missione compiuta allora”: per marcare la sua ideologia contro quello che lei definisce puritanesimo (o è semplicemente buon senso?) conclude con uno slogan a effetto che la rende paladina dei “diritti” (secondo la sua scala di valore) delle donne. 

Forse, prima che preoccuparsi di difendere a spada tratta la propria ideologia, gli adulti sono chiamati ad ascoltare quanto i bambini stanno loro dicendo. Ascoltare e rispondere in modo adeguato è ciò che fa un adulto una persona responsabile. 
Probabilmente la nota influencer deve fare ancora un po’ di esercizio di ascolto e comprendere come comunicare in modo adeguato con una adolescente che, con pensiero critico, esprime la sua opinione. 
 

Versione app: 3.13.7.0 (2d544e0)