CERCA

Eluana, quei gesti (ignorati) di cura

Il direttore risponde. Non c'era alcuna macchina che tenesse in vita Eluana. Non c'erano spine da staccare. C'erano le suore, le stesse che anni prima l'avevano vista nascere in quello stessa casa di cura lecchese. C'erano i fisioterapisti che la accudivano.

Sensuale e sensata. Di primo mattino. (Omelia)

"C'era profumo di pane e di bucato, di stoffe e di aromi mattutini, di letti da rifare e stoviglie da maneggiare. In quella casa stavano gli arnesi semplici di tutti i giorni...". L'omelia della Domenica di don Marco Pozza.

Guerre stellari: Lance Armstrong sfida Teresa di Calcutta

Madre Teresa di Calcutta ‚Äì una delle atlete di punta del secolo scorso ‚Äì elaborò il suo teorema per scrivere gesti di bontà e di umanità: “nella mia vita mi sono sempre detta: non basta fare il bene, occorre che il bene sia fatto bene”. A Lance Armstrong l'impresa è riuscita a metà...

Il social e il sociale

La via d'uscita, per assurdo, è un percorso di entrata, cioè di starci dentro con competenza, equilibrio, conoscenza...

Il Bene non va in vacanza

I grest negli oratori. Banco di prova di tanti adolescenti che, spesso quasi per gioco, si cimentano con questo che è pur sempre servizio alla comunità mai sufficientemente valorizzato. Perché per un adolescente delle scuole superiori prendersi cura dei più piccoli è il primo grande passo verso la responsabilità.

Da 100 anni i Salesiani a Venezia

Un anniversario importante del Patronato Leone XIII di Venezia, per cui il 6 e 7 maggio si festeggerà in grande!

Cosa vedrebbe Gesù di noi, oggi?

Cosa vedrebbe Gesù di noi, oggi? E quale sarebbe il suo giudizio di fronte ai nostri gesti religiosi? Vedrebbe solo una inutile religiosità di facciata oppure una vera fede fatta di gesti veri...? In questi giorni si parla molto della sentenza della Corte Europea di Strasburgo che ordina all'Italia di togliere le croci dagli ambienti pubblici.

Gli oratori, sorgente di futuro per l'Italia

Mettere in rete una risorsa preziosa per il futuro dell'intero Paese in un momento in cui all'educazione delle nuove generazioni è affidata una rinnovato ruolo chiave. È questo lo scopo del primo Happening nazionale degli oratori («H¬πO»), che si è aperto ieri...

Dio spiegato ai bambini

Ecco un libro che può tornare utile agli educatori...

Nella pena di morte né umanita né giustizia

Lottare contro la pena di morte è lottare per la vita. È difenderla, garantirla, erigerle attorno una rete di protezione che parli alla mente e al cuore...

La primavera. Tra difensiva, offensiva e iniziativa

La primavera la si può accogliere mettendosi in difensiva oppure le si può dare il benvenuto mettendosi sull'offensiva. C'è una terza possibilità, quella più audace: accoglierla prendendo l'iniziativa, uscendo, seminando, investendo...

FaceGod 2. Ragazzi "quotati" da Dio

Il nuovo libro-sussidio per preadolescenti della Elledici. I preadolescenti rischiano di essere considerati degli “invisibili” dell'emergenza educativa: per molti sono troppo piccoli per capire certe cose e incapaci di fare scelte autonome. Gli adulti dicono spesso loro che “capiranno quando saranno più grandi” e che “per ora si fa così e basta”.

Pasqua è coniugare "sperare" al presente!

Ci insegna che la croce "è un ponte sicuro verso la Resurrezione", che il verbo "sperare" va sempre coniugato al presente quando si parla di fede, di carità, di sogni, di progetti, che si può vivere da "risorti", anche i non credenti, perché la Pasqua è per tutti.

Ricco sfondato... E un po' pirla! L'omelia della Domenica

Come un notaio stavolta. Stavolta, fosse per qualcuno di loro, dovrebbe mettersi dietro una scrivania e diramare una questione familiare: “Maestro, dì a mio fratello che divida con me l'eredità”.

E come dimenticare le gite con la scuola?

In gita i Prof. sono come mamma e papà: gli studenti parlano di tutto, girano in pigiama in hotel, si fanno svegliare più o meno dolcemente, in caso di dolori vari si fanno curare, chiedono consigli su cosa fare e dove andare, cercano di divincolarsi dagli orari stabiliti, fanno le loro “sante marachelle”, ma soprattutto si sentono davvero in famiglia.

Cinema e famiglia

C'è la necessità di un accompagnamento alla visione dei più piccoli, poiché per loro nulla è neutro e ogni cosa può diventare un modello da assumere subito o crescendo...

L'incredibile verità sulla stella di Betlemme

Ci sono prove di questo fenomeno celeste? Abbiamo raccolto insieme 5 diverse teorie per voi in un'infografica. Così si può sempre capire il tema rapidamente e facilmente.

Qualche ruga? Diva mia, non ti conosco!

Ci vantiamo della nostra cultura emancipata, che ha reso le donne libere, ma le ha spesso mercificate, spingendole a considerare il proprio corpo come la merce di scambio più ambita.

Le proteste studentesche

Mi piacerebbe che nessun adulto alzasse mai i manganelli e gli scudi contro i ragazzi, ma anche che i ragazzi "lottassero" confrontandosi e studiando tra i banchi, con i libri, con i prof., con i compagni; che usassero la sapienza e la conoscenza per vincere la corruzione dilagante, il malgoverno, il menefreghismo, l'economia che divora tutto.

Siria: dramma umanitario, oltre un milione di profughi.

A migliaia, ogni giorno, varcano il confine degli Stati limitrofi e la situazione è veramente esplosiva. Si pensa che per la fine dell'anno il numero dei profughi provenienti da quel Paese potrebbe arrivare a tre milioni...

Per Amore...un passo "indietro"

Chi lo avrebbe mai detto che questo Papa, definito all'antica e anziano, già ci manca e manca persino agli adolescenti? È sorprendente vedere come proprio da loro sia definito un punto di riferimento, un'ancora in un tempo ostile, un compagno nella crisi.

Il sogno, la passione e il desiderio

Nell'insegnamento corriamo il rischio di adagiarci sul vivere di rendita, che modello di insegnante siamo stati?

Un figlio e i suoi "Padri"

A pochi giorni dalla Pasqua mi volto indietro e provo a vedere quanta strada ho percorso ed in che modo. Com'è stata la mia Quaresima?

“Perché mi chiami buono? Solo Dio è buono!”

“... fare ... avere”: sono i primi due verbi che il ricco personaggio usa incontrando Gesù, gettandosi in ginocchio davanti a lui. Sono verbi tipici di un animo abituato al commercio: “Cosa devo fare per avere la vita eterna?” Anche la vita eterna è un bene di consumo e quindi si può acquistare in qualche modo: con quali azioni?

Santità oltre il martirio: Padre Pino Puglisi

Padre Pino Puglisi: un prete la cui santità precede e va oltre gli anni di Brancaccio, toccando tutta la sua vita...

Gender nelle scuole: ecco il testo di legge

Il vero allarme sociale del nostro paese è, caso mai, l'insostenibile tasso di natalità che ci colloca nel gradino più basso di tutta demografia mondiale...

Via il Natale cristiano dalle scuole e dai luoghi pubblici?

E quale altro Natale esiste? L'albero prende il posto del presepe, la fretta supera la riflessione, il rumore vince l'ascolto. Eppure tutto è travestito di rosso, un rosso che parla di una festa diversa, che non è più quella del Figlio di Dio che si è fatto uomo. Così come "l'uomo in croce" fa paura a qualcuno o a molti, ora fa tremare persino un "bambino in una mangiatoia".

Ogni giorno scegli tu dove guardare!

Tante sono state le emozioni che abbiamo vissuto, sia nel preparare queste feste, sia nel viverle. Anche dopo che si sono conclusi, ripensando a quanto abbiamo visto, non possiamo che dirci meravigliati...

Estate da valorizzare

D'estate le opportunità di vivere il proprio tempo in modo significativo o in modo superficiale sono davvero tante... Chi è in vacanza, chi si può riposare, chi si gode le ferie riesce a farlo senza frenesia, senza rischiare dopo la malinconia e affrontando bene il momento?

Quanti sono gli hikikomori in Italia?

Sono i giovani che smettono di andare a scuola, non escono di casa e rifiutano il contatto con amici, insegnati e parenti. In altre parole, si isolano...

Maturità alle porte!

Siate maturi con la persona che amate o amerete; siate maturi nelle relazioni amicali e tra colleghi; siate maturi in famiglia e coniugate la libertà con la responsabilità...

Come eucalipti d'Australia

Come germogli strappati nel momento della fioritura. Perché la giovinezza sin dalla notte dei tempi mal s'addice a sposarsi con il tema della morte: essere giovani è sempre un po' come sentirsi protagonisti di un'avventura capace di sfidare lo scorrere del tempo, l'abbrutimento dei lineamenti, la spossatezza del fisico.

Il Papa e la spending review: "basta viaggi lontani per Lui"

So già quello che mi vuoi rinfacciare e te lo anticipo: è dal giorno della cresima che non mi vedi in Chiesa, al gruppo non ci sono mai venuto, faccio casino col motorino sul piazzale mentre tu dici messa con le tue vecchiette, mi piace bere qualche birretta e fumarmi anche qualche cicca. Però non ho ancora preso una brutta strada, quella “brutta strada” di cui tu ci parlavi...

L'involuzione della specie. L'elisir dell'abbruttimento

“Questa non è vita”: lo dicono in tanti, fanno finta di non sentirlo in molti, la morte gongola sulla sua apparente vittoria. Quello dei suicidi in carcere è ormai un tema al quale ci siamo assuefatti, come le stragi del sabato sera, il massacro dei cristiani nelle terre d'Africa, il numero dei disoccupati e dei senza tetto...

I piccoli ci salveranno

Quante volte abbiamo detto da adulti ciò che non sopportavamo sentire quando eravamo ragazzi: "Quando sarai grande, capirai"...

