CERCA

Valdocco oggi: quale oratorio per il terzo millennio?

Tre giorni di approfondimento del ruolo dell’oratorio nel nostro tempo, di scambio di esperiene e buone pratiche, di condivisioni e di vita fraterna... con riflessioni guidate da don Rossano Sala, Johnny Dotti, don Michal Vojtas e don Michele Falabretti.

Insegnamenti di vita spirituale, un'antologia - Aldo Giraudo

Introduzione e note di Aldo Giraudo

Omelia del Rettor Maggiore al Colle don Bosco

Omelia nel terzo anno di preparazione al bicentenario della nascita di Don Bosco.

Don Bosco in viaggio per il Meridione

Si sta per concludere la peregrinazione dell'Urna di Don Bosco nell'Ispettoria dell'Italia Meridionale. Particolarmente significativa è stata l'accoglienza all'Ilva di Taranto.

Il modello educativo nelle Vite di giovani scritte da don Bosco

Sono biografie che presentano modelli esemplari di vita, e documenti autobiografici

Messaggio ai giovani del MGS 2014

Non vi nascondo la mia emozione nel rivolgervi l'ultimo messaggio come Rettor Maggiore. Vorrei che queste mie parole giungessero al vostro cuore per dirvi che sempre vi ho amati e vi amerò sempre. Voi siete al centro della mia vita, della mia preghiera e del mio lavoro...

Giovani voci dal Capitolo Generale 25° da Giovani per i Giovani

Giovani carissimi,con profonda gioia desideriamo rendervi partecipi di quanto in queste settimane abbiamo condiviso insieme sul tema della nostra vita comunitaria.

Don Filippo ci scrive.... n°38

Qui siamo ancora in quaresima, sarà il 5 maggio Pasqua, seguendo il calendario ortodosso, ma sabato 30 marzo abbiamo inaugurato la nuova Chiesa di Nyinenyang: una bellissima festa!!!!

Don Bosco: felicità come armonia

Un'altra domanda che caratterizzava l'approccio di don Bosco ai giovani era: “Sei tranquillo in coscienza?” e cioè: sei in armonia con te stesso e con gli altri, Dio compreso? Perché don Bosco sapeva bene che il peccato è rifiuto di amore e quindi diminuzione, talora negazione di vita.

Libano: cattolici in festa per l'arrivo delle reliquie di Don Bosco

Il patriarca maronita Bechara Rai, che ha condannato gli attacchi alle moschee di Tripoli e quella a Roueiss, presiederà la celebrazione ufficiale il 7 settembre.

Don Bosco è qui!

Peregrinazione dell'urna di don Bosco...

SYM DON BOSCO 2015: non fermiamoci qui!

A due settimane dalla fine del SYM diamo il via ad una rubrica per non dimenticare...

Storia sacra

Scritto di don Bosco ai giovani per spiegare la storia della salvezza

Don Bosco a Roma - Antonio Sperduti

20 viaggi nella città eterna a tema salesiano

I sogni di don Bosco

Raccolta dei sogni di don Bosco

I buoni amici formano i Santi

Belle e profonde amicizie legarono don Bosco, negli anni di studio, a Paolo Braje di Chieri, a Guglielmo Garigliano di Poirino, a Luigi Comollo di Cinzano. Soprattutto questo ultimo inciderà molto nella formazione di Giovanni.

Cosa succede a Goma?

Aiutateci con la vostra preghiera. Se avete contatti con ministri o parlamentari, dite loro che non dimentichino questa popolazione che subisce una guerra senza sapere perché. Sostenete il nostro coraggio con la vostra preghiera, e dite a tutti che a Goma è in corso un'altra inutile strage.

Un Papa come consigliere

È significativo che don Bosco renda partecipe il Papa del ruolo dei suoi ragazzi migliori nella sua opera a favore dei più poveri: questa dovrebbe essere sempre la caratteristica delle opere salesiane che devono vedere protagonisti i giovani nella evangelizzare i loro coetanei. Le lacrime di don Bosco sono un vero sigillo del suo amore al Papa...

Don Bosco rivive nei suoi giovani

Il desiderio, l'aspirazione profonda di Don Bosco per la vita religiosa, si realizzava, in particolare attraverso la presenza di due giovani: Michele Rua e Giovanni Cagliero. In questi due giovani ci pare di vedere le due anime di Don Bosco...

Don Bosco e Maria Domenica Mazzarello - Vite a confronto

Opuscolo che mette a confronto le vite dei due santi con domande per la riflessione

12 luglio: arriva il don Bosco day in EXPO

Un pomeriggio all'insegna del sano divertimento e della riflessione che EXPO ha voluto dedicare alla Famiglia Salesiana...

L'idea del cooperatore nella mente di don Bosco

Per designare i suoi aiutanti non religiosi, don Bosco tergiversò parecchio prima di risolversi ad assumere la denominazione di «cooperatori salesiani», apparsa solamente al termine di una lunga catena di eventi.

Cenni storici intorno all'oratorio di S.Francesco di Sales (1862) - don Bosco

Testo redatto da don Bosco nel 1862 quale strumento di corretta informazione circa la sua opera

Memorie Biografiche - Vol 10

Memorie Biografiche don Bosco - Vol 10

Memorie Biografiche - Vol 18

Memorie Biografiche don Bosco - Vol 18

Il Sistema Preventivo applicato tra i giovani pericolanti (1878) - don Bosco

Breve promemoria inviato al ministro dell’Interno Francesco Crispi

“Ho accarezzato il Grigio”

Il racconto del signor Renato Celato...

Vita di Michele Magone testo originale

Vita di Michele Magone con il testo originale scritto da don Bosco

Memorie Biografiche - Vol 08

Memorie Biografiche don Bosco - Vol 08

Il Sistema Preventivo nell'educazione della giovent√π - don Bosco

Testo “normativo” per gli educatori salesiani

Lettera da Roma (1884)

Un testo-sintesi di una quarantennale esperienza educativa collettiva

Vita di Luigi Comollo - don Bosco

Biografia di Luigi Comollo scritta da don Bosco

Memorie Biografiche - Vol 09

Memorie Biografiche don Bosco - Vol 09

Memorie Biografiche - Vol 17

Memorie Biografiche don Bosco - Vol 17

Don Filippo ci scrive... N° 67

Il mese di gennaio è stato pieno di attività e di visite importanti alla nostra missione. Abbiamo prima festeggiato Natale il 7 gennaio...

Memorie dal 1841al 1884-5-6, testamento spirituale

Uno degli scritti pi√π eloquenti di don Bosco

Ricordi ai primi missionari - don Bosco

Ammonimenti del santo ai primi missionari salesiani

Vita di San Domenico Savio - don Bosco

Vita del giovane Domenico Savio scritta da don Bosco

Don Bosco prete dei giovani nel secolo delle libertà - vol 2 - Pietro Braido

Don Bosco prete dei giovani nel secolo delle libertà - vol 2 - Pietro Braido

Don Bosco Storia Spirituale - Giuseppe Buccellato

Don Bosco Storia Spirituale - Giuseppe Buccellato

Memorie Biografiche - Vol 12

Memorie Biografiche don Bosco - Vol 12

La bellezza di Dio risplende nelle virtù degli uomini

Vediamo come Don Bosco ha messo in pratica l'invito di Gesù Buon Pastore, ricevuto nel sogno dei 9 anni: «Mettiti immediatamente fare loro un'istruzione... sulla preziosità della virtù».

Indirizzi di vita spirituale per i Salesiani e le Figlie di Maria Ausiliatrice

Indirizzi di vita spirituale per i Salesiani e le Figlie di Maria Ausiliatrice, alcuni scritti di don Bosco

Vite di Savio, Magone e Besucco - don Bosco

Tre vite dei giovani, testo originale senza note, scritte da don Bosco

Don Bosco prete dei giovani nel secolo delle libertà - vol 1 - Pietro Braido

Don Bosco prete dei giovani nel secolo delle libertà - vol 1 - Pietro Braido

Da Don Bosco ai nostri giorni - Morand Wirth

Da don BOSCO ai nostri giorni, tra storia e nuove sfide

Memorie Biografiche - Vol 01

Memorie Biografiche don Bosco - Vol 01

Orientamento per un cristianesimo coerente e di azione

Orientamento per un cristianesimo coerente e di azione, alcuni scritti di don Bosco

Dimensione mariana del Testamento Spirituale

La devozione a Maria nella Spiritualità Salesiana, alcuni scritti di don Bosco

Elementi di attualità nel Sistema Preventivo di Don Bosco

Presentiamo una conferenza tenuta da don Francesco Motto, uno degli studiosi più attenti della storia salesiana.«Mi è stato chiesto semplicemente di presentare degli 'Elementi di attualità nel Sistema Preventivo', allo scopo di offrire agli uditori la possibilità di un dialogo-confronto fra di essi e il contesto giovane odierno in cui viviamo, fra di essi e le “proposte-provocazioni”' presentate in questa stessa sede. Con l'adozione di tale metodo di lavoro potremmo anche dire di essere in sintonia con Don Bosco dal momento che il suo “sistema” educativo, fondato su alcuni principi generali, è stato praticato, verificato e perfezionato in quello che è stato definito il “laboratorio pedagogico” di Torino-Valdocco».ASCOLTA la conferenza:

Vita di Don Bosco - Agostino Aufrayy

Biografia don Bosco

Omelia ai giovani del CFP di San Donà di Piave

Don Bosco ha ascoltato l'urlo dei giovani, ha offerto delle strutture preziose, ma che cosa ha detto. La seconda lettura dice “rallegratevi sempre nel Signore, ve lo ripeto: state allegri!” Ed è quello che don Bosco voleva: sapeva che il giovane per natura vuole essere felice, vuole essere lieto.

Memorie Biografiche - Vol 11

Memorie Biografiche don Bosco - Vol 11

San Giovanni Bosco, nella vita e nelle opere - Eugenio Ceria

Biografia don Bosco

Don Bosco è in fin di vita

Fui preso da sfinimento e portato a letto. La malattia si manifestò con una bronchite, cui si aggiunse tosse ed infiammazione violenta. In otto giorni fui giudicato all'estremo della vita. Avevo ricevuto il SS. Viatico, l'Olio Santo. Mi sembrò che in quel momento fossi preparato a morire; mi rincresceva abbandonare i miei giovanetti...

Dialogo con il maestro Francesco Bordato (1864)

Testo scritto ad opera del conte Cays e altri, riporta il dialogo sui metodi educativi avvenuto fra don Bosco e il maestro elementare di Mornese

Memorie Biografiche - Vol 19

Memorie Biografiche don Bosco - Vol 19

Sui passi di don Bosco - visita ai luoghi per ragazzi

Ritiro spirituale e uscita didattica, libretto con domande per la riflessione

Storia di un prete - Teresio Bosco

Biografia don Bosco

Memorie Biografiche - Vol 13

Memorie Biografiche don Bosco - Vol 13

Messaggio alla famiglia Salesiana per la pace

Il Rettor Maggiore Don Pascual Ch√°vez ha accolto l'appello lanciato da Papa Francesco per la giornata di preghiera per la pace in Siria e ha scritto una lettera a tutta la famiglia Salesiana.

Don Bosco nella storia della religiosità cattolica - vol 1 - Pietro Stella

Don Bosco nella storia della religiosità cattolica - vol 1 - Pietro Stella

Beppe, portiere senza gambe e mani: "non offendete il don Gnocchi"

Oggi la Fondazione Don Gnocchi continua ad accogliere e curare bambini e giovani con disabilità, con il motto: “Accanto alla vita, sempre!”

Un "mito" allegro, giocoso e...santo!

Le riflessioni di un prete diocesano su San Giovanni Bosco...

L'Oratorio di Santa Chiara a Palermo da Giovani per i Giovani

L'oratorio salesiano di Palermo Santa Chiara (Albergheria) dal 1 settembre 2002 è chiuso. C'è stato un susseguirsi di dichiarazioni, commenti...Abbiamo chiesto al direttore don Baldassarre Meli il perché di questa scelta, di questa decisione.

Dagli al lupo!

«Una notte, non saprei precisare come, sentii bussare alla porta di camera mia. Dissi: “Avanti!”. Nessuno rispose. Allora mi misi di nuovo a dormire, quando sentii bussare una seconda volta...

Don Bosco e «i birichini»

Terminiamo il nostro cammino verso la festa di Don Bosco con un testo storico. «...i piccoletti e quelli di mezza età mettevano alla prova le gambe, la carità e la pazienza di D. Bosco. Più d'una volta si ribellavano, gli sfuggivano, dopo aver finto di andare con lui, e di lontano non lasciavano di gettargli pietre. Una sera noi dicevamo tutti mesti: Sai? Oggi quei della cocca gettarono a terra D. Bosco!».

Don Bosco Santo con i suoi ragazzi

Non si può immaginare la vita di Don Bosco senza la presenza dei ragazzi e dei giovani. All'età di 32 anni scrive loro: «Miei cari, io vi amo tutti di cuore, e mi basta sapere che voi siete ancora in tenera età, perché io vi ami assai».

"Vi invito a condividere ferventi preghiere per la Siria"

L'Ispettore dei Salesiani nel Medio Oriente ci informa sulla situazione della Siria e la tragica situazione degli sfollati e dei profughi, e in modo particolare sulla nostra presenza salesiana a Damasco e Aleppo e Kafroun.

Ripercorrere il "Cammino di don Bosco"

Per favorirne la scoperta e l'utilizzo, nei giorni scorsi a Torino è stata presentata la nuova “Guida al Cammino di Don Bosco per escursionisti”...

San Giovanni Bosco accolto solennemente a Gerusalemme !

Il 10 settembre 2013, alle ore 18, il reliquiario del fondatore della Famiglia Salesiana ha iniziato un viaggio di dieci giorni per la Terra Santa.

Don Bosco Santo con i ragazzi

Non si può immaginare la vita di Don Bosco senza la presenza dei ragazzi e dei giovani. Sappiamo quanto è stato riamato dai suoi giovani. Significativa la testimonianza della sorella di Domenico Savio, Teresa, che conobbe e parlò molte volte con Don Bosco...

Don Bosco mi ha sorriso!

«Quello che è rimasto è “solo” un sorriso. Ma non un sorriso qualsiasi, il sorriso di Don Bosco!»... Una lettura del passaggio dell'urna di Don Bosco in Triveneto.

Don Bosco e il desiderio dei desideri (di Don Pascual Ch√°vez)

L'unico vero grande desiderio dell'uomo: vedere Dio. La nostalgia e la ricerca non finiscono mai... Eppure la vera grande conquista dell'uomo non è la visione ma l'ascolto. Il privilegio della visione lo ebbe solo Mosé, secondo la Bibbia. Don Bosco e la sua concezione di Dio.

La solitudine del sacerdote non ha nulla a che vedere con il celibato

La solitudine del sacerdote è non poter fare a meno di predicare Cristo, ma doverlo predicare come è, crocifisso (in un mondo che, da sempre, fugge le croci). "Mi rendo conto di essere stato fortunato. Quando racconto la mia vita, spesso qualcuno mi confessa di avermi invidiato un po'..."

Don Bosco e la 'voglia di famiglia'

Ecco un altro segreto per crescere e maturare: non dimenticare la lingua della propria madre; il che significa non strappare le radici dalle quali provieni; anzi, coltivarle quelle radici perché è da lì che può continuare a passare la vita. Don Bosco aveva perso il padre da piccolo... Fu talmente segnato da questa esperienza che, quando pensò ad una istituzione educativa per i suoi ragazzi non volle altro nome che quello di ‚Äòcasa' e definì lo spirito che avrebbe dovuto improntarla con la definizione di ‚Äòspirito di famiglia'.

Parque Dom Bosco, Natale 2012

Don Bobo ci raggiunge dal Brasile con una lettera di auguri per vivere un Santo Natale, in cui il Signore Gesù possa davvero aprirci i cuori alla Sua venuta e all'amore verso i fratelli più piccoli e bisognosi.

I giovani, maestri di don Bosco e dei Salesiani

I giovani non sono solo “destinatari”, ma elemento dinamico essenziale per la Famiglia Salesiana. Don Bosco è interpellato da Dio attraverso i giovani: quelli rinchiusi nei carceri torinesi, quelli incontrati sulle vie, le piazze e i prati delle periferie torinesi, quelli che bussano alla sua porta per avere pane e rifugio, quelli incontrati nelle scuole...

Don Bosco Artista

Visto nel suo contesto familiare contadino, Giovannino Bosco, da fanciullo e ragazzo era già un po' originale perché mostrava assieme alla voglia di studiare, l'attitudine di far spettacolo, cioè di esibirsi in pubblico. Sono doti di scaltrezza, destrezza, agilità, intuizione, ecc...

Riflessioni del Rettor Maggiore sulla GMG

"In modo particolare ho apprezzato l'insieme di tre componenti ‚Äì gesti, atteggiamenti e pensiero ‚Äì che formano un tutt'uno atto a comprendere meglio la figura di Papa Francesco. Tutto ciò spiega la sua forza morale, la sua libertà di agire e parlare, il suo profetismo".

Gli anni felici del Seminario ci hanno donato Don Bosco

Scriveva Giovanni Paolo sul Seminario: «..Questa istituzione ha dato moltissimi frutti lungo i secoli e continua a darli...». Uno di questi frutti è stato proprio la formazione sacerdotale di Don Bosco.

La Missionarietà di Don Bosco

In vista dell'Harambée 2013 ecco un intervento di Don Pascual Ch√°vez tenuto ai missionari partenti: «io vi direi subito da dove promanava la missionarietà di don Bosco, quali sono state le ragioni del suo immenso zelo missionario...».

Da cosa nasce cosa: frutti del SYM

Un'esperienza incredibile capitata a una ragazza di Verona...

Dalla Siria l'ospite della Festa dei Giovani: don Munir El Ra'i

Intervista a don Munir, Ispettore Salesiano del Medio Oriente in Medio Oriente che sarà ospite alla Festa dei Giovani di Jesolo il 9 marzo 2014. « Nulla è rimasto di quanto c'era prima...».

L'immacolata e don Bosco - 3° Parte

Con le parole di don Pascual Chavez proponiamo un percorso in tre tappe sul rapporto tra don Bosco e Maria Immacolata. Terza parte: L'Immacolata e il Sistema Preventivo di Don Bosco.

Don Sergio Bergamin ci scrive da Chisinau

Notizie missionarie dalla Moldavia. L'8 dicembre la nostra Casa Famiglia compirà 1 anno! Un anno passato con tanti avvenimenti per ognuno di loro. Provenienti da situazioni più diverse, pian piano hanno cominciato a sentire la casa Mamma Margherita con la loro famiglia dove poter costruire un futuro nuovo.

Considerazioni intorno alla sensibilità spirituale di don Bosco e chiavi interpretative per accostare il suo insegnamento

Mi pare opportuno offrire alcune considerazioni e sei chiavi interpretative che possano aiutare a comprendere alla spiritualità di don Bosco e, in particolare, a leggere con frutto l'antologia di tesi allestita per questo terzo anno di preparazione al Bicentenario della nascita del nostro Padre.

La fede e la visione

Oggi si parla poco della vita eterna, della gioia del Paradiso e dell'orrore dell'inferno, non senza gravi danni nel cuore dei credenti. Don Bosco, invece, ne parlava senza alcun timore, senza reticenze e senza attenuazioni.

MAMMA MARGHERITA NEL 163° DI MORTE

Lunedì 25 novembre 2019, nella parrocchia di Capriglio, si è fatta memoria della morte della Venerabile Margherita Occhiena. La Celebrazione Eucaristica è stata presieduta da don Ezio Orsini, rettore della basilica di San Giovanni Bosco di Colle don Bosco. Hanno concelebrato: don Mario Maritano (SDB), don Domenico Valsania (Vicario Unita Parrocchiale Mamma Margherita), don Angelo Maccaluso.

L'immacolata e don Bosco - 1° Parte

Con le parole di don Pascual Chavez proponiamo un percorso in tre tappe sul rapporto tra don Bosco e Maria Immacolata. Prima parte: L'Immacolata Concezione di Maria.

La peregrinazione dell'urna di Don Bosco.

Per l'occasione l'Editrice Elledici e la rivista Mondo Erre hanno realizzato un inserto speciale di 16 pagine curato da Leo Gangi e pubblicato ad altissima tiratura per informare coloro che...

La prima Comunione e l'incontro con Calosso

Io mi reputava felice di essere giunto al compimento dei miei desideri quando una tribolazione, anzi un grave infortunio troncò il filo delle mie speranze... Una mattina... una persona correndo ansante mi accenna di correre immediatamente da Don Calosso, colpito da grave malore e dimandava di me...

Approfondire lo stile di San Francesco di Sales

Vogliamo preparaci bene a vivere il bicentenario della nascita di don Bosco riscoprendo la spiritualità di San Francesco di Sales...

Don Bosco e i ragazzi Savio, Magone e Besucco

Don Bosco voleva offrire ai suoi ragazzi modelli positivi e imitabili così da risvegliare nel loro cuore lo stupore di fronte alla vita e viverla con gioia e impegno. Proviamo a ripercorrerne alcuni aspetti con Domenico Savio, Michele Magone e Francesco Besucco...

Lampedusa un anno dopo. E la spiaggia sta a guardare.

La non conoscenza porta alla diffidenza ed al sospetto, se poi aggiungiamo il pregiudizio è facile trarne le conseguenze: quelli che sbarcano sono un pericolo. Così non è a mio giudizio.

Ricordi dell'incontro con Don Bosco a San Donà...

E' stato spontaneo, vedendo da lontano d. Bosco, sorridere di cuore: ciao d. Bosco! E stare lì, a raccontare gioie, domande, apprensioni e confidenze. La prima sensazione è di aver sentito su di me il suo amore vivo...

I mille cortili di don Bosco

Ecco la realtà delle missioni don Bosco: 1.775 oratori, oltre 1.000 scuole e acquedotti, lebbrosari, dispensari medici...

Messaggio del Rettor Maggiore ai giovani

Ecco le parole di don Angel ai giovani in occasione della Festa di don Bosco...

SYM: l'Esperienza Live ci racconta com'è stato

Due ragazzi descrivono una settimana indimenticabile...

STRENNA 2014

Rispettando la tradizione, nel primo pomeriggio di oggi, 31 dicembre, il Rettor Maggiore ha presentato ufficialmente la Strenna 2014. A tema la spiritualità salesiana, terzo argomento del cammino triennale di preparazione alla celebrazione del bicentenario della sua nascita (1815-2015).

L'Eucaristia, Cuore del Catechismo di Don Bosco

La Messa è la preghiera per eccellenza, attraverso la quale Don Bosco svolge la catechesi più profonda, mettendola a fondamento di tutta la sua opera educativa.

Omelia del Rettor Maggiore per la Messa di don Bosco all'Astori

Omelia del Rettor Maggiore in occasione della Messa di San Giovanni Bosco per ringraziare il Signore per i 130 anni di fondazione dell'Astori. Ma che cosa vuol dire “farsi piccolo”? C'è una pagina di Don Bosco che sembra molto illuminante, anche perché promana dalla sua stessa esperienza com'educatore. “Chi vuole essere amato bisogna che faccia vedere che ama..."

Don Bosco, la felicità e Dio

Don Bosco era profondamente convinto che Dio è la sorgente e il termine della felicità; ci ha chiamati alla vita per la felicità... Partendo da questa convinzione ed innamorato del bene-felicità, don Bosco non poteva non presentare questo volto di Dio, non poteva non offrire l'esperienza di fede ai suoi giovani.

La preghiera missionaria dell'11 del mese

Come ogni anno ricordiamo la prima spedizione missionaria salesiana del 11 novembre 1875. Ci uniamo nella preghiera per tutti i popoli del mondo, per le vocazioni missionarie religiose e laiche che tanta pace portano in ogni angolo remoto del mondo attraverso uno strumento che ci accompagnerà da oggi ogni 11 del mese.

STRENNA 2014: «DA MIHI ANIMAS, CETERA TOLLE»

Dopo aver dedicato il primo anno del triennio di preparazione al Bicentenario della Nascita di Don Bosco a conoscerne la soria e il secondo anno a cogliere in lui i tratti dell'educatore, in questo terzo e ultimo anno intendiamo andare alla sorgente del suo carisma, attingendo alla sua spiritualità.

Il Cooperatore nella mente di Don Bosco

Intervento del Rettor Maggiore al IV¬∫ Congresso Mondiale dei Salesiani Cooperatori. «sento il bisogno di parlarvi di ciò che era il Cooperatore nella mente di Don Bosco. Questo ci aiuterà a conoscere quale era la sua intuizione originale, chiaramente espressa nella bellissima frase...».

MESSAGGIO di Don Pascual Chavéz al Movimento Giovanile Salesiano - 31 gennaio 2013

Nell'anno della fede voglio essere con voi in questa stupenda missione che coinvolge tutta la Chiesa. A ciascuno di voi dico le stesse parole che ripetevo ai miei giovani di Valdocco: “Uno solo è il mio desiderio, quello di vedervi felici nel tempo e nell'eternità”. Perché siate felici e la Buona notizia della salvezza sia accolta da tutti, studiate di farvi amare.

Don Bosco e la felicità

educatori

Harambée 2014

Il 27 e 28 settembre appuntamento nei luoghi di Don Bosco per festeggiare la missionarietà salesiana.

Apertura del bicentenario della nascita di d. Bosco in Triveneto

Sabato 6 settembre è stato un giorno di Festa per l'Ispettoria, grazie all'apertura ufficiale dell'anno bicentenario della nascita di don Bosco e alla Professione Perpetua di cinque giovani salesiani.

La danza dei ragazzi di bronzo

l monumento a Don Bosco davanti alla Basilica di Maria Ausiliatrice a Valdocco è un simbolo della missione dei salesiani nel mondo.

Don Bosco - Epistolario volume 1

Scritti di don Bosco - Epistolario (vol. 1)

Don Bosco - Teresio Bosco

Biografia don Bosco

Dei Castighi da infliggersi nelle case salesiane (1883)

Circolare attribuita a don Bosco e rimasta inedita fino al 1935

CONFRONTO ITALIANO MGS 2013

Segnatelo sull'agenda: 10-16 agosto 2013 a Torino e Colle don Bosco... CONFRONTO ITALIANO MGS ! «Così vi sogno miei Cari: “giovani per i giovani”, compagni di Gesù e suoi testimoni, pieni di entusiasmo per tutto ci che è la vita, ma profondamente radicati nella vita del Signore Gesù» (Don Pascual Chavez, Valdocco 31 Gennaio 2013).

La bellezza di don Bosco - Bruno Ferrero

La bellezza di don Bosco e le caratteristiche di un educatore

Ricordi confidenziali ai direttori (1863-1886) - don Bosco

Nel 1863 costituisce una semplice lettera, di carattere strettamente privato

Valentino, la vocazione impedita - don Bosco

Don Bosco scrive di Valentino, la cui vocazione venne impedita

Memorie Biografiche - Vol 15

Memorie Biografiche don Bosco - Vol 15

Don Bosco e la voglia di fidarsi

E don Bosco si fida; anche quando non vede come tutto questo possa realizzarsi constatando le difficoltà alle quali va incontro man mano che cresce e si prepara alla sua missione, anche quando i primi collaboratori lo abbandonano pensando che sia matto, anche quando i primi ragazzi gli rubano tutto e lo lasciano senza niente...

Memorie dell'Oratorio dal 1815 al 1855 - testo originale

Testo originale scritto da don Bosco

La passione del «Da mihi animas» di Don Bosco

Omelia di Pascual Ch√°vez a 189 anni dalla nascita di Don Bosco. «Sono passati 189 anni dalla nascita di quel bambino, dalle origini umili e povere, ma ricco di doti, educato da una donna geniale, con cuore di educatrice, alla fede e alla pratica delle virtù cristiane, che è diventato “educator princeps” ‚Äì come fu definito da Pio XI ‚Äì ma soprattutto “padre e amico dei giovani”...».

Articoli generali regolamento case (1877)

Breve decalogo redatto in pi√π versioni da don Bosco

Profondamente uomo, profondamente santo - Pietro Broccardo

Profondamente uomo, profondamente santo - Pietro Broccardo

Memorie Biografiche - Vol 05

Memorie Biografiche don Bosco - Vol 05

Don Bosco e la voglia di testimoniare

Fin da piccolo ha la passione di cercare i ragazzi delle cascine vicine alla sua, di incontrarli, di metterli insieme per passare allegramente il tempo; ed è lui il capo banda, l'animatore, il centro di ogni piccola o grande impresa; ha il temperamento del leader. Ma non manca mai di suggerire una parola, di fare una riflessione, di offrire un consiglio che, chiaramente, si ispirano alla fede. Comunica Dio con semplicità, nel linguaggio dei ragazzi e in un clima di gioia.

Breve profilo di Don Bosco - Antonio Sicari

Biografia don Bosco

Don Bosco tra Risorgimento e Italia Postunitaria - Roberto Spataro

Interessante articolo di don Roberto Spataro SDB

Don Bosco educatore - Pietro Braido

Don Bosco educatore, scritti e testimonianze - Pietro Braido

Memorie Biografiche - Vol 16

Memorie Biografiche don Bosco - Vol 16

Memorie Biografiche - Vol 04

Memorie Biografiche don Bosco - Vol 04

Fede e cuore

Meditazione salesiana sul cuore di San Francesco di Sales, di don Bosco... di Maria Santissima e di Gesù, in occasione degli Eventi del Movimento Giovanile Salesiano Triveneto - Jesolo 2014. Permettimi l'espressione azzardata, il vero «ladro» in senso salesiano è Gesù...!

Il giovane provveduto

Scritti di don Bosco - Il giovane provveduto

Memorie Biografiche - Vol 20

20° volume delle Memorie Biografiche di don Bosco

Tre pennellate con un po' di latino

Caro Magdi Cristiano, non è forse l'avversario che ti ha portato a questa scelta? Quel nemico che a volte si nasconde anche dietro il colletto dei preti (e non solo).

Don Bosco promozione sociale e santità - Aldo Giraudo

Scritto sul santo, la promozione sociale e la santità

La fede e le religioni

Il nesso fra la fede e la gioia è molto stretto. Ed è convincente! La fede dà gioia e si manifesta nella gioia, perché credere è il frutto dell'incontro con l'amore di Dio e rende capaci di amare dell'amore di Dio. Non a caso il Rettor Maggiore richiama il “vangelo della gioia” come uno degli aspetti che caratterizza tutta la storia di Don Bosco.

