CERCA

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia

“Oltre al suo nome, non so nient’altro, di questo Alberto. Non chiedetemi perché ho tanta voglia di conoscere la sua storia, non capireste.”

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - RACCOLTA

Di seguito troverai tutte le storie pubblicate fino ad oggi da "Cronache dalla Scogliera - Storia di una pietra che imparò l'amicizia"

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 6

Ci sono cose che gli uomini possono fare, le pietre no. È questione di natura. Ci sono cose che gli uomini possono fare, ma che non fanno. È questione di cuore.

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 18

Giorni grigi, di un grigio piatto e silenzioso che inzuppa ogni cosa di tristezza e sconsolazione.

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia

Cosa ne sa una pietra dell'amicizia? Se ne sta tutto il giorno appisolata a prendere il sole, ad ascoltare i racconti delle onde. Tutto è uguale e forse le va bene così. Poi, una notte, sente una storia diversa da tutte le altre. È una storia semplice, ma così vera che inizia ad entrare nella sua vita monotona. E a cambiarla...

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 33

Casa: un luogo o un sentimento? Nei giorni piatti in cui nulla sembra essere al posto giusto, una casa può salvare.

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 23

Alcune amicizie accadono, arrivano e ti cambiano la vita. Quando se ne vanno, lasciano una crepa nel cuore, ed è da lì che entra la luce. Perenne.

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 36

Nostos, in greco, vuol dire “ritorno”.

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 37

Ha seguito la sua strada... la voce nel sole... si è lasciato plasmare... anch'io posso?

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 26

E poi, arriva una luce, una promessa di una vita nuova, diversa, piena. Anche per una pietra.

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 12

Empatia: vuol dire entrare dentro al sentimento dell’altro, toccare con il nostro cuore il suo dolore o la sua gioia. La pietra si immerge nel loro cuore.

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 19

C’è chi sa ascoltarti fino al cuore, chi ti sa dire quello che non sai di te. Si chiama amico.

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 34

“Petra, sono io. Senti, io credo di doverti chiedere scusa, non sono…”. Ci sembra di non saper perdonare.

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 29

Petra è immersa nella solitudine, solo fragili sorrisi penetrano in lei dandole serenità. Ma è un soffio, e torna la tristezza.

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 24

E io sento che le voglio tanto bene, ma adesso che mi ha lasciato sola… Come si fa a voler bene ancora?

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia

“Come si chiama?”,” Non me l’ha detto.” Onda bugiarda, pensa la pietra. Le onde sentono sempre tutto. “Non importa, dimmi quel poco che sai”. L’onda sospira.

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 7

Una pietra ha il cuore? Una lacrima può essere indelebile? Gli uomini sanno fare del bene? Una storia può stravolgere una vita? Forse sì. Forse…

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia

«La pietra aspetta, nella sua monotona vita. E l’inaspettato viene a farle compagnia, senza avvisare, senza chiedere permesso. Senza venire accettato.»

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 25

Un uomo si avvicina. Non parla, ma dice tantissime cose. Petra ascolta, adesso sa come si fa.

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 17

“Sai che nella sua stanzetta fanno tante messe? È come se per lui fosse essenziale incontrare l’eucarestia”

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 20

Poi, inaspettato, in mezzo al grigio, esplode il colore di un incontro casuale. La fragilità della vita è colorata come settembre.

La "Manif" per tutti

Un milione in marcia a Parigi per la difesa della famiglia tradizionale. «Siamo tutti nati da un uomo e da una donna»: uno slogan, né ostile né omofobo, ma semplicemente asserente una realtà oggettiva, che appena vent'anni fa sarebbe apparso assurdo, tanto ovvio è il concetto che sostiene.

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 31

Vorrei fare un dono a Kyma… ma cosa si regala a un’onda?

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 14

La pietra fa un nuovo incontro, non sa ancora che scoprirà una storia meravigliosa. Ma deve avere pazienza, e ascoltare. Oh, quanto fa fatica ad ascoltare!

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 27

Come può una pietra come me aiutare gli altri, testimoniare che si può vivere in modo diverso?

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 13

“Dunque…ci sono due amici, Alberto e Carlo…cioè, Alberto c’era, perché è morto qualche giorno fa, mentre Carlo è ancora vivo, ma…”

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 21

Se io fossi fuoco, arderei il mondo. Se io fossi vento, accarezzerei gli alberi. Se tu fossi stella alpina, se tu fossi agave…

Metamorfosi celesti

Mi capita spesso di fermarmi a guardare il cielo alla ricerca della luna o delle stelle quando, dopo il tramonto, iniziano a fare capolino nel cielo che diventa, da arancione, blu, poi nero. Troppe volte, però, ne rimango delusa: tra le tante luci del mondo, sembra non esserci più spazio per quelle che ci guardano dall’alto.

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 8

La pietra non conosce molte cose; e questo le dispiace. Come fa una stella marina a sapere così tanto della vita, lei che non ha mai sentito il vento e il sole?

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 35

Tutto è buio, forse anche dentro. Un ritorno, ma senza saluti e senza sorrisi. Il bene esiste ancora; solo, non si vede.

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 32

Kyma è lontana. Petra è arrabbiata, delusa, triste… cos’ha detto di sbagliato? Perché le sue amiche non tornano?

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 30

Gesù abbandona chi sceglie la sua via, è così? Forse è così…

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 11

Che vuol dire Stella Maris? Cosa c’entra una stella marina con un ragazzo che non c’è più? La pietra non lo sa. Allora, ascolta.

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 9

È sottile la differenza tra ascoltare e sentire; la pietra se ne accorge solo ora. Le ali della città iniziano a raccontare delle storie. La pietra, adesso, ascolta.

Intervista all'autrice della Via Crucis al Colosseo

Si chiama Anne-Marie Pelletier, a lei Papa Francesco ha affidato le meditazioni della Via Crucis di questa sera...

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 16

Quando niente ha più senso. Quando resti impotente davanti alla malattia e al dolore. Allora, bisogna rimanere in cordata.

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 28

Il Pescatore dà ancora il pane a Ochin, come dono. E ricorda Alberto e quel pane per tutti…

La chiamata di Jorge Bergoglio

"Sarò sacerdote. Ma non sacerdote in una basilica. Sarò gesuita perché voglio uscire nei quartieri, nelle villas, per essere con la gente.”

CRONACHE DALLA SCOGLIERA - Storia di una pietra che imparò l’amicizia - giorno 5

Il dolore può salvare? Dico, davvero? Può una lacrima nata da una ferita far rinascere una vita che muore?