Addio Ottoboni, fondatore delle carceri senza guardie

Ottoboni è stato un maestro di redenzione; dopo un importante cammino di conversione ha chiesto ed ottenuto di andare a vivere nelle carceri brasiliane, condividendo la cella con gli altri detenuti...

Il passatempo di Dio è giocare a nascondino (omelia)

«Pare un gioco da bambini, eppure è un gioco celeste: l'uomo che arrogante va cercando, Dio che misericordioso va nascondendosi perché l'uomo s'abbassi a mendicare»... L'omelia della Domenica.

Attenti ai preti. Domenica faranno i furbi!

Attenti, perchè mai come oggi in chiesa si può raccogliere ‚Äì al modico prezzo di trentacinque minuti e qualche spicciolo di secondo ‚Äì la più terribile tra le illusioni travestite da cristianesimo: che la Passione sia in forma breve. Quando invece la vita di quaggiù ci racconta che ogni passione ‚Äì fisica o spirituale ‚Äì è sempre in forma lunga.

Il Vangelo di Gesù e le zucchine della nonna: Omelia della Domenica

Come uno sguardo imbarazzante. Uno di quelli che, gettati addosso, arrecano il rossore sul volto e la mestizia nell'animo: perchè tutto speravi ma non d'essere smascherato nell'attimo meno adatto...

Scoperta la più vecchia artiglieria da combattimento: si chiama mamma.

Perchè diventare madre è cucirsi addosso una missione che toglie il respiro, che sfida l'ignoto, che tutela la vita fin dentro i bassifondi polverosi della storia dell'uomo. Le più audaci le trovi agli incroci dell'esistenza...

Scuola e 8 marzo

Ci sono ragazze che durante la giornata fanno le indifferenti, ma alla prima occasione fanno notare ai compagni che almeno un rametto di mimosa avrebbero potuto portarlo; ve ne sono alcune che entrano a scuola con un sorriso luminoso che scopri solo dopo che il volto si libera dal grande mazzo di fiori con palloncino...

Distrazione a Messa...o forse no

Ci sono domeniche in cui le difficoltà aumentano e quest’ultima non è stata da meno: vado in una parrocchia in cui non ero mai stato, dunque tutto ciò che mi circonda è nuovo e da vedere a livello artistico, architettonico, umano...

Il discorso della luna di Giovanni XXIII

"...Tornando a casa, troverete i bambini. Date una carezza ai vostri bambini e dite: questa è la carezza del Papa. Troverete qualche lacrima da asciugare, dite una parola buona: il Papa è con noi, specialmente nelle ore della tristezza e dell'amarezza..."

Educazione asimmetrica

Un bambino o un ragazzo, cosiddetto indomabile, non ha bisogno di essere sedato con qualche medicina, come invece sempre più spesso avviene. Ha bisogno che sia raccolto il suo appello...

Boston 2013: il prezzo dell'invidia

Volevano colpire la vita, ecco perchè hanno scelto la linea del traguardo di una maratona: non c'è disciplina sportiva che al pari suo riesca a racchiudere nell'eleganza di un gesto l'alfabeto stesso della vita.

Diario di Prof... Ora che la scuola è iniziata!

Costa studiare e non solo per il prezzo dei libri, costa soprattutto mettere tutto se stessi e trovare in ciò che si fa qualcosa che appassioni, qualcosa di più grande dove stare bene. Non basta, però, "stare", la fatica consiste anche nell'andare, nel mettersi in gioco.

Abbiate il coraggio di essere felici.

Il nuovo libro di Marco Pappalardo dal titolo "Abbiate il coraggio di essere felici. Pensieri di papa Francesco per i giovani". Il prof. Marco Pappalardo si propone, a pochi mesi dalla fine della GMG di Rio, di non far cadere la ricchezza ricevuta in quei giorni...

Pesce d'aprile!

Il primo di aprile uno scherzo qualche docente può anche aspettarselo dagli alunni e magari riderci sopra...

Sul dopo Natale

Questa festa, per la quale tanto ci prepariamo in vari modi, va celebrata altrettanto dopo il 25 dicembre. Dal punto di vista ecclesiale si chiama, infatti, "Tempo di Natale"...

La favola del lupo con le scarpe rotte

In Italia a sessant'anni potresti essere al secondo anno di ragioneria, a quarant'anni frequentare l'ultimo anno di Università, a settant'anni imbatterti per la prima volta in Talete e Anassimandro.

Usa-Cuba, il coraggio del seme di pace

Da ieri c'è più pace nelle Americhe e, dunque, nel mondo. E presto per un pezzo importante di umanità ci sarà anche più libertà, meno infelicità, meno sofferenza e più giustizia.

Dio esiste. Ma non sei tu: rilassati (omelia)

Rimase come la più grande delle tentazioni tra quelle capitategli. Oltre il rischio di piangersi addosso per essere arrivato in ritardo per diventare il più grande tra i profeti... Fu la semplice tentazione di sentirsi Dio!

La voce di chi non è Dio a tutti i costi (Omelia)

«L'Amico è la Parola, lui è solo voce: voce di quella Parola. Nulla di più che una voce: essenza esile, sottile, sempre a rischio d'affievolirsi, di diventare impercettibile».

Sono mamma affidataria

Salvata in mare due anni fa, Zeanab ha partorito la sua bambina e oggi aiuta altri minori in una comunità che si ispira a don Bosco

Domandate pace per Gerusalemme da Giovani per i Giovani

Pellegrinaggio in terra Santa dal 21 al 28 Marzo: ci racconta la sua esperienza Marco Pappalardo, un giovane della Segreteria Nazionale che ha partecipato a nome del MGS Italia

"Guardiani" tra distruzioni e distrazioni

Qualcuno dirà che ci vuole un po' di leggerezza in mezzo a tanta rovina e pesantezza, ma c'è un tempo per la distrazione ed uno per stare dentro fino al collo nella realtà...

Con noi il Papa ha sanato una ferita storica

Parla Jorge Himitian, l'uomo che ha favorito l'incontro tra Bergoglio e il pastore Traettino, che ha ricevuto la visita ieri a Caserta: "La richiesta di perdono ci ha commossi". Il racconto di un'amicizia.

Vogliono chiudergli la bocca. Lui li sorprende (Omelia)

Lo sapevano, eppure anche stavolta Gli vogliono tendere un agguato: uno di quei tranelli dei quali loro erano artigiani impareggiabili nelle botteghe della loro religione...

Ogni buona notizia data è Natale!

Non passa giorno ormai che Riccardo Rossi non doni ai suoi lettori storie edificanti e vere, tratte dalla quotidianità della casa famiglia, da realtà ecclesiali, da associazioni, da racconti di vita, da iniziative di solidarietà locali, regionali, nazionali ed estere...

Metti un'intervista al Prof!

Da professori siamo "bombardati" dalle domande degli studenti ed è bello non abituarsi mai! Sono questioni inerenti alle discipline o all'attualità, ma anche su ogni argomento possibile, persino personale a volte...

La scuola può e deve essere solo buona

In questi giorni si rimetterà in movimento la scuola...

Consigli per la lettura: "Rosso Fuoco Laguna"

Il tempo estivo si può investire anche nella lettura di alcuni libri che fanno bene allo spirito...

Non smettiamo di guardare il cielo

Carissima/o, non smettiamo di guardare il cielo! A testa alta e con i piedi ben saldati a terra continuiamo a sognare e desiderare che le stelle cadenti e i desideri non finiscano in una notte.

Libro "Siete capaci di sognare?"

Il nuovo lavoro di Marco Pappalardo, docente di Lettere e Salesiano Cooperatore....

Il Titano e la Formica

Ogni commercio è e sarà a favore del sesso, anche sfrenato. Perché comporta arricchimento.

Ma ogni uomo merita sepoltura

Ammetto che in questa vicenda c'è qualcosa che trovo insopportabile: e cioè che a Erich Priebke si voglia negare, sino a rendere di fatto impossibile questa pietosa pratica, una qualche forma di sepoltura.

Carissimo Magdi Cristiano Allam, ricordati della scatola di marmellata!

Lettera aperta di don Marco Pozza. "Oggi termina la tua avventura dentro la Chiesa e per me è un giorno triste; non tanto per la tua scelta, ma perchè forse come prete non sono riuscito a mostrarti una sua ragionevolezza dietro la confusione, un suo ordine dietro il caos, un profumo di amore dietro il sospetto di piccoli e grandi tradimenti."

Il mistero della libertà

La libertà indeterminata è la possibilità di fare quante più cose possibili, ma questo tipo di libertà è solitudine...

Insegno agli studenti a coltivare i sogni

Marco Pappalardo, insegnante catanese, ha raccontato la quotidianità del rapporto con i ragazzi nel suo "Diario (quasi segreto) di un prof." in cui parla con un pizzico di ironia e tanta passione educativa...

I piedi di Giuda. O un'altra tassa per nuove carceri?

C'è chi i piedi di Giuda li vorrebbe amputare e chi i piedi di Giuda giovedì prossimo si chinerà per lavarli, asciugarli e baciarli; memore di quell'antichissimo gesto compiuto da Cristo che lavò i piedi dell'amico traditore con lo stesso affetto e la stessa passione con cui lavò i piedi di tutti gli altri discepoli.

Gesù, che oratorio! da Giovani per i Giovani

Ex obiettore Caritas, educatore e organizzatore di centri prevenzione e di lotta al disagio sociale, spiega perché l'oratorio umanitariano gli sembra un po' una polisportiva, un po' un centro sociale. E Don Bosco? Neanche dipinto sul muro ... (fonte www.tempi.it)

Il bene che non va in vacanza

L'estate offre maggior tempo libero a molti tra noi. Di fronte al dilagare del male, perseverare e diffondere con costanza la via del bene è la prima opera per non soccombere al nemico...

Fermarsi per ricominciare alla grande

Passiamo ore a verificare risultati per ottenere dei numeri, dimenticandoci che dietro ai numeri ci sono delle persone...

Prof., ho passato anni difficili ma anche in questi, lei mi è stato vicino

Insegnare non è buttare al vento o dove capita un seme. Ciò che è seminato, a suo tempo, porta frutto se fatto con competenza, cura, presenza educativa. I ragazzi questo lo sanno bene e sanno pure trasmetterlo con forza. Queste parole non sono solo per me...