Don Bosco ci scrive - Carlo Maria Martini

Testo del Cardinale Carlo Maria Martini su don Bosco

Dal furto della reliquia ad oggi

Era il 15 giugno 2017 quando i Carabinieri di Asti recuperarono l’ampolla con un parte del cervello del Santo dei Giovani. Intervista al Direttore della comunità del Colle Don Bosco, don Luca Barone...

In principio c'era la mamma

Noi cominciamo dalla prima persona che ha influito grandemente nella sua formazione umana e cristiana ed è stata certamente Mamma Margherita. Una mamma eccezionale...

Preghiera a Colle don Bosco

PPT di una preghiera che si può recitare al colle assieme ai ragazzi

Verso Panama. Don Fabio Attard consiglia

Non ritenere mai i giovani come “pazienti che necessitano cura”, quanto piuttosto a “oggetti e soggetti allo stesso tempo”...

SYM DON BOSCO 2015: un entusiasmo globale

Giungono da tutto il mondo testimonianze e resoconti su come i giovani si stanno preparando...

Conversazione con Urbano Rattazzi (1854)

Testo pubblicato da don Giovanni Bonetti, a distanza di 28 anni dal fatto

La storia d'Italia

Scritto di don Bosco ai giovani per raccontare la storia dell'Italia

Don Bosco, la felicità e l'attimo fuggente

Don Bosco chiedeva a tutti di essere allegri, vale a dire di costruire con lui questo ambiente che avrebbe consentito a tutti di gustare la vita, di accrescere la vita, di moltiplicare la vita. Il clima migliore, questo, per aiutarli ad incontrare Dio come il Dio della vita.

Memorie del futuro - Pietro Braido

Note all'edizione delle Memorie dell'Oratorio del 1991

San Giuseppe Cafasso, memorie scritte da don Bosco nel 1860

Testo scritto da don Bosco su san Giuseppe Cafasso

Memorie Biografiche - Indice 1

Memorie Biografiche - Indice 1

SIATE SANTI !

Chi è allora il santo? Colui che nella sua vita ha imitato la bontà, la pazienza, l'accoglienza, il dono di sè, la misericordia, la gioia di Dio! Colui che ha speso la sua vita amando!

Chi sono i veri ragazzi poveri? da Giovani per i Giovani

L'abbiamo chiesto a don Pascual Chavez, Rettor Maggiore dei salesiani La scelta per i giovani in situazione di povertà ed emarginazione è stata sempre nel cuore e nella vita della Famiglia Salesiana da Don Bosco fino ad oggi.

Don Bosco nella storia della religiosità cattolica - vol 3 - Pietro Stella

Don Bosco nella storia della religiosità cattolica - vol 3 - Pietro Stella

Memorie Biografiche - Vol 07

Memorie Biografiche don Bosco - Vol 07

Vi presento don Bosco - Natale Cerrato

Note e commenti sui dati e fatti della vita del santo

Memorie Biografiche - Vol 06

Memorie Biografiche don Bosco - Vol 06

L'apporto della Teologia all'Educazione - don Rossano Sala sdb

La lezione teologica di Benedetto XVI e l’esperienza educativa di don Bosco a confronto

Tre lettere ai salesiani d'America - don Bosco

In Argentina la scarsa applicazione del Sistema Preventivo fece scrivere tre lettere al santo

Lettera Iuvenum Patris - Giovanni Paolo II

Lettera dell'allora pontefice Giovanni Paolo II ai Salesiani nel centenario della morte di don Bosco

Presentato alla stampa l'Anno Bicentenario di Don Bosco

“Non uno sguardo nostalgico sul passato, né un evento campanilistico: ma un'opportunità per rinnovare l'impegno a raggiungere i giovani e accompagnarli nelle loro sfide”. (don Pascual Chavez)

Casa Don Bosco è in costruzione a Expo Milano 2015

Finalmente, dopo tante attese e rinvii, la ditta Rigamonti, che è la principale ditta costruttrice, è entrata in cantiere e ha iniziato i lavori della “Casa Don Bosco” a Expo Milano 2015...

Omelia: Tre Papi ci parlano...

“Pace a voi!”. La prima domenica dopo Pasqua, una volta chiamata domenica in albis, si chiama oggi “domenica della Divina Misericordia” per volere di Giovanni Paolo II. Alla base di questa scelta vi è la vicenda straordinaria di una suora polacca, sr. Faustina Kowalska...

Il lavoro e lo Spirito. Chiediamo ai giovani

Non era solo colpa della finanza. Gli spread e le borse sono migliorati ma la nostra crisi invece di finire sta mostrando la sua vera dura natura: la disoccupazione, e soprattutto l'assenza di lavoro per i giovani.

"L'ANIMA, INK": chiavi di lettura dello spettacolo della FdG

Nell'anno del bicentenario della nascita di don Bosco, tra le tante cose da sottolineare c'era questa: la passione di don Bosco per le anime...

Scelta dello stato di vita - don Bosco

Tratto dal volume "Il giovane provveduto", riguardo alla scelta dello stato di vita

Don Bosco - Epistolario volume 3

Scritti di don Bosco - Epistolario (Vol. 3)

Memorie Biografiche - Vol 14

Memorie Biografiche don Bosco - Vol 14

Beato Filippo Rinaldi

Ricorre oggi la festività del beato Filippo Rinaldi, terzo successore di Don Bosco. Riprendiamo un articolo che ci spiega la sua figura di santo salesiano e la sua biografia.

Don Bosco e la voglia di imparare

Come ha fatto Don Bosco, così poco favorito dalla sorte, a diventare quel grande uomo che è stato, una grandezza che è riconosciuta da tutti sia credenti che non credenti? Poiché tutti riconoscono che seppe creare imprese grandi a favore dei giovani, non senza originalità e genialità...

Memorie Biografiche - Indice 2

Memorie Biografiche - Indice 2

Don Bosco animatore vocazionale - Miguel Canino

Considerazioni storiche per una pastorale vocazionale salesiana

Don Bosco - Epistolario volume 2

Scritti di don Bosco - Epistolario (Vol. 2)

Memorie Biografiche - Vol 02

Memorie Biografiche don Bosco - Vol 02

Vita di San Paolo - don Bosco

La biografia di San Paolo scritta da Giovanni Bosco

Memorie dell'oratorio - Aldo Giraudo

Memorie dell'oratorio - Aldo Giraudo

Don Bosco dottore dell'anima - Paolo Zini

Un volume sull'urgenza di educare l'anima

Alcuni scritti di don Bosco

Alcuni scritti che i Capitoli generali 20°, 21° e 22° hanno ritenuto di particolare significato

Don Bosco - Epistolario volume 4

Scritti di don Bosco - Epistolario (Vol.4)

Mamma Margherita nella formazione di don Bosco

Sarebbe interessante fare un montaggio fotografico nel quale ritrarre almeno i principali: da Mamma Margherita a Don Calosso, a Don Cafasso, ai suoi amici della Società dell'Allegria, ai compagni di Seminario, ai suoi ragazzi, da Michele Rua a Giovanni Cagliero a Domenico Savio a Giuseppe Buzzetti...

San Lodovico Pavoni, precursore di Don Bosco

Canonizzato la scorsa domenica, ha messo in pratica un sistema educativo...

Memorie dell'Oratorio - Teresio Bosco

Memorie dell'Oratorio - Teresio Bosco

Zefferino, frutto della spiritualità salesiana

Oggi ricordiamo Zefferino Namuncur√°. La santità di Zefferino è espressione e frutto della spiritualità giovanile salesiana, quella spiritualità fatta di allegria, amicizia con Gesù e Maria, adempimento dei propri doveri, donazione agli altri...

Don Bosco nella storia della religiosità cattolica - vol 2 - Pietro Stella

Don Bosco nella storia della religiosità cattolica - vol 2 - Pietro Stella

Don Bosco con Dio - Eugenio Ceria

Don Bosco con Dio (don Eugenio Ceria)

Il modello di vita cristiana proposto da don Bosco - Antonio Domenech

Articolo su come rendere il modello proposto da don Bosco possibile e praticabile al giorno d'oggi

Testamento Spirituale - don Bosco

Testo del Testamento Spirituale di San Giovanni Bosco

Memorie Biografiche - Vol 03

Memorie Biografiche don Bosco - Vol 03

La preghiera di don Bosco e Madre Mazzarello

Qual è il nostro scopo? Vedere se la preghiera di questi nostri santi è proprio il modo di cercare Dio che sentiamo più vicino a noi.

Siate felici nel tempo e nell'eternità!

Omelia inizio 2º anno triennio di preparazione al Bicentenario.

Don Bosco: un uomo come dono (di Don Pascual Ch√°vez)

Per tutti Don Bosco fu un dono del cielo: per la Chiesa, per i salesiani da lui fondati, per gli innumerevoli ragazzi che ha conosciuto personalmente e per i milioni che sono venuti dopo di lui fino ad oggi, e per i tanti rami della famiglia salesiana...

Come don Bosco: seminare

Seminare è la mossa-base dell'arte di educare. Educare, infatti, è una lunga pazienza: oggi si getta un seme...domani si raccoglierà. Poco, tanto..., non importa: lui semina. Semina Dio perché Dio è il basamento di ogni cosa. L'educatore semina!

C'è anche una “santa” invidia...

L'invidia è forse “santa”? Don Vittorio Chiari dice di sì: «Quand'è ammirazione, desiderio di essere come quelli che invidio e che ho incontrato lungo il cammino della mia vita». Ed è con questa “santa” invidia di chi fa bene il bene che...

Una casa grande quanto il mondo (VIDEO)

Il DVD «Una casa grande quanto il mondo» vuole essere una sintesi del lavoro svolto dalle FMA in tutto il mondo, su ogni fronte della Missione.

Il Concilio si realizza nei movimenti ecclesiali

Come Giovanni Paolo II ha spesso affermato il Concilio Vaticano II deve essere letto in termini di continuità, vale a dire che la riforma si attua attraverso un recupero e un rinnovamento. La Chiesa è movimento cioè movimento di Dio verso l'uomo e dell'uomo verso Dio.

Don Filippo ci scrive.... n°34

Tutto facciamo perché il Vangelo possa raggiungere tutti, fino agli ultimi confini del mondo. Dare a tutti la possibilità di incontrare Gesù e di poter mangiare una volta al giorno, bere dell'acqua pulita, andare a scuola... Infine nel mese di dicembre passerò in Italia...

Giovani, imparate la vostra fede!

Imparate a rileggere la vostra storia personale! Prendete coscienza della meravigliosa eredità delle generazioni che vi hanno preceduto: tanti credenti ci hanno trasmesso la verità della fede con coraggio, affrontando prove e incomprensioni. Il Beato Giovanni Paolo II scriveva: “La fede si rafforza donandola”...

I fili d’erba crescono anche nella steppa

Diciamo però anche che se l’innocente offre il suo dolore per il colpevole, questo ottiene da Dio il perdono per chi ha fatto il male, come Gesù che ha offerto la sua vita innocente per salvare i peccatori.

"Oggi voglio fermarmi a casa tua!"

Nel suo avvicinarsi a Gerusalemme, Gesù attraversa la biblica Gerico, città di frontiera tra la Giudea e la Perea e perciò luogo adatto per la riscossione delle imposte. L'omelia di questa Domenica scritta da don Gianni Ghiglione.

Esperienze di predicazione

Mi occupavo dei miei giovanetti nei giorni festivi: erano la mia delizia. «Giovanni mio, ricordati che non è l'abito che onora il tuo stato, ma la virtù».Q uando Don Bosco parla di vacanze e di pericoli ci tiene a dire che anzitutto parla per sé, avendone fatto esperienza. E racconta...

I doni soprannaturali di Don Bosco

Dal Signore, Don Bosco ricevette molti doni, tra cui la capacità di saper avvicinare i ragazzi ed educarli e la costanza nel portare avanti i suoi progetti... Ma ricevette anche doni speciali, che chiamiamo «soprannaturali».

25 anni giovani: un feeling ininterrotto fra il Papa e i giovani da Giovani per i Giovani

Rivisitando la storia delle passate GMG, mi sono imbattuto nel “vecchietto di Pontelambro”, che, ha dedicato parte del suo tempo per guardare il Papa e giovani in televisione. “Anche Karol Wojtyla ‚Äì egli conclude ‚Äì meriterebbe l'Oscar per tutto ciò che ha dato al mondo (cristiano e non) nel corso del suo papato!” Si troverebbero d'accordo col “vecchietto di Pontelambro” anche i giovani, che gli danno da 24 anni il riconoscimento ambito della loro attenzione e leale amicizia. (continua...)

Omelia: "La nostra vocazione è servire gli altri!"

Il modello non deve essere quello dei capi di questo mondo: esercitano il potere dando ordini, pretendendo privilegi; davanti a loro bisogna inginocchiarsi, baciare la mano, dosare i titoli ed elogi. Il modello da imitare invece è lo schiavo! Colui che occupa il livello più basso nella società, colui al quale tutti sono in diritto di dare ordini!

Scoperta la più vecchia artiglieria da combattimento: si chiama mamma.

Perchè diventare madre è cucirsi addosso una missione che toglie il respiro, che sfida l'ignoto, che tutela la vita fin dentro i bassifondi polverosi della storia dell'uomo. Le più audaci le trovi agli incroci dell'esistenza...

Susanna Tamaro, "Ogni angelo è tremendo"

Rubrica letteraria: 20 titoli di attualità e interesse recensiti da don Severino Cagnin.

Iniziative Festa di Don Bosco 2013

Segnaliamo in questa pagina web tutte le iniziative locali che verranno realizzate in occasione della festa di Don Bosco. Se vuoi segnalare una iniziativa scrivi a mgs@donboscoland.it.

Don Filippo ci scrive.... n°40

Intanto un buon anno 2006, ebbene sì, qui in Etiopia siamo a gennaio 2006, e l'11 settembre appena passato è stato il primo giorno del nuovo anno. Incredibile vero? Così siamo in festa, tipo il mese di agosto da noi trasportato però in Africa..

Don Bosco e la felicità come 'dare'

testo

Speciale Social Forum da Giovani per i Giovani

Cosa pensa Don Maurizio Spreafico (Coordinamento Nazionale Pastorale Giovanile) del Social Forum?

Dio parla al cuore dell'uomo!

Consapevole che il fondamento di ogni catechesi sta nella Parola di Dio, di un Dio Papà, don Bosco si servì della Sacra Scrittura, presentata attraverso delle frasi facili da memorizzare dai suoi giovani...

Giovanni Bosco: profondamente santo

La sua esistenza si spiega solo con Dio; solo alla luce della sua santità che è insieme nascosta e manifesta...

UN DIO CHE SCONCERTA

Ma perché mai il Signore, prima ti dà una Croce, poi te la toglie, o te l'alleggerisce?

Salvato da Maria in foresta, la fede del missionario rapito

Il sacerdote italiano rapito in Nigeria, don Maurizio Pallù, è stato liberato. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri Angelino Alfano a Radio Capital. A confermarlo sono state anche fonti del Vicariato di Roma.

Don Bosco discepolo del Cristo crocifisso

Il mistero pasquale segna l'esistenza di Don Bosco e lo conduce nel cuore dell'avvenimento cristiano: riceve la prima comunione il giorno di Pasqua del 1826; inizia l'oratorio con sede stabile a Valdocco nella Pasqua del 1846; viene canonizzato da Pio XI il 1° aprile 1934, anno santo della redenzione.

Time to Upgrade

Da domani, grandi novità per il sito donboscoland.it!

Oggi il Papa laverà i piedi a 12 disabili

«È infatti un gesto davvero universale di un Dio che si fa uomo e serve tutta l'umanità ed è segno della misericordia evangelica che vuole abbracciare con il gesto del Papa tutto il mondo della sofferenza»...

Non sono ammesse mezze misure! da Giovani per i Giovani

La predisposizione alla santità ce l'abbiamo per natura! Per questo tutti siamo chiamati alla santità, e la volontà di Dio per ogni suo figlio non può essere che questa (1Tim 2,4). Siamo praticamente destinati ad essere santi, è l'unico desiderio di Dio per noi.

Le parole dette da Papa Francesco a Valdocco

Ecco le parole pronunciate a braccio dal Pontefice in visita alla Basilica di Maria Ausiliatrice...

Il “killer invisibile”

Sono stati pubblicati recentemente dalla Commissione Europea i dati del 1999 relativi ai decessi per suicidio in Europa. I risultati vedono il suicidio come la più importante causa di morte in Europa: circa 58.000 suicidi, un numero maggiore dei decessi per incidenti stradali. Infatti i decessi per incidenti stradali sono stati, nello stesso anno, circa 50.700. I picchi più elevati di suicidi, si hanno tra i 15 e i 34 anni, con prevalenza maschile...

"Mai più schiave. Libere di crescere": progetto di beneficenza della Corsa dei Santi 2018

Nei villaggi più poveri e isolati del Ghana, i più colpiti da fenomeni come la desertificazione e i cambiamenti climatici, dove l'economia di sussistenza non basta più...

Un Convegno sull'Oratorio , Mestre 9-10 Novembre 2002 da Giovani per i Giovani

“Il T. Borel entrava nelle mie idee e non potendo farsi altrimenti egli divisava di scegliere una dozzina di ragazzini, e fare privatamente il catechismo a costoro; aspettando tempi più favorevoli per compiere i nostri disegni.- Non così, io rispondeva, il Signore ha cominciato e deve finire l'opera sua.

Messaggio del Rettor Maggiore ai membri tutti della Famiglia Salesiana

Ho avuto la grazia di essere stato a Piazza San Pietro gremita di migliaia e miglia di persone, particolarmente giovani, nel momento in cui abbiamo sentito il messaggio tanto atteso: "Annuntio vobis gaudium magnum..."

I Giornata della Comunicazione: Mestre – Venezia, 12 dicembre 2019

Giovedì 12 dicembre si è svolta a Mestre, presso l’Istituto Salesiano San Marco, la prima Giornata della Comunicazione. Una nuova iniziativa per fare luce sulle potenzialità della scrittura, del web, delle inserzioni grafiche, come mezzo di comunicazione. Scopriamo insieme com’è andata...

"Frammenti" recital a Tolmezzo

Lo spettacolo cuce in una storia simpatica e divertente la narrazione più seria e riflessiva di 5 sogni di don Bosco...

MGS Triveneto: chi siamo?

Maria, donna del primo passo

Senza frapporre indugi e senza stare a chiedersi se toccava a lei o meno dare inizio alla partita, ha fatto bagagli, e via! Su per i monti di Giudea. “In fretta”, per giunta. O, come traduce qualcuno, “con preoccupazione”...

Don Bosco nelle visioni della mistica Adrienne von Speyr

Come la mistica cattolica Adrienne von Speyr nelle sue visioni ha visto don Bosco. Don Bosco desidera con tutte le sue forze portare i giovani a Dio, vederli vivere una felice e piena relazione con Lui. È questa propriamente la sua passione, il cuore del suo essere educatore, il centro della sua preghiera.

PRESENTAZIONE

«Vorrei dire a tutti, ad uno ad uno, guardando lo negli occhi: "Ti voglio bene", così come, non potendo adesso stringere la mano a ciascuno, però venendo vicino a voi così personalmente, vorrei dire: "Ti voglio bene"».

Don Filippo ci scrive... n. 64

Ecco alcune notizie dalla missione, non solo per sapere ma per accompagnarci nella preghiera...

Holiness for you too - Esperienza missionaria in Nigeria

"Un mese può cambiare il modo di guardare il mondo e la propria vita"

Messaggio della Madre al Confronto MGS Italia

«Papa Francesco ha detto AI GIOVANI: “Andate - senza paura - a servire”. Voi, giovani del MGS, siete portatori di un carisma che per sua natura è missionario. Nella Chiesa siete perle preziose di un Movimento dinamico che vi invita ad essere “giovani per i giovani”» (Madre Yvonne Reungoat fma).

Il demonio ha paura della gente allegra

L'esperienza mi ha convinto che non è possibile un lavoro educativo senza questa meravigliosa spinta, questa stupenda marcia in più che è la gioia. E perché i miei ragazzi ne fossero intimamente persuasi aggiungevo: “Se volete che la vostra vita sia allegra e tranquilla, dovete procurare di starvene in grazia di Dio..."

Candida Livatino, "I segreti della scrittura".

Rubrica letteraria: 20 titoli di attualità e interesse recensiti da don Severino Cagnin. 9. Candida Livatino, "I segreti della scrittura".

Auguri scomodi

Buon Natale! Sul nostro vecchio mondo che muore, nasca la speranza.

Alla sorgente della Gioia!

Alla sorgente della Gioia è il titolo della lectio che don Fabio Attard, Consigliere Mondiale per la Pastorale Giovanile, ha tenuto al Confronto MGS Italia a Torino.

Il metodo educativo di Gesù

«Non ci avevo pensato più di tanto ma, ascoltando alcuni giorni fa l'omelia di un mio confratello, ho prestato attenzione a un particolare prezioso della predicazione del Vangelo che può aiutare coloro che sono chiamati a rapportarsi con i giovani in famiglia, nella scuola, nell'oratorio...». Parte di qui la riflessione di don Vittorio Chiari.

Senza misura

Charitas sine modo. È un latino semplice, che vuol dire: amore senza limite. Anzi, per essere più fedeli alle parole, bisognerebbe tradurre così: amore senza moderazione. Smodato, sregolato. Amore senza freni, senza misura, senza ritegno...

Don Bosco e una preghiera efficace

Don Bosco con le sue preghiere e la sua efficace predicazione aveva ottenuto un’abbondante pioggia alle campagne di Montemagno. Ecco come racconta il fatto Don Lemoyne...

Sinodo: fede e carità

La fede ha un contenuto: Dio si comunica, ma questo Io di Dio si mostra realmente nella figura di Gesù ed è interpretato nella “confessione” che ci parla della sua concezione verginale della Nascita, della Passione, della Croce, della Risurrezione. “Confessio” è la prima colonna dell'evangelizzazione, mentre la seconda è la “caritas”.

I grandi viaggiatori

Radiomeditazione a cura di Don Paolo Baldisserotto. Un testo liberamente ispirato ad un racconto di Italo Calvino. «Tutti gli anni, al solstizio di primavera, i grandi viaggiatori si danno appuntamento qui nella città di Eufemia. Sono giunti da tutte le parti del mondo...».

Maria, donna del piano superiore

Ci sono due punti strategici, nella vita di Maria, che ci danno la conferma di come lei fosse inquilina abituale di quel piano superiore che lo Spirito Santo l'aveva chiamata ad abitare: l'altura del Magnificat e l'altare del Golgota.

A cena per... don Bosco. da Giovani per i Giovani

Credo che una delle sfide più grosse per noi animatori ed educatori, oggi, sia riuscire a coinvolgere le famiglie nel cammino che facciamo con i ragazzi e i giovani dell'oratorio; sia evitare che i nostri cortili diventino una sorta di asilo a ore, nel quale ‚Äòscaricare' i figli, magari il sabato pomeriggio, quando fa comodo andare a farsi le spese in pace...; sia far respirare ai genitori un po' di quell'aria buona che c'è quando, attorno ad un tavolo, condividiamo con il gruppo un pezzo di vita, o un piatto di pasta. (continua...)

Tra l'ulivo e la Croce

Saremo tra la folla e agiteremo i rami d'ulivo, mentre cercheremo il volto di colui che viene nel nome del Signore. La voce del profeta sussurrerà al nostro orecchio e ripeterà i carmi del servo sofferente Jahweh.

Memoria dei Santi Luigi e Zelia Martin

Chi sono i genitori di Santa Teresa di Lisieux, canonizzati lo scorso ottobre?

Squarci di sottoBosco 8/10

La Provvidenza non fece mai mancare a don Bosco ciò di cui aveva bisogno, come quella volta che con Mamma Margherita...

Non affannatevi....! (Omelia)

«Il tema della Parola di Dio di questa domenica è di una consolazione e bellezza straordinaria: Dio non si dimentica delle sue creature, come una mamma non si può dimenticare del suo bambino!». L'omelia della Domenica scritta da don Gianni Ghiglione.

In missione "là dove si impara il bene" (Fianarantsoa-Madagascar)

[...] se vediamo la stessa luna, non siamo poi così lontani

Nasce nella povertà la «casa salesiana»

Dopo il felice superamento della gravissima malattia, Don Bosco, ritornato all'Oratorio di Valdocco, riprende, senza altre gravi interruzioni, una instancabile attività per i suoi ragazzi che aumentavano di giorno in giorno.

Giovani cattolici che parlano di politica: sale o miele?

Hai mai pregato... per le scelte culturali, sociali e politiche degli italiani? Sei ore in due settimane a parlare di politica: da parte mia, non era mai successo. Ma anche ad attingere sapienza dal Papa. Per finire a interrogarci sulla speranza cristiana.

Sante Babolin, «L'esorcismo. Ministero della consolazione»

Il Maligno è capace di distruggere culture, di distruggere popoli. Invidia l'uomo, soprattutto ne invidia la capacità di amare e a causa di questa invidia c'è tanta gente che soffre...

Omelia: 4° Domenica di Quaresima

la conversione più difficile da attuare è la conversione di colui che rimane a casa. Il figlio maggiore è incapace di condividere la gioia del padre: è sospettoso, ha paura di essere escluso dalla festa: "Chiamo un servo...". La gioia e l'entusiasmo del servo provocano la sua indignazione.

Solennità della SS. Trinità

Ogni volta che fai il segno della Croce pronunci tutti e tre i Soggetti di questa famiglia, di questa vertiginosa comunione. Non possiamo che balbettare qualcosa, tanto la realtà offerta alla nostra contemplazione supera le nostre povere capacità umane.

#essereanimatori oggi e ogni giorno!

Terminati i Corsi Animatori, il nostro augurio è quello di essere animatori sempre, in ogni luogo in cui si è...

La Settimana Santa non può essere una parentesi

Vediamo quali sono i momenti più importanti della Settimana Santa, per capire che Gesù dev'essere la direttiva costante di tutta la nostra vita...

Domenico Savio, plasmato da don Bosco

L’incontro tra i due santi avvenne nel cortile della casetta dei Becchi il 2 ottobre 1854...

Gli anni felici del seminario ci hanno donato don Bosco

Il clima di vita spirituale è fondamentale per il giovane seminarista. Don Bosco si trova subito a suo agio nei momenti di preghiera. Molto bella e fruttuosa è l'amicizia che vivono diversi seminaristi, nel tempo dei loro studi, e sappiamo quanto è importante questo legame in seguito, a sostegno della vocazione sacerdotale...

Storia di un miracolo di don Bosco poco conosciuto

Dopo la Messa, le persone andarono in sagrestia per ricevere come sempre la benedizione di don Bosco, ma quel giorno...

Don Peppino Diana, "Per amore del mio popolo"

Il nostro impegno profetico di denuncia non deve e non può venire meno. Dio ci chiama ad essere profeti. Le nostre Chiese hanno, oggi, urgente bisogno di indicazioni articolate per impostare coraggiosi piani pastorali, aderenti alla nuova realtà.

Come si fa l'esame di coscienza?

E' una pratica diffusa anche in altre religioni e culture. Nel cristianesimo è una preghiera. Un dialogo intimo con il Signore.

Il signor G da Giovani per i Giovani

01.01.03... Se ne va il Signor G. Ecco come ho conosciuto Gaber [...]

A coloro che non trovano pace

L'altra sera ti ho incontrato per caso. Pioveva. Eri fermo sul marciapiede e ti ho dato un passaggio. In macchina mi hai chiesto con sufficienza se durante la quaresima continuavo a predicare le «solite chiacchiere» ai giovani, riuniti in cattedrale. Ci son rimasto male, perché mi hai detto chiaro e tondo che tu ormai a quelle cose non ci credevi più da un pezzo..

Mattarella oggi a Valdocco!

Visita del Presidente della Repubblica alla Basilica di Maria Ausiliatrice...

Don Bosco e Cristo Re

San Giovanni Bosco si è lasciato conquistare da questo re e si è messo al suo servizio con grande generosità. Preso totalmente da Gesù gli ha consegnato il suo povero cuore di uomo perché attraverso di esso passasse l'unico amore che salva: l'amore del Crocifisso risorto!

Il difficile apostolato di un salesiano discreto. Incontro con don Elio Lago

L'episodio di don Bosco dopo la visita al carcere di Torino mi ha impressionato. Il carcere in Italia per il 90% è popolato di giovani dai 18 ai 26-27 anni...

La primavera. Tra difensiva, offensiva e iniziativa

La primavera la si può accogliere mettendosi in difensiva oppure le si può dare il benvenuto mettendosi sull'offensiva. C'è una terza possibilità, quella più audace: accoglierla prendendo l'iniziativa, uscendo, seminando, investendo...

Appello del Rettor Maggiore per la Giornata Mondiale di Preghiera e Azione per i Bambini

Il 20 novembre si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, alla quale, dal 2009, si è associata anche la Giornata Mondiale di Preghiera e Azione per i Bambini, le Bambine e i Giovani del Mondo.

Il passatempo di Dio è giocare a nascondino (omelia)

«Pare un gioco da bambini, eppure è un gioco celeste: l'uomo che arrogante va cercando, Dio che misericordioso va nascondendosi perché l'uomo s'abbassi a mendicare»... L'omelia della Domenica.

Squarci di sottoBosco 10/10

Ci sono tanti giovani da sfamare in oratorio. Come farà don Bosco a far "tornare i conti"?...

Ricco sfondato... E un po' pirla! L'omelia della Domenica

Come un notaio stavolta. Stavolta, fosse per qualcuno di loro, dovrebbe mettersi dietro una scrivania e diramare una questione familiare: “Maestro, dì a mio fratello che divida con me l'eredità”.

Il Papa ai salesiani: come don Bosco

Lettera che il Santo Padre ha inviato al Rettor Maggiore per il Bicentenario...

SYM: l'esperienza di un giovane della Nigeria

Alfred Adetosoye Adedayo ha raccontato due episodi che ha vissuto in prima persona...

Siria - L'oratorio di Aleppo: un germoglio che ha resistito e ha donato vita a molte persone

L'oratorio vicino alla linea del fronte di guerra, è stato risparmiato dai bombardamenti e è stato il punto di riferimento per migliaia di persone, soprattutto cristiani, durante tutti gli anni della guerra.

