Dove ti iscrivo il pupo? Dove non c'è il latino...

Forse un po' più di anima non guasterebbe. La formazione umanistica insegna a non agire solo per profitto, ma anche per gli altri. Famiglie e ragazzi anelano a un lavoro e giustamente cercano il modo più rapido per raggiungerlo. Per un giovane di 20-30 anni oggi entrare nella scuola è impossibile...

C'eri una volta tu...

Ragazza tutta in fioritura assetata di essere vista, guardata, amata, dal cervello mai in pace, con le orecchie a caccia di qualcosa che possa servirti ad essere felice, che dobbiamo dare tu e io di quest'anno scolastico?

In classe il metodo, a casa le conoscenze

A casa si affronta il percorso da soli ed è il momento in cui si impara «personalmente»...

Toccare è essere toccati

Toccando ho capito che non ero io che toccavo, ma ero io che venivo toccato e sedotto. Il tocco di un Dio che ti assedia, un tocco a volte dolce, a volte ruvido, un “carico leggero”, come le mani degli amanti...

Sesso e volentieri

Cosa e quanto sappiamo del pudore oggi? Forse poco o nulla; nella cultura di oggi sembrerebbe qualcosa fuori moda? Ecco, così definirei il pudore: il custode della nostra intimità preziosa, cioè di tutte quelle ricchezze psico-fisiche e spirituali che caratterizzano ogni essere umano e che non posso...

Adolescenti, tutta la vita è una domanda

La nostra è l'età in cui incontri l'amore è la prima volta che una cosa simile ti passa dentro nella vita ed è facile confondersi. Malattia e morte non sono temi frequenti nella letteratura adolescenziale, ma lo sono della vita vera. Il rapporto col dolore è choccante, la scena in cui lei in ospedal...

«Fate questo in memoria di me». L'Anno dell'Eucarestia. da Giovani per i Giovani

Da oltre mezzo secolo, ogni giorno, da quel 2 novembre 1946 in cui celebrai la mia prima Messa nella cripta di San Leonardo nella cattedrale del Wawel a Cracovia, i miei occhi si sono raccolti sull'ostia e sul calice in cui il tempo e lo spazio si sono in qualche modo « contratti » e il dramma del G...

Arcivescovo di Torino: “Solleciti, come Maria, in aiuto dei più deboli”

Nella Basilica di Valdocco, Mons. Nosiglia ha così parlato durante l'omelia per la Festa dell'Ausiliatrice...

Dio sa, noi no

Perché rivolgerci a Dio per chiedergli questo e quest'altro - o per adorarLo e ringraziarLo anche -, quando egli sa già tutto e tutto ha deciso per noi: per il nostro bene? La preghiera ha ancora senso? Non val meglio lasciarlo nella sua estraneità? Tanto non lo smuove...

D’Avenia ha ragione: c’è bisogno di un’ipotesi positiva per vivere

Il professore scrittore è uno dei pochi in Italia che ha il coraggio di dire ciò in cui crede. Lo fa anche nel ultimo libro “L’appello”

Michelangelo, nella sua pittura trionfa la spiritualità

Il 18 febbraio 1564, moriva a Roma, a quasi 89 anni, Michelangelo Buonarroti, artista fiorentino che ha creato capolavori nella scultura, nella pittura e nell'architettura...

Cecilia Costa: "Il documento sarà speranza per i giovani"

Alla presentazione della bozza del documento finale del Sinodo, la sociologa dice che la Chiesa “ha saputo interrogarsi sui problemi che scuotono la cultura del nostro tempo, con grande semplicità...

L'eterna sfida dell'educatore formare persone autentiche

Su questi tre livelli (corpo, anima, spirito) si gioca l'educazione integrale dell'uomo, anche se l'uomo, ferito dal male, possiede questa armonia non in equilibrio: essa quindi va curata, rafforzata, indirizzata, educata.

There's no self without shelf

La lista dei libri per l'estate consigliati da Alessandro D'Avenia.

Se in cattedra non sale l'eros

D'Avenia: in classe, per trasformare l'obbligo in eros, quest'ultimo deve avere tre dimensioni e tre direzioni...

Guardare i volti di una classe

Grazie a quel «guarda» ogni giorno mi stanco, ma non mi annoio. Ho il cuore e gli occhi pieni di una meraviglia che nessuno può strapparmi...

Timore e attrazione del Dio che ama

Non avete mai provato, amici, paura di Dio? Disagio. Voglia di scansarlo. No, amici. Non ci sono diritti davanti a Dio. A rigor di termini non ci sono neppure doveri. C'è l'amore da accogliere e da corrispondere. L'amore: questa vertiginosa parola che non esprime mai il fondo di se stessa - e di noi...