L'incomprensibile leggerezza delle droghe

Che «leggerezza» c'è in qualcosa che ogni volta ti ruba la personalità, altera le sensazioni, offusca la percezione della realtà, ti esalta e stordisce allo stesso tempo?

Tu non sai chi sono io!

Ognuno parla contro l'altro, non all'altro o per l'altro oppure con l'altro, esordendo sempre con "io non sono d'accordo con lei o lui" anziché dire "io la penso così"...

Don Bosco: il santo con la penna in mano

Una montagna di lettere sparse in tanti archivi. Quasi cinquemila quelle note dopo la scoperta di oltre millecinquecento inedite...

Da compagni di scuola a compagnia teatrale

Mentre i talent show costruiscono tutto sulla competizione, questi giovani talenti sono riusciti a vincere sulla scena...

Terra Santa: in quei giorni non voleva andarci nessuno!

A 12 anni di distanza, dopo aver visto in tv la messa di Papa Francesco in Terra Santa, ricordo con grande emozione e commozione il suono delle campane di Betlemme nel giorno della Domenica delle Palme...

Un Amore che si fa venerazione da Giovani per i Giovani

Accogliere disinteressatamente ed in verità l'altro ‚Äì anche se costui è l'amato ‚Äì non è cosa facile. Poiché però noi siamo inabitati dalla presenza salvifica, accogliente, amante e benedicente di Gesù che nel suo Natale ha scelto di piantare la sua tenda in mezzo a noi (Gv 1,14), dobbiamo lasciarci sorprendere dalla meravigliosa avventura di chi, scopertosi amato da Dio, sceglie di rispondere a quell'amore amando in sincerità.

Marco è su Telegram!

Marco è un ragazzo che è quasi difficile raccontare per tutte le passioni, i desideri, la costante ricerca della felicità. Un modo diverso per incontrarlo ve lo proponiamo...

Lettera ad un prof.

...ti sembra giusto che io debba rinunciare al mio futuro per 300 euro? Grazie.

Marco Gallo, un ragazzo dei nostri giorni

Nel cimitero di Casarza Ligure c’è la tomba di un ragazzo, Marco Gallo, morto il 5 novembre del 2011 a soli diciassette anni. Sulla lastra di marmo c’è scritta una frase: perché cercate tra i morti colui che è vivo?

Stare in classe da fuoriclasse!

Se il docente è l'allenatore, i campioni sono gli studenti, la tifoseria è la famiglia, in questo stadio che è la scuola ognuno ha un ruolo preciso e responsabilità distinte.

Rock per cambiare il mondo!

CD e libro “Parole per Crederci. In tutti i giorni eroi” di Marco Spaggiari (Ed. Orizzonti di Luce).

Il prete, il prefetto, la signora! Quando la realtà supera la fantasia dei letterati

La domanda è per "i miei venticinque studenti", loro che ogni tanto mi chiamano professoressa e ci facciamo tutti una risata; loro che si alzano per salutare quando in classe entra il Preside, il Prof, e la Signora che fa le pulizie; loro che sul social network hanno commentato il video dicendo "che brutta scena"! Ma ancora più triste è...

La scuola e il Natale

Il ricordo del Natale con gli studenti è sempre una bella occasione di riflessione, di gioia, di condivisione. Le polemiche lasciano il tempo che trovano...

365 giorni con Cristo

Nuovo libro di Marco Pappalardo per educatori, famiglie e operatori pastorali, per un anno all'insegna di Gesù

Con la scuola sui passi dei testimoni della legalità e della giustizia

Ci sono storie di vita che non vanno dimenticate e il cui racconto rinnovato serve per non perdere di vista il vero senso della realtà e dei problemi. Ci sono vite che devono essere conosciute da vicino, nei loro luoghi, dove sono diventate grandi testimonianze.

Ed ora tocca di nuovo a te prof/maestro!

Una mia amica e collega dice spesso che "facciamo il lavoro più bello del mondo" e, se non fosse proprio il più bello, certamente è ai primi posti!

Marco Pappalardo, "Buonasera! 365 pensieri di Papa Francesco"

E' uscito il libro di Marco Pappalardo, collaboratore abituale di Donboscoland, dal titolo "Buonasera! 365 pensieri di Papa Francesco". Un pensiero al giorno, da portare con noi e condividere..

Un cristiano dice 'pace' da Giovani per i Giovani

Non esiste altro progetto, altra soluzione, altra pace. Non posso pensare di dire “io costruirò la pace” o “noi costruiremo la pace” senza prima dire “mio Signore, mio Dio” (Gv20,28) con tutto il cuore, con tutta l'anima, con tutte le forze! Non possiamo dire al mondo (a meno di non voler tradire lo stesso mondo), come cristiani un generico “pace” senza dire al mondo intero che Cristo è la nostra, la mia pace.

E se le facessimo noi studenti le domande ai Prof.?

Non vi chiediamo di rispondere subito e non c'è neanche una griglia di valutazione, ci piacerebbe solo che dedicaste un po' di tempo a leggere queste domande per formulare le quali ci siamo confrontati, abbiamo studiato e usato pure il dizionario per essere all'altezza...

Basta fariseismi sull'azzardo!

Adesso servono fatti. Se si vuol riparare non basta cancellare l'ultima norma della vergogna. Occorre realizzare un grande "piano regolatore" nazionale, che riduca gli spazi di Azzardopoli.

Quel Nobel per la Pace che ci fa credere ancora nei giovani

Ci vuole coraggio a usare violenza in tre contro un ragazzo - hanno detto alcuni -, io credo invece che il vero coraggio sia quello di una bambina pachistana che offre la sua giovinezza per un ideale concreto.

Il bronzo di Bolt: il finale che sognavo

Quel bronzo d'ora innanzi mi racconta che anche Usain Bolt è umano e puoi essere chi vuoi, ma ogni volta è necessario ripartire da zero...

CONCORSO FDR 19 - SCHEDE PER GLI EDUCATORI

Schede per il Concorso Festa dei Ragazzi 2019

CONCORSO FDR 19 - SCHEDE PER RAGAZZI

Schede per il Concorso Festa dei Ragazzi 2019

C'è chi guarda solo il dito che punta verso la Luna

Ogni critica è un dono se fatta con intelligenza...

Locandina "Famiglia diventa ciò che sei", San Donà

Locandina dei tre incontri sul tema dell'amore nella famiglia, proposti dall'oratorio don Bosco di San Donà

Brochure incontri "Famiglia diventa ciò che sei"

Brochure dei tre incontri che si terrano a San Donà, presso l'oratorio don Bosco, sul tema dell'amore nella famiglia

Metodo per essere felici

Il metodo per essere felici di Marco Gallo

Anch'io non voglio morire a Itaca

Con queste parole una collega ha salutato il Collegio Docenti del liceo in cui ha insegnato per più di trent'anni...

«Ho fatto un gol alla cocaina»

Le porte del calcio si aprono e chiudono velocemente. Basta passare al momento sbagliato per sbatterci contro la faccia e ritrovarsi a terra, con le speranze finite in mille pezzi...

Grazie alla scuola ho capito che...

Coraggio, dunque, la campanella deve farsi sentire ancora per qualche giorno ed noi abbiamo da suonare i pezzi finali, quelli che strappano l'applauso...

A scuola l'attualità ci interpella quanto il passato

Sentiamo forte il bisogno di un passato studiato e capito criticamente; allo stesso tempo è necessaria nella scuola una lettura costante e attenta dell'oggi....

Diario di prof - rappresentanti di classe

In tutte le scuole secondarie di secondo grado ottobre è il periodo delle elezioni dei rappresentanti dei genitori e degli studenti nei diversi organi collegiali

Amicizia tra prof. e alunni

La prof. che perdona ci insegna che ogni ferita può essere trasformata in feritoia, da cui passa la luce e non più il sangue, e questo lo si può capire solo stando ore e ore su quel bel campo che è la scuola...

Nessun Natale a Gorino

Perché dovrebbero festeggiarlo le centinaia di persone che non hanno voluto accogliere le ragazze migranti di cui una incinta?

Voci di questa estate

L'estate sta finendo ed è dunque tempo di bilanci, di verifiche, di vedere se le aspettative hanno avuto risposta e si può riprendere l'anno con serenità e senza rimpianti inutili.

Ospiti della Festa dei Giovani 2019

Avremo il piacere di avere con noi, in questa edizione della Festa dei Giovani 2019, una famiglia normale, ma straordinaria: la famiglia di Marco Gallo. Anche Marco era un ragazzo tanto normale, quanto straordinario...

Scuola e famiglia: insieme alla ricerca del bene più grande

Genitori e docenti, devono tenere presente l'antica massima «si prendono più mosche con una goccia di miele che con un barile di aceto», che non vuol dire cedere ad ogni richiesta e capriccio...

"Prof. lei che farà durante le vacanze estive?"

Fa bene cambiare un po' ambiente, svolgere occupazioni diverse e trovare tempo per se stessi, per i propri cari, per gli hobby....

La stanza vuota

Una mamma, una bara e il complemento di modo...

La magia del primo giorno di scuola della tua vita

Non sei solo e di questo ti rendi subito conto, circondato dai tuoi coetanei più o meno spaesati come te, quelli che sono i tuoi primi compagni di classe!

Cristo a centrocampo

Cristo conosce benissimo gli uomini: sa bene che in ognuno c'è il germe di tremende possibilità. Per questo la sua prima arte è quella della semina.

Libertà Educativa: Italia come Grecia

Dobbiamo ribadire con forza che la scuola è delle famiglie, che non possono sentirsi penalizzate nella loro libertà di scelta educativa e di formazione per i loro figli...

Divorzio e salute pubblica

Dalla ricerca di Vezzetti emerge quindi una verità scomoda, ovvero che i bambini soffrono terribilmente se vengono separati dalla madre o dal padre...