Giovani: meno regole, più fiducia

Non è con la repressione che si aiuta un giovane a crescere, ma scommettendo sulle sue capacità. La scelta dei giovani non deve spaventarci: ci sono segni di speranza, che stentano ad emergere, che richiedono tempi forse lunghi per le nostre attese, che amerebbero risposte rapide: le famiglie sembrano maggiormente preoccupate dei loro figli, del mondo che li circonda e chiedono con frequenza aiuto e consiglio.

Don Filippo ci scrive...

una bellissima giornata per la partecipazione di tutta la comunita’, per la gioia di pregare e stare insieme per questo evento, per la condivisione tra ragazzi, giovani e adulti di un pezzo di vita.

Corsi Animatori 2004 da Giovani per i Giovani

Sia a me che ai cinque 'truzzi' che mi son portato dietro l'esperienza é piaciuta molto: devo ancora fare un po' di verifica con loro, ma a caldo mentre tornavamo a casa in macchina sentivo che i giudizi erano tutti positivi...

Don Filippo ci scrive... n° 72

Un augurio a tutti voi di buon Natale perchè possiamo trovare la pace non solo esterna ma del cuore e perchè tutta la povera gente possa almeno arrivare a vivere una vita dignitosa...

Omelia: "Chi non è contro di noi è per noi!"

Conosco persone che vivono male perché corrose dalla gelosia, dall'invidia. È una specie di cancro interiore che rende triste la persona, inquina lo sguardo.

Giornata Missionaria Salesiana

La Giornata Missionaria Salesiana (che in Italia si svolgerà Domenica 26 febbraio 2017) torna a rivolgere uno sguardo ravvicinato alla presenza salesiana in America Latina...

Gli oratori, sorgente di futuro per l'Italia

Mettere in rete una risorsa preziosa per il futuro dell'intero Paese in un momento in cui all'educazione delle nuove generazioni è affidata una rinnovato ruolo chiave. È questo lo scopo del primo Happening nazionale degli oratori («H¬πO»), che si è aperto ieri...

Da 100 anni i Salesiani a Venezia

Un anniversario importante del Patronato Leone XIII di Venezia, per cui il 6 e 7 maggio si festeggerà in grande!

L'unica lettera di don Bosco a novelli sposi

Le lettere di don Bosco rivelano particolari della sua vita sconosciuti anche a molti suoi ammiratori. Ne diamo qui un esempio significativo, praticamente un unicum fra le 4000 lettere del suo epistolario.

Con i giovani, per i giovani: apertura del Bicentenario nel Triveneto

200 anni dalla nascita di un uomo capace di spendere tutte le proprie energie per dare forma al disegno di Dio: prendersi cura dei giovani, specialmente i più poveri.

Messaggio del Rettor Maggiore al MGS

Vi invito, cari giovani, a bere alla fonte della spiritualità salesiana, che in modo concreto ci porterà a Gesù, a stretto contatto con il cuore di Don Bosco...

La settimana del sostegno in vicinanza. Intervista a Don Claudio Belfiore

Abbiamo chiesto a Don Claudio Belfiore, Presidente del CNOS, l'Ente civilistico dell'azione educativa dei salesiani d'Italia e promotore della Federazione SCS/CNOS referente per l'iniziativa, alcune riflessioni.

Il Bene non va in vacanza

I grest negli oratori. Banco di prova di tanti adolescenti che, spesso quasi per gioco, si cimentano con questo che è pur sempre servizio alla comunità mai sufficientemente valorizzato. Perché per un adolescente delle scuole superiori prendersi cura dei più piccoli è il primo grande passo verso la responsabilità.

I buoni amici formano i Santi

Belle e profonde amicizie, dunque, legarono Giovanni, negli anni di studio, a Paolo Braje di Chieri, a Guglielmo Garigliano di Poirino, a Luigi Comollo di Cinzano. Soprattutto questo ultimo inciderà molto nella formazione di Giovanni.

Nuove opere e iniziative, difficoltà, minacce, attentati

Risolte le più preoccupanti situazioni, grazie all'aiuto della Provvidenza, per dare un alloggio ai tanti giovani che bussavano alla sua porta, aprendo case e oratori nuovi in città, Don Bosco non nasconde le tante altre difficoltà alle quali dovette far fronte per creare un clima familiare, educativo e religioso...

Iniziative Festa di Don Bosco 2013

Segnaliamo in questa pagina web tutte le iniziative locali che ci verranno realizzate in occasione della festa di Don Bosco. Se vuoi segnalare una iniziativa scrivi a mgs@donboscoland.it.

Intervista a don Pascual Ch√°vez e a Madre Antonia Colombo (PRIMA PARTE)

Vocazione, amore per Don Bosco e Madre Mazzarello, servizio ai giovaniDurante il Confronto 2004, svoltosi dal 10 al 16 agosto scorso al Colle Don Bosco, 230 giovani provenienti da tutta l'Europa salesiana, hanno vissuto un intenso momento di confronto tra loro, con i luoghi salesiani, con i testimoni del passato e del presente. Tra questi ultimi, la Superiora Generale delle Figlie di Maria Ausiliatrice, Madre Antonia Colombo, e il Rettor Maggiore dei salesiani, don Pascual Ch√°vez. Nell'incontro con loro, i giovani hanno posto una serie di domande raggruppate in cinque gruppi. Il primo di questi riguarda i temi della vocazione e della vita spirituale personale, della responsabilità di essere i successori dei fondatori delle due istituzioni salesiane più importanti, e della passione per i giovani.

Giornate di Spiritualità: a che punto siamo nel dirci "figli di don Bosco"?

Rachele ci racconta cosa si è vissuto a Caorle lo scorso weekend. Il tema era quello della fedeltà di Dio, di don Bosco e la nostra...

"Sii forte, solido e affidabile"

Quello di don Bosco è lo strano caso di un sognatore con i piedi per terra. Don Bosco è stato un tronco poderoso ben radicato nel terreno per tenere il cielo attaccato alla terra. E per questo ha consumato la sua vita. Da lui allora possiamo imparare il significato della virtù dell'umiltà.

Le voci delle scarpe

Davanti a me una grande esposizione di scarpe da tutto il mondo. Se la vita è un cammino nessuna cosa più delle scarpe può narrare storie di vita. Con la scarpa infatti camminiamo, danziamo, lavoriamo, facciamo sport...

Guerre stellari: Lance Armstrong sfida Teresa di Calcutta

Madre Teresa di Calcutta ‚Äì una delle atlete di punta del secolo scorso ‚Äì elaborò il suo teorema per scrivere gesti di bontà e di umanità: “nella mia vita mi sono sempre detta: non basta fare il bene, occorre che il bene sia fatto bene”. A Lance Armstrong l'impresa è riuscita a metà...

STRENNA 2013.

Come Don Bosco educatore, offriamo ai giovani il Vangelo della gioia attraverso la pedagogia della bontà. Il “vangelo della gioia” caratterizza tutta la storia di Don Bosco ed è l'anima delle sue molteplici opere. Don Bosco ha intercettato il desiderio di felicità presente nei giovani e ha declinato la loro gioia di vivere nei linguaggi dell'allegria, del cortile e della festa; ma non ha mai cessato di indicare Dio quale fonte della gioia vera.

L'involuzione della specie. L'elisir dell'abbruttimento

“Questa non è vita”: lo dicono in tanti, fanno finta di non sentirlo in molti, la morte gongola sulla sua apparente vittoria. Quello dei suicidi in carcere è ormai un tema al quale ci siamo assuefatti, come le stragi del sabato sera, il massacro dei cristiani nelle terre d'Africa, il numero dei disoccupati e dei senza tetto...

“Signore Gesù, abbi pietà di me!”

«Prova a regalarti un quarto d'ora e a stare davanti a Gesù Crocifisso, ripetendo con calma la preghiera dell'esattore delle tasse: “Signore Gesù, abbi pietà di me che sono peccatore”». L'omelia di questa Domenica scritta da don Gianni Ghiglione.

Giovani da tutto il mondo per festeggiare don Bosco

SYM DON BOSCO 2015: un grande appuntamento in cui saranno presenti tutti i continenti...

Don Filippo ci scrive... n°37

Viaggio in Sud Sudan... Oggi vorrei raccontarvi il viaggio che abbiamo fatto in Sud Sudan la scorsa settimana, su invito della diocesi di Malakal e su nostro desiderio di vedere qualche cosa del Sud Sudan....

Vaticano, fine dell'era Bertone. Il ritratto dell'ex Segretario di Stato

Dopo il passaggio di consegne con Parolin il cardinale lascia anche la commissione di vigilanza sullo Ior. Ritratto di un ex “primo ministro” Salesiano.

Un innato bisogno di affrontare le sfide

Don Bosco, a vent'anni, sente esplodere tutta l'esuberanza della sua natura per non essere secondo a nessuno. Una specie di orgoglio? Sì, se vogliamo. Con determinazione egli mette a servizio dei giovani e della loro crescita, il ricco potenziale di doti, energie e natura che il Signore gli aveva donato.

«Fatta l'Italia, bisogna fare gli italiani»

Ho sempre avuto sospetto nei confronti di una scuola che vuole fare da «padrona» nei confronti dei giovani che le sono affidati, come se il problema fosse di indottrinare e non di e-ducare(che deriva da e-ducere, condurre fuori, fare emergere il volto vero dell'io).

Chiamati ad essere don Bosco! (Omelia)

Ecco l'omelia Rettor Maggiore in occasione della festa di San Giovanni Bosco...

Ostensione straordinaria della Sindone nel 2015

L'arcivescovo di Totino mons. Nosiglia ha annunciato che nel 2015 ci sarà un'ostensione straordinaria della Sindone, in concomitanza con le celebrazioni per il bicentenario della nascita di Don Bosco!

Non facciamoci scippare il Papa!

Credo che Papa Francesco sia il dono dello Spirito Santo alla Chiesa di oggi e al mondo. Mentre non ho la stessa convinzione riguardo agli interpreti del Papa, che spesso mi sembrano al di là di ogni capacità interpretativa.

Papa Francesco: la forza e la bellezza della testimonianza evangelica

La Giornata Mondiale della Gioventù di Rio de Janeiro si è conclusa. Cosa resta? Don Fabio Attard, Consigliere per la Pastorale Giovanile, ha riletto i discorsi e la visita di Papa Francesco evidenziando alcuni aspetti.

AUGURI SCOMODI di Natale

Il Bambino che dorme sulla paglia vi tolga il sonno e faccia sentire il guanciale del vostro letto duro come un macigno, finché non avrete dato ospitalità a uno sfrattato, a un marocchino, a un povero di passaggio...

Pacifisti o operatori di pace? da Giovani per i Giovani

Padre Dario dei Comboniani di Padova, organizzatori della Carovana della Pace con Alex Zanotelli e da sempre nel vivo dell'azione per costruire pace. Don Maurizio Spreafico, coordinatore nazionale di Pastorale Giovanile.

Scuola di Spiritualità Giovanile Salesiana 2016-'17

Un'esperienza che è maturata e cresciuta in questi anni, a cui teniamo molto...

Valori pedagogici e spirituali emergenti in don Bosco

L'ambiente familiare, sociale e religioso di Giovannino Bosco ci propongono una serie di spunti di carattere pedagogico e spirituale che ancora oggi possono stimolare la riflessione ed ispirare la nostra azione.

Lo strano sport di delegittimare il Papa

Lo strano sport di delegittimare il Papa: corvi, fanta e vatileaks. L'ennesimo attacco al papa, le questioni politiche e la deligittimazione continua della Chiesa. Opera subdola dei mass media, o esagerata teoria del complotto?

Omelia: "Effatà! Apriti!"

Siamo all'inizio di un nuovo anno di lavoro, di impegno, di crescita, di vita... ed è una grazia meravigliosa l'invito di Gesù. Qual è la finestra che il Signore vuole spalancare quest'anno, perché entri la luce, la gioia con maggior abbondanza nel tuo cuore? Pensaci...

Oratorio è iniziazione cristiana?

Quali sono le caratteristiche dell'esperienza oratoriana? Si può parlare di compatibilità e complementarietà tra la prospettiva dell'iniziazione cristiana e la prassi oratoriana?

Don Bosco pellegrino nell'ICC

È trascorsa tra le consuete celebrazioni liturgiche e la spontanea partecipazione popolare la settimana centrale della peregrinazione dell'urna di Don Bosco nella Circoscrizione dell'Italia Centrale.

Celibato e verginità

Celibato e verginità nella Chiesa sono un segno luminoso dell'amore per Dio e per i fratelli, che parte da un rapporto sempre più intimo con Cristo nella preghiera e si esprime nel dono totale di se stessi. Il celibato è una testimonianza di fede: la fede in Dio diventa concreta nella forma di vita che solo a partire da Dio, dall'innalzare continuamente mente e cuore a Lui cioè nella preghiera continua, ha un senso.

«Diventi beato». Parte la richiesta per don Benzi

Sono più di 9 mila le ragazze di strada liberate, più di 2.500 persone in carcere sono uscite per andare in comunità educative. «Don Benzi dovrebbe essere esempio per chi fa politica, per rimettere il bene comune al centro della politica, per rimettere al centro la persona, risolvere i problemi degli ultimi dando risposte a chi non ce la fa».

Lettera del Rettor Maggiore sul Sinodo

Il Santo Padre ha deciso che la Chiesa si interroghi su come accompagnare i giovani a riconoscere e accogliere la chiamata all'amore e alla vita in pienezza...

Solo due ore e 11 minuti: una vita bellissima

Una storia bellissima e commovente. Una vicenda che non leggerete su quella che viene chiamata la “grande stampa”, un frammento di quell’umanità che resiste ad ogni tentativo forzato di omologazione. È stata la redazione di Aleteia.org (edizione francese) a raccontare quest’esperienza dolorosa e luminosa.

Il Papa e la spending review: "basta viaggi lontani per Lui"

So già quello che mi vuoi rinfacciare e te lo anticipo: è dal giorno della cresima che non mi vedi in Chiesa, al gruppo non ci sono mai venuto, faccio casino col motorino sul piazzale mentre tu dici messa con le tue vecchiette, mi piace bere qualche birretta e fumarmi anche qualche cicca. Però non ho ancora preso una brutta strada, quella “brutta strada” di cui tu ci parlavi...

“Il Dio della speranza, che ci riempie di ogni gioia...!”

"Quella vita che possediamo e che tanto ci affascina per la sua bellezza non finirà con la morte, ma continuerà in Dio, il Vivente, per sempre!". L'omelia di questa Domenica scritta da don Gianni Ghiglione.

UN OMBRELLINO COLORATO PER LENITA

Quello che più ammiravo in quei ragazzi e ragazze era l'intelligenza e il dinamismo con cui affrontavano la vita. Ero ammirato dalla loro forza di volontà e dal loro bel sorriso.

Don Filippo ci scrive... n 51

Dopo aver lasciato Nyinenyang e Matar e gli altri villaggi nuer, ora sono arrivato in una nuova missione a Pugnido, al centro della zona di etnia anyuak...

Reality o realtà? da Giovani per i Giovani

È vero che la trasmissione Amici ha in un certo senso “rubato” quello che si fa in oratorio (si canta, si balla, si recita, si preparano dei musical...) e l'ha rivestito di quella patina perbenista che l'ha resa famosa; ma credo che in Oratorio ci sia qualcosa di più rispetto a questo...

Sinodo: parla il writer di Valdocco

Anche in vista dell'imminente Sinodo dei giovani, Mr. Wany ritiene che siano ancora molte le barriere da abbattere. «Ci sono reciproci pregiudizi. Però, volendo, una chiave di dialogo si trova»...

Come eucalipti d'Australia

Come germogli strappati nel momento della fioritura. Perché la giovinezza sin dalla notte dei tempi mal s'addice a sposarsi con il tema della morte: essere giovani è sempre un po' come sentirsi protagonisti di un'avventura capace di sfidare lo scorrere del tempo, l'abbrutimento dei lineamenti, la spossatezza del fisico.

Santissimo Nome di Maria

La festa del santo nome di Maria fu concessa da Roma, nel 1513. Nella storia dell'esegesi ci sono state diverse interpretazioni del significato del nome di Maria: "Amarezza", "Maestra e Signora del mare", "Illuminatrice, Stella del mare", "pioggia stagionale", "Altezza"...

Don Filippo ci scrive... n 53

Non esiste Babbo Natale, nessuno fa l'albero ne il presepio, non ci si scambiano i regali il 25, nessuno ha i soldi per comprarli, non c'è il pranzo tradizionale di famiglia...

Oratorio: casa, scuola e comunione da Giovani per i Giovani

Mestre, 21 Aprile 2002 Tavola rotonda sull'Oratorio del MGS Triveneto Siamo stati molto contenti di trovarci insieme: giovani che iniziano a sentirsi corresponsabili della realtà dell'oratorio e adulti che sono appassionati dei giovani. Tutto (o quasi) il triveneto salesiano si è fermato per ripensare al modo di lavorare insieme e a ciò che proponiamo ai ragazzi con il nostro “fare” attività per loro.

I ragazzi sono gabbiani

L'anno nuovo si apre con due emergenze, indicate dal Papa e riprese dal nostro Cardinale: l'emergenza economica e quella educativa. Non so quali delle due sia la più drammatica! Per me, educatore, è l'educativa, anzi, ritengo che l'emergenza economica ‚Äì ritornare più poveri e più essenziali ‚Äì possa aiutare quella educativa.

Visitare i malati: Vincenzo Cascino, infermiere e clown

Dalla Sicilia un'esperienza di misericordia nelle corsie d'ospedale...

Sulle tracce di d. Bosco... L'impegno dei giovani Liberiani nell'assistenza ai malati di ebola

Leggendo questo articolo non possono che tornare in mente i tempi di don Bosco, il quale si trovò ad affrontare la terribile epidemia di colera che colpì la popolazione di Torino nel 1854...

Una spiritualità che fa vivere l'incontro nella gratuità

Mi fermo volentieri a riflettere sul tema della vocazione pastorale di un insegnante nella scuola in generale, per me nella scuola salesiana, e vorrei provare a raccogliere alcune idee sulla gratuità dei nostri interventi...

Il sogno di Giovannino

Un racconto diviso in 8 tavole illustrate per ripercorrere il sogno che San Giovanni Bosco fece all'età di 9 anni e che sarebbe poi diventato linea guida per tutta la sua vita trascorsa con e per i giovani

Le preghiere a Don Bosco dei ragazzi di Bolzano!

Nell'avvicinarsi della festa di don Bosco, riportiamo le preghiere, i pensieri e le riflessioni che i ragazzi di Bolzano hanno scritto su dei post-it in occasione della visita dell'urna alla loro città.

Lettera di don Luigi Ciotti per le vittime di Lampedusa

«Oggi è il giorno della corresponsabilità. Una corresponsabilità che è innanzitutto serio ascolto delle coscienze, riconoscimento delle nostre omissioni e delle nostre stanche parole».

Don Scott R. Carroll

Nell'estate 2011, mentre studiava presso il Seminario di Saint Meinrad nell'Indiana, gli venne diagnosticato un melanoma, contro cui combatté opponendogli la speranza di diventare sacerdote. Venne ordinato presbitero in casa di suo padre l'8 maggio 2013. Morì due giorni dopo, terminata la celebrazione della Messa.

Chiedimi se sono felice! da Giovani per i Giovani

Incontro tra don Pascual Chavéz, Rettor Maggiore dei Salesiani di don Bosco, e i giovani del MGS Triveneto.Come possiamo noi animatori dar prova della fede che è in noi e rispondere a questi interrogativi posti dai ragazzi?La fede non esiste. Esistono i credenti. Esistono persone che vivono questa realtà umana in maniera diversa dai non credenti. Si vive la fede con una mentalità che permetta di...

Don Filippo ci scrive.... n°41

Ricominciare, ricominciare, ricominciare: che bello ricominciare a essere strumento del Signore nel portare la sua Parola, la sua Chiesa, il suo Amore. Certo con qualche difetto, con qualche peccato, ma Lui continua sempre ad avere fiducia in noi e ad affidarci comunque la sua missione.

Guardare a Giuseppe (omelia)

"Guardare a Giuseppe vuol dire scoprire i lineamenti costitutivi dell'esperienza cristiana con quel discernimento che permette di capire quali siano le scelte più importanti da attuare". L'omelia della Domenica.

HARAMBEE 2013. L'intervento del Rettor Maggiore.

Nei suoi messaggi ai giovani, l'invito di Papa Francesco è stato quello di investire le proprie energie, la loro stessa vita, per cause positive per le quali vale la pena di spendere la vita. In particolare Cristo Gesù...

Settimana Vocazionale 2004

Tutto il materiale della Settimana Vocazionale Salesiana del 2004, per fasce d'età

Don Filippo ci scrive... n°35

E poi eccomi qui, sono tornato in tempo per celebrare Natale in Etiopia, qui da noi è il 7 gennaio, per via del calendario Ortodosso. Domenica 6 ero a Nyinenyang e lunedì 7 a Matar e a Muon. E così sono arrivato a 4 Natali: uno in Italia e 3 in Etiopia, che fortuna!

La verità su se stessi da Giovani per i Giovani

La verità su se stessi. E che la morte ci trovi ancora vivi, e che la vita non ci trovi morti.Incontro tenuto da don Tony Prai al primo incontro della Scuola di Mondialità riguardante la presentazione di alcuni passi per iniziare un cammino di verità su se stessi. Non si tratta di un articolo vero e proprio: sono piuttosto degli “appunti” presi all'incontro e messi un po' in ordine.

Le Massime di don Bosco

Triduo Immacolata – La Luce dell'Amore

Terzo Giorno - Ti proponiamo una breve traccia per la preghiera personale, per aiutarti a lasciare, sotto la guida di Maria, che l’amore di Dio possa trovare anche in te lo spazio per fare meraviglie!

Vita di Francesco Besucco - don Bosco

Biografia del giovane Besucco Francesco scritta da don Bosco

Chi ama educa 2016 - intervento don Andrea Bozzolo

Relazione tenuta da don Andrea Bozzolo su Amoris Laetitia

Sogno dei 9 anni per i fanciulli

Power point per raccontare il sogno dei 9 anni ai ragazzi delle elementari

Settimana Vocazionale 2002

Testimonianze "io sto con don Bosco"

La fede e i sacramenti

I sacramenti esistono perché accada sempre di nuovo questo grande mistero in cui cielo e terra si toccano e si compenetrano: Dio si coinvolge nella carne dell'uomo e l'uomo viene coinvolto nella vita e di Dio. Non bisogna cioè pensare separatamente la fede e i sacramenti, ma riconoscere il carattere sacramentale della fede.

Campo Lavoro Missionario - Colle don Bosco 2019

21-27 luglio: un'esperienza di servizio concreto sui luoghi che hanno visto nascere don Bosco

Novena a don Bosco dal libro delle novene

Preghiera della novena in occasione della festa di don Bosco

Settimana Vocazionale 2003

Tutti i materiali della Settimana Vocazionale Salesiana 2003 divisi per fasce d'età

Novena a don Bosco per ragazzi e giovani

Novena dal titolo "in cammino con don Bosco"

Cruciverba don Bosco

Giochi

Novena Festa di don Bosco

Novena di preghiera in preparazione al 31 gennaio, Festa di San Giovanni Bosco

Salesian Style of Holiness - PPT in inglese

Power Point con gli elementi della santità salesiana, in inglese

Buon Natale dall'Etiopia

Abba Filippo ci invia i suoi auguri...

Un Amore che si fa venerazione da Giovani per i Giovani

Accogliere disinteressatamente ed in verità l'altro ‚Äì anche se costui è l'amato ‚Äì non è cosa facile. Poiché però noi siamo inabitati dalla presenza salvifica, accogliente, amante e benedicente di Gesù che nel suo Natale ha scelto di piantare la sua tenda in mezzo a noi (Gv 1,14), dobbiamo lasciarci sorprendere dalla meravigliosa avventura di chi, scopertosi amato da Dio, sceglie di rispondere a quell'amore amando in sincerità.

Novena a don Bosco - Bicentenario 2015

Novena proposta nell'anno del Bicentenario (2015) ma sempre valida

Lettera del Rettor Maggiore al Movimento Giovanile Salesiano del Venezuela

Se da un lato è esemplare vedere dei giovani che, superando l'indifferenza o le comodità e liberi da ideologie politiche, marciano pacificamente spinti dal desiderio di libertà, dall'altra soffro davvero nel vedere giovani vite che vengono stroncate dalla violenza...

Strenna 2016, un anticipo

Una piccola sintesi delle idee che verranno sviluppate dal Rettor Maggiore...

Email a una professoressa

Molte cose, molti anni e molte riforme sono passati dalla Lettera a una professoressa. Ma c'è sempre un po' di Barbiana, nella buona scuola all'italiana. Vediamo cosa scrivevano don Lorenzo Milani e i suoi allievi, e cosa possiamo aggiungere, quasi mezzo secolo dopo.

Omelia: 2° domenica di Quaresima

Siamo entrati nella quaresima, un tempo straordinario di grazia, di silenzio, di essenzialità, di preghiera, di carità... Ti sei accorto che questo tempo è offerto alla tua vita? Abramo è il modello dell'uomo che si consegna a Dio e si affida a Lui. Quando due giovani iniziano a frequentarsi...

Profumo e lo struzzo

Il ministro Profumo e i suoi colleghi soi-disant tecnici sono liberissimi di comportarsi da struzzi e decidere la infilare la loro rispettabilissima testa dove meglio credono. Noi, al contrario, intendiamo affrontare la realtà, in tutta la totalità dei suoi fattori, a testa alta, sempre pronti a difendere la storia, la cultura, la tradizione, la fede.

Don Bosco Santo Educatore - Scritti Pedagogici

Questo libretto raccoglie alcuni scritti di carattere pedagogico di San Giovanni Bosco, e nasce dal desiderio di offrire spunti autorevoli per tornare continuamente e magari comunitariamente a riflettere...

Messaggio del Rettor Maggiore per la Festa di Maria Ausiliatrice

In preparazione all'imminente festa di Maria Ausiliatrice, Don √Ångel Fern√°ndez Artime, Rettor Maggiore, ha scritto una lettera alla Famiglia Salesiana nella quale, oltre alle sue preghiere e agli auguri, offre un forte messaggio pastorale e sociale e invoca un nuovo modo di “fare pastorale”...

Lauaretê, missione in Brasile

Don Bosco sognava in grande: cerchiamo di farlo anche noi, dando a queste centinaia di piccoli sopratutto la certezza che la loro vita merita di essere vissuta.

Siria: don Bosco è più vivo che mai

“Don Bosco è vivo, più vivo che mai in Siria, ad Aleppo. Fra desolazione e macerie, la casa salesiana apre tutti i giorni le sue porte per accogliere centinaia di bambini, ragazzi e giovani, perché vogliamo fortemente che in mezzo a tanta morte continui la vita..."

Il digiuno da Facebook in Quaresima

Molti si propongono di “digiunare” da Facebook ma...

Cordoglio per la scomparsa di don Riccardo Tonelli

Si è spento nella mattinata di martedì 1° ottobre, don Riccardo Tonelli, sdb, illustre docente dell'Università Pontificia Salesiana (UPS) e attualmente vicario della Visitatoria UPS.

AA.VV , “Custodire il creato”

Rubrica letteraria: 20 titoli di attualità e interesse recensiti da don Severino Cagnin.13. AA.VV , “Custodire il creato”.

Enzo Bettiza, "La distrazione"

Rubrica letteraria: 20 titoli di attualità e interesse recensiti da don Severino Cagnin.

Si può essere felici ?

Nel Vangelo si raggiunge il punto più alto del paradosso quando si legge che sono felici i poveri, quelli che piangono, che vengono perseguitati a causa della giustizia, felici quelli che perdono la loro vita donandola ad altri... La felicità sembra acqua che scivola via dalle mani, che non trattieni più di un attimo!

NON CONTRISTATEVI

«Ho desiderato ardentemente di celebrare questa Pasqua con voi, di mangiare questa Pasqua con voi». Sono le parole che Gesù disse prima dell'Ultima Cena, proprio nel Giovedì Santo. E anch'io ho desiderato ardentemente di mangiare questa Pasqua con voi. Gesù dice: «prima che io me ne vada», ma io non so quando me ne andrò.

Don Filippo ci scrive... N° 70

La missione si sta riempiendo di nuovo di bambini, ragazzi e giovani, dopo le vacanze e le feste dell'inizio dell'anno e la festa della Croce che e' stata il 27 settembre...

Essere animatori: Testimonianza e Allegria!

Se fare il proprio dovere, essere misericordioso e fare sempre del bene erano concetti noti a chi frequentava la Chiesa, essere allegri era l'assoluta novità per i giovani che si accostavano alla fede!

Questo popolo mi onora con le labbra, ma il suo cuore è lontano da me. - 2' PARTE

«Bisogna fare in modo che ogni nostra mancanza sia un rimbalzo verso un più grande amore» (Guy de Larigaudie). La confessione e la direzione spirituale secondo la spiritualità salesiana.

“Gesù sì, Chiesa no?” da Giovani per i Giovani

La bellezza del volto della Chiesa sta nel riflettere la bellezza del volto del suo Signore.Allora ha senso la frase che sempre più sovente corre sulla bocca di molti giovani e non: “Gesù si, Chiesa no?”. La tendenza a dividere Gesù dalla Chiesa, a mostrare un indice di gradimento per Gesù e insieme una punta di ostilità verso la Chiesa, non porta da nessuna parte.

Don Filippo ci scrive... n. 61

La scorsa settimana è successo un fatto molto grave, per cui vi chiedo una preghiera...

Settimana Vocazionale 2006

Tutto il materiale della Settimana Vocazionale Salesiana 2006, diviso per fasce d'età

Novena a don Bosco con sue citazioni

La classica novena, tratta dal libro delle novene, arricchita di una citazione del santo per ogni giorno

Don Tonino Bello, pastore «sul passo degli ultimi»

Muoversi per la diocesi che per undici anni è stata guidata da monsignor Bello significa immaginarlo ancora come un familiare che accompagna la vita della comunità. E toccarne con mano le intuizioni, la profezia, l'eredità quasi ovunque.

Mamma Margherita (A. Sicari)

Testo sulla vita di mamma Margherita

Vita del Beato Zeffirino Namuncurà

Vita del Beato Zeffirino Namuncurà. Un frutto del Sistema Preventivo di Don Bosco.