Per me è un no

Uno dei motivi dell'insoddisfazione cronica di oggi è frutto dell'immaginario della felicità come successo. Ma la vita non ha valore per la prestazione, bensì per la presenza...

«Il mio sogno condiviso superato dalla realtà»

Quando il regista si è voltato verso di me e mi ha detto: «Il primo ciak lo dai tu», mi sono risvegliato da un sogno per entrare in uno più grande chiamato realtà. «Azione» è il dono della vita che riesce a superare i nostri sogni più grandi se non abbiamo paura del fatto che siano troppo grandi.

Nautilus Filosofia - Alessandro D'Avenia

Federico Taddia discute di filosofia con Alessandro D'Avenia che mette in luce il ruolo primigenio della filosofia, quello di trovare l'origine delle cose, quello di trovare la ragione di tutte le cose.

A Sylvia

La fragilità accettata, e quindi prima accolta e amata da chi ci dà la vita e ci educa, è la fessura attraverso cui l’amore entra e diventa fondamento, perché solo l’amore dà all’io le radici per slanciarsi...

Vangelo vademecum per giovani e adulti

Solo la verità di Cristo genera il cambiamento dell'uomo, solo pensieri nuovi producono azioni nuove

In-decenti, In-docenti, Docenti

Chiedete ad un ragazzo di oggi quali lezioni frequenta volentieri: vi citerà non l'“in-decente” (professore amicone, complice, che parla di sé e non fa lezione), non l'“in-docente” (colto ma freddissimo), ma il docente che li mette alla prova, che li sfida, che dà molto ed esige molto...

La classe è... acqua!

Nella relazione scolastica tre sono gli elementi indispensabili: amore per ciò che si insegna, amore per il chi a cui si insegna, amore per il come si insegna...

Cara Ministra, difenda gli studenti

Nell’agenda politica attuale quasi nessuno parla di scuola, benché i diritti umani siano uno dei temi più dibattuti al momento...

Quando l'anima è pronta

L'unico modo in cui l'uomo guadagna tempo è crescere. E l'uomo cresce solo quando impara ad abitare il tempo, cioè costruisce relazioni profonde con se stesso, gli altri e il mondo

Raccontare l'educazione. «Vedo che lei ha buon cuore»

Avrò letto I Promessi Sposi una decina di volte. Ogni volta, in ogni capitolo, trovo qualcosa di nuovo, una sfumatura che non avevo visto...

Chi ha smantellato l'etica che ci univa?

Emergenza antropologica: per una nuova alleanza tra credenti e non credenti. Si fa sempre più forte l'impressione di trovarsi al centro di una crisi che non è soltanto economico-finanziaria, ma che investe i legami sociali divenendo così crisi di civiltà e costringendoci a fare i conti con i process...

Sabato la Beatificazione di don Pino Puglisi, umile eroe delle periferie del mondo.

√â stato un prete che ha incarnato il Vangelo contro quelle che Von Balthasar chiamava le “forze anticristiche del male”, che possono essere mafia o qualunque altro forma che il male incarna nella storia del mondo.

Giornata contro la tratta

Suor Bonetti: il Papa ci dice che non possiamo restare indifferenti.“Grida con forza e senza paura: no alla schiavitù”: è il vibrante appello contro la tratta degli esseri umani che l'allora cardinale Jorge Mario Bergoglio, levò a Buenos Aires...

Amore e potere non sono poi così distanti

Tutte le volte che l'uomo non accetta di avere la violenza in se stesso, la esteriorizza, la proietta sugli altri. Così è sempre stato e sarà, da Caino e Abele a Samuele e Carmela. La vittima perfetta, oggi più che mai, è la donna, innalzata da photoshop a icona di perfezione irraggiungibile e quind...

Imu, non profit e concorrenza

Uno sguardo dall'Unione Europea. Le organizzazioni non profit sono giuridicamente caratterizzate dal divieto di distribuzione degli utili (non distribution constraint) e dal perseguimento di finalità di pubblico interesse. Ci si chiede allora: perché questi due elementi definitori non sono sufficien...

O il voto o la vita!

Solo così lo studente diventa protagonista del sapere, la verifica diventa un dialogo e la partita dopo tanto allenamento. La paura è sostituita dalla responsabilità, l’ansia dalla curiosità, la fatica dalla sfida. Togliamo la paura da questo mese di scuola, che non è evitare ciò che si deve fare, m...