L'esame di maturità: l'esatta simulazione della vita

A scuola ci sono geni che la vita dichiara poi incapaci, anche solo umanamente; la stessa vita che, a scuola conclusa, mostra come l'ultimo della classe tenesse in serbo quella capacità intuitiva che nella vita l'ha poi premiato.

A proposito di "grande bellezza"...

Forse la "grande bellezza" nasce da una grande decadenza e dalla purificazione di questa, dal tratto semplice di chi ci ha messo il cuore perché a sua volta è posto in qualcosa di più grande.

3 incontri sulla Famiglia a San Donà

In occasione del mese salesiano per eccellenza vi proponiamo tre incontri in cui si rifletterà sul tema dell'amore nella famiglia...

Dalla GMG di Madrid a quella di Rio passando per l'oggi!

Un anno fa si preparavano le ultime cose in vista della partenza e diversi erano già in viaggio. E ora? E oggi? E domani? In famiglia, a scuola, all'università, nel mondo del lavoro, per strada, sui mass media, la coerenza della fede è messa spesso a dura prova e tentata...

#Free2pray: 5 storie di cristiani perseguitati

Lanciata la campagna #free2pray attraverso la quale si stanno facendo conoscere varie storie di vita vissuta...

L'imprenditore che produce dignità e voglia di vivere

Alla BB, azienda leader per accessori d'alta moda, trovano lavoro anche persone in difficoltà o malate. «Il valore del fare impresa? Mettere a frutto il mio patrimonio per aiutare gli altri»

La scuola e la vendemmia. Buon anno, ragazzi/e!

Al mio paese in questi giorni rincasano i carri traboccanti d'uva: sulle soglie delle case il sorriso delle donne profuma di festa. Là in fondo un piccolo bambino sta varcando per la prima volta la soglia della scuola elementare: ha sei anni e questo è il suo primo giorno di scuola...

Concorso FDR: qui le schede per educatori e ragazzi

Quest'anno vorremmo far vivere ai ragazzi un percorso che faccia maturare in loro la dimensione dello STUPORE, della MERAVIGLIA davanti a tanto bene, bellezza e verità che ci sono dentro e attorno a loro...

Fine vacanze per studenti e insegnanti

Tocca a noi scegliere se lasciarci tentare dalla pochezza, dalla bassezza o tenere la testa alta e lo spirito pronto per affrontare l'ordinario in modo straordinario...

Don Alberto Maschio: un oratorio al passo con i tempi

Oratorio Salesiano di Schio (VI), parla don Alberto: «L’ oratorio deve rispondere a un bisogno di educazione, quindi deve avere una proposta chiara, cristiana. Chi sceglie noi, è perché percepisce nelle nostre attività uno spirito educativo, accogliente. Questo significa una presenza costante...»

L'estate degli animatori in oratorio

Sono un dono e una risorsa da curare alla maniera di un bene prezioso...

Via Crucis con Don Bosco e Nino Baglieri

San Giovanni Bosco e il Servo di Dio Nino Baglieri in vita hanno accolto in modo diverso la croce e ora sono testimoni di fede, speranza e carità. In un unico libretto tascabile l'autore, Marco Pappalardo, ha realizzato due testi per vivere la Via Crucis personalmente, in famiglia, nella comunità, ispirandosi alla vita del Santo Educatore...

Matricola a chi?

Li chiamano matricole per una vecchia usanza, però non sono solo numeri di un elenco o in un libretto; li chiamano matricole, a volte quasi in modo ironico o sprezzante, eppure in loro c'è il Dottore di domani!

Dodici ceste e quattro sacchi

Il popolo di Rio de Janeiro ha lasciato quattro sacchi pieni di oggetti nei bagagli del Papa. Nessuno saprà il contenuto di quei sacchi: ci basta sapere che erano “sacchi pieni” che parlano di storie giovani che a Francesco hanno lasciato come dono del suo passaggio un qualcosa di loro.

Lasciate il mondo in mano alle donne. Fiorirà.

Parla la vedova del carabiniere Antonio Santarelli, colpito alla testa da un diciannovenne e morto dopo oltre un anno di coma. Con Irene Sisi, la madre del ragazzo che l'ha ucciso, ha fondato un'associazione.

Nelle Terre dell'Educazione.

«Non si tratta di un manuale di studio, ma di un percorso di vita»: è questa la chiave di lettura del nuovo coinvolgente libro del Prof. Marco Pappalardo dal titolo "Nelle Terre dell'Educazione", edito dalla San Paolo. Un testo semplice ed intenso per animatori, educatori, docenti, catechisti, genitori, che racconta storie ed esperienze educative significative.

Lettera agli studenti che affrontano i test per l'università

In classe ti abbiamo visto distratto durante le spiegazioni e la tua mente era proiettata a questi giorni; ti abbiamo trovato pensieroso e il tuo cuore batteva già per il futuro; sei stato assente più di un giorno, proprio tu che in cinque anni c'eri stato sempre...

Quanto vale una pizza con i propri ex-alunni?

Una pubblicità recita che "ci sono cose che non hanno prezzo". È proprio vero, e sono quelle più semplici e frutto di relazioni significative costruite pian piano, come quelle tra un prof e i suoi ex-alunni, anzi più che alunni amici!

Quando usciamo da Messa

Quando usciamo dal cinema viene naturale parlare del film, dopo una partita del risultato. E quando finisce una liturgia?

Per la società e per lui la sfida della vera libertà

Come la più ardita tra le possibilità: il ritrovare una libertà perduta per tornare ad immaginarsi una nuova modalità di vita, dando ordine a quella speranza ch'è rimasta accesa nel fondo dell'animo. Pietro Maso rientra a pieno titolo nella società e per entrambe le parti sarà come affrontare l'esame di maturità.

Marco Pappalardo e Mirella Mariani, "Giovanni XXIII"

«Giovanni XXIII» è un libro per bambini delle edizioni «Il pozzo di Giacobbe», scritto da Marco Pappalardo e illustrato da Mirella Mariani, che parla di un Papa che tutti chiamano buono!

Fischi ed erano fiaschi: sono proprio una delusione (omelia)

T'immagini i primi battibecchi, le prime invidie, le prime gelosie tra gli apostoli sulle terre da evangelizzare, sulla diversità di carismi, sulla modalità con cui far innamorare la gente parlando di Gesù di Nazareth? Eppure han centrato il bersaglio!

Cécile Kyenge e il formaggio Asiago

L'insulto è un'avvisaglia che il perdente lancia al mondo intero: “sto morendo, tento il tutto per tutto”. E' anche una dichiarazione di sconfitta: “non riesco a batterti sul tuo terreno, perciò ti insulto”.

Vita a scuola

"Non si conosce se non ciò che si ama"! Vale per le amicizie e gli amori, vale nell'arte di imparare: più amiamo qualcosa, più la conosciamo, così come più conosciamo qualcosa, più l'amiamo...

Strategie per migliorare lo studio e la vita scolastica

Se mi avvicino ad una materia che non amo, se la studio un po' di più, se la conosco nei diversi aspetti, è facile che possa trovarne almeno uno utile e persino piacevole...

Importa «esserci» per avere corona

I corpi perfetti e persino esagerati delle Olimpiadi di Londra lasciano ora il posto ai cervelli luminosi e al coraggio disarmante di questi uomini e donne – i protagonisti delle Paralimpiadi 2012 – che nello sport hanno trovato l'alfabeto per raccontare la bellezza della vita che risuona anche dentro le malformazioni di corpi non da copertina.

Perché la scuola? Perché studiare?

Mi piace una risposta che mostri volta per volta una tappa dell'itinerario...

La Madonna fa la lavatrice: quanto bella sei!? (Omelia)

Maria è stata scoperta lì. Non sotto i flash dei gossip ma in un villaggio di pecorai sconosciuto dall'Antico Testamento e disprezzato dalle borgate vicine.

La misericordia non ha fretta

L'altro giorno mi trovavo vicino alla Misericordia: ha un volto, una storia, un passato, un presente...

Dieci su dieci, uno su dieci. Uno e nove (Omelia della Domenica)

«E gli altri? Anche Cristo se lo chiede: mica compie miracoli per essere lodato il Nazareno. E' che oltre alla guarigione aveva preparato loro la salvezza. Invece nulla, scomparsi nel vortice della loro felicità».

Emergenza educativa a scuola

Perché i ragazzi sono responsabili della violenza contro i docenti e non è la classica bravata? Poiché alla loro età - adolescenti e non bambini! – hanno smartphone da 600 euro, hanno account sui social senza alcuna restrizione. Se per tutto questo sono maturi e responsabili, lo devono essere anche quando commettono errori...

Il bene fatto bene fa bene!

Don Bosco scelse di puntare sul buono che c'era nei ragazzi, partendo proprio dagli ultimi e incontrandoli con il volto del Risorto, che è un volto che manifesta bontà e gioia. E noi, possiamo solo restare a guardare o ammirare quanto fatto da altri? Certo ad alcune situazioni dovrebbero pensarci le Istituzioni, ma non è forse vero che la prima "istituzione" è proprio l'uomo e che non saranno certo le Istituzioni ad andare in Paradiso o da qualche altra parte più giù?

A scuola è questione di vivere!

Si può restare nell'attesa passiva e annoiata del suono della campana, si può scegliere di essere protagonisti ed impegnati tanto da non sentirla nemmeno suonare...

Cattivi maestri? Ma questa volta non sono i docenti!

Prendere un compagno, spogliarlo quasi completamente, con delle penne scrivere frasi oscene sulla schiena. Poi arriva la scuola e rovina tutto...

Carissimi Maturandi...

Auguri, Carissimi Maturandi: la vostra vita vale più del numero alto o basso che avrete come voto finale, auguri perché forse soffrirete in queste ore, auguri perché "il ferro si tempra col fuoco".

Cestini lanciati e abbracci donati

Ci salverà la meraviglia, propria quella insita nell’arte, nella letteratura, nelle scienze, nella tecnologia, nella storia, in ogni disciplina quando è proposta come il dono più prezioso...

"Che male c'è?"

Il "male che c'è" non va nascosto o mascherato, così come non va esagerato o mistificato, ma deve essere affrontato con misura ed equilibrio...