Vita di don Bosco

Power Point sulla biografia del santo

Giovanni Cagliero, biografia del primo missionario salesiano

Biografia del missionario Giovanni Cagliero sdb

Carità Pastorale cuore del Sistema Preventivo - Pascual Chavez

Messaggio del Rettor Maggiore per le Giornate di Spiritualità della Famiglia Salesiana 2014

Lettera da Roma

Scritto di don Bosco sull'assistenza e il valore della relazione

Sogno dei 9 anni di don Bosco

Power point sul sogno dei 9 anni

Vita di don Vincenzo Cimatti

Vincenzo Cimatti, il don Bosco del Giappone

La Famiglia Salesiana - Vangelo della Vocazione, cuore della Missione

Kairoi e speranze di una sinergia carismatica

Vita di don Bosco per adolescenti

Power point per raccontare la vita del santo agli adolescenti

Gioco di catechismo - Crucintarsio don Bosco

Cruciverba sulla vita di don Bosco con definizioni e soluzioni

150° consacrazione Basilica di Maria Ausiliatrice 1868-2018

Locandina appuntamenti per il 150° dalla consacrazione della Basilica

Lettere di don Vincenzo Cimatti

Raccolta di lettere di don Vincenzo Cimatti

Avvenimenti fondamentali della vita di don Bosco

Cronologia degli eventi che hanno segnato la biografia del santo

Vita di don Bosco per fanciulli

Power point per fanciulli sulla vita di don Bosco

Michele Rua, un altro don Bosco (A.Amadei)

Testo su don Michele Rua, primo successore di don Bosco

La spiritualità salesiana - Ghiglione

Testo di approfondimento della spiritualità salesiana

Regolamento e cenno storico sull'oratorio di san Francesco di Sales (1854)

Redatti da don Bosco costituiscono la prima storia dell’Opera di Valdocco

La confessione secondo don Bosco - MGS Lombardia Emilia

Libretto sul tema della Confessione

Filotea e spirito salesiano

Dalla Filotea alcuni spunti per "sporcarsi le mani"...

Settimana Vocazionale 2008

Tutto il materiale della Settimana Vocazionale Salesiana 2008, diviso per fasce d'età

Historical aspect of the life of Don Bosco - Elias Dias SDB

Historical aspect of the life of Don Bosco (in inglese) - Elias Dias SDB

La relazione educativa, cuore del Sistema Preventivo - Piera Ruffinatto

Sfida e attualità dell’educare in stile salesiano

Don Bosco scrittore

PPT sulla figura del santo approfondita da un punto di vista un po' insolito

Novena a don Bosco con sue citazioni 2

Un'altra proposta della classica novena, con altre citazioni del santo su cui meditare

Power Point Lettera da Roma 1884

PPT per spiegare il testo della Lettera da Roma

Preghiera a don Bosco per adolescenti

Una preghiera a don Bosco da stampare per gli adolescenti

Le Massime di don Bosco

Raccolta di numerose frasi di don Bosco

Vite di giovani - don Bosco / Aldo Giraudo

Le biografie di Domenico Savio, Michele Magone e Francesco Besucco. Note ed introduzione di Aldo Giraudo

Caratteristiche dell'educatore salesiano

PPT su come si connota un educatore secondo il carisma salesiano

Rosario Salesiano

Preghiera del Rosario con qualche brano tratto dalla vita di don Bosco

Memorie dell'Oratorio - schema 4

PPT che approfondisce il modo di fare oratorio di don Bosco

Filippo Rinaldi, vita del 3° successore di don Bosco

Filippo Rinaldi, vita del 3° successore di don Bosco

L'animazione a partire dalla Lettera da Roma del 1884

PPT sull'animazione, prendendo spunto dalla Lettera da Roma

Memorie dell'Oratorio - schema 1

PPT sulle Memorie dell'Oratorio, inquadramento generale

Attingiamo all'esperienza spirituale di don Bosco - Frisoli

Testo della conferenza di Frisoli in occasione della Giornata della scuola e della Formazione Professionale 2013

Memorie dell'Oratorio - schema 2

PPT di approfondimento dell'indole biografica delle Memorie dell'Oratorio

Memorie dell'Oratorio - schema 3

PPT sulle Memorie dell'Oratorio come testo narrativo

Conferenze sullo spirito salesiano - Alberto Caviglia

Testo delle conferenze di Alberto Caviglia, edizione curata da Aldo Giraudo

Canto - Frate o non frate

mp3 del canto "Frate o non frate", musical "C'è da non crederci" di Ivo Valoppi

13 maggio: Santa Maria Domenica Mazzarello

Una fede radicata ed un forte realismo evangelico. Ripercorriamo la sua storia...

Don Bosco e i cani

Nella storia di don Bosco c’è anche lui: il famoso “Grigio”.

Diversamente abile da Giovani per i Giovani

Giornata di sensibilizzazione nell'anno europeo per le persone disabili.Domenica 4 maggioConegliano viale Carducci, a partire dalle ore 15.

Omelia: I domenica di Quaresima

Un piccolo segreto: comincia subito, non aspettare, altrimenti i giorni fuggono veloci e tu arrivi a Pasqua con le mani vuote! Anche quest'anno ci viene rivolto l'invito di Gesù: “Convertiti e credi al Vangelo”. È il tema di ogni quaresima, questo tempo di grazia che la Chiesa ci propone di vivere nell'attesa gioiosa della Pasqua del Signore...

Squarci di sottoBosco 7/10

Scopriamo assieme quanto l'amore di don Bosco per Maria e per i Santi si concretizzò attraverso l'architettura sacra...

L'oratorio di Chioggia ha vinto un importante premio!

Il "Trofeo dell'amicizia" della provincia rumena di Costanza...

Cécile Kyenge e il formaggio Asiago

L'insulto è un'avvisaglia che il perdente lancia al mondo intero: “sto morendo, tento il tutto per tutto”. E' anche una dichiarazione di sconfitta: “non riesco a batterti sul tuo terreno, perciò ti insulto”.

Fischi ed erano fiaschi: sono proprio una delusione (omelia)

T'immagini i primi battibecchi, le prime invidie, le prime gelosie tra gli apostoli sulle terre da evangelizzare, sulla diversità di carismi, sulla modalità con cui far innamorare la gente parlando di Gesù di Nazareth? Eppure han centrato il bersaglio!

Giornata della Scuola della Comunità

Un'iniziativa per sostenere la sfida educativa e valorizzare la scuola libera paritaria.

Rimanere vicino a chi soffre

Padre Alejandro León e don Munir El Rai raccontano la situazione siriana...

«Alleanza con le famiglie. Per noi salesiani è l'ora»

Le parole del Rettor Maggiore, intervistato a Milano...

Don Filippo ci scrive... n° 74

E’ dall’inizio di marzo che la situazione politica in Etiopia non è sicura, da quando il primo ministro ha dato le dimissioni per via di prolungate proteste e scioperi da parte della popolazione...

Ad insegnare ho imparato da Don Bosco...

Quando frequentavo il liceo, al terzo anno, all'esterno della scuola durante la ricreazione ci fu un omicidio; gli spari li sentimmo tutti e dalla finestre vedemmo il corpo insanguinato, senza vita e solo in mezzo alla strada...

La garota de Bagnara

Avete mai osservato una donna incinta camminare? Una donna incinta non cammina, innanzitutto, incede gloriosa. La tua sola presenza, il tuo passo festoso, è un inno alla vita, alla creazione, a tutto ciò che di bello c'è nel mondo e tu non badare ai folli che non se ne accorgono.

Come don Bosco sfidava il diavolo

Si narrano numerosi episodi in cui don Bosco ha affrontato Satana: incontri, scontri, esorcismi...

Aggiornamenti dal Brasile!

Don Roberto Cappelletti ci scrive dal Brasile, per raccontare di una festa tipica locale, la Festa Juninha, e della costruzione di un nuovo panificio, essenziale per la vita della comunità.

"Lo grideranno le pietre", prima puntata!

Iniziamo con la Lectio Divina sul brano di Matteo (Mt 25, 31-46) a cura di don Paolo Maria Bolognani...

Un album davvero speciale!

L'album delle figurine della partita educativa nello sport è pensato come strumento di comunicazione e, a suo modo, anche di formazione: offre una prospettiva e una visione dello sport e aiuta a riflettere e facilita la conoscenza di luoghi e persone che ruotano attorno alla propria squadra sportiva, e allo stesso tempo offre ampio spazio alla personalizzazione.

Una spiritualità dove nessuno è escluso

Senza la Fede e senza la Speranza come potrei credere nella possibilità che ogni giovane può cambiare la propria vita? Credere che in ogni giovane ¬≠‚Äì anche in questo che ho davanti a me e che guardo negli occhi e che ne combina di tutti i colori ‚Äì c'è un punto accessibile al bene?

Don Alberto Maschio: un oratorio al passo con i tempi

Oratorio Salesiano di Schio (VI), parla don Alberto: «L’ oratorio deve rispondere a un bisogno di educazione, quindi deve avere una proposta chiara, cristiana. Chi sceglie noi, è perché percepisce nelle nostre attività uno spirito educativo, accogliente. Questo significa una presenza costante...»

Harambée 2004 : Omelia di don Pascual Ch√°vez

Ecco, cari missionari, il bel compito che vi si affida: collaborare nella umanizzazione del mondo attraverso il dinamismo del Vangelo, capace di convertire la mente e il cuore delle persone, e di trasformare il tessuto sociale. Cambiare il mondo è a portata di mano. Solo basta cambiare il mondo che ci è accanto, curando della gente affamata, sfruttata, ammalata.Oggi voi siete inviati dal Colle Don Bosco a diventare missionari dei giovani, a portare loro il lieto messaggio della salvezza, a fare sperimentare loro la vicinanza di Dio e la potenza del suo amore.

La IUSVE inaugura l'anno accademico

Giovedì 27 novembre 2014 dalle 9.30 alle 13.30 avrà luogo l'Inaugurazione dell'Anno accademico 2014/2015 presso il Campus IUSVE di Mestre.

“State attenti, vegliate!”

"È l'Avvento: il Signore viene; non resta lontano, non aspetta di essere cercato. Il Signore viene perché vuole stare con noi e indicarci la via del cielo. Viene perché ci vuole bene". L'omelia di questa Domenica scritta da don Gianni Ghiglione.

Don Bosco esempio di educatore

Educare è possibile quando si percorre un cammino di conversione personale e comunitario...

SYM: intervista a mons. Luc Van Looy

Era l'11 agosto e mons. Van Looy ci ha spiegato cosa significa essere LIKE don Bosco...

I mistici e gli angeli

Non vi è vita da santi che non narri l'intervento degli angeli. Essi portano il pane agli eremiti nel deserto dell'Egitto; guidano le barche dei monaci d'Irlanda. Si dice che i santi angeli lavoravano in cucina per san Gerardo; che impastarono il pane per santa Zita; che gli angeli custodivano il gregge di santa Germana di Pibrac...

Gesù chiama e manda (Omelia)

Gesù faceva le prediche corte, scarne ed essenziali. " Convertitevi e credete al vangelo, il regno di Dio è vicino"...

Salesiani e minori stranieri non accompagnati

In tutto il mondo sono molte le opere salesiane attive con i minori migranti e rifugiati. Per la Famiglia Salesiana non contano genere, credo, educazione, origini, passaporti...

Giovanni Bosco: profondamente uomo

«Tutto è umano in don Bosco - ha detto Daniel Rops - e nello stesso tempo tutto sprigiona misteriosamente una luce soprannaturale»...

Salvati e salvatori (omelia del 31 gennaio)

Di fronte a tante cose che si possono perdere, cosa dobbiamo salvare a tutti i costi per poterci sentir dire “Beati”? Don Bosco direbbe: la tua anima con i suoi desideri e i suoi sogni...

In Brasile, con i più poveri - Diario do Brasil 1

Don Roberto Cappelletti, missionario in Brasile, mi manda qualche news sulla sua attività !

Perché i salesiani saranno presenti all'Expo?

Il denominatore comune lo si può trovare in quella che è la parola chiave dell'attività dei salesiani: l'educazione delle nuove generazioni...

Salesiani per la Siria

Come fanno i Salesiani, che vivono per i giovani, a mantenere la speranza in queste circostanze?

Don Filippo ci scrive.... n°44

Un saluto da Gambella e specialmente dagli amici di Matar, dove sabato 1 marzo abbiamo inaugurato la nuova Chiesa: una bellissima festa!!! Sono arrivati da tanti villaggi, da Nyinenyang letteralmente due camion di persone, da Muon, Bareyrual, Tormorok, Kodokuen, Kambo, Biromitol, Lare...

Maria, donna conviviale

Santa Maria, donna conviviale, tu ci richiami la struggente poesia dei banchetti di un tempo, quando, nei giorni di festa, a tavola c'era lei, l'altra madre, che ci covava con gli occhi a uno a uno, e, pur senza parole, ci supplicava con l'umido sguardo perché andassimo d'accordo tra fratelli e ci volessimo bene...

NOI DUE FAREMO TUTTO A METÀ

Il tema della Festa dei Ragazzi 2015 si è ispira all'invito del Rettor Maggiore dei Salesiani (X successore di Don Bosco) di vivere l'anno del Bicentenario della nascita di Don Bosco «Come don Bosco, con i giovani, per i giovani»....

Ritrovate le bozze di un volume perduto delle Memorie Biografiche

Nella visita alla biblioteca della casa è stato trovato un tesoro nascosto: le bozze del volume XVII delle Memorie Biografiche, a cura di don Ceria. Si tratta di due quaderni che l'autore aveva regalato a don Giuseppe Parolini...

Don Kubìc, testimone di una Chiesa clandestina

Appartiene a quella schiera di Salesiani dell'Est Europa che, a causa dei pericoli e delle restrizioni dei regimi comunisti, ha dovuto svolgere la propria formazione religiosa clandestinamente...

Don Luigi Giussani è morto alle 3.10 di oggi, 22 febbraio 2005

Aveva 82 anni. I funerali si terranno giovedì 24 febbraio prossimo nel Duomo di Milano ed a officiarli sarà l'arcivescovo Dionigi Tettamanzi, mentre la camera ardente sarà allestita martedì a partire dalle 16.30 e fino alle 24 presso la cappella dell'Istituto Sacro Cuore, in via Rombon 78 a Milano.

Le attività del MGS Triveneto

In 300 del MGS Triveneto per don Bosco

Partono oggi da tutto il Triveneto i giovani che parteciperanno al SYM DON BOSCO 2015

Papa Francesco a Torino il 21 giugno 2015

Papa Francesco il 21 giugno prossimo, si recherà in pellegrinaggio a Torino per venerare la Sacra Sindone e onorare San Giovanni Bosco.

Comunità dei giovani di Albarè da Giovani per i Giovani

2 Luglio 1972Una Domenica afosa a Verona in Regaste S.Zeno, 23.Un gruppo di ragazzi con alcuni adulti dell' Operazione Mato Grasso avevano lavorato sodo per raccogliere stracci, ferro vecchio, carta per realizzare una casa per bambini figli di lebbrosi che, sani, dovevano vivere con i genitori ammalati.

Il sole è dentro di te!

I nostri amici di Scuola della Mondialità, che sono stati in missione quest'estate un mese nella Repubblica del Congo, ci raccontano come è stata l'esperienza! "Abbiamo capito e toccato con mano, che una persona vale non per tutto quello che concretamente fa, ma prima di tutto per ciò che è..."

Educatori «padreterni» generano allievi «crocifissi»

«Crede di essere il padreterno!». Lo si diceva per definire chi si sentiva una spanna sopra gli altri, che sapeva tutto, pronto a sparare giudizi perentori, che erano per lui definitivi. Tipi così in educazione producono solo disastri, non sempre facilmente riparabili

Maria, donna del cammino

Santa Maria, donna della strada, fa' che i nostri sentieri siano, come lo furono i tuoi, strumento di comunicazione con la gente, e non nastri isolanti entro cui assicuriamo la nostra aristocratica solitudine...

Don Bosco e le vacanze: aforismi

Pensieri sparsi di Don Bosco, tratti dalle "Memorie bibiografiche", sul tema delle vacanze. Prima parte.

Salesiani: un carisma indirizzato ai giovani

Intervista con il padre Filiberto Gonzalez, membro del Consiglio Generale dell'ordine fondato da don Bosco. "Sì, i giovani hanno necessità dell'amore di Dio e hanno bisogno di qualcuno che lo manifesti. Abbiamo accolto la chiamata del Santo Padre ad essere dei salesiani cercatori di Dio..."

Don Filippo ci scrive... n. 63

Con questi fatti e altri fatti capitati a Gambella la Pasqua l'abbiamo vissuta con il solo pensiero di pregare...

COME LINFA VITALE

Oggi il mondo corre sui binari dell' efficienza: produrre, produrre produrre... Scivola sulle strade a scorrimento veloce del produttivismo: se non produci, se tu non fai niente, se non riesci a costruire nulla nella società, a che servi?

Don Bosco e la voglia di servire

Don Bosco non vede altro che questo: dare la vita per servire la vita. E inventa di tutto, e fa di tutto, e si consuma giorno dopo giorno, per restare fedele a questo compito; non perché qualcuno glielo comanda come dall'esterno (‚Äòchi te lo fa fare?' sarà la domanda che tanti gli rivolgono), ma perché gli è nato dentro e se lo porta dentro...

Diego Rosemberg, "Il cielo e la terra"

Rubrica letteraria: 20 titoli di attualità e interesse recensiti da don Severino Cagnin.

Con il Rettor Maggiore al Convegno "Economia al servizio del Carisma e della Missione" di Assisi

Questo convegno nazionale vuole aiutarci a vivere meglio la missione affidataci da Don Bosco. Non siamo qui semplicemente per chiederci come far girare meglio l’economia, ma per rinnovare il nostro impegno di vivere nelle opere salesiane con il cuore di Don Bosco e con professionalità” ha manifestato don Igino Biffi, Ispettore dell’Italia Nord-Est, nell’apertura dei lavori.

E venne ad abitare in mezzo a noi

Maria, donna che conosce la danza

Che Maria fosse esperta di danza sta a dircelo una parola-spia, presente nel suo vocabolario: 'esultare'. Viene dal latino ex-saltare, che significa appunto: saltellare qua e là. Sicché, quando lei esclama: «il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore», non solo tradisce la sua straordinaria competenza musicale, ma ci fa sospettare che il Magnificat deve averlo cantato danzando.

Questo popolo mi onora con le labbra, ma il suo cuore è lontano da me. (Is 29,13; cf. Mc 7,6) - 1' PARTE

«Bisogna fare in modo che ogni nostra mancanza sia un rimbalzo verso un più grande amore» (Guy de Larigaudie). La confessione e la direzione spirituale secondo la spiritualità salesiana.

Cap 1. CIRENEI DELLA GIOIA DEL MONDO.

Di questo Don Tonino Bello ci parla ancora oggi, non solo perché è possibile diffondere oggi - dopo il suo passaggio dalla morte alla vita - il testo delle meditazioni da lui offerte in occasione di un pellegrinaggio di presbiteri anziani o malati a Lourdes, ma anche e soprattutto perché le verità di fede annunciate da Don Tonino e la sua testimonianza di fedele discepolo del Signore rimangono vive perché ancorate, radicate nel Signore della vita.

Don Bosco, maestro comunicatore

Don Bosco rimane ancora oggi un indiscusso esperto in Comunicazioni Sociali. Come Dio ha “rigenerato” l'uomo grazie alla Sacra Scrittura, scrive don Bosco: “non esito a chiamare Divino questo mezzo”, il libro, accostando alla stampa altre formule comunicative che rendessero fruibile il Vangelo...

Il grazie più bello

Condividiamo le parole di alcuni genitori di San Donà di Piave che, al termine della Proposta Estate Ragazzi, hanno voluto esprimere la loro gratitudine...

Il tuo volto, fratello, io cerco.

...parlavano della cometa di Halley, attesa con trepidazione, resa oggetto di studio e di dibattiti, scrutata da occhi attentissimi. Essa compare nel firmamento ogni settantasette anni. Il che vuol dire che chi l'ha osservata nelle notti del 1986 difficilmente tornerà a vederla nel secolo prossimo. Incontro esaltante, quindi. Esperienza unica. Avvenimento irripetibile nella vita di una persona.Bene. Il volto di un uomo è un fatto ancora più irripetibile...

Squarci di sottoBosco 6/10

Don Bosco, un sarto che cuciva stoffe logore e "buone stoffe"...

Madagascar: la nostra vita con loro

Dal 21 luglio al 20 agosto abbiamo vissuto la nostra spedizione missionaria in Madagascar, più precisamente nella missione di Mahajangà, nel nord ovest dell'isola. Come sempre, quando si parte per queste esperienze, si pensa di dover portare e fare chissà cosa. Ma è bastata qualche ora in mezzo a quella gente...

Don Filippo ci scrive... n. 62

Venerdì 15 aprile, la tribù sudanese dei Murle ha attaccato il villaggio di Jikawo...

Quando l'amore trabocca da Giovani per i Giovani

Amare come ama il Padre significa essere “straripanti”, essere eccessivi nell'amore. Ma l'amore ha le sue regole: la fiducia, la purezza, la castità. Il Signore ci chiama ad una vita che sa amare a 360°... Se non sarete fecondi la vostra vita non varrà una cicca!

Don Filippo ci scrive... n° 75

Ultimamente ho deciso di prendere l'autobus che da Pugnido porta a Gambella. Sveglia al mattino alle 4.40, preparo lo zaino e faccio un po di colazione, verso le 5.10, Kiro e io, ci incamminiamo verso la stazione degli autobus, in lingua locale "mannaria"...

Don Filippo ci scrive.... n°49

La nostra piccola comunità cerca sempre di pregare e di sostenere le persone che arrivano dal Sudan, pregare perchè arrivi presto la pace, sostenere soprattutto le donne e i bambini che arrivano qua in Etiopia.

Triduo Immacolata – Nelle mani del Padre

Secondo Giorno - Ti proponiamo una breve traccia per la preghiera personale, per aiutarti a lasciare, sotto la guida di Maria, che l’amore di Dio possa trovare anche in te lo spazio per fare meraviglie!

Serata della Luce, il 15 e 16 dicembre a San Donà

La Compagnia "Il Resto D'Israele" è lieta di invitarvi al nostro nuovo spettacolo di teatro che, attraverso magia e comicità, vi inviterà a riflettere sul tema dell'appartenenza...

SYM DON BOSCO 2015: i giovani sono pronti

In tutti c'è il desiderio di vivere un'esperienza di crescita e condivisione nella spiritualità giovanile salesiana...

Don Filippo ci scrive... n°36

Abbiamo appena finito di festeggiare don Bosco, Don Bosco l'Africano, si perché ormai don Bosco è presente in quasi tutti i cinquanta stati africani e soprattutto qui in Etiopia, con ben 13 case salesiane e la diocesi di Gambella affidata ai salesiani!

Cartoline e annullo postale speciale per Don Bosco a Venezia!

In occasione dell'arrivo dell'urna di San Giovanni Bosco nella Basilica di San Marco a Venezia, Giovedì 12 Dicembre sarà possibile acquistare due cartoline e avere un annullo postale speciale, creato per l'occasione!

Salone del Libro, il Vaticano «porta» don Bosco

La Lev alla Fiera internazionale di Torino presenta uno stand che rievoca l'antico cortile di Valdocco...

“Maria Ausiliatrice, defende nos in proelio!”

Maria Ausiliatrice è la Madonna della battaglia di Lepanto e di don Bosco. La storia ci insegna come essa sia una Madonna molto potente. Don Bosco aveva eletto questa Madonna come salvatrice dei giovani e come baluardo della Chiesa nei momenti difficili. Due aspetti che si stanno concretizzando anche ai nostri giorni...

A Verona tante attività per il Bicentenario

"200 anni di vita per i giovani", questo il titolo che racchiude le numerose iniziative delle case salesiane veronesi...

Don Filippo ci scrive... n. 60

Ecco gli auguri di Buona Pasqua dal nostro amico Abba Filippo...

Dammi da bere... (Omelia)

«In questa terza domenica quaresimale siamo invitati a scendere dalle vette della profonda contemplazione per fare i conti con la realtà del quotidiano»... L'omelia della Domenica.

Gemellaggio con il Nord Est del Brasile.

Eh sì, sono un po' l'uomo dei gemellaggi..pensavate che mi sarei stancato dopo i tre splendidi gemellaggio tra Santa Croce - Mezzano e Brasile. E invece no, li trovo un'esperienza bellissima, arricchente sotto tutti i punti di vista. E così via con un progetto di intercambio di danza.

Volare più in alto e andare più lontano

Le parole del Rettor Maggiore: «Questo è il miglior regalo che potremmo fare a don Bosco in questo suo duecentesimo compleanno: quello di una Famiglia Salesiana più missionaria, più apostolica».

Lasciate il mondo in mano alle donne. Fiorirà.

Parla la vedova del carabiniere Antonio Santarelli, colpito alla testa da un diciannovenne e morto dopo oltre un anno di coma. Con Irene Sisi, la madre del ragazzo che l'ha ucciso, ha fondato un'associazione.

La scuola e la vendemmia. Buon anno, ragazzi/e!

Al mio paese in questi giorni rincasano i carri traboccanti d'uva: sulle soglie delle case il sorriso delle donne profuma di festa. Là in fondo un piccolo bambino sta varcando per la prima volta la soglia della scuola elementare: ha sei anni e questo è il suo primo giorno di scuola...

La Nostra Casa da Giovani per i Giovani

Nel 1992 l'arcivescovo di Udine Mons.Alfredo Battisti m'incaricava di occuparmi del settore caritativo e soprattutto degli ammalati di A.I.D.S., poiché conosceva l'impegno che i salesiani dal 1983 esercitavano aprendo la comunità'la Viarte' per i tossicodipendenti a Santa Maria la Longa UD. Proprio, negli anni 90, ho incontrato alcuni ammalati di A.I.D.S. che mi hanno dato l'idea della necessità di aprire una comunità per accoglierli in maniera dignitosa.

Don Filippo ci scrive.... n°33

Buon Anno 2005!!! Ebbene si, oggi qui in Etiopia è il 1 gennaio 2005, il primo giorno del nuovo anno. Cosa possiamo fare, qui siamo soltanto una goccia in mezzo a un mare di bisogni, servirebbero dieci centri di aiuto per gli ammalati, per le donne, per dare del cibo a chi ha bisogno, per l'educazione soprattutto dei bambini, per... Intanto siamo solo questa goccia.

«Una carezza di don Benzi e ho detto no all'aborto»

«Quel mattino presto ci presentammo in ospedale a Rimini per abortire; eravamo ragazzini. A Rimini eravamo arrivati per lavorare in un hotel lungomare, ma dopo due mesi mi scoprii incinta. I miei genitori fino ad allora non mi avevano mai lasciato uscire la sera, avevano principi solidi e "inviolabili"...». Ma Francesca e Giuliano li avevano violati...

Squarci di sottoBosco 9/10

La fontana di Valdocco ha molto da raccontarci sulle strategie di don Bosco per incontrare i ragazzi....

"Signore, aumenta la nostra fede!"

«Nel Vangelo tutte le preghiere, di uomini, donne, malati, peccatori, discepoli, stanno dentro due sole domande. La prima: Signore, abbi pietà; la seconda: aumenta la nostra fede! ...» L'omelia di questa Domenica scritta da don Gianni Ghiglione.

Dodici ceste e quattro sacchi

Il popolo di Rio de Janeiro ha lasciato quattro sacchi pieni di oggetti nei bagagli del Papa. Nessuno saprà il contenuto di quei sacchi: ci basta sapere che erano “sacchi pieni” che parlano di storie giovani che a Francesco hanno lasciato come dono del suo passaggio un qualcosa di loro.

I piedi di Bartolomeo

Da un drogato può mai venire qualcosa di buono? Da una prostituta? Da un avanzo di galera? Che cosa mai può dare un marocchino, se non un pericolo di infezioni? Forse questa è l'unica colpa che obbliga Gesù a inginocchiarsi dinanzi...

"Ero in carcere e mi avete visitato"

Il 30 dicembre un gruppo di 10 ragazzi di varie realtà salesiane si è recato nell'Istituto Penitenziario Minorile di Treviso per un incontro con i ragazzi detenuti sul tema del sogno...

Arturo, calciatore no profit

In Perù, al servizio dei poveri. Arturo Ballabio, un ex campione di calcio, uno che ha segnato a Dino Zoff e che ha vinto il campionato del mondo con la militare italiana, nello Zaire. Oggi si trova in Perù per fedeltà ai poveri e a Dio, che ricerca in loro e in loro ritrova. Padre di famiglia, con cinque figli, è ritornato ancora una volta per un po' di mesi in America Latina, con il “permesso” della moglie Massimiliana.

L'amore fra convivenza e matrimonio

Affrontiamo il tema con il direttore dell'Ufficio nazionale per la pastorale della famiglia...

Don Filippo ci scrive... n°32

Una seconda notizia apparsa sui giornali di tutta l'Africa è che si sono appena concluse le “Olimpiadi di Gambella 2012”, che hanno visto coinvolti più di 1000 atleti appartenenti ai villaggi di Matar e Nyinenyang!

Dalla testa ai piedi

Quello «shampoo alla cenere», rimane impresso per sempre: ben oltre il tempo in cui, tra i capelli soffici, ti ritrovi detriti terrosi che il mattino seguente, sparsi sul guanciale, fanno pensare per un attimo alle squame già cadute dalle croste del nostro peccato.

Qualche ruga? Diva mia, non ti conosco!

Ci vantiamo della nostra cultura emancipata, che ha reso le donne libere, ma le ha spesso mercificate, spingendole a considerare il proprio corpo come la merce di scambio più ambita.

La missione inizia da casa nostra!

Ottobre mese missionario

Don Filippo ci scrive.... n°42

Nuovo anno, ma triste inizio in Africa...

TIME IS MONEY di Don Pascual Ch√°vez da Giovani per i Giovani

La pastorale salesiana ha come compito di accompagnare i ragazzi nella loro maturazione umana e cristiana fino alla scoperta del loro posto nella Chiesa e nella società. Pensare la vita come servizio è senza dubbio una delle opzioni più elevate cui un uomo possa dedicarsi. La stessa vocazione religiosa è, in fondo, una questione di fede e di personale generosità. Il volontariato come istituzione è una consolidata novità...

Nazareth, noi

Una prima caratteristica di Nazareth mi sembra questa: è una famiglia che ha il coraggio di mettere Gesù in mezzo. 'Per forza!' - direte voi. Non mi pare sia così immediato: anche Maria e Giuseppe hanno dovuto riconoscere e credere in questa Presenza...

