CERCA

Il Natale è il bacio di Dio

Ad un tratto, in fondo a destra, dove vi è la mangiatoia, ho visto Maria. Con mia sorpresa stava pulendo il sedere di Gesù Bambino e sistemandolo in fasce... L'umiltà è la condizione essenziale per far sì che il Natale di Dio si perpetui nei secoli. E la mancanza di umiltà può provocare l'aborto di Dio: se Maria infatti avesse rinunciato all'umiltà mentre attendeva Gesù... Non è possibile che Dio non sia umile. Non vi sarebbe Dio.

Galantino: trasformare la fragilità

Omelia al Convegno Nazionale di Pastorale Giovanile di Bologna. "Che il Signore vi doni uno sguardo di misericordia"...

I piccoli ci salveranno

Quante volte abbiamo detto da adulti ciò che non sopportavamo sentire quando eravamo ragazzi: "Quando sarai grande, capirai"...

Accanto al papa... sempre!

Gli attacchi nei confronti di Papa Francesco, per le sue parole e per i suoi gesti, sono sempre dietro l’angolo e spesso sono interi “eserciti” a scagliarsi contro con documenti, lettere e raccolte di firme.

Sinodo 2018: è il momento di ascoltare i giovani

Chiedono una Chiesa che sia comunità, casa, famiglia. Chiedono anche la coerenza delle loro guide, vogliono ascolto e responsabilità...

La gentilezza, questa sconosciuta

La gentilezza è una esperienza umana che rende la vita degna di essere vissuta; e una vita alla quale essa sia estranea diviene gelida e desertica.

I ragazzi e la vergogna Il dolore (muto) che non capiamo

Il linguaggio del corpo è ora innocente e spendibile ma ciò non comporta che esso possa essere accettato e festeggiato. A in- terferire con il delicato processo di appropriazione della nuova corporeità non sono più principi etici e valori religiosi, ma criteri estetici.

Io GRESTo qui

Non invidio chi trascorre questi giorni bollenti poltrendo o vagando o perdendoli: il volontariato è ogni giorno un viaggio...

Etty Hillesum, un percorso di interiorità

Alcuni suoi brani e frasi che ci dicono l'esperienza spirituale che questa donna ha compiuto in un tempo storicamente drammatico...

TERZO PANE: UN PUNTO FERMO, LA PREGHIERA

Dopo la mia liberazione, molte persone mi hanno detto: «Padre, lei ha avuto molto tempo per pregare, in prigione ». Non è così semplice come potreste pensare. Il Signore mi ha permesso di sperimentare tutta la mia debolezza, la mia fragilità fisica e mentale. Il tempo passa lentamente in prigione, particolarmente durante l'isolamento.

A Sylvia

La fragilità accettata, e quindi prima accolta e amata da chi ci dà la vita e ci educa, è la fessura attraverso cui l’amore entra e diventa fondamento, perché solo l’amore dà all’io le radici per slanciarsi...

Cappuccetto non è un classico Disney

Cappuccetto Rosso non presta ascolto al suggerimento della madre, non si fida del monito lanciato dalla generazione che la precede, di stare attenta, di non allontanarsi dal sentiero...

Chiedere aiuto può aprire all'amore

Il cuore cambia quando si riceve un’acqua vera. Qual è la mia sete più profonda? La conosco? Conosco la mia ferita?

Papa: sul fine vita mai sottrarsi alla relazione

La differenza di prospettiva restituisce umanità all'accompagnamento del morire, senza aprire giustificazioni alla soppressione del vivere...

La Chiesa ascolti il battito della mente e del cuore dei giovani

Intervista al Card. Ravasi. Devo riconoscere che la cultura giovanile, il fenomeno direi anche sociale giovanile, non è di facile decifrazione. Perché ha al suo interno tutta una serie di contraddizioni. Sono da un lato fortemente individualisti però dall'altra parte seguono la massa, le mode di massa...

Voce di uno che grida nel deserto #IN-ASCOLTO 1

Sono stata costretta da una delle ragazze adolescenti con cui stavo parlando ad andare a vedermi quanti soldi avessero previsto di stanziare per le politiche giovanili con il Recovery Fund. Mi ha comunicato con una tale enfasi quest’informazione perché era andata volutamente a cercarsela. Voleva e doveva assolutamente sapere quanto fossero visti e considerati gli adolescenti, quanto stessero a cuore al Governo. “Laura, ti rendi conto? Valiamo solo l’1%? Praticamente noi non esistiamo”.

Il cantico dell'ascolto

L'odio, l'invidia, la superbia sporcano la vita.Quando la custodia non è più una virtù condivisa, l'invidia e la superbia appaiono qualità desiderabili. L'odio deve seguire, dissimulato in punta di diritto: "la fraternità non è di nostra competenza"...

Un sacerdote confessa com'è ascoltare i peccati della gente

Mons. Charles Pope:«È sorprendente la fiducia che la gente ripone nei sacerdoti quando va da loro. Noi dobbiamo aver fiducia nel fatto che Dio opererà attraverso di noi».