Se i nostri ragazzi non sanno più soffrire

Una studentessa: 'Non voglio star male neanche un minuto'. Ancora una volta dai ragazzi, avanguardia del tempo, ci arriva il messaggio più nitido, quello ci costringe a riflettere sul centro della questione. Anche una semplice interrogazione o un compitino in classe diventano vette impervie da spianare con un rifiuto, in nome di un edonismo assoluto...

Mouhamed Gueye: «Ho salvato Kelvin (e anche me stesso)»

In quel momento ho pensato che tutto sommato nella vita ho fatto una cosa buona. Spero non rimanga l'unica. Ma intanto non me lo dimentico e cerco di essere all'altezza di quel gesto...

GMG: un cammino quotidiano

Che i giovani possano trovare contesti fecondi in cui condividere e testimoniare i doni ricevuti...

A ottant'anni tra le panchine dei giovani in piazza

Il "vizio dell'educazione" non fa arretrare questo sacerdote salesiano dalla periferia...

Docente ferito dai genitori

Quando un docente viene ferito da genitori impazziti per difendere un figlio indifendibile, chi se ne accorge? Quanti ne parlano? Quali attestati di solidarietà?...

Perché amare se poi soffriamo?

Forse questa domanda può rappresentare – in un certo senso – una tentazione, nel senso che, quando ce la poniamo, è perché stiamo cercando di fuggire...

Ci sono domande e domande

Le relazioni significative e le discipline fanno entrare la luce necessaria ad illuminare ogni giorno...

Quanto scriveva Don Bosco...

In vista del Bicentenario della nascita di don Bosco che festeggeremo nel 2015, un programma fitto di iniziative e qualche sorpresa. Con il Papa c'era un rapporto molto forte e privilegiato. L'attività principale di Don Bosco, si evince dalle lettere era la promozione dell'Opera salesiana...

Travolti dall'amore gratuito da Ambohimahavelona ad Ankilibè(esperienza missionaria in Madagascar)

Abbiamo incontrato persone che si trovano a vivere nella povertà: vestiti sporchi, bucati, con poche possibilità di lavarsi, mancanza di acqua potabile e di cibo nutriente. La loro ricchezza interiore è infinitamente grande: l'essere felici, gioire per le piccole cose di ogni giorno, conoscere l'essenzialità della vita, amare gratuitamente, trovare la forza ogni giorno per andare avanti superando ogni difficoltà. In loro ho visto il volto di Gesù.

MTS in Romania: Cristos a înviat!

Abbiamo avuto la fortuna di partecipare al 10º meeting MTS (miscarea tineretului salezian ovvero l’MGS, movimento giovanile salesiano, rumeno)...

Lettera di Natale ai carissimi studenti di ieri e di oggi...

Vi scrivo con l'augurio che questo possa essere un Natale Santo, un Natale commovente, un Natale strano, un Natale vero, un Natale sconvolgente, un Natale quotidiano. Sia un Natale Santo, sia un Natale commovente!

Un'estate per...un'estate felice!

Il Liceo Classico e Scientifico "Don Bosco" di Catania inizia l'avventura del concorso nazionale per giovani giornalisti "Teen Reporters". La nostra piccola grande "Redazione" ha raggiunto il 12° posto su 59 scuole d'Italia proponendo un significativo articolo dal titolo "Un'estate per...un'estate felice!". Saranno in gara per tutto l'anno scolastico proponendo tre articoli al mese.

Assisi: Le tante strade per la città-cammino‚Äã

In occasione della festività di San Francesco e della visita del Papa ad Assisi, riportiamo un interessante articolo di "Avvenire" sulla città del Santo.

E il Samaritano entra in rete

Il “prossimo digitale” è moralmente vicino per condividere un bene spirituale come l'amicizia o la solidarietà anche se fisicamente si trova a centinaia di chilometri...

C'è la vita scritta in quelle pagine... tra le righe di un tema di Italiano.

"Leggere tra le righe" non è solo un detto oppure un'esortazione, ma anche un fatto! C'è un collegamento invisibile ma essenziale tra mente, cuore, mano, penna e foglio quando si scrive un tema su argomenti che riguardano la vita e il quotidiano.

Rappresentanti 2017

Nei rappresentanti vedo degli studenti che hanno a cuore, insieme ai libri e allo studio, anche la vita della classe e della scuola; vedo "alleati" possibili per coinvolgere tutti e particolarmente chi si tiene a distanza...

Percorsi Festa dei Giovani

Perché cercate tra i morti Colui che è vivo?

È la provocazione evangelica lasciata dal giovane morto nel 2011: Marco Gallo. Hanno scoperto nel suo computer molti scritti dai quali emerge la ricerca di una direzione, che vinca il senso di vuoto...

Il messaggio di Laura da Giovani per i Giovani

Il centenario della morte di Laura Vicuña ci offre l'occasione di conoscere più da vicino Laura, la pazzerella di Gesù ‚Äì come ama definirsi - per percorrere con lei un deciso cammino verso la santità, gioia di vivere vivendo straordinariamente il quotidiano!

Cina, donatori (in)volontari di organi

Come soddisfare l'enorme richiesta «del mercato»? Con i «donatori involontari», la principale fucina di materia prima essendo le migliaia di esecuzioni capitali che Pechino pratica ogni anno...

Sono un professore e non sono stressato!

Una pubblicità direbbe che per tutto questo non c'è prezzo ed è proprio vero: sono soddisfazioni! Ed io sono un docente che, grazie ai miei alunni ed ex-alunni, non sono stressato, anzi spesso mi diverto moltissimo!

Il tesoro delle vacanze: uno scrigno da tenere aperto ogni giorno

Tornando a scuola dalle vacanze, soprattutto quelle lunghe natalizie, c'è a volte un senso di amarezza più che di serenità che aleggia posandosi sui volti...

Disinformazione Imu. E insulti

La cosa grave sono gli autentici insulti scagliati a ripetizione contro il mondo del non profit e contro le attività senza fini di lucro della Chiesa. Una vergogna assoluta. Certi politici sono forse irrecuperabili, ma spero che prima o poi nelle redazioni di certi giornali ci si renda conto di questo.

Lo Hobbit, un incontro che ti cambia la vita

Cammina e cammina, combatti e combatti, ridi e scherza, ti rendi improvvisamente conto che di quella compagnia sgangherata che ha disturbato i tuoi sonni tranquilli adesso non puoi più fare a meno. Ti guardi, e ti rendi conto che leggere Lo Hobbit ti cambia la vita. Fine dell'avventura, fine della storia? No, inizio.

"Bianca come il latte, rossa come il sangue": nel film c'è tutta la vita piena di ogni giovane

«Ero venuto per passare quelle ore con i miei amici - dice Stefano - mangiare e sopportare l'ora e mezza di film. Invece si è rivelata tutt'altra cosa. Amici e divertimento al secondo posto, al primo io e la mia vita. Non ho mai visto film più vero, che rispecchia me e i miei coetanei»

Una telefonata imbarazzante

Una telefonata è una cosa semplice, quotidiana, talvolta anche effimera. Ma se il numero di casa tua lo compone la mano di un Papa, allora anche una semplice telefonata diventa una pagina di Vangelo...

Domenica 2 febbraio: 'Giornata della vita' da Giovani per i Giovani

Domenica 2 febbraio si celebra la XXV “Giornata per la vita”. È singolare che vi debba essere una giornata dedicata alla vita, come se fosse necessario ricordare agli uomini l'importanza della vita, che non va sfruttata, né negata, abusata, né uccisa. Eppure questi uomini, ciascuno di noi, vive il suo quotidiano rischiando di dimenticare che la vita è un dono prezioso, un'avventura stupenda che non può essere venduta al migliore offerente. [...]

Papa Francesco, la scuola e le domande di senso degli studenti.

Vogliamo forse affermare che l'elezione di un nuovo Papa non è un fatto storico, non è sempre una notizia internazionale, non è almeno una nozione per la scuola? E poi gli studenti chiedono, vogliono sapere, sono interessati al nostro parere.

«Ho 21 anni e vi dico che ho paura». No, questa è forza preziosa

Sono uno studente universitario di 21 anni, un giovane cittadino sufficientemente attento e informato, un puntuale elettore e un preoccupato futuro lavoratore. Le scrivo perché, per la prima volta da quando mi interesso alla politica nazionale, io ho paura.

"Prima tu". "No, prima te". Confusione all'ingresso (omelia)

"E' incredibile quest'Uomo: si fa attendere, arriva, rigira la storia a suo piacimento. La sua potenza è d'essere privo di potenza: nudo, debole, povero, indifeso"... L'omelia della Domenica di don Marco Pozza.

Da Natale nuove strategie

L'arrivo delle vacanze di Natale segna una tappa importante nel mondo della scuola. Più che di sacrifici, per rimettersi al passo, sono necessarie delle strategie a breve e lungo termine...

Sull'isola insanguinata l'eterna vittoria del Bene

La strage di Utoya: cosa resta un anno dopo. Pensare di reggere il mondo e la storia con le sole forze umane è una «metafisica sciocchezza», sentenziava il filosofo Max Scheler. Forse è sull'onda di tale convinzione che Ivar avrà pensato spesso a Anders Behring Breivik, il killer che gli ha rubato amici e complicato la speranza.

Maturità 2018

Io li chiamerei persino "Esami di stato" con la "s" minuscola, cioè prove per verificare la situazione del momento, le caratteristiche contingenti, la posizione in relazione al contesto scuola...

"Omomafia" nella Chiesa?

L'omosessualità nella Chiesa. Il problema dell'omoideologia e dell'omolobby non esiste soltanto all'esterno della Chiesa, ma è ben presente anche al suo all'interno, dove l'omoideologia diventa omoeresia. La menzogna generalizzata da parte dei mass media che parlano continuamente della pedofilia del clero, va invece trattata come efebofilia...

Olocausto nel pallone: Arpad Weisz, dallo scudetto ad Auschiwitz

In quel 27 gennaio, all'apertura dei campi di concentramento, ci doveva essere anche un grande giocatore e allenatore di quei tempi: Arpad Weisz. Però Weistz non ce l'aveva fatta. Non basta un solo giorno all'anno per ricordare quei tragici momenti: bisogna portarsi dentro il proprio cuore una speranza...