Padre Tom: "Ho pregato per i miei rapitori"

Padre Tom Uzhunnalil, il salesiano indiano rapito il 4 marzo 2016 in Yemen, ha rotto il silenzio e ha raccontato come ha vissuto la lunga prigionia...

Memorie Biografiche - Vol.3

Natale, la festa dell'amicizia invece di Gesù Bambino?

“Nella scuola di mio figlio si è deciso di non preparare il presepe e l'albero per tutelare la pluralità di religioni presenti nelle classi”.

Prime professioni 8 settembre 2018

A Torino per la Prima Professione di Elia, Iosif e Michele e l'ingresso in Noviziato di Catalin, Giovanni e Marco: un'occasione da vivere come Ispettoria. Ecco il programma...

“Maestro, insegnaci a pregare!”

Il tema della preghiera è un tema centrale del Vangelo, della fede cristiana e possiamo applicarvi le parole che Paolo scrive a Timoteo e che ascolteremo domenica: “Insisti in ogni occasione opportuna e non opportuna”. L'omelia di questa Domenica scritta da don Gianni Ghiglione.

Memorie Biografiche - Vol.4

Incontro continentale del MGS americano

È il primo incontro che vede riuniti, attraverso delegazioni, i giovani delle Ispettorie e delle nazioni dell'America e dei Caraibi che vivono il carisma di Don Bosco.

LA STAGIONE DEGLI UOMINI LIBERI

La stagione degli uomini liberi è già cominciata e solo il coraggio potrà renderla duratura.

Squarci di sottoBosco 2/10

Don Bosco, appena 31enne, nel pieno delle sue forze, sfinito dal lavoro e dai sacrifici, cade gravemente malato...

Memorie Biografiche - Vol.1

Biografie missionarie: Vincenzo Cimatti

“Mi sento attratto, col cuore, da tutti. Non so parlare senza rovesciare il cuore addosso agli altri."

Memorie Biografiche - Vol.5

Appunti sullo spirito di Don Bosco ‚Äì 6° puntata

L'ASSISTENZA PRESENZA EDUCATIVA ININTERROTTAL'assistenza è presenza educativa ininterrotta. Don Bosco era sempre in mezzo ai suoi giovani; si accostava ora all'uno ora all'altro per conoscere i loro bisogni, sempre sereno e sorridente, senza che nulla gli sfuggisse. Diceva spesso: 'Io qui con voi mi trovo bene'.

Meeting, san Giovanni Bosco e la sua giovane banda

Ecco la storia del santo che, partendo dalle periferie di Torino, ha salvato la vita di migliaia di ragazzi. Educandoli con «ragione, religione e amore».

Memorie Biografiche - Vol.6

Discorso del Papa ai Salesiani [testo integrale]

«Immagino che durante il Capitolo - che aveva come tema “Testimoni della radicalità evangelica” - abbiate avuto sempre davanti a voi Don Bosco e i giovani; e Don Bosco con il suo motto: “Da mihi animas, cetera tolle”».

Per la prima volta studenti italiani campioni del mondo di robotica!

Quest'anno i giovani veronesi del liceo salesiano Don Bosco sono risultati i primi su tutto (progetto scientifico, innovazione tecnologica, programmazione robotica, presentazione, lavoro di squadra, core value)...

Io sono con voi sempre! (Omelia)

Siamo invitati oggi dalla Parola di Dio a contemplare l'ascensione di Gesù al cielo, il suo addio definitivo agli “Apostoli che si era scelto nello Spirito Santo”. L'omelia della Domenica.

Il sistema preventivo applicato tra i giovani pericolanti

Memorie Biografiche - Vol.7

Don Bosco mistico

Era un sacerdote santo e santificante, donava la gioia e la grazia del Signore e questo faceva sì che anche i giovani più difficili si convertissero. San Domenico Savio ne è l'esempio più lampante, ma molti altri percepirono e cambiarono grazie a questo padre, che li amava...

Maria nella vita di don Bosco

Sappiamo come la presenza della mamma nella vita del bambino è fondamentale per lo sviluppo sereno della sua esistenza. Così è stato per Don Bosco: sia con Mamma Margherita, sia con Maria Santissima.

Giornata degli Oratori F.M.A.

Domenica 5 febbraio a Conegliano "Collegio Immacolata" si terrà la terza giornata di formazione per gli operatori degli oratori FMA...

Tre lettere ai salesiani d'America

Travolti dall'amore gratuito da Ambohimahavelona ad Ankilibè(esperienza missionaria in Madagascar)

Abbiamo incontrato persone che si trovano a vivere nella povertà: vestiti sporchi, bucati, con poche possibilità di lavarsi, mancanza di acqua potabile e di cibo nutriente. La loro ricchezza interiore è infinitamente grande: l'essere felici, gioire per le piccole cose di ogni giorno, conoscere l'essenzialità della vita, amare gratuitamente, trovare la forza ogni giorno per andare avanti superando ogni difficoltà. In loro ho visto il volto di Gesù.

Le Voci dei Fiori

...sentivo nella stanza di là parlottare. Mi alzai con il giornale in mano e gli occhiali sulla punta del naso per andare a vedere.Mia moglie stava riassettando i gerani sul poggiolo e parlava con loro. Mi ritirai per non farmi scorgere, ma nello stesso tempo sentire quello che si dicevano...

#DonBoscoBus di Locri

Nasce il “DonBoscoBus”, un servizio navetta di un’azienda “pulita” del territorio che, dalla scorsa estate, si è offerta di portare i bambini in oratorio...

Don Bosco e l'angelo custode

San Giovanni Bosco e la devozione all'angelo custode: due fatti della sua vita che ce la raccontano...

Il Natale secondo don Bosco

Maria e Giuseppe condividono la sorte di molti profughi e lavoratori stranieri, che cercano una casa e vengono respinti, oggi come duemila anni fa. Anche i ragazzi di don Bosco cercavano uno spazio protettivo...

Valentino o la vocazione impedita - Capo VI. Le difficoltà

[...] Dalla tua lettera conosco che tu intendi abbracciare lo stato ecclesiastico. Questa deliberazione è immatura, la tua età ti rende incapace di conoscere quello che tu risolvi di fare.

In Missione: 'Gridatelo dai tetti' ...in Italia: 'Sussurratelo all'orecchio' ? da Giovani per i Giovani

Fra impegno di animazione e impegno di evangelizzazione, da alcuni anni c'è come un equivoco che le priva di una naturale coincidenza. Tale coincidenza veramente c'è ancora, ma solo quando un cristiano si trova ad operare nei paesi missionari in via di sviluppo (o stabilmente o per un periodo estivo).E' in questi paesi che l'annuncio esplicito del cristianesimo e del giudizio sul mondo che da esso sorge, sembra essere ancora adeguato.(...)

Omelia: “Questo popolo mi onora con le labbra...”

Il problema è il cuore! Torniamo sempre lì, al centro, al cuore! “Dio vuole essere il Dio del tuo cuore” ci ricorda s. Francesco di Sales; non il Dio delle preghiere dette solo con le labbra; non il Dio delle messe senza anima; non il Dio dei precetti osservati per sentirsi bene in seguito o perché gli altri non abbiano a dire male di noi... L'amore non è dettato da norme.

Solennità della Pentecoste

Per me la festa di Pentecoste è la festa più cara dell'anno: è Gesù che mi dona la sua forza, la sua luce, che purifica la mia vita dal male e mi dona il suo Spirito.

Grazie!

Chi non sa ringraziare, non sa nemmeno accogliere e donare!

Lasciare morire le scuole paritarie significa aumentare “l'onere per lo Stato”

Lettera di un preside di un istituto veronese. «La scuola paritaria risulta sussidiaria a quella statale, che non riesce a coprire tutto il fabbisogno del territorio».

Dieci su dieci, uno su dieci. Uno e nove (Omelia della Domenica)

«E gli altri? Anche Cristo se lo chiede: mica compie miracoli per essere lodato il Nazareno. E' che oltre alla guarigione aveva preparato loro la salvezza. Invece nulla, scomparsi nel vortice della loro felicità».

Omelia: "Coraggio! Alzati!"

Bartimeo si trova in una posizione di umiliante inferiorità e di sconforto, come tutti i poveri! Ma improvvisamente qualcosa cambia. Probabilmente è attirato dalla confusione del passaggio di Gesù e per questo si mette a «gridare». Questo grido è una preghiera stupenda: «Figlio di Davide, Gesù, abbi pietà di me!».

Da quell'Ave Maria, tutto!

Lo confidò Don Bosco ai suoi collaboratori alla fine della vita, guardando alle meraviglie operate attraverso l'opera degli Oratori che si era sviluppata in modo prodigioso. Tutto era nato in quel lontano 1841, giorno dell'Immacolata, quando accolse il primo giovane, Bartolomeo Garelli...

Il Vaticano II nei ricordi di un testimone

Si avvicina l'11 ottobre, cinquant'anni dall'inizio del Concilio Vaticano II. Sono stato ordinato il 29 giugno del 1960 in attesa della sua apertura da parte del Beato Giovanni XXIII. Non solo attesa ma anche preparazione guidando un gruppo liturgico finalizzato...

“Il Signore è mia luce e mia salvezza!” (omelia)

«Se Gesù si presenta come Luce che dissipa le tenebre, chi lo segue non camminerà al buio, ma avrà la luce della vita!». L'omelia della Domenica scritta da don Gianni Ghiglione.

Omosessualità e pena di morte

È «liberal» l'approvazione della omosessualità ed è «liberal» la condanna di chi, col proprio comportamento, ostacola e impedisce la libertà assoluta dell'altro rendendosi quindi passibile di condanna a morte. Due logiche figlie della cultura che rinnega le radici cristiane della vita sociale e della civiltà occidentale...

La fede e la ragione

Si dà quasi per scontato che per ragionare non serve credere, e che credere è rinunciare a ragionare. È triste constatare che in questo conflitto non ci sono vincitori: la ragione è ridotta a calcolo, la fede a salto nel buio, entrambe risultano incapaci di cogliere la verità.

Tommaso: vederci chiaro

Povero Tommaso. Ti ricordi, Maria? Quando è venuto a dirti che se ne andava anche lui, verso l'India misteriosa, per annunciare ad altri la gioia di una beatitudine che lui non era stato capace di sperimentare, non sapeva staccarsi dal tuo collo, e ti ha chiesto mille volte perdono per quell'affronto fatto a Gesù. Fu allora che prendesti a consolarlo dicendogli che anche tu, in fondo, volevi vederci chiaro...

«Io sono la Via, la Verità e la Vita» (Omelia)

«Il nostro Dio è VITA, ama la vita, è venuto perché ne fossimo ricolmi... Eppure tanta gente crede che il nostro Dio sia il Dio dei funerali, dalla tristezza, del grigiore, dei musi lunghi». L'omelia della Domenica.

Un anno con don Bosco

La missione della famiglia nell'Anno della Fede

Quale ruolo può svolgere la famiglia nel contesto della Nuova Evangelizzazione e nella celebrazione dell'Anno della Fede? mi aspetto che l'Anno della Fede avvicini più famiglie al Vengelo di Cristo. Le innumerevoli crisi nelle famiglie nascono quando manca non solo la sicurezza nelle relazioni fra i genitori e bambini, ma soppratutto quando mancano i valori evangelici, come: amore, speranza, fede, fiducia, fedeltà e verità.

Omelia: "Questa vedova ha dato tutto..."

Il Vangelo di domenica risente del clima teso che si è venuto a creare tra Gesù e le autorità religiose del tempo, alle quali peraltro non viene risparmiato nulla. Gesù guarda il cuore delle persone e mette in guardia oggi me e te dal curare solo la facciata!

Lettera dalla Bolivia

Auguri cari, a nome della nostra Comunitá Salesiana, e a nome di tutti i ragazzi che vivono nel nostro meraviglioso Progetto Don Bosco.

Memorie Biografiche - Vol.2

Omelia: 3° domenica di Quaresima

Hai cura della tua vita spirituale? Non basta andare a Messa, pregare.... Occorre metterci tutto il cuore, fare questo con attenzione, con generosità, con il desiderio di un incontro.... “Dio guarda il cuore!”

L'umiltà, sorella gemella della carità, tra pannolini, chiacchiere e americani da Giovani per i Giovani

«...Ciascuno di voi, con tutta umiltà, consideri gli altri superiori a se stesso, senza cercare il proprio interesse, ma anche quello degli altri. Abbiate in voi gli stessi sentimenti che furono in Cristo Gesù». (Fil 2, 3-5)L'amicizia vera nasce dall'umiltà. L'amicizia vera (oltremodo l'innamoramento) di un'altra persona è il più radicale atto di umiltà che si possa immaginare. Significa andare da un altro e dirgli: io non mi basto... ho bisogno del tuo essere... Domenica pomeriggio...

Nessuno è felice da solo

La felicità della persona consiste nel rendere felici gli altri; ciò viene dal fatto che Dio ci ha creato a sua immagine e somiglianza e Dio è Amore che si manifesta attraverso le sue creature. Chi non ama non può essere felice.

Memorie Biografiche - Vol.8

La segnaletica del Calvario

Per noi che corriamo distratti sulle corsie preferenziali di un cristianesimo fin troppo accomodante e troppo poco coerente, quali sono le frecce stradali che invitano a rallentare la corsa per imboccare l'unica carreggiata credibile, quella che conduce sulla vetta del Golgota?

Perché voglio fare scuola

Don Lorenzo Milani diceva: "Se mi domandate perché faccio scuola, rispondo che faccio scuola perché voglio bene a questi ragazzi"...

Fonti

Memorie Biografiche - Vol.15

Sono una talpa. Meno male che ci sono io a scuola.

Come talpe a settembre sono i nostri studenti: il letargo dell'estate – quel dolce letargo popolato di sole, di cuore e di passione – lascia in questi giorni il passo ad un nuovo anno scolastico. Vuoi mettere la soddisfazione d'imbatterti in una talpa a settembre e di scorgere sul suo volto dopo nove mesi i lineamenti di una volpe?

Valentino o la vocazione impedita - Capo VII. Una guida fatale

Una sola parola di un amico forse in quel momento l'avrebbe ritratto dalla rovina, ma quell' amico non l'ebbe

Memorie Biografiche - Vol.16

Il gioco del tiro alla fune. Il Vaticano attonito

Un grande giocatore di tiro alla fune: così ci piace ricordare Benedetto XVI. Nel tiro alla fune sono previsti due gruppi di giocatori, non necessariamente pari di numero: vince chi alla fine si porta a casa la fune.

"Catania 2016, un'esperienza che mi ha cambiato"

Gian Luca ci racconta come ha vissuto l'esperienza estiva con la Scuola di Mondialità

Campolavoro Missionario - Colle don Bosco - 2019

Campolavoro Missionario - Colle don Bosco

Cosa significa aver fede in Dio come coppia di sposi?

Risponde don Renzo Bonetti, esperto di pastorale familiare e presidente della Fondazione Famiglia Dono Grande...

Come un albero piantato nel silenzio

Nadia e Lorenzo, lei è avvocato, lui psicologo e docente, tutta l’adolescenza e la giovinezza impegnata con passione nel mondo salesiano.

Memorie Biografiche - Vol.17

Per una comunicazione efficace

Nel volume “La comunicazione vincente-itinerari per una cultura dell'incontro” suor Rosetta Calì, Figlia di Maria Ausiliatrice (FMA), trasmette tanta saggezza pedagogica sulle orme di don Bosco...

Così il Papa ai Salesiani....

«I giovani siano protagonisti nella Chiesa, operatori di giustizia e pace». Il Papa ha ricevuto oggi i partecipanti al Capitolo Generale dei Salesiani. Innanzitutto ha augurato al neo-eletto Rettor Maggiore, don Angelo Fernàndez Artime, e al nuovo Consiglio Generale...

Memorie dell'Oratorio - Teresio Bosco

Un'estate per...un'estate felice!

Il Liceo Classico e Scientifico "Don Bosco" di Catania inizia l'avventura del concorso nazionale per giovani giornalisti "Teen Reporters". La nostra piccola grande "Redazione" ha raggiunto il 12° posto su 59 scuole d'Italia proponendo un significativo articolo dal titolo "Un'estate per...un'estate felice!". Saranno in gara per tutto l'anno scolastico proponendo tre articoli al mese.

Quanto vale una vita?

Se la vita vale in base a quanto grande è la tua casa, quante camere, quanti bagni, quanti metri quadrati possiedi, allora a Gambella dove le capanne sono di legno, fango e erba e al massimo sono di 4 metri quadrati in tutto, la vita non vale niente...

CARI SACERDOTI

Attraverso la bellezza si raggiunge Dio, anzi non c'è strada più privilegiata, non c'è asfalto più liscio sul quale si possa correre per incontrare il Signore.

8 Dicembre - Festa dell'Immacolata

Maria, donna bellissima - don Tonino Bello

Recital AFFARI PE'SANTI a Bolzano

Nell'oscurità soffocante di una borsa, Don Bosco non esiterebbe un istante a riprendere la sua battaglia contro gli idoli che annegano l'anima nelle illusioni e nelle apparenze. E la sete di anime del saltimbanco di Dio si ostinerebbe a riaccendere l'anima anche dei più piccoli tra i figli dell'uomo.

Papa Francesco e i Salesiani

Man mano che passano i giorni emergono nuovi episodi e aspetti sulla figura di Papa Francesco. Tra questi, non pochi sono legati al mondo salesiano. Oltre alla speciale devozione a Maria Ausiliatrice ‚Äì manifestata ogni 24 del mese nel santuario mariano del quartiere Almagro di Buenos Aires ‚Äì ce ne sono altri. Il nuovo Papa è anche un exallievo salesiano...

Marco Lodoli, "Vapore"

Rubrica letteraria: 20 titoli di attualità e interesse recensiti da don Severino Cagnin.2. Marco Lodoli, Vapore.

Omelia della domenica: La pacchia di un Dio-distributore

"Un libro davvero strano il Vangelo. Mentre tutti i libri si leggono in piedi, il Vangelo è l'unico libro che ‚Äì qualora lo si voglia capire per davvero ‚Äì chiede di essere letto in ginocchio"... L'omelia di questa domenica scritta da don Marco Pozza.

“Non esistono ragazzi cattivi"

L'educatore deve tirar fuori il bene che c'è dentro ogni ragazzo. Il Progetto “Non esistono ragazzi cattivi” prevede lo sviluppo di azioni sperimentali per la prevenzione della devianza e della violenza tra adolescenti. TGS Eurogroup ha deciso di partecipare al progetto in collaborazione con il Manfredini di Este (PD).

Obiettivo cooperatori

E' ufficialmente partito "obiettivo cooperatori"! Gli aspiranti sono stati provocati da una domanda:

Dichiarazione del Presidente Mattarella per il 130° anniversario della morte di don Bosco

"La continuità delle opere di Don Bosco rappresenta un contributo alla coesione e al progresso sociale..."

“Evangelii Gaudium”. Una lettura salesiana

L'Esortazione Apostolica “Evangelii Gaudium” di Papa Francesco ha suscitato un vastissimo interesse in tutta la Chiesa, per i suoi contenuti e per la freschezza espositiva. Abbiamo chiesto al Rettor Maggiore, Don Pascual Ch√°vez, un suo contributo sul tema...

Genitori davanti a Dio

Quali mezzi è lecito usare nell'educare i figli? Il tema dell'educazione è quanto mai delicato oggi, data la seria “crisi dell'autorità”, ma dev'essere affrontato perché esso rientra negli obblighi che ogni genitore cristiano ha verso i figli davanti a Dio.

Artemide Zatti continua a guarire da Giovani per i Giovani

Il mio saluto fraterno a tutti voi e l'allegria di poter condividere, in famiglia, un'esperienza molto profonda che Dio, nella sua bontà, mi regalò per intercessione dell'infermiere santo della Patagonia, Sig. ZATTI, bellamente chiamato anche “il parente di tutti i poveri”...

E il Samaritano entra in rete

Il “prossimo digitale” è moralmente vicino per condividere un bene spirituale come l'amicizia o la solidarietà anche se fisicamente si trova a centinaia di chilometri...

La preghiera missionaria dell'11 del mese

La dimensione missionaria della sua vita ma anche del suo carisma, della sua missione, e dunque il testamento spirituale che ci ha lasciato...

Memorie Biografiche - Vol.9

Amicizia in rete? Ho i miei dubbi, ma ci proverò

E' davvero incredibile la facilità con cui si diffondono oggi notizie, si condividono informazioni e saperi, si stabiliscono relazioni, si rivelano pezzi della propria vita a gente che forse si conosce solo in rete, provocando mille cambiamenti delle abitudini: "Questi cambiamenti - ha scritto Benedetto XVI nel suo Messaggio per la 43.ma Giornata Mondiale della comunicazione sociale - sono particolarmente evidenti tra i giovani, che sono cresciuti in stretto contatto con queste nuove tecniche..."

Il Vaticano II nella mia vita

La testimonianza di un sacerdote salesiano su come il Concilio abbia inciso sui suoi studi, sul suo ministero e sulla sua fede.

Don Bosco e l'invenzione del contratto di apprendistato

Lo racconta Fabio Geda nel libro «Il demonio ha paura della gente allegra» (Solferino), dove intreccia la vicenda umana del santo alla propria di allievo ed educatore...

Anche l'educazione è nutrimento

Salesiani all'Expo Milano: i giovani hanno bisogno di nutrimento per il corpo, ma anche per l'anima...

Memorie Biografiche - Vol.10

“L'insegnamento di Don Bosco per crescere nel mondo di oggi”.

L'evento al Colle Don Bosco. La giornata ai Becchi è stata un momento di confronto, di riflessione, di ricordo alla figura di San Giovanni Bosco con le tante iniziative che culmineranno nel 2015 con il bicentenario della sua nascita.

Testamento di don Tonino

Amate i poveri perché è da loro che viene la salvezza. Non arricchitevi, è sempre perdente colui che vince al gioco della borsa.Vi abbraccio, tutti, uno ad uno, e, vi vorrei dire, guardandovi negli occhi: TI VOGLIO BENE

L. Capovilla e M. Roncalli, "Lettere di fede e amicizia (1925-1963)"

Rubrica letteraria: 20 titoli di attualità e interesse recensiti da don Severino Cagnin.

Memorie Biografiche - Vol.11

Memorie Biografiche - Vol.14

Estate Ragazzi in Iraq da Giovani per i Giovani

Il clima è stato calmo e tranquillo, a parte l'avventura del viaggio di andata con un minibus Mitsubishi, acquistato ad Amman di seconda mano: dopo 400 km di strada, nei pressi di Ramadi, alle 14,10 siamo stati affiancati da un'auto da cui sono scesi tre banditi che ci hanno obbligato a fermarci. Essi, a viso scoperto e vestiti con il caratteristico lungo abito bianco dei locali (la cosiddetta 'galabiyya, o dishdaasha'), dopo aver bloccato...

Comunicato su don Tom Uzhunnalil

Alcune precisazioni di don Francesco Cereda sul sacerdote sequestrato in Yemen...

Embrione e editing genetico

Un team di scienziati dell'Oregon, negli Usa, è riuscito con successo a correggere il codice genetico di un embrione umano subito dopo la sua fecondazione...

Memorie Biografiche - Vol.12

Chiara Corbella: «Uomo dell'anno 2012»

La forza di questa iniziativa siamo noi, tutti noi. Ci sono idee che come un lampo invadono la mente, e non te ne puoi più staccare. Chiara Corbella, con la sua vita e la sua morte, ci testimonia la bellezza della vita vissuta nella compagnia di Dio; vita che non si arrende di fronte alla morte, anzi, la trasfigura come alba di speranza per tutti noi.

Omelia: “Voi siete pietre vive!”

Le persone che vivono nella comunione sono l'elemento fondamentale della Chiesa. La chiesa è il Vangelo che continua oggi. Bello, affascinante, ma pur sempre impegnativo. Occorre essere forti. Ecco il dono per essere forti: l'Eucaristia, cibo che costruisce e unisce la comunità.

Chi sei? La vita ti chiede di essere te stesso

I giovani dell'oratorio di Verona "Santa Croce" hanno realizzato un video sulla canzone dei The Sun...

Memorie Biografiche - Vol.13

Il bisogno di raccontarsi, di mostrarsi

Una vita non raccontata non esiste davvero, è un mucchio di avvenimenti senza ordine alcuno. Solo riflesso nello sguardo di chi mi ama potrò trovare il senso della mia vita, solo scoprendo che lui/lei è affascinato dalla sua bellezza potrò scoprire che la mia vita è bella e degna di essere vissuta. Non è forse questa l'amicizia?

Maria, donna coraggiosa

Deformeremmo la sua figura se la sottraessimo alla preoccupazione umana di chi si affatica per non lasciare vuota la mensa di casa sua. Sì, ella ha tribolato per il pane materiale. E qualche volta, quando non riusciva a procurarselo, forse avrà pianto in segreto...

I Rettori Maggiori a Torino

Questa memoria rievoca una storia passata gioiosa e insieme dolorosa e, al tempo stesso, proietta in avanti verso un futuro di speranza. È la storia meravigliosa di una fecondità...

"Non perdere mai briciole di tempo.." (don Bosco)

Un pensiero di don Bosco sullo studio

Don Filippo ci scrive... n. 59

Il 14 dicembre inizieremo la preparazione al Natale che sarà il 7 gennaio...

Don Filippo ci scrive

Vi chiedo una preghiera in questo mese per tutti i missionari sacerdoti e laici che, come dice Papa Francesco, imitano la compassione di Gesù che guarisce e rigenera l’umanità, diventando l’ospedale da campo più vicino per gli abbandonati del nostro tempo.

Memorie dell'Oratorio - Aldo Giraudo

Uomini: “Personaggi in cerca di Autore”

Ecco il testo presentato da don Piero Bianchi al Meeting MGS del Triennio come approfondimento del tema pastorale dell'anno: «Il tuo volto, Signore, io cerco».«L'uomo è ricerca della verità, domanda di verità, cioè di senso ultimo dell'esistenza: perché esisto? Qual è il senso profondo del mio vivere, del mio amare, del mio soffrire, del mio nascere e del mio morire? La verità è un forte grido che l'uomo sente dentro il suo cuore. √â una domanda irresistibile e costituisce il tessuto profondo della vita. L'esistenza della domanda dimostra che l'uomo non è capace, non ha in sé tutte le risorse per rispondere...».

“Voi siete pietre vive!”

"La responsabilità della VITA nella Chiesa non è di Papa Francesco, del tuo Vescovo o di qualche prete di buona volontà, ma è di tutti i battezzati nel Signore, quindi tua e mia!". L'omelia di questa Domenica scritta da don Gianni Ghiglione.

Maria, donna del popolo

L'ha scoperta lì. Non lungo i corsi della capitale, ma in un villaggio di pecorai, sconosciuto nell' Antico Testamento, anzi, additato al pubblico sarcasmo dagli abitanti delle borgate vicine: «Da Nazaret può mai venire qualcosa di buono?».L'ha scoperta lì, in mezzo alla gente comune, e se l'è fatta sua.

Uno “spron quasi ci punge” da Giovani per i Giovani

“Cari giovani, non dimenticate di cercare il Cristo e di riconoscere la sua presenza nella Chiesa, è in essa che Gesù continua a rendersi visibile oggi e a farsi incontrare dagli uomini”, così ci esorta il Papa. Senza esitare vogliamo quest'anno, mai in modo così deciso e struggente, cercare la bellezza del volto del Signore; ne va del nostro destino... e non solo.

Il primo sogno e il primo Oratorio

"In quel momento vidi accanto di lui una donna di maestoso aspetto, vestita di un manto, che risplendeva da tutte parti... Scorgendomi ognor più confuso, mi accennò di avvicinarmi a lei che, presomi con bontà per mano, «Guarda», mi disse."

In missione con Don Bosco: don Roberto (Bobo) parte per il Brasile

“La mia vita in Gesù; Gesù nella mia vita”. Ho scelto queste poche parole per il mio programma di vita salesiana missionaria. Sono don Roberto Cappelletti, salesiano che negli ultimi undici anni ha lavorato e vissuto nella piccola realtà di Mezzano...

Ricevete lo Spirito Santo! (Omelia di Pentecoste)

«In preparazione alla festa solenne della Pentecoste (la Pasqua dello Spirito Santo) ti offro questa meditazione sul tema: lo Spirito Santo è la FORZA di Dio in noi!». Omelia di don Gianni.

Io, tu

L'amico e solo l'amico è il tu che ti può dare un nome, che esiste indipendentemente da te, e che proprio perché è diverso da te è il solo che ti può salvare...

Riccardo Tonelli, “La narrazione, proposta per una nuova evangelizzazione”

Rubrica letteraria: 20 titoli di attualità e interesse recensiti da don Severino Cagnin.16. Riccardo Tonelli, “La narrazione, proposta per una nuova evangelizzazione”.

Amicizia & Gratuità da Giovani per i Giovani

'Passai la notte disteso sull'erba e la mattina ero madido di rugiada. Io sono a disposizione... Chi mi vuole? Il sole scintillava già sulla sabbia, quando scorsi un fanciullo che, seduto sulla spiaggia, giocava con tre conchiglie. Al vedermi alzò la testa e sorrise, come se mi riconoscesse. Ti prendo io, disse, e in cambio non ti darò niente.Accettai il contratto e cominciai a giocare con lui. E da quel giorno mi sentii un uomo libero”.

Io sono unico e irripetibile

Partendo da qualche suggerimento ricevuto nei giorni scorsi, soffermo la mia attenzione su un semplice "particolare" che contraddistingue (o dovrebbe farlo) ciascuna persona... Come mi vedo? E come mi vedono gli altri? «Unico ed irripetibile». Per riflettere..

Educare i ragazzi a parlare con Dio

Per fare conoscere ed amare Gesù, Don Bosco per loro scrive Il Giovane Provveduto, un libro adatto alla loro età, nel quale cerca di trasmettere una robusta formazione religiosa, fondata sulla Parola di Dio, sui principali contenuti della fede, sulla preghiera.

I bambini della stazione e Gesù in mezzo a loro

Ecco la sfida per l'uomo: non disumanizzare se stesso per sopravvivere e sconfiggere il male con il bene. Già, è vero: parole dette, ridette, scontate...