Per migliorare la società servono cristiani onesti e maturi

Perché per noi, maturità non vuol dire sapere tante cose, avere tante lauree: è soprattutto vedere se c'è questa unità e dignità che ti rende contento e felice di essere cristiano e di essere corresponsabile nella vita della Chiesa. Questo è l'obiettivo che ci stiamo ponendo in questi giorni.

L'insegnamento frontale non funziona più

Metodi collaborativi liberano dall'angoscia dei grandi numeri, delle scadenze, dell'improvvisazione. Chi li usa lo sa: la classe diventa un insieme di gruppi di scopo...

La narrazione del futuro torni positiva

Si tratta di un sistema che punta all'adattamento, non certo alla scoperta di nuove strade e alla valorizzazione dei talenti. La mancanza di permeabilità tra scuola, formazione, università, lavoro, non genera narrazioni di futuro...

Assordante vuoto d'amore

Sono gli effetti di una società individualista, in cui i ragazzi non si sentono più parte di una storia, ma si riducono ad atomi incapaci di comprendere la realtà...

In attesa della pioggia

La mia Sicilia può cambiare. La descrizione dell'arsura e dell'attesa mi sembra l'immagine migliore per parlare della mia Sicilia, che conosce un momento di vera e propria siccità umana e spirituale, e attende una pioggia liberante e purificatrice, forse troppo fatalisticamente, come si è abituata a...

Semplice è l'origine

In ogni lavoro umano, ogni amore umano, ogni tristezza umana Cristo cammina con noi...

Il digiuno da Facebook in Quaresima

Molti si propongono di “digiunare” da Facebook ma...

Sfera non basta

Alcuni adolescenti, che cercano nella musica il modo di segnare il distacco generazionale e il rinforzo per un'identità in formazione, in Sfera trovano i desideri nudi e crudi: potere e piacere...

Ridateci la maturità

«Felix», in latino, indicava semplicemente l'albero che dà frutto (la radice è la stessa di fecondo): «arbor felix» era per il contadino l'albero che porta frutti buoni...

I portieri di Dio. Parate e preghiere durante i Mondiali in Brasile

Secondo un detto popolare bisogna essere "pazzi" per giocare come portieri. D'altronde non è facile scegliere un ruolo che richiede di gestire molta più pressione rispetto agli altri...

Loreto attende il Papa

Il 4 ottobre prossimo, a 50 anni dalla visita di Giovanni XXIII, Benedetto XVI si recherà in visita a Loreto. Il Santo Padre si recherà al Santuario della Santa Casa per raccomandare alla Madonna la celebrazione dell'Anno della Fede.

Cari studenti non rassegnatevi alla stanchezza

La stanchezza riguarda a pieno titolo la scuola. Vedo tanta stanchezza in tutte le componenti della relazione educativa: stanchi gli insegnanti, stanchi i genitori, stanchi gli studenti, ancora prima di cominciare.

"L'infanzia di Gesù": da Betlemme l'uomo e la storia sono nuova realtà

Sfogliamo alcune pagine del nuovo volume del Papa "L'infanzia di Gesù", uscito oggi in 50 Paesi. E' un libro che ci coinvolge perché si confronta con una storia sempre attuale e ha il pregio di poter essere letto da tutti. Un libro chiaro e scritto con grande umiltà. Preparandoci a celebrare la gran...

Semplicissima felicità

Forse più che felicità dagli oggetti noi vogliamo attenzione e fedeltà dalle persone. Quella attenzione e fedeltà che fa felici i bambini che aspettano i loro padri per giocare, presenti nel presente.

Che cosa vuoi fare di grande. La scelta universitaria tra desiderio e paura

Alessandro D'Avenia e Silvano Petrosino dialogheranno con studenti di scuola superiore sulla scelta dell'università e il futuro!

La meglio gioventù

Intervento di Alessandro D'Avenia per le Giornate di Spiritualità della Famiglia Salesiana. «Sono stato in decine di scuole di tutto il Paese e ho incontrato migliaia di ragazzi, con un dispendio di energie ripagate cento volte tanto: chi sta con i giovani diventa giovane».

FESTA DEL COOPERATORE – Domenica 14 aprile 2013

Domenica 14 aprile 2013 ci sarà l'annuale appuntamento della “Festa del Cooperatore”, che quest'anno si svolgerà presso l'Istituto Salesiano “San Marco” di Mestre.

Il mistero dietro il mito di Sic

Ad un anno dalla morte di Simoncelli ricordo ancora il silenzio dei miei ragazzi il giorno dopo l'accaduto. Parlavano a bassa voce come in un luogo sacro. Era il silenzio di chi parla di una morte senza senso, perché la sua direzione, il suo traguardo, si era spezzato proprio sulla strada che ne dov...