Il "sedere" di Maria: l'omelia della domenica

Il sedere più bello dei Vangeli: Maria ha fatto storia per quel sedersi ai piedi dell'Amico che della casa di Betania ‚Äì un pugno di case sperdute tra le acque del Cedron e le mura merlate di Gerusalemme ‚Äì fece il suo nascondiglio prediletto...

La preghiera degli sposi e la potenza di Dio

Io e mia moglie un giorno stavamo pregando le lodi mattutine, eravamo preoccupati per alcune piccole questioni economiche, dopo la lettura breve, dico a lei...

La carità senza prezzo

La carità - nella sua essenzialità - non ha bisogno di denaro per operare il bene, bensì il contrario...

Alternanza scuola lavoro

La scuola non ha il compito precipuo e lo scopo diretto di risolvere il problema della disoccupazione o dell’inserimento nel mondo del lavoro. Dovrebbe preparare alla vita, dare le basi culturali, formare nella libertà...

Maturità è non essere banali

Un commissario all'inizio della prova ha detto agli studenti di metterci “mente e cuore” ed anch'io sono convinto che tutto stia in questo...

Diabolico? Perseverare è evangelico! (Omelia)

«Ognuno muore come vive: costui sembra essere morto nuovo di zecca: mica la migliore delle finali dentro le righe di fantasia e d'immane sorpresa dei Vangeli...»

Acqua e fagioli. La ricetta di Papa Francesco

E' bastato poco più della sua presenza per stregare il cuore dei giovani: essi ‚Äì gente dal palato fine in tema di contraffazioni ‚Äì hanno scorto in lui l'uomo che addita ai grandi ideali senza per questo offrire facili scorciatoie.

Fecondazione assistita: tra falsi miti e disinformazione

La prima domanda da farci, prima di fare qualunque affermazione è: sappiamo davvero di cosa stiamo parlando oppure ragioniamo per sentito dire, sulla scia delle emozioni che un argomento tanto delicato suscita?

Afferrare l'attimo, ma costruire il domani con uno sguardo all'eternità!

Sono della generazione che frequentava la scuola superiore quando uscì "L'attimo fuggente", ricordo che lo abbiamo visto tutti insieme in un cinema della città...

A scuola 5 anni di "grazie"!

Due bellissimi messaggi da parte di due maturandi...

Carmela ha dato la vita per la sorella

La realtà che va detta, raccontata, testimoniata è quella di una giovane che ha risposto alla morte con l'amore e questo è inequivocabile! Non mettiamo al centro l'assassino, non rivoltiamo come un calzino, non è lui il protagonista di questa storia, perché la notizia vera è solo una: Carmela ha dato la vita per la sorella! Lei, come tanti di cui spesso non si sa nulla o poco perché il male fa più audience...

Sei nelle mani di Dio. Dio è in mano tua

Dio ci parla attraverso gli altri. Come nel caso di Antonio, carcerato, una condanna a trent'anni. Ma Dio non è affatto geloso di Antonio. Racconta la sua storia don Marco Pozza

Studenti e Prof: da "Bianca come il latte, rossa come il sangue" alla vita vera!

Vorrei che fossimo capaci di avere la forza di Leo e la costanza di Silvia di fronte alle difficoltà. Vorrei che riuscissimo ad affidarci a Dio con la stessa intensità di Beatrice. Vorrei che nessuno si facesse travolgere dal "bianco", vorrei che si riuscisse a comprendere che il sangue e l'amore hanno lo stesso colore, quel "rosso"...

Diario di un prof. - Esami di maturità.

La scuola mi ha insegnato che svegliarsi tardi la mattina per passare subito al pranzo e lasciarsi andare pomeriggio e sera, non ha senso. La scuola mi ha insegnato che, se un'interrogazione va male...

Maria, la donna più sensuale e sensata della storia

C'era il profumo e il sospetto di una giornata qualsiasi quel mattino a Nazareth... Il giorno dopo Maria, donna feriale, riprese il lavoro quotidiano. S'intrufolò nella fila delle donne che andavano alla fontana, senza che alcun cenno lasciasse supporre alle compagne che nel suo seno tesseva l'Infinito.

Diario (quasi segreto) di un prof

Un prof. Un sogno. Una scatola bianca. Gli studenti, la passione educativa, un diario personale...

La mia guarigione sulla Via di Santiago

Marco Deambrogio, famoso "viaggiatore in moto", che ha compiuto leggendarie imprese in giro per il mondo, racconta un episodio straordinario che ha cambiato la sua vita. "Mi sentivo morto, distrutto. Poi, all'improvviso, un pensiero folgorante: fare il Cammino di Santiago".

Via dal peggio

Nessun raggio di sole ha cominciato a rassodare il pantano dell'inestricabile impasse nella formazione del primo governo della XVII Legislatura. E anche la strada per il Quirinale è diventata un percorso di guerra costellato di stendardi spezzati e di bandiere sbrindellate...

Non smettere di guardare il cielo!

Abbiamo bisogno delle stelle, perché siamo alla ricerca di punti di riferimento luminosi non di oscuri segnali devianti e opprimenti. Coloriamo le stelle, come fanno i bambini col giallo sulla carta, perché le vogliamo riempire di noi, desideriamo esserne parte, perché a chi non piace essere una stella?

Papa Francesco: il cristiano sia umile ma non tema di fare cose grandi

Il Papa ha presieduto, nella Domus Sanctae Marthae, la Messa nella Festa di San Marco Evangelista: lo stile dell'annuncio cristiano è umile ma nello stesso tempo non ha paura di operare cose grandi.

Diario di prof - Migranti a Catania

Naturalmente la bambina non ha alcuna responsabilità, ma possiamo essere certi che le malattie di cui parlava non facessero riferimento al passaggio delle navi da crociera, bensì all'arrivo dei migranti nella mattinata stessa e alla morte di sei di loro...

Genova, al Liceo Colombo un'intera classe senza religione

A Genova, in pieno boom empatico tra il pianeta e Papa Francesco, ventisei maturandi scelgono di non frequentare l'ora di religione. La classe al completo. Probabilmente la prima Italia a farlo senza una causa scatenante

No al rullo compressore

C'è in ballo l'uno per cento del Pil. L'uno per cento, mica scherzi. Basterebbe spazzar via tutte quelle secolari anomalie festaiole fondate sui sentimenti religiosi e popolari della nostra gente, su radicate o più recenti tradizioni civiche o su avvenimenti legati alle vicende storiche e sociali di quest'Italia che ha appena compiuto 151 anni di unità politica e 64 di sana e robusta Costituzione repubblicana.

L'uomo, non il suo errore

Ergastolani loro ed ergastolane pure le loro donne: perché l'ergastolo, soprattutto quello ostativo che non concede benefici o permessi premio, è una morte pagata a rate da ambedue le parti. In questi giorni, vari libri e studi specialistici stanno riportando l'attenzione sulla validità o meno di continuare a insistere con questa pena, già da tempo abbandonata da altri Stati europei.

La folla che pensa

Quella delle famiglie è la folla che pensa, perché vive ogni giorno nella carne, il vero, che da millenni plasma...

IO SONO UNA MISSIONE: una casa sempre aperta #perlavitadeglialtri

Marco ci racconta come lui e la sua famiglia vivono quotidianamente il loro essere missione. Una visione della vita che deriva dall'educazione ricevuta dai genitori e dalla fede...

E tu come e cosa scegli?

In un certo senso l'educatore deve essere come la segnaletica stradale in buone condizioni, quella che ti permette di fare strada con sicurezza ma in autonomia, certi che le risorse non mancano agli adolescenti.

Quel prete che rubava i figli ai mafiosi

L'omicidio di don Puglisi è diverso da altri. È impostato come un attacco mirato a un educatore dei nostri figli (...) Era un uomo che poteva minare i fondamenti del controllo e del comando totale sul quartiere di Brancaccio.

Eccomi e conta su di me!

La storia di Marco Bettiol, nato con una grave ipotonia che gli impediva di parlare. A 8 anni la possibiltà di scrivere, tramite un computer, gli ha permesso di lasciare lettere bellissime...

Quando un uomo in croce e un bambino nella mangiatoia danno fastidio

Nelle scorse settimane abbiamo ascoltato le polemiche sulle mancate benedizioni pasquali in alcune scuole...

"Dovrai essere il prolungamento della mia mano"!

È stato esplicito, Papa Francesco, quando ha affidato l'incarico di Elemosiniere: «Non sarai un vescovo da scrivania, né ti voglio vedere dietro di me durante le celebrazioni. Ti voglio sapere sempre tra la gente. Tu dovrai essere il prolungamento della mia mano per portare una carezza ai poveri, ai diseredati, agli ultimi».

Sono una talpa. Meno male che ci sono io a scuola.

Come talpe a settembre sono i nostri studenti: il letargo dell'estate – quel dolce letargo popolato di sole, di cuore e di passione – lascia in questi giorni il passo ad un nuovo anno scolastico. Vuoi mettere la soddisfazione d'imbatterti in una talpa a settembre e di scorgere sul suo volto dopo nove mesi i lineamenti di una volpe?

Beata sconfitta!

Probabilmente, a prima vista, sembra contraddittorio e persino un po' autolesionista l'apprezzamento della sconfitta. Del resto, chi cerca la sconfitta? Per quanto ci si dica seguaci del motto di De Coubertin, in fondo, ammettiamolo: nessuno gioca per perdere.

Una pietra preziosa per ricordare quest'anno scolastico

Le "solite cose" sono la miniera, il letto del fiume, da cui estrarre con un lavoro paziente e faticoso, ma non meno stimolante, le pietre preziose; esse sono là in mezzo, non si possono trovare se non ci stai, se non ci fatichi, se non sogni.

Crollo delle adozioni internazionali

«Il sistema, uno dei migliori al mondo, si è ammalato e l'eterologa è solo un bluff». Intervista a Marco Griffini, presidente Ai.bi...

I draghi possono essere sconfitti!

Si è parlato di quanto possa essere utile inserire tra le discipline qualcosa del tipo "Educazione al Web"...