Don Mori (Foi) «Accoglienti e aperti: il nostro stile da sempre»

Una risposta sociale, ma soprattutto «il segno di un apprezzamento per le proposte educative che forniamo nei nostri oratori». Legge in questo modo l'aumento delle iscrizioni agli oratori estivo, don Marco Mori, presidente del Forum degli oratori italiani (Foi).

Educare: Una vocazione riuscita

Chi accetta il compito di educare continua il lavoro di Cristo in questo mondo al servizio dei giovani, come fece Don Bosco. Questi aspettano che noi siamo veramente continuatori dell'opera della salvezza di Cristo.

Mons. Fagagno, il missionario dai tanti primati

Fu il primo salesiano ad attraversare lo stretto di Magellano ed a mettere piede nella Terra del Fuoco. Il lago scoperto nel 1892 (lungo 100 km) porta il suo nome, Fagnano, così come altri luoghi nelle isole e nella Patagonia australe.

Sull'isola insanguinata l'eterna vittoria del Bene

La strage di Utoya: cosa resta un anno dopo. Pensare di reggere il mondo e la storia con le sole forze umane è una «metafisica sciocchezza», sentenziava il filosofo Max Scheler. Forse è sull'onda di tale convinzione che Ivar avrà pensato spesso a Anders Behring Breivik, il killer che gli ha rubato amici e complicato la speranza.

Don Bosco e l'esercizio della buona morte

Una pratica che il santo consigliava ai suoi giovani, come se di lì a poco si dovesse realmente mor

Andrea Kerbaker, “Lo scaffale infinito”

Rubrica letteraria: 20 titoli di attualità e interesse recensiti da don Severino Cagnin10. Andrea Kerbaker, “Lo scaffale infinito”.

I Santi che hanno guidato don Bosco

Guardando a San Francesco di Sales, San Filippo Neri, Sant'Alfonso Maria de' Liguori, San Vincenzo de' Paoli, comprendiamo meglio l'impegno educativo di San Giovanni Bosco. Conoscendone le sorgenti che lo hanno ispirato e alimentato, faremo nostri i loro insegnamenti...

Segni dell'amore di Dio. Don Massimo Giacomazzo di Marghera da Giovani per i Giovani

In questi mesi, vari giovani del MGS stanno compiendo delle scelte definitive dicendo il loro sì per sempre al sogno di Dio per loro. Alcuni si uniranno nel matrimonio cristiano, altri diranno il loro sì per sempre a Dio nella professione religiosa perpetua, altri nel sacerdozio... tutti con il desiderio di essere segni dell'amore di Dio. Ne abbiamo intervistati alcuni.

La formula segreta di san Giovanni Bosco per vincere alla lotteria

La vincita è stellare...

Correzione fraterna: facciamoci qualche domanda...

Quanto è importante la correzione fraterna in una parrocchia? Tollerare sempre e comunque in nome dell'amore per non perdere nessuno o sempre in nome dell'amore indirizzare chi sbaglia sulla retta via col rischio di perdere un fratello?

La Pedagogia di Don Bosco: un gigante dell'amore

Don Bosco amava con i fatti e non con le parole. L'amore lo rese grande, non il suo metodo educativo. Egli amò i suoi giovani ed era costantemente preoccupato del loro bene. Diede loro il suo cuore, ma escluse rigorosamente tenerezze e abbracci.

L'Accoglienza

Un gran numero di partecipanti occupò il capannone della comunità e le case adiacenti alla chiesetta. I padri, con il vescovo ed alcuni laici venuti da Barreirinha, furono ospitati in casa del responsabile della comunità, Agostino. Era una tipica abitazione di paglia bianca, ma nuova e confortevole.

Dare da bere agli assetati: intervistiamo Abba Filippo Perin sdb

Partito per l'Etiopia nel 2008, ora è in un villaggio chiamato Pinyudo...

Sussurrando Dio (Messaggio del Rettor Maggiore)

I giovani devono sentire che gli stiamo sussurrando Dio. Forse non raggiungeremo un'ortodossia e un'ortoprassi straordinarie, ma sentiranno, attraverso la nostra piccola intermediazione, che Gesù li ama e li accoglie sempre...

Il "sedere" di Maria: l'omelia della domenica

Il sedere più bello dei Vangeli: Maria ha fatto storia per quel sedersi ai piedi dell'Amico che della casa di Betania ‚Äì un pugno di case sperdute tra le acque del Cedron e le mura merlate di Gerusalemme ‚Äì fece il suo nascondiglio prediletto...

Natale a Damasco

Padre Munir è il direttore del centro salesiano della parrocchia di San Giovanni Bosco a Damasco, un oratorio che ospita 1300 giovani dalla seconda elementare all'università...

Lettera al Rettor Maggiore

«Ci ha colpito molto per la semplicità con cui ha parlato della santità: è stato un invito a vivere con pienezza la vita quotidiana, a “vivere straordinariamente l'ordinario”, chiamati ad essere noi stessi i protagonisti e a puntare in alto. Grazie per essere stato così diretto, anche quando ci ha ricordato che la fede non esiste ma esistono i cristiani...».

Papa Francesco visita la tomba di don Milani

La scuola, per don Lorenzo, non era una cosa diversa rispetto alla sua missione di prete, ma il modo concreto con cui svolgere quella missione...

Sensuale e sensata. Di primo mattino. (Omelia)

"C'era profumo di pane e di bucato, di stoffe e di aromi mattutini, di letti da rifare e stoviglie da maneggiare. In quella casa stavano gli arnesi semplici di tutti i giorni...". L'omelia della Domenica di don Marco Pozza.

Il Rettor Maggiore sottoscrive la Dichiarazione Interreligiosa sul Cambiamento Climatico

Con questo gesto il Rettor Maggiore intende ricordare che la cura del Creato va considerata...

GMG ad Aleppo in Siria: “VOI SIETE LA SUA SPERANZA”

La gioventù cristiana di Aleppo sfida ogni difficoltà e si raduna nel nome del Signore Gesù. La fede nella presenza del Signore sofferente e risorto cresce e si rafforza nonostante la tragedia della guerra in Siria e particolarmente ad Aleppo.

Squarci di sottoBosco 5/10

Il papa Pio IX è in pericolo. Cosa fa don Bosco assieme ai suoi ragazzi?...

C'è da non crederci!

Torna sulle scene il famoso musical su don Bosco, grazie ad una compagnia teatrale di Desenzano del Garda. A Verona il 30 Gennaio...

Fecondazione assistita: tra falsi miti e disinformazione

La prima domanda da farci, prima di fare qualunque affermazione è: sappiamo davvero di cosa stiamo parlando oppure ragioniamo per sentito dire, sulla scia delle emozioni che un argomento tanto delicato suscita?

I ricordi Salesiani di papa Francesco

Pubblichiamo per intero il testo inedito nel quale Bergoglio, ricordando con gratitudine la spiritualità dei salesiani, rievoca con vivace lucidità l'educazione ricevuta nel loro collegio.

Acqua e fagioli. La ricetta di Papa Francesco

E' bastato poco più della sua presenza per stregare il cuore dei giovani: essi ‚Äì gente dal palato fine in tema di contraffazioni ‚Äì hanno scorto in lui l'uomo che addita ai grandi ideali senza per questo offrire facili scorciatoie.

La prima infanzia

Finché era piccolino mi insegnò mia mamma stessa le preghiere. Appena divenuto capace di associarmi co' miei fratelli, mi faceva mettere con loro ginocchioni mattino e sera e tutti insieme recitavamo le preghiere in comune colla terza parte del Rosario. Mi ricordo che ella stessa mi preparò alla prima confessione...

Una nuova rubrica: biografie di salesiani / F.M.A. missionari

Una bella novità che inauguriamo con don Cagliero...

Diabolico? Perseverare è evangelico! (Omelia)

«Ognuno muore come vive: costui sembra essere morto nuovo di zecca: mica la migliore delle finali dentro le righe di fantasia e d'immane sorpresa dei Vangeli...»

Una notte d'angoscia in cerca del padre...

Il bimbo, svegliatosi di soprassalto, non trovando nessuno, in casa si era spaventato ed era sceso in strada alla ricerca del papà. Di fronte a tanta confusione e incertezza degli adulti in campo educativo, mi viene quindi da concludere con le parole di Peguy, che scriveva...

Obiettivo Cooperatori - Secondo incontro

È un percorso per tutti coloro che hanno a cuore i giovani e desiderano impegnarsi sulla strada tracciata da Don Bosco, in particolare attraverso il confronto con la figura del Salesiano Cooperatore.

Le voci del Presepio

Sentiremo questa notte varie persone di 2000 anni fa quelle che erano presenti quando l'eternità, l'amore, il tempo si è fatto storia, esperienza, limite.Tu chi sei? Mi sembri un po' arrabbiato.Romano - Sono da giorni dietro un tavolo a scrivere nomi per il censimento, non ne posso più!

Ma che bello, ma che buca! da Giovani per i Giovani

Elenchiamo le nostre cotte...ma mi raccomando senza dimenticare nulla

E' che son vivo!! da Giovani per i Giovani

Sarà capitato anche a voi nelle settimane particolarmente afose di questa estate di desiderare per qualche momento un posticino all'ombra, qualcosina di fresco e il tutto dentro ad un piccolo spazio di pace dove nessuno stressa, neanche i preti, le suore, i ragazzi... E tutto meritato... ovviamente!!Qualcuno ci ammira: “Che bravi questi ragazzi che fanno animazione”. Altri ci detestano: siamo quelli che disturbano la quiete pubblica in tutte le ore della giornata. (...)

Da martire a cardinale: don Ernest Simoni

Imprigionato per 27 anni durante il regime comunista, continuò a celebrare di nascosto l'Eucarestia...

Maria Ausiliatrice, la "Madonna di don Bosco"

S. Giovanni Bosco, nato il 16 agosto 1815 presso Castelnuovo d'Asti e ordinato sacerdote nel 1841, fu il più grande devoto e propagatore del culto a Maria Ausiliatrice...

Laura, che offrì la vita per sua madre

Il giorno della prima Comunione scrisse alcuni propositi, molto simili a quelli del santo allievo di don Bosco, Domenico Savio...

All'est della Repubblica Democratica del Congo, la guerra “dimenticata” continua

La "guerra" ha ripreso, a una ventina di km a nord di Goma. A Ngangi, come nelle due "estensioni" del Centro Don Bosco in città, la situazione è calma, le attività si svolgono come al solito, siamo sicuri che don Bosco ci protegge.

Don Michele Falabretti alla Cei

Don Michele Falabretti, sacerdote della diocesi di Bergamo attualmente direttore dell'ufficio per la pastorale dell'età evolutiva, è stato nominato dalla Conferenza episcopale italiana responsabile del Servizio nazionale per la pastorale giovanile, un incarico che lo porterà a Roma per un quinquennio.

Don Bosco: il santo con la penna in mano

Una montagna di lettere sparse in tanti archivi. Quasi cinquemila quelle note dopo la scoperta di oltre millecinquecento inedite...

Michela Trevisan ed Elena Moro, “Mangia sano e spendi poco”

Rubrica letteraria: 20 titoli di attualità e interesse recensiti da don Severino Cagnin.12. Michela Trevisan ed Elena Moro, “Mangia sano e spendi poco”

Beata Maddalena Morano e la sua azione catechistica

L'evangelizzazione e la catechesi sono due momenti strettamente connessi tra loro nel servizio alla Parola di Dio. Dedicarsi all'annuncio non è evadere dalla realtà sociale, ma compenetrarle con l'annuncio del Vangelo per vivificare, in modo singolare, ad ogni svolta della storia, la stessa realtà culturale. Maddalena Caterina Morano...

Maria, donna del pane

Maria aveva capito bene il suo ruolo fin da quando si era vista condotta dalla Provvidenza a partorire lontano dal suo paese, lì a Betlem: che vuol dire, appunto, casa del pane.Per questo, nella notte del rifiuto, ha usato la mangiatoia come il canestro di una mensa. Quasi per anticipare, con quel gesto profetico, l'invito che Gesù, nella notte del tradimento, avrebbe rivolto al mondo intero: «Prendete e mangiatene tutti: questo è il mio corpo offerto in sacrificio per voi».

MEETING ANIMATORI - Lignano 2013

MEETING ANIMATORI... perché non ci bastano i Corsi Animatori! Ci siamo lasciati a Udine, Verona e Mestre dicendoci: “Ci vediamo a Lignano!”. Ce lo siamo detti perché fin da subito c'era la voglia di rivedersi, ma soprattutto perché abbiamo colto che valeva la pena vivere altre giornate fatte di gioco, preghiera, incontri, formazione, condivisione.

Don Filippo ci scrive... n° 76

"Dopo alcuni mesi passati in Italia per la scomparsa di mia mamma Alma e per riprendermi e ricaricarmi bene, sono tornato in Etiopia, sempre nella zona di Gambella, ma in una nuova parrocchia, quella di Lare"

La classe media della santità

Composta da uomini e donne che vivono abitualmente la presenza di Dio, senza grandi clamori o segni. Semplicemente nell'ordinarietà...

Pari opportunità

Considerazioni su alcune foto delle umiliazioni e torture in Iraq.

Don Bosco e Padre Puglisi

Due esempi di educatori che hanno saputo parlare al cuore dei giovani e che hanno davvero molti punti in comune...

Don Bosco e la "voglia di famiglia"

Don Bosco aveva perso il padre da piccolo; in casa aveva avuto contrasti per la ostilità del fratellastro Antonio, aveva patito la fame e il freddo; eppure riconosceva che i grandi valori li aveva attinti da lì: la sapienza contadina, la sana furbizia, il senso del lavoro, la essenzialità delle cose, la industriosità nel darsi da fare, l’ottimismo a tutta prova, la resistenza nei momenti di sfortuna, la capacità di ripresa dopo le batoste, la allegria sempre e comunque, lo spirito di solidarietà, la fede viva, la verità e la intensità degli affetti, il gusto per la accoglienza e la ospitalità; tutti beni che aveva trovato in famiglia e che lo avevano costruito in quel modo, così da essere quel don Bosco che tutti ammiravano e tutti cercavano

Don Chavez, la Teologia e don Quadrio.

Tra le figure che hanno onorato la Facoltà di Teologia spicca in modo particolare la figura straordinaria del Venerabile Don Giuseppe Quadrio. La sua testimonianza di vita e di pensiero costituisce un prezioso punto di riferimento per comprendere...

Don Filippo ci scrive... n. 58

La missione si sta riempiendo di nuovo di bambini, ragazzi e giovani, dopo le vacanze e le feste dell'inizio dell'anno...

Omelia: "Ignorare la Bibbia è ignorare Cristo!"

Il Vangelo è davvero quello che scriveva san Paolo: “E' potenza e sapienza di Dio”. Leggere la Parola di Dio vuol dire far penetrare in noi la forza di Gesù per cui anche noi possiamo dire: OGGI ci realizza questa Parola nella mia povera vita con l'aiuto e la forza dello Spirito Santo!

Don Filippo ci scrive... N° 66

L’unica cosa di cui siamo sicuri è dell’arrivo di Gesù bambino...

Il Calvario fontana di carità, di speranza e di fede

Però è proprio dal Calvario che si diparte la speranza. Il mondo può cambiare. E noi che siamo ammalati o che pure siamo vittime di tante sofferenze morali, noi possiamo contribuire a cambiare il mondo. Con grande fiducia, appoggiando il nostro capo sul capo di Gesù che rantola sulla croce.

Una telefonata imbarazzante

Una telefonata è una cosa semplice, quotidiana, talvolta anche effimera. Ma se il numero di casa tua lo compone la mano di un Papa, allora anche una semplice telefonata diventa una pagina di Vangelo...

Un mese alla GMG e all'Incontro Mondiale del MGS: parla il Rettor Maggiore

A un mese dalla GMG il Rettor Maggiore dei Salesiani, Don Pascual Ch√°vez Villanueva, offre le sue riflessioni ai giovani del MGS.

Solennità del SS Corspo e Sangue di Cristo

Ti offro alcuni spunti che spero ti possano aiutare a passare ai raggi X il tuo cuore per vedere come vive, come si relaziona, quanto ama questo che è il DONO per eccellenza di Dio al mondo: l'Eucaristia!

Quanto scriveva Don Bosco...

In vista del Bicentenario della nascita di don Bosco che festeggeremo nel 2015, un programma fitto di iniziative e qualche sorpresa. Con il Papa c'era un rapporto molto forte e privilegiato. L'attività principale di Don Bosco, si evince dalle lettere era la promozione dell'Opera salesiana...

Un francobollo per celebrare don Bosco

Emissione congiunta Città del Vaticano - Italia in occasione del Bicentenario della nascita di San Giovanni Bosco...

Don D'Andrea: "Essere genitori è compiere accompagnamento educativo"

«Quanto questi padri e madri sanno essere adulti significativi per i propri figli?», si interroga don Giovanni, presidente di Salesiani per il Sociale ...

Il Sistema Preventivo: metodologia pedagogica e spiritualità

Ragione, religione e amorevolezza sono oggi, più di ieri, elementi indispensabili all'azione educativa e fermenti preziosi per dar vita ad una società più umana...

Le voci del cielo

- ...per questo sono qui, per portarti le voci del Cielo- Ma io non ho mai sentito le voci del Cielo- Le voci del cielo sono le voci dei Santi.- Le voci dei santi? Ma parlano tedesco, italiano o ladino?- Non c'è problema: parlano tutte le lingue...

'Rilanciate gli oratori, adeguandoli alle esigenze dei tempi, come ponti tra la chiesa e la strada ...'

Il mio compito è quello di richiamare lo spirito, la passione, l'intelligenza che ha mosso D. Bosco, rilevando alcune dinamiche profonde che possono innescare una riflessione sulle scelte e sull'impegno di chi opera oggi in un oratorio salesiano. Preferisco evitare una descrizione o un elenco dei tratti essenziali, dei criteri e delle scelte strategiche attuate da D. Bosco. Su questi aspetti abbiamo avuto il sostanzioso convegno nazionale dello scorso anno.

Squarci di sottoBosco 3/10

Avresti mai immaginato che don Bosco sapeva parlare tedesco?...

Le voci delle Bandiere

C'era una festa di colori, uno sventolio di bandiere di tutto il mondo.«Potessi farmi dire la loro storia, le loro ragioni, la poesia che rivelano e celano! Ma non è facile sentire le voci delle bandiere, c'è un vento gagliardo che le fa garrire. Sono tutte in agitazione» pensava tra sé il nostro turista...

Maria, donna accogliente

Quella ospitalità fondamentale la dice lunga sullo stile di Maria, delle cui mille altre accoglienze il Vangelo non parla, ma che non ci è difficile intuire. Nessuno fu mai respinto da lei. E tutti trovarono riparo sotto la sua ombra.

MEETING ANIMATORI - Lignano 2012

MEETING ANIMATORI... perché non ci bastano i Corsi Animatori! Ci siamo lasciati a Udine, Verona e Mestre dicendoci: “Ci vediamo a Lignano!”. Ce lo siamo detti perché fin da subito c'era la voglia di rivedersi, ma soprattutto perché abbiamo colto che valeva la pena vivere altre giornate fatte di gioco, preghiera, incontri, formazione, condivisione.

Il Papa: "Sacerdoti, siate gioiosi come don Bosco!"

"La gioia di don Bosco è conosciuta: è il maestro della gioia, eh? Perché lui faceva gioire gli altri e giova lui stesso. E soffriva lui stesso"...

Don Giovanni D'Andrea scrive al Ministro Salvini: "Case Famiglia, un'opportunità di futuro da non offendere"

Ecco la lettera che don Giovanni D'Andrea presidente di Salesiani per il Sociale al ministro che intervenendo al Congresso internazionale delle famiglie a Verona ha parlato del “business da centinaia di milioni di euro” delle case famiglia...

Presentato il tema della Strenna 2015: Come don Bosco, con i Giovani, per i Giovani!

Giunti a questo mese di Giugno, alla fine degli impegni educativo-scolastici in un emisfero, mi si chiede che, come è avvenuto in precedenza, presenti un'anticipazione o abbozzo di quale sarà la Strenna del 2015...

Repubblica Centrafricana: Pasqua con 15 mila sfollati

Secondo le Nazioni Unite un centrafricano su quattro è sfollato. Il conflitto, iniziato un anno e mezzo fa, ha causato la morte di migliaia di persone e il Paese non ha ancora ritrovato la via della pace.

Ermanno Olmi, “L'apocalisse è un lieto fine. Storie della mia vita e del nostro futuro”

Rubrica letteraria: 20 titoli di attualità e interesse recensiti da don Severino Cagnin.14. Ermanno Olmi, “L'apocalisse è un lieto fine. Storie della mia vita e del nostro futuro”.

"Siamo noi don Bosco" in musica!

L'ispettoria Salesiana Meridionale ci fa un bellissimo regalo...

Erri De Luca allo IUSVE

Si terrà VENERDI' 7 MARZO, dalle ore 14.30 alle 17.30, presso l'Aula Magna dello IUSVE, un incontro-dibattito con lo scrittore Erri De Luca dal titolo "Ti sembra il caso? Dialogo su scienza e fede".

'PADRE, SONO QUARANT'ANNI CHE L'ASPETTO'

Quello che più ha inciso sulla mia vita di sacerdote è stato il manifestarsi della presenza di Dio attraverso i sacramenti e l'aiuto che Egli da a chi ha fede e fiducia in lui. Eccone un esempio.

da leggere: 'Globalizzazione, crocevia della carità educativa' da Giovani per i Giovani

Don Juan Vecchi, colloquio con Vittorio Chiari.Editrice SEI, aprile 2002, p. 198

"C'è da non crederci", un vero successo

Il musical è frutto di un lavoro durato mesi. A Desenzano del Garda il 7 e l'8 febbraio, dopo il grande debutto veronese...

Don Sala: "Una buona pastorale giovanile contribuisce a formare giovani forti"

La predilezione e l'impegno con i giovani, che caratterizza il carisma di Don Bosco, deve tradursi in un impegno analogo al coinvolgimento e la formazione delle famiglie...

"Prima tu". "No, prima te". Confusione all'ingresso (omelia)

"E' incredibile quest'Uomo: si fa attendere, arriva, rigira la storia a suo piacimento. La sua potenza è d'essere privo di potenza: nudo, debole, povero, indifeso"... L'omelia della Domenica di don Marco Pozza.

Omelia: I Domenica d'Avvento

Domenica entreremo nell'Avvento, un tempo favorevole di grande rinnovamento, di rafforzamento della fede. Vivere l'oggi con la prospettiva del cielo! È questa la strada ed è questo l'impegno per un cammino verso il Natale significativo...

Squarci di sottoBosco 4/10

Don Bosco sogna che all'ingresso dell'oratorio si innalzano due poderose colonne. Ecco il primo annuncio...

E come Esami!

E come esami. Non esame, al singolare, ma al plurale. Magari fosse solo uno. In realtà, come si dice, gli esami non finiscono mai. Sono davvero tanti: parziali e progressivi, scritti, orali, a crocette...

8 dicembre 1841: inizia l'oratorio!

Scrive don Bosco nelle Memorie dell'Oratorio dell'incontro che fece con Bartolomeo Garelli nel giorno dell'Immacolata, un giorno che segnò per lui l'inizio di un'avventura di cui facciamo parte anche noi...

Don Bosco: «A saldare il conto ci penserà la Vergine»

Uno dei miracoli più divulgati del fondatore dei Salesiani è quello di essere riuscito a edificare una basilica pur essendo poverissimo. Installato nel quartiere di Valdocco...

Natale in Madagascar

L'Opera di Fianarantsoa è un puzzle di attività e interventi che rendono completo il volto di don Bosco in questa città e regione del Madagascar

Messaggio del Rettor Maggiore per la festa di don Bosco

Ecco il suo bellissimo augurio

L'amore preferenziale per i giovani e lo spirito di famiglia

Condividere lo spirito e la missione salesiana vuol dire, prima di tutto, sentirsi coinvolti nella scelta dei giovani. "Noi crediamo che Dio ci sta attendendo nei giovani per offrirci la grazia dell'incontro con Lui e per disporci a servirlo in loro, riconoscendone la dignità ed educandoli alla pienezza della vita".

Proposte per vivere con san Francesco di Sales [3° parte]

Riflessioni e studi di don Paolo Mojoli su San Francesco di Sales: terza parte.

Omelia: Vale chi si fa servo!

Il vangelo di questa domenica ha un accenno al servizio. Quanta fatica, quanto tempo occorre per scorgere negli avvenimenti faticosi, duri della nostra vita quotidiana il segno di una presenza, misteriosa ma vera, che vuole fare di noi dei “collaboratori” per la salvezza del mondo.

Le Beatitudini della Famiglia Salesiana

Continuiamo a credere che se un albero che cade fa più rumore della foresta che cresce in silenzio, vogliamo essere una foresta che cresce in silenzio, ma che riparerà tanti sotto la sua ombra...

La Gioia della Fede

Cosa sarà questa voce? Fede? Vocina che si fa largo tra il vociare o le urla di chi ha dimenticato, misconosciuto o anche rifiutato il rapporto che Dio ha voluto costruire con noi? Mettiamoci anche noi in silenziosa ricerca della voce di Dio. Forse ne abbiamo bisogno anche noi per vivere la fede con gioia.

UN PIENO DI GIOIA

La mia esortazione, di amico e di vescovo, è che affrontiate sin dall'inizio, con animo deciso al cambiamento, questo tempo di salvezza. Perché non progettate un po' di digiuno, un po' di preghiera in più, semplice e autentica che vi metta in rapporto vero con Dio?

Sandra, una fidanzata presto beata

Sandra Sabattini è una giovane riminese morta a soli 23 anni. Ha trascorso la sua breve vita al fianco dei più poveri nella Comunità Papa Giovanni XXIII. Era una studentessa, fidanzata, amica e ora è in odore di santità...

SYM DON BOSCO 2015: intervista a don Fabio Attard

“Dare speranza, fiducia e gioia a tanti giovani che ancora ci aspettano”...

Palestina - Dichiarazione sul verdetto del Tribunale Israeliano a riguardo del muro divisorio nella zona di Cremisan

I Salesiani del Medio Oriente rifiutano l'imposizione di un muro che divida la gente in Terra Santa e divida le varie istituzione religiose.

Francia - Messaggio dell'Ispettore SDB e dell'Ispettrice delle FMA

Siamo profondamente interpellati...

CASTITÀ, ANCHE PER TE... da Giovani per i Giovani

Continuiamo il discorso... Nell'ultimo Giovani per i Giovani abbiamo affrontato il tema della castità guardando alla problematica dei rapporti prematrimoniali. Cerchiamo questa volta di andare un po' alle radici della castità. “Non è una religione di fantasmi la nostra, non di anime spoglie e rilucenti, ma di corpi, questi corpi così come sono, gloriosi e miserabili, e che risorgeranno, come ci è stato promesso” (Parazzoli F.)

Santa Teresa d'Avila: nunc coepi, ora comincio!

Nunc coepi, ora comincio! Questa frase mi risuonava nella mente mentre pregavo di fronte alla bellissima statua di S. Teresa che fronteggia il monastero de la Encarnaciòn ad Avila, che la ritrae mentre lascia il monastero per iniziare la sua Grande Riforma...

La fede: una luce illusoria? Eh no! Piuttosto... l'oscura chiarezza della fede

Riflessioni sulla fede scritte nel giorno dell'Immacolata, partendo dall'esperienza di San Francesco di Sales.

Maria, la donna più sensuale e sensata della storia

C'era il profumo e il sospetto di una giornata qualsiasi quel mattino a Nazareth... Il giorno dopo Maria, donna feriale, riprese il lavoro quotidiano. S'intrufolò nella fila delle donne che andavano alla fontana, senza che alcun cenno lasciasse supporre alle compagne che nel suo seno tesseva l'Infinito.

Paola Mastrocola, "Non so niente di te"

Rubrica letteraria: 20 titoli di attualità e interesse recensiti da don Severino Cagnin.

Don Filippo ci scrive... n. 55

Questa volta invece di raccontarvi qualche cosa della missione vi faccio vedere la nostra missione, la chiesa, l'asilo, i bambini e i ragazzi, l'hostel, l'oratorio, le varie cappelle fuori pinyudo...

In viaggio attraverso la Siria

Don Munir, ispettore salesiano del Medio Oriente, racconta il suo recente viaggio in Siria e ci chiede di pregare perché la guerra finisca e regni la pace. Leggiamo questo racconto immaginando le scene e facendo diventare preghiera ogni dolore.

La pedagogia della bontà

La certezza nella Provvidenza di Dio spiegava il mio inossidabile ottimismo. Era una delle tante lezioni di vita che avevo imparato da mia madre. La gioia è il mio più simpatico e concreto biglietto da visita. Li aspettavo i miei ragazzi la domenica mattina a Valdocco; era per me una festa...

ESTATE 2014

Ecco le principali proposte per l'Estate 2014 del Movimento Giovanile Salesiano Triveneto a livello ispettoriale (regionale). Per le proposte dei centri salesiani locali, contatta la tua casa salesiana di riferimento o quella più vicino a te.

Dio prima di tutto!

I Micheliti e le Michelite della Famiglia Salesiana festeggiano il 1Àö centenario della morte del fondatore, il beato Bronislao Markiewicz. «Gli uomini più felici del mondo sono coloro che amano Dio con tutto il cuore e il prossimo come loro stessi, sono coloro che hanno rinnegato loro stessi portando la loro croce».

La voce di chi non è Dio a tutti i costi (Omelia)

«L'Amico è la Parola, lui è solo voce: voce di quella Parola. Nulla di più che una voce: essenza esile, sottile, sempre a rischio d'affievolirsi, di diventare impercettibile».

Ciò che Dio ha unito...

Quel che diceva la beata Giacinta di Fatima circa il cattivo stato di molti matrimoni già nel lontano 1917, è tanto più riscontrabile al giorno d'oggi, dove adulteri, divorzi, libere convivenze e rapporti prematrimoniali offendono e ledono la santità del Matrimonio.

“Credi tu? ‚Äì Io credo”

La fede è essenzialmente preordinata al ‚Äòtu' e al ‚Äònoi', e attraverso questo duplice legame essa collega l'uomo a Dio. La difficoltà che noi oggi proviamo a parlare di Dio proviene forse dal fatto che il nostro linguaggio tende sempre più a trasformarsi in puro calcolo, assumendo sempre più la fisionomia d'una mera comunicazione tecnica, mentre è sempre meno...