Adolescenti in DAD: quando uno schermo non basta #IN-ASCOLTO

“Siamo psicodistrutti”, “A scuola ci hanno solo tartassati”, “Ci chiedono solo cosa sappiamo e non come stiamo”, “E a noi non pensate?”. Queste sono solo alcune delle affermazioni uscite dalla pancia di qualche adolescente durante uno dei nostri incontri online, chiacchierando su come avessero vissuto quest’ultimo anno.

Le docce del Papa per i senza tetto sotto il colonnato di San Pietro

Lunedì 17 novembre iniziano i lavori per ristrutturare i bagni: ci sarà uno spazio dove i clochard potranno lavarsi. Anche una decina di parrocchie romane faranno lo stesso.

Le tre A della Pastorale Giovanile (don Rossano Sala)

Meditazione introduttiva di don Rossano Sala, Segretario Speciale del Sinodo, all'apertura del XVI Convegno Nazionale di Pastorale Giovanile...

Inizia il capitolo generale delle FMA: Intervista a Madre Yvonne

Gli orizzonti per il futuro dell'Istituto sono quelli di una rivitalizzazione del carisma in dialogo con il nostro tempo...

Don Pino? Sapeva ascoltare

Lo racconta Rosaria Cascio, assieme a Salvo Ognibene, nel volume "Il primo martire di mafia. L'eredità di padre Pino Puglisi"...

Don Bosco esempio di educatore

Educare è possibile quando si percorre un cammino di conversione personale e comunitario...

In ascolto dei giovani

"Riscopriamo il valore della famiglia, ora che il mondo sembra aver rallentato, lasciandoci del tempo per noi e per chi amiamo davvero."

Il Papa: "Nessun uomo osi versare il sangue del fratello"

Nella capacità di ascolto c'è la radice della pace...

Sfera non basta

Alcuni adolescenti, che cercano nella musica il modo di segnare il distacco generazionale e il rinforzo per un'identità in formazione, in Sfera trovano i desideri nudi e crudi: potere e piacere...

Appassionarci al rischio del viaggio

A volte la complessità delle realtà, le differenze territoriali, le diverse contingenze sociali ci fanno accontentare di singole risposte a singole domande, singoli percorsi per singole esperienze giovanili...

Discorso di Papa Francesco ai catechisti

Se un catechista si lascia prendere dalla paura, è un codardo; se un catechista se ne sta tranquillo, finisce per essere una statua da museo: e ne abbiamo tanti! Ne abbiamo tanti! Per favore, niente statue da museo! Se un catechista è rigido diventa incartapecorito e sterile.

I doni soprannaturali di Don Bosco

Dal Signore, Don Bosco ricevette molti doni, tra cui la capacità di saper avvicinare i ragazzi ed educarli e la costanza nel portare avanti i suoi progetti... Ma ricevette anche doni speciali, che chiamiamo «soprannaturali».

Da Leopardi a Todorov, istruzioni per vivere

“No, scusami, so che eÃÄ tardi. Ma proprio non riesco a prendere sonno. Perdonami se ti sveglio, ma... hai presente la festa a cui siamo stati stasera? hai presente lei, quella di cui sono innamorato? Porca miseria, non riesco a prendere sonno!"

Come far sparire i nemici su Internet

Amate il vostro nemico e questi smetterà di essere tale. Non importa quanto possano essere offensive le sue convinzioni, l’amore è sempre possibile...

Sinodo, Mons. Van Looy, SDB: “Accompagnare significa essere presenti, ascoltare con porte e cuore aperti”

Vorrei parlare dell'arte di accompagnare. Si tratta di un'attività quotidiana. Grandi e santi educatori ci dicono che la regola fondamentale per accompagnare i giovani è esser presenti nella loro vita in ogni momento...

Un'idea di università

È l'educazione a dare ad un uomo una chiara e consapevole visione delle sue opinioni e giudizi, autenticità nello svilupparli, eloquenza nell'esprimerli e vigore nello stimolarli...

Cari Vescovi, non fatevi ingannare...

Condividiamo la bellissima lettera che la giovane sposa Sara Manzardo, di Corxiii, ha scritto ai Vescovi in occasione del Sinodo dei Giovani...

But I see your true colors

Il potere dell’incoraggiamento, la più meravigliosa forma di passaggio dell’esperienza dagli adulti ai ragazzi, dagli insegnanti agli allievi, da genitori a figli, tra persone che si vogliono bene e che si sostengono...

Come ascoltare e capire gli altri?

È importante scoprire l'altro in tutto quello che comunica, non solo in ciò che dice a parole. Alcuni consigli per captare meglio ciò che le persone ci stanno dicendo...

Molte cose da dirgli

Francesco ha parlato di una teologia della donna per fare della diversità un punto di forza. Ed è consapevole che se questo non avviene è la Chiesa a rimetterci, a non crescere.

Abbiamo le orecchie ma sappiamo ascoltare?

L’ascolto è il principio, l’assioma basilare di ogni relazione. Partiamo da una distinzione: ascoltare non è sinonimo di sentire..

4. Un percorso di interiorità

La nascita di un'autentica autonomia interiore è un lungo e doloroso processo: è la presa di coscienza che per te non esiste alcun aiuto o appoggio o rifugio presso gli altri, mai. Che gli altri sono altrettanto insicuri, deboli e indifesi.