Meno di tre mesi alla fine della scuola: countdown o sprint?

Intravedere la fine non vuol dire aver raggiunto il traguardo, anzi è proprio nei pressi di quella fatidica linea che l'incoraggiamento dei tifosi si fa più intenso.

Ultimo scoglio: l'orale!

Qualcuno se ne è liberato da poco, altri dovranno attendere ancora, molti la ricordano dopo anni: è la prova orale dell'Esame di Stato, l'ultimo scoglio prima di chiudere un ciclo di studi..

Feste da non dimenticare

È scontato che ci siano queste o altre ricorrenze per sempre? Sappiamo tutti davvero cosa si festeggia e perché di conseguenza è vacanza?

La notte in cui l'ateo Lewis ammise che Dio era Dio

Lewis impiegò tempo abbondante, durante l'adolescenza, la giovinezza e la prima età adulta, per girare completamente le spalle a Dio. I suoi notevoli talenti intellettuali li aveva impiegati tutti per elaborare una filosofia pencolante fra l'agnosticismo cinico e l'ateismo cosciente...

Quei «giovani favolosi» dei nostri studenti

Leopardi rivive in molti dei nostri studenti; sì, coloro che scrivono temi mozzafiato, che leggono poeti sotto il banco, appuntano versi nei diari e li incidono sui banchi.

La ricetta dello zabaione

L'avventura di don Giovanni Bosco ci può tornare di ispirazione: i cuori nascono caldi, sarà l'indifferenza e la mancanza di fiducia in se stessi che li raffredderanno. Riaccenderli sarà la sfida di ogni educatore...

Iniziare la GMG tenendo d'occhio la fine

E domani? In famiglia, a scuola, all'università, nel mondo del lavoro, per strada, sui mass media, la coerenza della fede verrà messa spesso a dura prova e tentata.

A scuola: fuori dall'inferno e per un pezzo di Paradiso

La nostra professione è fondata sulla parola e sull'esempio, soprattutto sull'equilibrio...

«Ma a te... te piace 'o presepe?» - «No. Nun me piace»

Tranne che nella tragicommedia «Natale in casa Cupiello», raramente ho sentito bambini o ragazzi affermare che il presepe non piace, neanche ai non cristiani...

Riflessioni sulle visite d'istruzione

Ecco qualche consiglio e riflessione in base a tanti anni sul campo o meglio “fuori campo”. Sono le parole di un Prof, dunque potranno non piacere tanto agli studenti, ma meglio dirle...

Don Bosco: patrimonio dell'umanità.

Dal 16 agosto hanno avuto inizio le celebrazioni del bicentenario della nascita di San Giovanni Bosco, che si concluderanno nell'agosto del 2015 con una grande assemblea mondiale del Movimento Giovanile Salesiano.

Prof., ma in Paradiso soffrirò ancora?

Stefania, 20 anni, qualche giorno prima di lasciare questa terra ha voluto salutare personalmente quanti le erano stati particolarmente vicini negli anni della malattia. Sono stato suo insegnante, in realtà ho solo imparato tanto. Il titolo è una delle sue ultime domande prima di un ultimo abbraccio.

"Studiare" è un po' come "amare": c'è da non crederci?!

Studiare è come appassionarsi a qualcosa di cui non comprendiamo tutto subito, ma che pian piano va delineandosi come un bel tappeto finito il cui intreccio nel retro non era prima comprensibile.

Il tuo fedele amico: il banco di scuola

Il banco è un pezzo della tua vita: nuovo o vecchio che sia, lo senti tuo, lo personalizzi, ne segni il territorio, lo abbracci, gli scarichi tutto il peso e anche qualche pugno o testata, lo usi per prendere appunti, lo ami e lo odi. E così la scuola comincia di nuovo. Dalle elementari alle superiori è tutto quasi "sacro"...

"Eletti" di ogni partito e figure istituzionali: ora fate sul serio!

Chi riporterà con i piedi per terra gli esaltati e i delusi, chi si prenderà le proprie responsabilità istituzionali, chi riporterà la politica ad essere, oggi non domani, "la più alta forma di carità"?

Un "sistema preventivo" per il web

C'è da interrogarsi quotidianamente sui rischi di un'esposizione senza limiti di bambini, adolescenti e giovani ormai “armati” di smartphone e tablet sin da piccoli...

Gli eroi ordinari di Capaci

Che cosa abbiamo potuto dire a scuola dopo la delusione venuta fuori a causa di un certo tipo di antimafia?

Cortina d'Ampezzo. E quella luce che non c'è.

C'è una fetta di mondo che ha fatto dell'essere riconosciuto una ragione di vita e di morte. Se manca la luce, però, si torna tutti uguali: anzi, torna a splendere la semplicità della vita e, di conseguenza, la semplicità dell'umano.

Più carta igienica per tutti!

Le scuole in questo periodo e fino a metà novembre all'incirca rinnoveranno tutti gli organi collegiali. Gli studenti che tipo di candidati sono? Cosa sognano? Quale scuola desiderano?

Le tortore o Dio? Il sacerdote sceglie le tortore (omelia)

«Due tortore per la purificazione e un pugno di sicli d'argento in mano per il riscatto del primogenito»... L'omelia della Domenica scritta da don marco Pozza.

Papà, smettila! Lascia che mi diverta. Punto.

Come un incubo della peggior specie. Perchè quando lo sport perde la sua aurea di divertimento, ciò che per natura contribuirebbe ad essere una sana forma di educazione diviene in un battibaleno un'angoscia insostenibile.

Cose di tutti i giorni

La scuola cammina ogni giorno grazie all'intesa di tutti ed è efficace quando ciascuno fa la propria parte...

Fede, ombrello...

"Fede" è fidarsi di Dio e guardare all'uomo con fiducia e carità, cioè mettersi nella prospettiva del Padre misericordioso. "Fede" è credere che l'impossibile accadrà, che tutto è possibile a Dio, che in Gesù si è figli amati, chiamati e mandati per essere segno di speranza nel mondo.

Rate Ragazzi in Emilia

Tutta la bellezza, l'amorevolezza e lo splendore di quei giorni può brillare solo negli occhi dei bambini che in questi mesi non hanno mai smesso di sorridere, che non dimenticano quanto è bello giocare. Quei loro occhi grandi, che amano tutto e temono tutto.

Marco Gallo: un giovane innamorato di Gesù

Muore a 17 anni. La sera prima dell'incidente ha scritto sulla parete della sua camera: «Perché cercate tra i morti Colui che è vivo?»

What's your name? A Malta ogni casa ha un nome!

Il nome proprio identifica e dietro dice una realtà, parla della persona stessa e la fa sentire tale, direi anche importante. Partire dal nome per arrivare al cuore dei giovani, è stata la riflessione che mi è sorta in questi giorni di scuola alternativi e piacevoli.

La croce e la bacinella: amici per la pelle (omelia)

"E' lo spot più sublime sul tema dell'amicizia. Firmato da due amici di vecchia data, cugini per sangue di madri e gemelli per sogni del cuore"... L'omelia della Domenica di don Marco Pozza.

Prof a scuola dall'1 settembre

Ricominciare è come dire "sì" ogni volta e ripartire con un bagaglio sempre più ricco dato dall'esperienza. Così avverrà tra pochi giorni per i docenti italiani che si ritroveranno dopo le vacanze estive a scuola. Ma con quali atteggiamenti e quali propositi? Quale entusiasmo e quali forze messe in campo da ciascuno?

Quella ragazza «alternativa» a Messa

Qualcuno avrà pensato di certo: «Si può dare Gesù ad una come lei?»...

Farfalle ed elefanti

E' possibile stabilire quando sia giusto morire, sulla base di cosa? Quale sarebbe l'età giusta? È un po' dome domandarsi quale sia la “massima maturità” raggiungibile dall'uomo, quella dopo la quale chiunque possa definirsi “a posto”...

Don Bosco la forza di un sorriso

UN NUOVO SPETTACOLO SU DON BOSCO! √â ancora possibile, dopo quasi duecento anni dalla sua nascita, parlare di Don Bosco in maniera moderna e accattivante, usando un linguaggio adatto ad un adolescente del 2013? Questa è la sfida che hanno deciso di accettare con uno spettacolo il cantautore Marco Anzovino e il comico di Colorado Gianpiero Perone.

Dov'è finita la mia scuola? In attesa dell'incontro con papa Francesco...

Dov'è finita la mia scuola? I professori che creavano relazioni, suscitavano domande di senso, che, valorizzando il voto, non lo usavano come strumento per gestire la classe, genitori collaborativi e costruttivi...

Memorie di un Prof dopo una visita di istruzione

Una visita d'istruzione speciale per dimostrare il bellissimo rapporto che ognuno di voi ha con noi studenti, che i veri professori non stanno solo dietro una cattedra...

Giuseppe Nibali è il vincitore del premio di poesia "Le stanze del tempo"

Giuseppe Nibali, giovane ex-allievo del Liceo Salesiano classico e scientifico "Don Bosco" di Catania, è il vincitore del premio di poesia "Le stanze del tempo" e vedrà pubblicata la sua opera presso l'editore “Affinità elettive” di Jesi

Lettera ai giovani per un Natale che sia tutti i giorni

Scrivo a voi convinto che siete il presente di questa società; lo siete nella prospettiva concreta dell'oggi anche quando tutti vi dicono che rappresentate il futuro. Ma quale futuro ci potrebbe essere senza un presente?

La vera start up è credere nei giovani

Puntare sui giovani e sulle loro potenzialità è tutta un'altra storia! Ci vuole chi ci crede veramente, chi vi si dedica costantemente...

Iran, la persecuzione delle “Chiese domestiche”

Appare veramente dura la vita delle comunità cristiane non riconosciute dal regime degli Ayatollah. Sono passati tre anni dall'arresto e dal processo di Behnam Irani, leader di una Chiesa domestica imprigionato per “attacchi alla sicurezza nazionale".

Un'estate da riempire

Nei castelli di sabbia non mancano mai le torri, poiché sono quelle che sostengono e difendono...