"Santa" invidia

L'invidia. Un sentimento che spesso reputiamo negativo, ma se solo potesse invidiare in positivo, per gareggiare nello stimarsi a vicenda.

Vieni, Signore Gesù

Ci saranno giorni lieti e giorni tristi, momenti di vittoria e momenti di sconfitta, ma il credente resterà sulla vetta del monte della speranza con il Cristo, che ha innalzato il vessillo della vittoria, e mentre lo guarderà negli occhi pregherà: Signore, non tardare, se tu sei con me, niente e nessuno, neppure la morte, potrà essere contro di me.

Dio esiste. Ma non sei tu: rilassati (omelia)

Rimase come la più grande delle tentazioni tra quelle capitategli. Oltre il rischio di piangersi addosso per essere arrivato in ritardo per diventare il più grande tra i profeti... Fu la semplice tentazione di sentirsi Dio!

La fede di Gesù e la fede in Gesù

La mediazione di Gesù è speciale, perché Egli non rappresenta una delle molte parole di Dio, ma è la Parola stessa di Dio. La fede è un legame personale, filiale, nuziale: nel-la fede incontriamo le persone divine, veniamo generati da Dio, impariamo a corrispondere a Dio!

La favola del lupo con le scarpe rotte

In Italia a sessant'anni potresti essere al secondo anno di ragioneria, a quarant'anni frequentare l'ultimo anno di Università, a settant'anni imbatterti per la prima volta in Talete e Anassimandro.

Orientamenti per un Cristianesimo coerente e di azione

Vivere l'Eucarestia insieme a Maria

Preparandoci al Corpus Domini chiediamo a Lei di sostenerci...

Siria: Ucciso un ragazzo dell'oratorio mentre andava al catechismo

Venerdì 3 gennaio mentre i ragazzi aspettavano l'autobus dell'oratorio per venire al catechismo, in una zona di Aleppo da cui provengono molti dei ragazzi che frequentano l'oratorio salesiano, sono caduti due mortai.

San Francesco di Sales: padre, maestro e amico

Il nuovo libro "San Francesco di Sales: padre, maestro e amico. La spiritualità salesiana nelle lettere - Prima parte: dal 1593 al 1610" di don Gianni Ghiglione è destinato innanzitutto a quanti si ispirano a san Francesco di Sales come padre, modello, patrono.

Promemoria di un'esperienza. 1. L'esperienza di D. Bosco nel suo contesto di riferimento

Don Bosco e la gioventù! È un binomio i cui termini si richiamano a vicenda con simpatia, un ponte che collega due realtà, congiunge due mondi; è l'asse portante di una intera vita.

«Variara, non variare!»

Oggi 15 gennaio la Famiglia Salesiana fa memoria del Beato Luigi Variara, che decise di farsi salesiano dopo l'incontro con don Bosco. «Quel giorno fu uno dei più felici per me; ero sicuro d'aver conosciuto un Santo, e che quel Santo aveva letto nella mia anima qualcosa che solo Dio e lui potevano sapere».

Dittatura nostrana

Si assiste al linciaggio morale e mediatico, alla gogna per Sr. Eugenia Libratore, rea di avere «licenziato» una sua insegnante perché ritenuta lesbica... Si invocano leggi che finalmente tolgano alle scuole paritarie quei pochi fondi che sono ancora destinati...

Beppe Severgnini, “Italiani di domani. 8 porte sul futuro”

Rubrica letteraria: 20 titoli di attualità e interesse recensiti da don Severino Cagnin.15. Beppe Severgnini, “Italiani di domani. 8 porte sul futuro”.

Camminando insieme ai giovani

Il messaggio di Papa Francesco a Milano tocca profondamente noi Salesiani, tocca le radici della nostra identità...

Il naufragio della speranza.

È difficile commentare il gesto di Dominique Venner, scrittore e storico francese suicidatosi in Notre Dame come protesta contro i “matrimoni” gay... Allora che cosa è mancato a entrambi? È mancata la speranza.

Don Filippo ci scrive.... n°43

Morire di fame davanti ad un campo profughi, succede ancora! E il peggio non era ancora arrivato perché, visto le centinaia di persone arrivate, le UN hanno fatto aspettare per settimane intere moltissime persone, questionando su tutto, ma non dando ne cibo ne acqua per chi aspettava...

Ricordi ai Primi Missionari

Valentino o la vocazione impedita - Capo V. La vocazione

[...] desiderava trattare della sua vocazione [...] tuttavia temeva di esserne impedito dalla sua cattiva condotta passata.

Boston 2013: il prezzo dell'invidia

Volevano colpire la vita, ecco perchè hanno scelto la linea del traguardo di una maratona: non c'è disciplina sportiva che al pari suo riesca a racchiudere nell'eleganza di un gesto l'alfabeto stesso della vita.

"Io sono"

Nell'Anno della fede occorre sviluppare l'orientamento di fondo ponendo al centro la questione di Dio e la questione di Cristo. Con questo semplice “Io sono” il Dio di Israele si contrappone agli dei, dimostrandosi come colui che è, al contrario di coloro che sono caduti e passano...

Family Happening a Verona

Da giovedì a domenica, nelle piazze del centro storico di Verona e al Teatro Nuovo, si terrà la 10¬™ edizione del “Family Happening”.

Da 20 anni i Salesiani in Romania!

Missioni don Bosco racconta l'esperienza di don Sergio e don Vinceslau...

Don Filippo ci scrive... N° 69

C’è un personaggio il venerdì Santo, originario dell’Africa, Simone di Cirene, città della Libia, che aiuta Gesù a portare la Croce...

Il nuovo successore di Pietro secondo don Pascual Ch√°vez

Il Rettor Maggiore dei Salesiani, Don Pascual Ch√°vez, auspica quale dovrebbe essere il profilo del nuovo successore di Pietro, individua le sfide alle quali la Chiesa è oggi chiamata e offre il contributo della Famiglia Salesiana.

Pensieri sul diavolo della Beata Caterina Emmerick

Un araccolta di pensieri su una realtà di cui si parla poco: il demonio e la sua nefasta azione. “Una volta, mentre ero ammalata il diavolo mi aggredì in modo spaventoso e dovetti lottare con tutte le mie forze contro di lui..."

Jesolo Sand Nativity su don Bosco

Verrà inaugurato sabato 6 dicembre il presepe di sabbia di Jesolo, con sculture dedicate a san Giovanni Bosco, in occasione del bicentenario della Sua nascita.

Omelia: "Tu non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini"

Pietro (e con lui tanti, anche oggi) pensa che se Gesù viene da Dio, come pretende, Dio lo salverà esibendo irresistibilmente la sua potenza e facendo giustizia dei suoi oppositori. Vuole separare Gesù dalla croce!

Le tortore o Dio? Il sacerdote sceglie le tortore (omelia)

«Due tortore per la purificazione e un pugno di sicli d'argento in mano per il riscatto del primogenito»... L'omelia della Domenica scritta da don marco Pozza.

Il Gangster di Dio: Testimonianza della conversione di John Pridmore

Per John Pridmore, la violenza era uno stile di vita. Si decideva cosa fare e lui lo faceva: droga, intimidazione, racket, usura, protezione e violenza. Ma la sua vita è cambiata da quando ha incontrato Cristo.

La «Vita» di Domenico Savio scritta da don Bosco: la narrazione di una relazione educativa «eccellente»

L'intervento legge la prima biografia di Domenico Savio, scritta da don Bosco, come una forma narrativa di pedagogia dell'eccellenza. Negli ambienti salesiani la sua vicenda umana è stata periodicamente ripresa e approfondita, sia dal punto di vista dell'educazione che dal punto di vista della spiritualità giovanile...

Omelia: 2° Domenica di Avvento

Sembra proprio che il Signore non si rassegni alla nostra pigrizia spirituale. Dio è dentro la nostra storia, è un Dio che vuole farsi vicino per farci sentire la bellezza della sua presenza, perché Dio è relazione. È «la relazione» che può dare senso e scopo a tutta la nostra vita.

Cortina d'Ampezzo. E quella luce che non c'è.

C'è una fetta di mondo che ha fatto dell'essere riconosciuto una ragione di vita e di morte. Se manca la luce, però, si torna tutti uguali: anzi, torna a splendere la semplicità della vita e, di conseguenza, la semplicità dell'umano.

Catania, nasce il "Don Bosco Island"

È appena stato inaugurato, a Catania, un centro di accoglienza per i giovani migranti voluto da tre organizzazioni della famiglia salesiana. Ospiterà fra i 50 e 80 persone.

Parlami di Dio

Il senso religioso non è la fede, ne è il presupposto. E' presente anche in molti non credenti, è la consapevolezza del mistero, quella forza misteriosa che ci spinge sempre a cercare un Oltre...

Beato Michele Rua: buoni salesiani solo se devoti all'Ausiliatrice

Michele Rua, che divenuto salesiano – il primo! – nel giorno dell’Annunciazione di Maria, visse accanto a Don Bosco per ben 26 anni e quindi, assorbì il suo spirito come nessun altro dei giovani che con Don Bosco fondarono la Congregazione...

Confronto MGS in Siria

Come vivere il carisma salesiano in una situazione di guerra?...

L'arte dell'attesa

Diciamoci la verità: noi maschi conquistatori vorremmo divorare il tempo e lo spazio e mal tolleriamo che qualcosa si frapponga tra noi e il nostro obbiettivo, così se fossimo noi a dover partorire faremmo di tutto per accelerare quei nove mesi e conquistare subito l'agognato bambino, trofeo della nostra virilità.

200 posti di lavoro per don Bosco

Il Rettor Maggiore lancia una sfida ad enti pubblici ed imprenditori: entro il 16 agosto 2015...

Importa «esserci» per avere corona

I corpi perfetti e persino esagerati delle Olimpiadi di Londra lasciano ora il posto ai cervelli luminosi e al coraggio disarmante di questi uomini e donne – i protagonisti delle Paralimpiadi 2012 – che nello sport hanno trovato l'alfabeto per raccontare la bellezza della vita che risuona anche dentro le malformazioni di corpi non da copertina.

STRENNA 2015: Come don Bosco, con i giovani, per i giovani!

Presentato da parte del Rettor Maggiore il commento alla Strenna 2015, che ha per tema «Come don Bosco, con i giovani, per i giovani!».

Papa Francesco: i passi di un padre

Quando Gesù chiede a Pietro: «Mi ami?», «quel “sì” non era l'esito di una forza di volontà, non era l'esito di una “decisione” del giovane uomo Simone: era l'emergere, il venire a galla di tutto un filo di tenerezza e di adesione che si spiegava per la stima che aveva di lui...

MAMMA... VADO A CONVIVERE !! L'insidia della libera convivenza da Giovani per i Giovani

Carissimi fidanzati, oggi la dignità della vostra persona e del vostro amore è soggetta ad insidie. La prima è quella di negare quel desiderio di definitività che è insito in ogni vero amore, trasformando e degradando poco a poco il vostro fidanzamento in libera convivenza, anziché elevarlo nella perfezione del matrimonio. Vi prego di prestarmi attenzione. La «libera convivenza», il vivere cioè come sposi nella stessa dimora senza decidere però di esserlo, dà origine ad un rapporto fra uomo e donna nel quale la contraddizione oggettiva fra il non-essere sposi ed il vivere come sposi rende ambiguo ogni gesto. L'esclusione del dono definitivo trasforma la relazione nella concessione fatta all'altro dell'uso di se stesso; l'uno però resta estraneo all'altro. Viene dilapidata la dignità del dono (mons. Carlo Caffarra, Arcivescovo di Bologna e già preside dell'Istituto Giovanni Paolo II per studi su Matrimonio e Famiglia).

La chiesa del grembiule

Dalla messa alla domenica dovrebbe sprigionarsi una forza centrifuga così forte che noi siamo scaraventati fuori sulle strade del mondo per andare a portare Gesù Cristo. Sembra che quasi il Signore ci dica: 'Non bastano i vostri bei canti liturgici, i vostri abbracci di pace, i vostri amen, i vostri percuotimenti di petto: che aspettate ? Alzatevi da tavola; restate troppo tempo seduti. E' un cristianesimo troppo sedentario il vostro, troppo assopito, un tantino sonnolento'.

Don Filippo ci scrive...N° 65

Tutte le nostre attività della missione sono ormai a pieno regime, la nostra chiesa con la messa domenicale e il catechismo...

Fratello marocchino

Perdonaci, fratello marocchino. Un giorno, quando nel cielo incontreremo il nostro Dio, questo infaticabile viandante sulle strade della terra, ci accorgeremo con sorpresa che egli ha... il colore della tua pelle.

La mente è come un paracadute...

Nella nostra storia di uomini ci sono delle occasioni che si presentano e che poi non tornano più: il tempo dello studio è una di queste. È una di quelle occasioni che l'esistenza ti presenta e di cui capisci solo dopo la portata e la valenza.

L'Oratorio, una casa piccola ma sicura

Don Bosco offriva ai suoi ragazzi opportunità educative e formative su vari fronti. I suoi ragazzi lo cercavano e lui li accoglieva non solo per giocare, per “ricrearsi”: gran parte del tempo era dato alle attività culturali e formative, prime fra tutte quelle religiose. Oratorio, dunque, nella sua etimologia precisa: luogo dove si prega: orare = pregare.

La donna, culmine della Creazione

Di fronte alla sublimità della Donna, il coro dei giovani non poteva che esclamare: “Che cosa grande è mal l'amore!“ e il coro femminile non ha dato altra risposta che con le parole del Cantico dei Cantici: Mettimi come sigillo sul tuo cuore, come sigillo sul tuo braccio, perché forte come la morte è l'amore, tenace come gli inferi è la passione, le sue vampe sono vampe di fuoco, una fiamma del Signore!...

Celebriamo la vita!

Ecco il messaggio del Rettor Maggiore: "Non lasciate scorrere la vita in un modo qualsiasi. La vita è bella. Celebratela..."

Essere sempre controcorrente! (Omelia)

Ecco l'omelia del Rettor Maggiore a conclusione del Convegno Internazionale di Pedagogia Salesiana...

La grazia di innamorarsi

È dunque importante che i giovani siano aiutati a discernere bene nei loro vissuti affettivi, perché imparino a decifrare nei simboli di quest'emozione privilegiata una promessa e un compito ineludibile per la loro libertà

Omelia per la Festa di S. Francesco di Sales nel Monastero di Tv

Omelia del Rettor Maggiore per la Festa di San Francesco di Sales a Treviso. Chiediamo al Signore la grazia di riscoprire e fare nostre le grandi virtù di San Francesco di Sales, quelle che portarono il nostro padre a sceglierlo come suo e nostro modello.

Guardare a Cristo nell'anno della fede

La dichiarazione di “ateismo scientifico” è una pretesa insensata, contraddittoria. Per sua natura la questione di Dio non può venir logicamente costretta nei confini della ricerca scientifica, per la quale sarebbe razionalmente valido soltanto ciò che è sperimentabile e calcolabile.

Vita di Don Lorenzo

Muore il 26 giugno '67. Ad appena 44 anni. E' la vigilia di un '68 che non capirà mai fino in fondo don Milani. Proprio lui, così aspro e tagliente, lascia un commovente e dolcissimo testamento a due ragazzi della scuola di Barbiana...

Eucarestia: il Mistero tra noi

L'uomo che cerca il compimento alla sua sete di felicità. L'iniziativa di Dio che si fa incontrare nella quotidianità dell'esistenza. L'Eucarestia, inizio del trionfo di Cristo nel tempo e nello spazio. Una proposta a ogni uomo che si ripete da duemila anni. Ecco ampi stralci di una quaresimale che monsignor Luigi Giussani tenne il 22 marzo 1996 presso la parrocchia di San Vittore al Corpo di Milano.

Lettera di don Beppe Diana

Lettera di don Beppe Diana

Carissimo Magdi Cristiano Allam, ricordati della scatola di marmellata!

Lettera aperta di don Marco Pozza. "Oggi termina la tua avventura dentro la Chiesa e per me è un giorno triste; non tanto per la tua scelta, ma perchè forse come prete non sono riuscito a mostrarti una sua ragionevolezza dietro la confusione, un suo ordine dietro il caos, un profumo di amore dietro il sospetto di piccoli e grandi tradimenti."

Lo sport con lo sguardo di Don Bosco da Giovani per i Giovani

È bello pensare che ancora una volta lo SGUARDO di don Bosco non abbandona i ragazzi ma li aiuta a diventare “buoni cristiani e onesti cittadini” anche nello SPORT, il cuore del divertimento per molti di noi. è facile essere allenatori... non servono poi tante qualifiche, molto più difficile è essere all-educatori perché non solo si deve allenare, ma allo stesso tempo EDUCARE!

FARE SPRECO DI GENEROSITÀ

«Beati i piedi di coloro che sui monti annunciano la pace». Coraggio, non lasciatevi lusingare oppure tirar dietro: guardate avanti con grande fierezza, con grande gioia perché il Signore è vicino. Il Signore ha bisogno di voi. Il tempo si è fatto breve. Tantissimi giovani hanno bisogno di Lui, hanno bisogno di sentir parlare di Lui.

Il triplice sguardo di Gesù

Lo sguardo è forse la parte più interiore del volto di Gesù, ma si potrebbe dire che è anche l'aspetto più estroverso della sua persona, il più mobile, il tratto che muta continuamente.

È la bellezza che salverà il mondo.

Agli adolescentiScegliete per la vita! Amate le cose pulite, belle: la poesia, il sogno, la fantasia. Benedite il Signore che vi dà questa possibilità di viaggiare senza biglietto, gratuitamente, lungo i meridiani e i paralleli non soltanto del globo ma dell'esistenza.

Fervono i preparativi per SYM Don Bosco 2015

La Commissione Contenuti e Metodologie sta preparando l'imperdibile evento che si terrà a Torino...

Il Titano e la Formica

Ogni commercio è e sarà a favore del sesso, anche sfrenato. Perché comporta arricchimento.

Sabato la Beatificazione di don Pino Puglisi, umile eroe delle periferie del mondo.

√â stato un prete che ha incarnato il Vangelo contro quelle che Von Balthasar chiamava le “forze anticristiche del male”, che possono essere mafia o qualunque altro forma che il male incarna nella storia del mondo.

Consigli per la lettura: "Rosso Fuoco Laguna"

Il tempo estivo si può investire anche nella lettura di alcuni libri che fanno bene allo spirito...

Insegno agli studenti a coltivare i sogni

Marco Pappalardo, insegnante catanese, ha raccontato la quotidianità del rapporto con i ragazzi nel suo "Diario (quasi segreto) di un prof." in cui parla con un pizzico di ironia e tanta passione educativa...

Come ricordare i nostri cari defunti?

Dobbiamo avere grande rispetto per il corpo del defunto, che è stato tempio dello Spirito Santo. Anche la cura della tomba è importante come segno dell'affetto che ci tiene legati, della comunione nella fede che la morte non può distruggere.

Messaggio del Rettor Maggiore sulla venerabilità di Attilio Giordani

La testimonianza di Attilio Giordani è davvero un dono prezioso che ci stimola a formare laici salesiani fortemente identificati e decisamente impegnati a portare il messaggio del vangelo in famiglia, nell'educazione e nella vita sociale e politica.

La vita del giovane Besucco Francesco

Il prete venuto da due fedi

Sua madre è cattolica, suo padre musulmano. Per il resto, don Nur era un adolescente come tanti: ribelle e difficile. Finché, un giorno, sentì una chiamata che gettò nello scompiglio la sua famiglia.

La scuola e la Società dell'Allegria

Sono un povero giovane che ha buona volontà di fare il suo dovere e di progredire negli studi. La Società dell'Allegria non era solo momento di svago, di serena aggregazione, ma anche luogo e momento di dibattito religioso e culturale. Era proibito ogni cosa contraria alla Legge del Signore...

Don Filippo ci scrive... n 52

Proprio di questo vorrei parlarvi questa volta, di un viaggio «oltre ai confini del mondo» che abbiamo fatto con due catechisti, Kony e Neen e il nostro sacrista Medo.

«Ma io vi dico...!». Omelia della Domenica

«Il brano di questa Domenica presenta Gesù come il nuovo Mosè, il Maestro che non abolisce quanto scritto nella Legge, ma lo perfeziona...». L'omelia della Domenica scritta da don Gianni Ghiglione.

Omelia: 3° Domenica d'Avvento

Rallegratevi nel Signore! Ecco in che cosa consiste la vera gioia: è il sentire che la nostra esistenza personale e comunitaria viene visitata e riempita da un mistero grande, il mistero dell'Amore di Dio. Per gioire abbiamo bisogno non solo di cose, ma di amore e di verità: abbiamo bisogno di un Dio vicino...

Nader, volontario: "Ho incontrato Gesù nel mio lavoro con i giovani in Ecuador"

Durante il suo anno di volontariato internazionale in Ecuador, il giovane uruguayano ha lavorato come insegnante e catechista. “Il Nader che ritorna non è lo stesso che è partito”, afferma....

Il Vangelo di Gesù e le zucchine della nonna: Omelia della Domenica

Come uno sguardo imbarazzante. Uno di quelli che, gettati addosso, arrecano il rossore sul volto e la mestizia nell'animo: perchè tutto speravi ma non d'essere smascherato nell'attimo meno adatto...

Attenti ai preti. Domenica faranno i furbi!

Attenti, perchè mai come oggi in chiesa si può raccogliere ‚Äì al modico prezzo di trentacinque minuti e qualche spicciolo di secondo ‚Äì la più terribile tra le illusioni travestite da cristianesimo: che la Passione sia in forma breve. Quando invece la vita di quaggiù ci racconta che ogni passione ‚Äì fisica o spirituale ‚Äì è sempre in forma lunga.

Cosa vedrebbe Gesù di noi, oggi?

Cosa vedrebbe Gesù di noi, oggi? E quale sarebbe il suo giudizio di fronte ai nostri gesti religiosi? Vedrebbe solo una inutile religiosità di facciata oppure una vera fede fatta di gesti veri...? In questi giorni si parla molto della sentenza della Corte Europea di Strasburgo che ordina all'Italia di togliere le croci dagli ambienti pubblici.

Valentino: la vocazione impedita

Don Bosco e Maria Ausiliatrice: un duo inscindibile

Maria non fu solo una straordinaria presenza operativa ma anche santificatrice...

Sussurando il Vangelo in Asia

Come ogni anno in Italia si svolge la Domenica Missionaria Salesiana (quest'anno il 25 febbraio). L'obiettivo della Giornata Missionaria Salesiana (GMS) 2018 è il Primo Annuncio di Gesù, questa volta nel continente asiatico, con una particolare attenzione all'ambiente dei Centri di Formazione Professionale.

La paternità di Dio nel cuore del sacerdote

Personaggi nella formazione di don Bosco: don Calosso e don Cafasso, fedeli amici dell'anima. L'esperienza più significativa che Giovanni Bosco vive della mediazione della paternità di Dio, avviene nella persona dei sacerdoti che il Signore gli fa incontrare.

Pacifisti o operatori di pace? da Giovani per i Giovani

Sono tanti gli atteggiamenti che questi ultimi tempi di mobilitazione per la pace hanno prodotto. Chi vuole la pace ponendo condizioni. Ci sono anche tanti modi per intendere termini come pace, pacifisti, pacificatori, operatori di pace... Abbiamo cercato di coinvolgere diverse voci per conoscere le loro opinioni riguardo questo intricato argomento:Ernesto Olivero, fondatore del SerMiG, l'Arsenale della Pace a Torino, centro di accoglienza sorto sulle rovine di un vecchio arsenale militare grazie all'aiuto e al coraggio di tanti ed ora vera e propria fabbrica di pace.Don Gianni Filippin, missionario in Albania.

“Voi siete la luce del mondo”. Omelia

«Il pericolo è diventare insipidi. Quando questo capita? Quando si fa perdere al Vangelo il suo sapore, la sua integrità, la sua forza dirompente». L'omelia della Domenica scritta da don Gianni Ghiglione.

La chiamata al lavoro. Un cardine per la vita e la speranza dei giovani

Chiamato alla santità e unto dallo Spirito, il cristiano impara a cogliere in ottica vocazionale tutte le scelte dell’esistenza, anzitutto quella centrale dello stato di vita, ma anche quelle di carattere professionale.

A Maria

Maria donna del servizio prestami il tuo grembiule preparato a Nazareth e mai dismesso...Maria donna vera strappami le plastiche facciali che sfregiano l'immagine di Dio

I The Sun alla festa di Santa Croce

Unica data veronese per il tour "Cuore Aperto" The Sun...

Sono mamma affidataria

Salvata in mare due anni fa, Zeanab ha partorito la sua bambina e oggi aiuta altri minori in una comunità che si ispira a don Bosco

Ricordi confidenziali ai direttori

UNA CROCE CON LE ALI, UNA CROCE SENZA PESO

Sono contento di questo, e farò di tutto per non rendere pastoralmente inutile questo periodo di difficoltà. Anzi, ho intenzione di inventare qualcosa; magari collegando mi con tutti gli ammalati della diocesi e, con me a capo, organizzare corali di implorazione per la crescita del regno di Dio.

Vogliono chiudergli la bocca. Lui li sorprende (Omelia)

Lo sapevano, eppure anche stavolta Gli vogliono tendere un agguato: uno di quei tranelli dei quali loro erano artigiani impareggiabili nelle botteghe della loro religione...

Avvento & Arte - Seconda Settimana

La canzone racconta di un piccolo bambino “tamburino” che si reca da Gesù bambino assieme a tanti altri. Tutti offrono bei doni al piccolo Re, ma lui è povero e non ha nulla.

Scelta dello Stato

Michelangelo e la raffigurazione degli angeli

La sua vita, dibattuta ai principi tra l'adesione ai principi della cultura umanistica e un forte moralismo, appare un esempio insigne di artista “saturnino”, grande e solitario, tormentato e geniale. La sofferenza interiore, la sua profonda melanconia, gli è data dalla consapevolezza della distanza inconciliabile tra la storia dell'umanità...

Non abbiate paura

«Metti, Signore, una salutare inquietudine in coloro che si sono allontanati da Te, per colpa propria o per gli scandali altrui»

La straordinaria storia del santo dei giovani

Il 31 gennaio 1988 Giovanni Paolo II lo dichiarò «padre e maestro della gioventù»...

100 anni sulle orme di don Bosco

Compie 100 anni don Nicola Faletti, decano dei salesiani piemontesi. Il 9 giugno 1929 assistette commosso alla traslazione della salma di don Bosco dal collegio di Valsalice alla Basilica di Maria Ausiliatrice...

Don Angelo Viganò (1923-2010) salesiano sacerdote

Con gioia e gratitudine ricordiamo questo “sacerdote santo”, che ha dato tutto se stesso per la Chiesa, per la Congregazione Salesiana e per le persone che hanno avuto la grazia di incontrarlo nella vita.

Mattarella: immagine di don Bosco nel mio studio

L'incontro con i salesiani ma soprattutto con i ragazzini dell'oratorio e delle scuole...

Oratorio, casa di Misericordia

Nel foyer superiore sarà allestito un percorso...

Testamento Spirituale

I piedi di Giuda. O un'altra tassa per nuove carceri?

C'è chi i piedi di Giuda li vorrebbe amputare e chi i piedi di Giuda giovedì prossimo si chinerà per lavarli, asciugarli e baciarli; memore di quell'antichissimo gesto compiuto da Cristo che lavò i piedi dell'amico traditore con lo stesso affetto e la stessa passione con cui lavò i piedi di tutti gli altri discepoli.

La fede nella vita quotidiana come atteggiamento fondamentale

Nel “fare” siamo diventati grandi, anzi grandissimi, ma nell'essere, nell'arte dell'esistere le cose stanno diversamente. La fede è l'atto fondamentale dell'esistenza cristiana.

Oratorio: festa, sogno e passione educativa

Parla il CT della Nazionale maschile di Pallavolo, bronzo ai Giochi Olimpici di Londra. Oratori: luoghi insostituibili, dove ogni giorno si combatte la sfida dell'educare e si impegnano quei ragazzi che senza fare rumore si fanno carico della comunità.

Un altro angelo in cielo...

Don Fabrizio De Michino è un giovane sacerdote che, dopo una lunga malattia, è salito al cielo il 1° gennaio 2014. Pochi giorni prima di morire ha scritto una lettera di affidamento al Papa, che il Cardinal Sepe ha letto durante il suo funerale.

La preghiera missionaria dell'11 del mese

Come consiglia Don Tonino Bello gli auguri non possono limitarsi ad essere innocui, formali, imposti da routine di calendario...

Kyenge, lezione di stile all'Italia razzista

A Cervia la signora ministro è stata insultata con il lancio di banane. E' la partita aperta da Calderoli, che non possiamo chiudere con quattro parole di scusa.

Papà, smettila! Lascia che mi diverta. Punto.

Come un incubo della peggior specie. Perchè quando lo sport perde la sua aurea di divertimento, ciò che per natura contribuirebbe ad essere una sana forma di educazione diviene in un battibaleno un'angoscia insostenibile.

La fatica di farsi santo - Don Bosco Profondamente uomo profondamente santo

Don Bosco, come tutti, non era nato santo; lo è diventato abbandonandosi alla potenza dello Spirito Santo, e contraddicendo se stesso, scalando passo passo la vetta della santità.

Quel prete o è un diavolo o un santo!

“Ma chi è mai quel prete che mi ha confessato? Certamente è un diavolo o un santo. Mi ha detto un peccato segretissimo, di cui io non mi ricordavo più e che non ritenevo neppure che fosse peccato”. Don Cerruti, sorridendo, gli disse che era Don Bosco...

Don Bosco e le vacanze: Il sogno sugli effetti delle vacanze.

Pensieri sparsi di Don Bosco, tratti dalle "Memorie bibiografiche", sul tema delle vacanze. Seconda parte.

Goma, ieri, oggi, domani

Il Centro Don Bosco è stato scelto dalla coordinazione degli aiuti umanitari come uno dei due siti in cui convogliare provvisoriamente i profughi. Si pensa a 10-15 giorni: se la guerra si risolve, gli sfollati potranno tornare a casa loro; se invece le difficoltà continuano, saranno convogliati verso un campo profughi più grande e meglio organizzato.

Uscita di Santa Giustina 2015

Gli esercizi spirituali dei cammini vocazionali GxG, Gruppo Ricerca e Faccia a Faccia, se da un lato non fanno scalpore, dall'altra possono essere definiti... un vero miracolo!

Con i giovani ci perdiamo in chiacchiere!