Le domande dei giovani, l'ascolto degli adulti

Non ho fatto niente di più che parlare di ciò in cui credo...

Sentinelle del mattino #IN-ASCOLTO 3

“Se c'è una cosa che ho imparato da questa "esperienza" e che sto tutt'ora imparando è non dare nulla per scontato: godermi ogni giorno e trovare qualcosa di positivo in ogni giornata, anche perché penso sia l'unico modo per non mollare.”

Per una comunicazione efficace

Nel volume “La comunicazione vincente-itinerari per una cultura dell'incontro” suor Rosetta Calì, Figlia di Maria Ausiliatrice (FMA), trasmette tanta saggezza pedagogica sulle orme di don Bosco...

Omelia della domenica: La pacchia di un Dio-distributore

"Un libro davvero strano il Vangelo. Mentre tutti i libri si leggono in piedi, il Vangelo è l'unico libro che ‚Äì qualora lo si voglia capire per davvero ‚Äì chiede di essere letto in ginocchio"... L'omelia di questa domenica scritta da don Marco Pozza.

Al Sinodo opinioni diverse, ma nessuno blocca i lavori

Si lavora duramente ma non ci sono contrapposizioni ideologiche né c'è un blocco dei lavori...

La luce negli occhi del maestro Leo

Sono cresciuta ripetendo a me stessa che avrei voluto che quella luce potesse brillare nei miei occhi, esattamente come l'avevo vista nei suoi...

Cosa ci lascia il Sinodo?

Rimettere i giovani al centro potrebbe davvero essere un segno rivoluzionario, portatore di futuro. Sarebbe l'eredità migliore che il Sinodo potrebbe lasciarci...

Il popolo di Dio e il metodo del Sinodo

Le parole di Francesco e del cardinale Schönborn aiutano a comprendere che cosa sia un Sinodo...

Quando hai scoperto la tua vocazione?

La voce di Dio scende sulla terra della nostra vita e la feconda. Lo fa nel silenzio. Ci vuole rendere profondi...

Il mito dei nativi digitali

La definizione “nativi digitali” è uno di quei neologismi fortunati per confinare un mostro di ben altra entità. Confinato il mostro nel recinto tecnologico ci sembra di poterlo gestire meglio...

I giovani si stanno muovendo e noi che facciamo?

Certamente come educatori dobbiamo considerare un nuovo linguaggio per pensare alle “mobilità giovanili” perché siamo abituati a comprenderle in termini di presenza fisica, sottovalutando il virtuale...

Quando parli sei narcisista?

Le lezioni, gli amici, gli sport, le cose in comune... È facile parlare di cose che si sperimentano, ma cosa fare quando non si ha un pozzo di esperienze comuni a cui attingere?

200 posti di lavoro per don Bosco

Il Rettor Maggiore lancia una sfida ad enti pubblici ed imprenditori: entro il 16 agosto 2015...

S. Francesco di Sales: chi lo ascoltava, cambiava vita

Molti cominciarono ad ascoltarlo. Affascinava solo a vederlo. Tutti notavano che era mosso da grande amore a Gesù Cristo e che per Lui si faceva tutto a tutti, pronto a sacrificare la vita. Dopo sette anni il fronte cominciò a cedere e vennero le conversioni. Chi lo conobbe da vicino, toccò con mano che era un prete vero...

Don Primo Mazzolari e i "lontani"

In una lettera don Primo scrisse: "I 'lontani' vogliono essere capiti: non importa se noi non siamo in grado di aiutarli. Non lo pretendono neanche"...

La chiave del sorriso

C'è una lingua, c'è una “chiave” che infallibilmente ti permette di entrare in un rapporto intimo con ogni persona di qualsiasi sensibilità, di qualunque lingua, popolo e nazione...

Emmaus, lectio divina (don Fabio Attard)

Alla richiesta dei discepoli di Emmaus che Egli rimanesse «con» loro, Gesù rispose con un dono molto più grande

"Calderoli si dimetta”: la richiesta di Avvenire

La libertà di pensiero e di espressione, secondo il direttore del quotidiano cattolico, è soggetta ad “almeno tre invalicabili e per nulla formali limiti: la non manipolazione dei fatti o delle altrui opinioni, la buona educazione e, soprattutto, il rispetto assoluto verso ogni persona".

Messaggio del Papa per la Quaresima 2014

Il messaggio scritto da Papa Francesco per la Quaresima 2014 ha come tema il passo dei Corinzi: "Si è fatto povero per arricchirci con la sua povertà".

Chiara ci guida dal cielo

A sei anni dalla morte di Chiara Corbella gli amici che le sono stati vicini chiedono l’apertura della causa di beatificazione. «La sua vocazione era aiutare il prossimo, ora lo sta facendo in un altro modo»...

Paolo VI, un uomo del dialogo

Martini, che conosceva benissimo Paolo VI, con la sua solita efficacia descrive Montini attraverso pochi attributi, ma densi di significato: uomo del dialogo e dell'ascolto personale, padre, rispettoso del lavoro altrui...