Il "diavolo" e il "bravo ragazzo" difendono la fede

Cosa accomuna Tim Tebow, il giocatore di football che si tatua i versi della Bibbia sul volto, e Gene Simmons, fondatore dei KISS, noto gruppo rock che utilizza travestimenti da demoni durante i concerti?

Un articolo per Pasqua ma non solo...

Il prof. Marco Pappalardo prende spunto da due storie significative degli ultimi giorni: quella di Fabrizio Frizzi e quella del gendarme francese Arnaud Beltrame...

Ho sognato il Curato d'Ars a Padova

Il Curato continuerebbe a pregare, perchè i santi ‚Äì che sarebbero i più qualificati a lamentarsi ‚Äì non si sono mai lamentati

Storia di Laura, che nella sofferenza non smette di sognare

Sono trascorsi tre anni dall'1 luglio 2010 quando, a Catania in piazza Dante, una pallottola vagante colpì la studentessa universitaria Laura Salafia, originaria del siracusano, appena uscita dalla sede della Facoltà di Lettere...

Che magia di scuola!

Alcuni studenti immaginano il rientro pensando ad una scuola speciale, quella di Hogwarts...

Capovilla: raggio di sole al tramonto

Quando papa Francesco, dal piccolo schermo, «lassù da quella finestra», ha pronunciato il suo nome «Loris Francesco...», è rimasto senza parole. Lo stava ascoltando, come è accaduto ad altri neoporporati, senza alcun preavviso.

Omelia della domenica: La pacchia di un Dio-distributore

"Un libro davvero strano il Vangelo. Mentre tutti i libri si leggono in piedi, il Vangelo è l'unico libro che ‚Äì qualora lo si voglia capire per davvero ‚Äì chiede di essere letto in ginocchio"... L'omelia di questa domenica scritta da don Marco Pozza.

Tra un matrimonio ed un funerale: dell'amore e della morte

Nel giro di pochi giorni ho partecipato ad un matrimonio e ad un funerale: amore e morte! Due eventi normalmente opposti con aspetti in comune: ci sono gli amici, i parenti, i conoscenti, i curiosi; ci sono i fiori e la musica; si piange in entrambi, c'è chi ama e chi è amato.

Come un albero piantato nel silenzio

Nadia e Lorenzo, lei è avvocato, lui psicologo e docente, tutta l’adolescenza e la giovinezza impegnata con passione nel mondo salesiano.

C'è del buono a questo mondo...

Chi educa non può che crederci: "C'è del buono a questo a mondo"! Crederci è combattere nelle "Terre dell'educazione", tutti i giorni, la buona battaglia per ogni giovane che viene posto sulla propria strada!

Il luogo del "delitto"

Parlo del clima generale, di un ambiente che non ha mai avuto il sapore e l'odore della "casa", dove ci stai bene, non te ne vuoi andare, non vedi l'ora di rientrare

Arrivederci ragazzi!

La "mia classe" non è acqua, ma sangue, lacrime e sudore. Sono, davvero, molto orgoglioso dei "miei" alunni tutti maturati e maturi!

Il gioco del tiro alla fune. Il Vaticano attonito

Un grande giocatore di tiro alla fune: così ci piace ricordare Benedetto XVI. Nel tiro alla fune sono previsti due gruppi di giocatori, non necessariamente pari di numero: vince chi alla fine si porta a casa la fune.

Semplice: un incendio e li bruciamo tutti!

"Come un atleta nel massimo dello sforzo: i tratti sfiorano la disumanizzazione, le ossa sbraitano vendetta, il cuore batte all'inverosimile...".

Null'altro che maschere. Smascherate (Omelia)

«Maschere smascherate: uno spillo e il pallone gonfio d'aria è andato perduto: “Rendete dunque a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio”. Nulla di più, nulla di meno».

Il Padre Misericordioso

Le riflessioni educative ci farebbero affermare che il padre è troppo buono, che il minore se ne è approfittato, che il maggiore non ha mai percepito l'amore del genitore, che ci sono disparità in famiglia e che si sente proprio l'assenza della madre...

Un compleanno alternativo

Quella sera abbiamo respirato “la gioia dell'amore” ed avuto la testimonianza di una famiglia che, pur tra i normali problemi, sceglie ogni giorno di costruire un mondo migliore

Non ci zittiremo

Un'inchiesta giornalistica rivela uno dei volti più terribili dei processi di disumanizzazione in corso: la creazione di un mercato globale del corpo femminile governato da grandi interessi... Avvenire sta esplorando il pianeta quasi ignoto degli «uteri in affitto» in tutto il mondo, sul quale sinora è gravato un silenzio assordante.‚Äã..

Quando l'amore di coppia si fa missionario

Gianni e Rula Casale, sposi da più di 30 anni e genitori di 4 figli, parlano della loro esperienza missionaria iniziata nel 2004 in Cambogia e proseguita ogni anno, per sette mesi ogni volta, in Sudan, Haiti, Ruanda, Timor Est, Madagascar, Etiopia.

Io sciopero facendo scuola!

Se parte della vita si gioca a scuola e la scuola è parte della vita in un certo periodo, è necessario starci dentro - giovani e adulti - poiché la vita, ogni vita, si gioca sul posto non altrove in un determinato momento!

L'esame di maturità: della chiesa e della società

Dio va sempre oltre, Dio non ha paura delle periferie. Dio è sempre fedele, è creativo, non è chiuso». La periferia come frontiera dove abita la verità della vita, bella o brutta che sia...

Think different... about love!

Sembra quasi una parolaccia: «castità!». Beh, c'è da dire che lo diventa eccome se viene ridotta a fredda regola, a obbligo morale, a strumento per non rischiare (sic!) una gravidanza. Ecco che quella parola perderà ogni significato alle orecchie di giovani ben vaccinati ad ogni cosa che si avvicini lontanamente ad un concetto etico/morale.

Libro per ragazzi: "Un cuore verde per il mondo"

Recensione del libro scritto a quattro mani da Valter Rossi e Marco Pappalardo

Una lezione di vita tra rose e dolci

Da prof devi essere un po' arbitro, un po' moderatore, mai giudice, sicuramente educatore a tutto tondo per non perdere le sfumature, per guidare con discrezione verso la soluzione autonoma del conflitto.

Neodiplomati che se ne vogliono andare

Il primo incontro è sempre il più bello e le domande sono le stesse: «Prof. ma non le manchiamo? Come farà senza di noi? Sa che quella volta ho copiato? Non siamo stata la classe migliore che ha avuto? Che sono piccoli quelli dei primi anni?».

Siria, ancora persecuzioni contro i cristiani

Nel nord del Paese centinaia di famiglie armene hanno dovuto abbandonare i loro villaggi per un'invasione di fondamentalisti islamici.

A settembre l'oscar del fastidio

D'agosto si respira sicurezza o, tutt'al più, si mettono in stand-by le nostre inquietudini: “adesso per quindici giorni non pensiamo a nulla. Poi si vedrà”. Di settembre, puntuali, esse ritornano addosso più pressanti.

Quelle parole preziose perdute tra le righe dei temi di maturità

Come sarebbe bello se i migliori temi fossero pubblicati, potessero essere letti da tanti. Dovrebbe esistere un sistema che permetta, finiti gli esami, la pubblicazione e la lettura sul web...

C'è del buono in questo mondo?

Non sempre noi educatori o docenti crediamo fino in fondo all'azione educativa o a quanto professiamo; spesso si resta fermi alle buone intenzioni, alle idee, alle teorie, ai convegni e alla tante parole, forse troppe! C'è bisogno di uno sguardo nuovo: lo sguardo in cielo e in maniche di camicia.

In vacanza: star bene e far del bene

Chi si può riposare, chi si gode le ferie riesce a farlo senza frenesia, senza rischiare dopo la malinconia e affrontando bene il momento?

Santi e morti. Varie ed eventuali (Omelia)

Somigliano ad un ponte le beatitudini di questa domenica. Un ponte sospeso tra due abissi: tra il giorno in cui la Chiesa celebra il ricordo dei propri Santi e il giorno successivo nel quale commemora i propri defunti.

Uno studente che muore

Tutte le volte che uno studente muore in un contesto scolastico, muore tutta la scuola...

Fare scuola di notte e per strada... tutto l'anno

Ogni lunedì sera da molti anni, dalle 21.30 a mezzanotte, facciamo scuola a Catania ed anche d'estate! E così andiamo su una o due auto che profumano di brioche miste a tavola calda, ma ancor di più di storie di vita di strada: da via Etnea verso Corso Sicilia, destinazione “uomo”...

Cosa fare delle passioni e delle emozioni dell'anima?

Seminario di spiritualità salesiana su san Francesco di Sales - anno 2003/2004

Volto di Cristo, volto di un appassionato per il regno di Dio (2° tappa)

Iniziamo, con questo tema, l'esplorazione contemplativa del volto di Gesù Cristo, con l'intenzione di riscoprirlo nella sua freschezza originale. Fisseremo lo sguardo su uno dei tratti più tipici di questo suo volto, ampiamente attestato dai vangeli.

Volto di Cristo, volto di uomo sovranamente libero (5° puntata)

Diventare come bambini non vuol dire avere l'innocenza dei bambini, come a volte è stato inteso, o acquistare la loro dolcezza o la loro semplicità, di cui più di una volta mancano. Né significa coltivare semplicemente in sé la fiducia radicale che i bimbi hanno di solito verso i loro genitori, cosa anche assolutamente necessaria in chi si mette in rapporto con il Dio del regno. Significa invece spogliarsi dalla maschera che la brama di onore e di prestigio, in una parola, di “status”, crea negli uomini. È essere, come lui, veramente liberi.

Volto di Cristo, volto di Figlio di Dio (3° tappa)

Le prime comunità credenti si sono impegnate per diversi motivi (devozione, curiosità, bisogno di rispondere alle domande dei nuovi aderenti...) nel tentativo di chiarirsi l'identità di quel Gesù in cui credevano. Gli strumenti che avevano a disposizione per farlo furono, in primo luogo, quelli che avevano ereditato dall'Antico Testamento. Da esso, inteso come preannunzio di Gesù, ricavarono espressioni come...