L'Arcivescovo Nosiglia nell'omelia per la festa di don Bosco: affrontare seriamente il tema del lavoro...

MESSAGGIO D'APERTURA DEL BICENTENARIO

√Ångel Fern√°ndez Artime, Rettor Maggiore, in occasione del Anno Bicentenario della Nascita di Don Bosco ha mandato un messaggio a tutta la Famiglia Salesiana e ai giovani: «È un anno giubilare per tutto il Movimento Salesiano che, in vario modo, fa riferimento a Don Bosco...».

Antifona “O”: Vespri del 17 Dicembre

O Sapienza dell'Altissimo, che tutto disponi con forza e dolcezza: vieni ad insegnarci la via della saggezza.

Le vacanze dal prete

Oratorio San Giovanni Bosco, 150 bimbi dalla prima elementare alla terza media, divisi in quattro "colori" - ci sono i verdi, i rossi, i gialli e i blu - e otto gruppi. Un colpo di fischietto e tutti si fermano. «Ragazzi, adesso cantiamo l'inno». Tutti sotto un tendone, i più piccoli davanti. In questa estate africana sono almeno un milione e 500.000 i ragazzi che frequentano i Grest...

Santi e morti. Varie ed eventuali (Omelia)

Somigliano ad un ponte le beatitudini di questa domenica. Un ponte sospeso tra due abissi: tra il giorno in cui la Chiesa celebra il ricordo dei propri Santi e il giorno successivo nel quale commemora i propri defunti.

Obiettivo.... centrato!

Domenica 19 gennaio è avvenuto il primo incontro dell'Obiettivo Cooperatori 2014, è un percorso per tutti coloro che hanno a cuore i giovani e desiderano impegnarsi sulla strada tracciata da Don Bosco...

Il meraviglioso scherzo di don Bosco

Leggete un po' che simpatico tranello tese a chi voleva rinchiuderlo in manicomio...

Don Filippo ci scrive... n. 54

Vi chiedo una preghiera per la situazione di tutti questi giovani che rischiano così tanto la vita per venire in Europa perché possano capire e rinunciare...

Il sogno missionario continua - don Angel Fernandez Artime

Ho visto imprese che sembravano impossibili: uomini e donne donare quotidianamente la vita in foreste e deserti terribili o in periferie lacerate quotidianamente dalla violenza. Annunciando Gesù con il vangelo semplice e silenzioso vissuto nella vita quotidiana.

«Siamo quel quasi nulla che fa la differenza»

La vita, le difficoltà e le speranza dei cristiani rimasti in Siria. Intervista a padre Alejandro, salesiano a Damasco...

Nuovi Don Bosco per i ragazzi difficili

Questi ragazzi cosidetti “difficili” hanno bisogno di percorsi di apprendimento guidato, finalizzato a offrire sapere e competenze acquisite, condividendole sotto forma di insegnamento e trasmissione di esperienza, per favorire la loro crescita personale e professionale.

Don Filippo ci scrive.... n°46

Con la gente cerchiamo sempre di pregare perché possa ritornare la pace, riportare speranza per chi ha persone della famiglia che sono andati a combattere, speranza di poter rivedere i propri cari...

Appunti sullo spirito di Don Bosco ‚Äì 5° puntata

L'IDENTITA' DELL'ANIMATOREDon Bosco diceva: 'Ricordatevi che l'educazione è cosa di cuore e solo Dio ne è il padrone e noi non potremo riuscire in cosa alcuna se Dio non ce ne insegna l'arte'. Don Bosco afferma che per arrivare alla mente dei ragazzi si deve passare per il cuore. Ma chi ha le chiavi del cuore dei ragazzi? Solo Dio le ha! L'educazione è un'arte che solo Dio può insegnare.

Stasera su Rai Storia un documentario dedicato a don Bosco!

San Giovanni Bosco è al centro della puntata di “Italiani” con Paolo Mieli, in onda oggi...

Dall'impresa ciclistica 2002 da Giovani per i Giovani

50 ragazzi guidati da Fado Igino hanno attraversato in bici Romania, Bulgaria e Grecia...per un totale di 1500 Km!!Ed ecco: FADO IGINO

Natale a Betlemme

Verso le ore due, terminata la concelebrazione , il clero in processione si incammina verso la GROTTA , dove dal Patriarca viene portato un bellissimo Bambinello che viene deposto nella Mangiatoia, dove rimarrà fino ai Vespri dell`Epifania. Il tutto ha termine con il canto del Te Deum. In questi anni di Intifada la partecipazione dei locali alla festa del Natale, la loro festa per eccellenza, si è limitata ad una santa messa alla Grotta o alle grotte, rifugendo da manifestazioni di solennità esteriore, e per la tristezza della situazione e per le grosse difficoltà economiche dovute alla quasi totale carenza di lavoro.

La iena ingorda

Gli africani conoscono tante favole così e passano delle belle serate a raccontarsi cose vissute nel mondo della fantasia e dei sogni. Il bello è che ci credono veramente, e fanno bene, perché queste leggende contengono sempre delle verità importanti. Quanta gente si comporta come la stupida iena e non riesce a vincere la propria ingordigia. Chi si comporta così è senza cervello.

Missionari segni e portatori dell'amore di Dio

Domenica, 30 settembre, dalla basilica di Maria Ausiliatrice in Valdocco, Torino, prenderà il via la 143¬™ Spedizione Missionaria Salesiana. Religiosi e laici inviati ad annunciare il Vangelo nello stile educativo di Don Bosco.

Proposte per vivere con san Francesco di Sales [2° parte]

Riflessioni e studi di don Paolo Mojoli su San Francesco di Sales: seconda parte.

Don Filippo ci scrive.... n°39

E' la fede in Gesù che ci porta avanti e ci fa guardare ogni situazione con occhi di speranza cercando il bene possibile che possiamo trarre, insieme alla comunità e alla vicinanza degli amici. Per questo vi chiedo una bella preghiera!

Omelia per la Festa di don Bosco

Leggi questa omelia sulle opere di misericordia salesiane...

Don Bosco e la provvidenza

Dalla intercessione della Madonna ai doni di sconosciuti sino alla realizzazione del santuario dell'Ausiliatrice, ecco 6 episodi in cui la Provvidenza ha aiutato il Santo

Liberi dalle mafie, il sogno si fa realtà

La lotta alla mafia non deve essere soltanto una distaccata opera di repressione, ma un movimento culturale e morale, anche religioso, che coinvolga tutti...

A settembre l'oscar del fastidio

D'agosto si respira sicurezza o, tutt'al più, si mettono in stand-by le nostre inquietudini: “adesso per quindici giorni non pensiamo a nulla. Poi si vedrà”. Di settembre, puntuali, esse ritornano addosso più pressanti.

Null'altro che maschere. Smascherate (Omelia)

«Maschere smascherate: uno spillo e il pallone gonfio d'aria è andato perduto: “Rendete dunque a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio”. Nulla di più, nulla di meno».

Vi do un comandamento nuovo !

Il test si chiama “comandamento nuovo”: “Che vi amiate gli uni gli altri come io vi ho amato”. È chiamato ‚Äònuovo' per la misura alta e impegnativa che propone (come ci ha amati Lui, fino al dono della vita!) e poi perché costituisce il distintivo dei discepoli: “Da questo tutti sapranno che siete miei discepoli!”.

Se essere cristiano fosse un delitto

Se essere cristiani fosse un delitto e voi foste condotti in tribunale accusati di questo delitto, riuscireste a farvi condannare?

Buona festa di don Bosco

Facciamo giungere a tutti voi che ci seguite con affetto un augurio speciale per la festa del nostro amato santo, don Bosco...

Don Filippo ci scrive... n. 56

Le croci sono tante, ognuno di noi prima o poi è chiamato dalla vita stessa a portarne una. In questa settimana santa guardiamo a Gesù...

Il carisma salesiano testimoniato con i social network

Testimonianza di Gaia Lauri dell'oratorio di Mogliano Veneto (TV) alle XXXII Giornate di spiritualità della Famiglia Salesiana che si stanno svolgendo a Roma. «Mi è stato chiesto di raccontarvi come vivo e testimonio il carisma salesiano nel cortile dei social network e vi racconterò la mia esperienza in quest'ambito...».

Omelia: il Battesimo di Gesù

Perché Gesù si fa battezzare? La novità del Dio cristiano consiste nel fatto che Egli non è un Dio che rimane lontano, in cielo, a impartire disposizioni e a controllare chi le osserva e chi le trasgredisce, ma si fa uno di noi.

Siamo tutti missionari

La domenica di Pentecoste il Papa ha presentato il messaggio per la prossima giornata missionaria mondiale...

Squarci di sottoBosco 1/10

10 cose che non sai sulla vita di don Bosco, da scoprire e riscoprire...

Chiamato a seguire l'Amore

Una vocazione nata tra i giovani sulle orme di don Bosco: don Daniele Del Gaudio ci racconta il suo percorso di fede. Ordinato lo scorso 9 giugno, Solennità del Santissimo Corpo e Sangue di Cristo dal Mons di Trieste Giampaolo Crepaldi.

Il vento soffia ancora (Rettor Maggiore)

San Francesco Saverio e don Bosco. Due immensi missionari di ieri e di oggi. In questo mese dedicato a Maria, chiediamo alla nostra Madre Ausiliatrice di continuare ad accompagnare la missione nel nome del Signore in tutto il mondo...

Perché muovermi, perché andare davanti all'Urna?

Nel suo viaggio in giro per il mondo, l'Urna delle Reliquie di Don Bosco sta per arrivare anche in Triveneto... L'evento più straordinario cui potremo partecipare sarà proprio metterci di fronte a lui... lasciandoci interpellare dalla sua presenza.

Memorie dell'Oratorio - Testo originale

Gli ultimi incontri di don Bosco con Madre Mazzarello

Il 29 agosto 1880 si tiene a Nizza l'assemblea elettiva del Consiglio generale. Don Bosco non può partecipare e delega don Cagliero a presiedere l'adunanza che si svolge in Chiesa. Madre Mazzarello è rieletta all'unanimità! Il 1881 si apre con grandi preoccupazioni per il declino della salute di madre Mazzarello.

Don Filippo ci scrive... n. 57

Sabato 2 maggio abbiamo inaugurato la nuova Chiesa di Thatha: una bellissima festa...

Dal Messaggio ai giovani di don Juan Vecchi da Giovani per i Giovani

Abbiamo pensato di inserire un po' di materiale per approfondire la Spiritualità Giovanile Salesiana. Questo messaggio di don Vecchi è proprio per noi giovani, per noi animatori.

I Sogni

Corso animatori_ PER ESSERE EDUCATORI (4° puntata)

L'importanza e l'incisività del fare animazione passa attraverso il carattere dell'EDUCARE, una categoria oggi disattesa o rimandata sempre ad altri. Il buon animatore deve trasformarsi in EDUCATORE. Proponiamo la riflessione di don V. Chiari.

Omelia di domenica 14 luglio 2013

Rendi il mio cuore capace di compassione, di tenerezza, di commozione di fronte al bisogno di chi mi sta vicino; riempilo della tua capacità di dono, di accoglienza, di misericordia, di perdono!

In principio, la Trinità

La Trinità non è una specie di teorema celeste buono per le esercitazioni accademiche dei teologi. Ma è la sorgente da cui devono scaturire l'etica del contadino e il codice deontologico del medico, i doveri dei singoli e gli obblighi delle istituzioni, le leggi del mercato e le linee ispiratrici dell'economia, le ragioni che fondano l'impegno per la pace e gli orientamenti di fondo del diritto internazionale.

Bortolo Uberti, «Al di là dal Cedron. Dodici discepoli di Gesù si raccontano»

Il testo di don Bortolo narra la vicenda spirituale e umana di dodici personaggi del Vangelo di Giovanni che si raccontano in tono confidenziale e comunicano la loro esperienza di fede.

Don Bosco e Domenico Savio

Era il 2 ottorbe 1854 quando Domenico Savio fece l'incontro che gli cambiò la vita...

C come Caffè

C come caffè. Quello della moka da sei, nella tazza grande della colazione, tenuta stretta stretta con due mani, nelle sere d'inverno: davanti al libro, dentro la tuta, raggomitolati...

Scoperta la più vecchia artiglieria da combattimento: si chiama mamma

Il loro esserci, quando la miseria fiacca l'animo e la vergogna offusca lo sguardo, è l'eco di una speranza che sempre abiterà nel ventre della storia. Fin quando, almeno, una donna troverà il coraggio di prestare alla vita il suo grembo perchè possa trasformarlo in un laboratorio in cui tessere una nuova nascita.

Semplice: un incendio e li bruciamo tutti!

"Come un atleta nel massimo dello sforzo: i tratti sfiorano la disumanizzazione, le ossa sbraitano vendetta, il cuore batte all'inverosimile...".

Il Rettore Maggiore alla Famiglia Salesiana: Benedetto XVI uomo umile e libero.

La sua decisione è frutto dunque della preghiera ed è un segno esemplare di obbedienza a Dio! Un tale atteggiamento non può che destare la nostra più grande ammirazione e stima. Si tratta, ancora una volta, di un tratto spirituale tipicamente suo: l'umiltà.

Maria, donna del primo sguardo

Eccolo lì, l'atteso delle genti lambito dagli occhi di Maria, come agnello tremante sfiorato dalla lingua materna. Occhi di vegliardi e di bambini. Occhi di esuli e di oppressi. Occhi di sofferenti e di sognatori.

Omelia: "L'indissolubilità: un'esigenza dell'amore, non un precetto!"

Non ci si ama più, ci sono incompatibilità di carattere, ci si fa dispetti, si parla solo per offendersi... che senso ha stare insieme? In nessun campo come in quello dell'etica sessuale, l'uomo è tentato di darsi una sua morale e così il sale della proposta evangelica è spesso reso insipido da tanti ma, se, però, dipende... Ne abbiamo fatto esperienza tutti.

Il giorno in cui don Bosco vide...

In uno dei suoi sogni, raccontati ai ragazzi dell'oratorio il 28 novembre 1861, don Bosco spiega chiaramente una cosa perché alcune volte ci si distrae tanto durante la Messa...

MOSTRE

Come don Bosco, con i giovani, per i giovani!

Con Giob200 assunti circa 300 giovani piemontesi

Vi ricordate il progetto volto a favorire l'assunzione di 200 giovani nel corso del 2015?...

San Francesco di Sales (di Benedetto XVI)

All'udienza del 2 marzo 2011 Papa Benedetto XVI parlava così di San Francesco di Sales: "Non per niente, all'origine di molte vie della pedagogia e della spiritualità del nostro tempo ritroviamo proprio la traccia di questo maestro, senza il quale non vi sarebbero stati san Giovanni Bosco né l'eroica “piccola via” di santa Teresa di Lisieux."

I santi salesiani di Maggio!

Don Pierluigi Cameroni, Postulatore Generale della Famiglia, presenta le figure di santità salesiana che ricorrono nel mese di Maggio.

Gruppo Leader: "Mi dai una mano?"

Ecco cos'è successo lo scorso weekend a Conegliano...

Promemoria di un'esperienza. 3. Le direttrici fondamentali del progetto educativo di D. Bosco

Ma come attuare in concreto il proprio compito educativo ispirandosi all'esperienza di Don Bosco? Come può essere incarnato oggi il sistema preventivo nella prassi quotidiana?

I giovani si stanno muovendo e noi che facciamo?

Certamente come educatori dobbiamo considerare un nuovo linguaggio per pensare alle “mobilità giovanili” perché siamo abituati a comprenderle in termini di presenza fisica, sottovalutando il virtuale...

La fede e l'amore.

Il primato dell'amore non si afferma senza la priorità della fede: l'amore è la forma della fede, ma la fede dice la verità dell'amore. Verità e carità sono inseparabili: secondo l'insegnamento di San Paolo, la verità si attesta nella carità (veritas in caritate), e la carità si esercita nella verità (caritas in veritate)

Don Bosco la forza di un sorriso

UN NUOVO SPETTACOLO SU DON BOSCO! √â ancora possibile, dopo quasi duecento anni dalla sua nascita, parlare di Don Bosco in maniera moderna e accattivante, usando un linguaggio adatto ad un adolescente del 2013? Questa è la sfida che hanno deciso di accettare con uno spettacolo il cantautore Marco Anzovino e il comico di Colorado Gianpiero Perone.

Il mondo accoglie don Bosco il «pellegrino»

Scene da un pellegrinaggio mondiale. È quello dell'urna di san Giovanni Bosco che da quattro anni sta unendo i continenti e che in queste settimane lega in uno straordinario abbraccio tutta l'Italia.

Su Whatsapp con don Bosco

Un ebook scaricabile gratuitamente online firmato Salesiani per il Sociale per essere dentro il solco della memoria ed allo stesso tempo dell'innovazione, dello stare “al passo coi tempi”...

I LOVE SIRIA

Articolo riguardante la situazione generale in Siria e la vita e missione salesiana a Damasco, ad Aleppo e Kafroun.

Il Vescovo risponde alle domande dei giovani

Pubblichiamo l'intervista al Vescovo di Treviso mons. Gianfranco Agostino Gardin, in occasione della memoria di san Giovanni Bosco. "La figura di don Bosco continua ad affascinarmi, in particolare il suo essere totalmente proteso verso i giovani, la sua capacità di amarli e immedesimarsi in loro, e dare loro fiducia".

TROPPA FEDE NELL'UOMO E POCA IN DIO?LA “PAURA” DI DIRSI CRISTIANI

Abbiamo oltre mille microfoni da dove ogni settimana parliamo di Vangelo a chi frequenta l'Eucaristia domenicale, editiamo mille giornaletti parrocchiali, settimanali diocesani, quotidiani, curiamo televisioni e radio locali, promoviamo centinaia di incontri, conferenze, tavole rotonde ma contiamo sempre meno là dove si parla di valori, di scelte di vita e di morte, di politiche sociali ed educative.

La Madonna è qui in mezzo a voi!

«Oh, dunque voi volete che io vi dica qualche cosa. Se potessi parlare, quante cose vi vorrei dire! Ma sono vecchio, vecchio cadente, come vedete; stento perfino a parlare. Voglio dirvi solo che la Madonna vi vuole molto, molto bene. E, sapete, essa si trova qui in mezzo a voi!»

Calcio Balilla: riapre la sfida!

Sfida a Scorzè: il Gruppo Calcio Balilla don Bosco riapre tutti i venerdì dalle 21.00. Partecipa anche tu: divertimento, competizione e solidarietà assicurate!

Farfalle ed elefanti

E' possibile stabilire quando sia giusto morire, sulla base di cosa? Quale sarebbe l'età giusta? È un po' dome domandarsi quale sia la “massima maturità” raggiungibile dall'uomo, quella dopo la quale chiunque possa definirsi “a posto”...

#ioedonbosco: proposta social

Un modo per invadere i social di belle esperienze e di santità! Condividi con noi il tuo legame con don Bosco...

La croce e la bacinella: amici per la pelle (omelia)

"E' lo spot più sublime sul tema dell'amicizia. Firmato da due amici di vecchia data, cugini per sangue di madri e gemelli per sogni del cuore"... L'omelia della Domenica di don Marco Pozza.

Don Filippo ci scrive.... n°45

Tutte le attività nel villaggio di Nyinenyang sono un po' calate per l'apertura del campo profughi, ormai da tre mesi, e per il continuo arrivo dal sud Sudan di donne e bambini che scappano dalla guerra civile ancora in corso.

Don Filippo ci scrive... N° 68

Qui siamo in piena estate, il periodo più caldo dell’anno, una lunga quaresima che ci porta alla Pasqua...

«Oratorio è...».Suggerimenti di riflessione per gli animatori.

Oratorio è... La presenza di un animatore ricco di umanità e spiritualità - Un ambiente ricco di gioia e di allegria - Un ambiente cristiano.Suggerimenti di riflessione per gli animatori.

San Domenico Savio Tour da Giovani per i Giovani

“Sì, sì... tutte belle cose, ma Domenico ‚Äì ci verrebbe da dirgli ‚Äì la vita è tutta un'altra faccenda, dai... un pò di buon senso: non esageriamo!”. A guardar bene, alla luce del nostro caro “buon senso”, si dovrebbe riconoscere in Domenico più che un santo, un folle, uno troppo “impallinato”... un quindicenne che ha vissuto una vita, per noi oggi irraggiungibile, fuori dai nostri schemi e che quindi ormai ha ben poco da trasmetterci.

GRAZIE DON BOSCO !

Domenica 22 Agosto: John's Camp al via!!Con lo zaino in spalla ci siamo ritrovati presso la stazione di Mestre per partire a bordo dei nostri tre furgoni ed iniziare il nostro viaggio verso il “Colle Don Bosco”. Durante la settimana abbiamo visitato i luoghi in cui Don Bosco è cresciuto partendo...

Capodanni alternativi! Se ripenso alle parole di mio padre... da Giovani per i Giovani

[01/01/2003 05:42 AM]“Ci siamo! Via Manzoni. Sì! È questa, sono arrivato! Grazie per il passaggio! Le chiavi...devo trovare le chiavi per entrare. Aspetta, le cerco! Non le trovo, dove sono finite? Aah ecco, trovate! Ci sentiamo domani, ciao.”

Scuola Media San Benigno: Il Prof Pagani, campione de L’Eredità lascia il programma per tornare dai suoi studenti: «La cultura vince sull’ignoranza»

Il professore ha annunciato la sua decisione leggendo un discorso di commiato, condiviso in occasione della Giornata Mondiale della Gentilezza dal conduttore Flavio Insinna sul suo profilo Facebook, in cui spiega che il suo compito come insegnante è dimostrare «ai giovani, che la gentilezza vince sulla violenza, la cultura vince sull’ignoranza, il sorriso sconfigge la rabbia e l’ironia batte l’odio, insegnando loro a non impugnare i coltelli, ma i libri, e a sostituire gli spintoni con gli abbracci».

Educare non è anche rischiare su e con i giovani?

Don Domenico Ricca, cappellano del carcere minorile Ferrante Aporti racconta: "Il problema degli istituti minorili oggi non è quello degli spazi, semmai quello della povertà dei percorsi riabilitativi e di una certa caduta delle idealità educative. Forse manca un po' a tutti la capacità di rischiare. Ma educare non è anche rischiare su e con i giovani?".

Amarsi

Ai ragazziAmate la gente senza chiedere nulla in contraccambio. Anche quando l'altro non vi potrà dare nulla di buono, amatelo. Non vogliate bene ai vostri compagni soltanto perché sono bravi, perché scambiano con voi tante cose; vogliate bene anche a coloro che non vi danno nulla.

La ricetta dello zabaione

L'avventura di don Giovanni Bosco ci può tornare di ispirazione: i cuori nascono caldi, sarà l'indifferenza e la mancanza di fiducia in se stessi che li raffredderanno. Riaccenderli sarà la sfida di ogni educatore...

VIOLENZE SUBDOLE

Bisogna stare attenti nell'allacciare rapporti umani più credibili, più veri. Basati sulla contemplazione del volto. Basati sulla stretta di mano che non contenga nascosta la lama di un coltello. Rapporti umani basati sull'etica del volto, dello sguardo. Dobbiamo sviluppare l'etica dell' altro, arricchirci della presenza dell'altro.

L'esame di maturità: della chiesa e della società

Dio va sempre oltre, Dio non ha paura delle periferie. Dio è sempre fedele, è creativo, non è chiuso». La periferia come frontiera dove abita la verità della vita, bella o brutta che sia...

Federico Grom e Guido Martinetti, “Grom. Storia di un'amicizia, qualche gelato e molti fiori”

Rubrica letteraria: 20 titoli di attualità e interesse recensiti da don Severino Cagnin. 11. Federico Grom e Guido Martinetti, “Grom. Storia di un'amicizia, qualche gelato e molti fiori”.

All'Oratorio di Venezia Castello...piace dare i numeri!! da Giovani per i Giovani

Cosa si fa a Venezia Castello? Di tutto!! Feste Salesiane, Estate Ragazzi, campiscuola, Settimana dell'Oratorio...

...www!!! da Giovani per i Giovani

Bit... byte... mail... www... ma chi ci capisce più?!Eh si, ormai sul web c'é proprio di tutto e se la vostra fantasia vi suggerisce il nome più improbabile... beh, state sicuri che c'é un sito che quel nome c'é l'ha già!!!Se voi vedeste la mappa della distribuzione di tutti i siti a livello mondiale... eh si, forse un'astronomo farebbe fatica a capire che quelle non è un mappa del cielo!

Percorso formativo Salesiani Cooperatori

Biografie missionarie: don Michele Unia

Dopo un anno e mezzo di lavoro educativo e apostolico nella capitale, don Unia chiese a don Rua e all’arcivescovo di Bogotà l’autorizzazione di occuparsi dei lebbrosi. Il Parlamento Colombiano gli decretò una statua di marmo ad Agua de Dios come espressione di gratitudine nazionale. Per il mondo salesiano l’azione di don Unia è stata apertura di una frontiera nuova: quella verso i malati emarginati.

Don Bosco: come se vedesse l'invisibile (di Don Pascual Ch√°vez)

Un uomo, Don Bosco, ricco delle virtù della sua gente e traboccante dei doni dello Spirito, uno che camminò “come se vedesse l'Invisibile” (Eb 11, 27). Voglio parlare di questo nostro incomparabile padre, contemplandolo attraverso il prisma della Parola di Dio. Don Bosco è come un diamante, le cui sfaccettature mostrano i lineamenti di una personalità ad-traente, e permettono di contemplare nell'insieme lo splendore della santità.

Disertare non si può

In Italia i ragazzi che abbandonano la scuola sono diciassette su cento: una percentuale fra le più alte d'Europa. Si considerano già persi: sono i primi a ritenersi dei falliti. A sedici anni!

Il carisma salesiano conserva tutta la sua freschezza

Il Rettor Maggiore afferma: "Il bicentenario ci servirà per tornare alle radici e ai poveri"...

Frutto del Sistema Preventivo di Pascual Ch√°vez

Domenico Don Bosco lo incontrò il 2 ottobre 1854, nel cortiletto davanti alla sua casa dei Becchi. Ne rimase sbalordito: Conobbi in quel giovane un animo tutto secondo lo spirito del Signore, e rimasi non poco stupito considerando i lavori che la grazia di Dio aveva operato in così tenera età...

Ricostruire l'uomo

«Se ricostruire dunque bisogna, la prima e fondamentale di tutte le ricostruzioni è quella dell'uomo. Bisogna ridare agli uomini una meta ragionevole di vita, una ferma volontà per conseguirla e una chiara norma di moralità» (tratto da: Don Carlo Gnocchi, Restaurazione della persona umana, 1946).

Albino Luciani, "Illustrissimi. Lettere ai grandi del passato"

Rubrica letteraria: 20 titoli di attualità e interesse recensiti da don Severino Cagnin.6. Albino Luciani, "Illustrissimi. Lettere ai grandi del passato".

Annunciare il Vangelo in oratorio e famiglia

Fare nostra la parola di Dio per trasmetterla ai ragazzi: a volte si dimentica che questo è il compito primario di genitori ed educatori...

Beata sconfitta!

Probabilmente, a prima vista, sembra contraddittorio e persino un po' autolesionista l'apprezzamento della sconfitta. Del resto, chi cerca la sconfitta? Per quanto ci si dica seguaci del motto di De Coubertin, in fondo, ammettiamolo: nessuno gioca per perdere.

Sei tu quel fiore cresciuto sull'asfalto e sul cemento

Ma cosa vuol dire in profondità che Maria è l'Immacolata Concezione? In questa festa capiamo che vivere senza peccato non toglie proprio nulla al bello della vita. Per noi Salesiani è una festa particolarmente cara, perché ci ricorda il primo incontro con un giovane l'8 dicembre 1841, l'inizio dell'opera salesiana da parte di don Bosco.

Don Bosco continua a vivere!

Omelia del Rettor Maggiore nella celebrazione nazionale italiana del Bicentenario di Don Bosco...

Prime professioni 8 settembre 2017

Accompagniamo in questo giorno speciale i neoprofessi e coloro che iniziano il cammino in noviziato. Appuntamento a Valdocco!

Una sola Ispettoria SDB da Giovani per i Giovani

Il 7 Settembre le due Ispettorie dei Salesiani di don Bosco diventeranno un'unica Ispettoria. Per l'occasione sarà presente all'Istituto San Marco di Mestre il Rettor Maggiore dei Salesiani (successore di don Bosco) don Pascual Chàvez. Abbiamo chiesto a don Omero, Segretario Ispettoriale, di spiegare a noi giovani cosa sta capitando. Ecco!

Papa: "Don Bosco portatore sano di gioia"

La «misura alta della vita cristiana» Don Bosco la mette in pratica entrando nella “periferia sociale ed esistenziale” che cresceva nella Torino dell'800...

Come Papa Francesco (Messaggio del Rettor Maggiore)

Diventa una necessità assoluta la testimonianza di giovani per i quali il Signore è veramente il Signore della loro vita

Servizio Civile Universale

Preghiera a Maria, donna missionaria

In occasione del mese di Ottobre, che la Chiesa tradizionalmente dedica alle Missioni, presentiamo una preghiera a Maria, scritta da don Tonino Bello.

Omelia: "Beata te, o Maria, perché hai creduto!"

Il Vangelo di Luca ci narra, in questa domenica, dell'incontro di due madri che si incontrano, ciascuna portando dentro di sé una vita fecondata in modo straordinario. Elisabetta e Maria, così diverse per età e per maternità, si trovano unite a celebrare il trionfo della vita.

A Massimo, ladro.

Mio caro fratello ladro, sono letteralmente distrutto. Ma non per la tua morte. Perché, stando ai parametri codificati della nostra ipocrisia sociale, forse te la meritavi. Hai sparato tu per primo sul metronotte, ferendolo gravemente. E lui si è difeso...

Promemoria di un'esperienza. 4. Conclusione

La visione educativa integrale incarnata in Don Bosco è «una pedagogia realista della santità». Del resto «l'originalità e l'audacia della proposta di una santità giovanile è intrinseca all'arte educativa di questo grande santo».

Don Bosco: patrimonio dell'umanità.

Dal 16 agosto hanno avuto inizio le celebrazioni del bicentenario della nascita di San Giovanni Bosco, che si concluderanno nell'agosto del 2015 con una grande assemblea mondiale del Movimento Giovanile Salesiano.

Sogno dei 9 anni per le medie

Power point sul sogno dei 9 anni per i preadolescenti