Zibaldino

Noi vediamo veramente solo ciò a cui accordiamo attenzione. Sarà per questo che ci scontriamo spesso con altri per strada mentre guardiamo il nostro aifon?

Una spiritualità dove nessuno è escluso

Senza la Fede e senza la Speranza come potrei credere nella possibilità che ogni giovane può cambiare la propria vita? Credere che in ogni giovane ¬≠‚Äì anche in questo che ho davanti a me e che guardo negli occhi e che ne combina di tutti i colori ‚Äì c'è un punto accessibile al bene?

Rose e libri: il mio programma (scolastico)

Perché a volte quella reazione di fuga da libri e rose è provocata proprio dalla scuola? I libri più odiati dagli Italiani? Quelli che si studiano a scuola: in vetta la Divina Commedia. Però se Benigni la racconta tutti se ne innamorano. Come mai? “Rose e Libri”: così vorrei chiamare una rete di rin...

In Brasile non avevano capito che la Gmg è più importante dei mondiali

La Gmg è infatti il primo dei tre grandi eventi che nel giro di pochi anni proietterà il Brasile, il gigante sudamericano, al centro dell'attenzione mondiale, prima dei Mondiali di calcio del 2014 e delle Olimpiadi del 2016.

Giovani non negoziabili

L'idea che i giovani, chiusi nel loro individualismo, siano privi di criteri di orientamento per l'azione non trova conferma. Non c'è il vuoto culturale nell'esplodere delle ricerche individuali, ci sono dei valori in gioco...

D'Avenia: “C'è l'eroismo dell'adolescenza"

Se l'apertura al mondo trova un senso a cui votarsi, lo slancio erotico si fa eroico...

100 giorni alla maturità, ma quale?

Di una maturità, nutrita di fede e speranza, oggi abbiamo bisogno tutti...

Il Dio - con - noi

Voglio un Dio che mi sia prossimo; un Dio che si introduca e viva nella storia e nella mia vita; un Dio che sappia comprendermi dal di dentro della mia esperienza

Re(g)ale bellezza del rospo

L'amore è anche vittoria sulla solitudine radicale del nostro io e trasformazione di quel vuoto, ma non può ridursi solo a questo. Il punto non è essere guardati a tutti i costi (quel vuoto se c'è va riempito a partire dalla propria vita e non può essere affidato del tutto a qualcun altro) ma essere...

«Ciò che inferno non è». Il nuovo libro di Alessandro D'Avenia

Unendo il respiro antico di una narrazione corale e l'intensitaÃÄ di un'invocazione, questo romanzo ci parla di noi, della possibilitaÃÄ di riconoscere anche in mezzo alla polvere cioÃÄ che inferno non eÃÄ.

D'Avenia: uscire dal giallo e cambiare genere letterario

Tocca a noi risollevare tutti i sogni interrotti dei giovani studenti morti nello schianto...

Assegno figli: rivoluzione indispensabile. Fallire stavolta non possiamo

L’Assegno unico universale per i figli può essere una pietra miliare sul percorso di sviluppo del nostro Paese: il primo atto di una rivoluzione nelle politiche familiari. Ma siamo ancora in tempo per rovinare tutto

2064: Chi semina datteri non mangia datteri

La scuola sarà motore di futuro quando smetterà di essere per la politica ammortizzatore sociale e serbatoio di voti, nel migliore dei casi, oggetto di puro disinteresse nel peggiore.

Papa Francesco: la scelta del nome e la scelta della povertà.

«E così, è venuto il nome, nel mio cuore: Francesco d'Assisi. L'uomo della povertà, l'uomo della pace, l'uomo che ama e custodisce il Creato, in questo momento in cui noi abbiamo con il Creato una relazione non tanto buona, no? √â l'uomo che ci dà questo spirito di pace, l'uomo povero... Ah, come vo...

Il nostro spreco quotidiano. Sprecata quasi la metà del cibo del mondo

Secondo le stime dell'ONU nel 2075 la popolazione mondiale toccherà i 9,5 miliardi di persone, ovvero 3 miliardi di bocche in più da sfamare e da dissetare.

Alla ricerca del vero «nuovo»

Per questo sono nate le Giornate della gioventù: per aiutare i "giovani" a scovare ciò che passa della loro età e ciò che invece resta stabile, e che in gioventù è cercato con slancio irripetibile, come una ferita aperta, una domanda vissuta nella carne, con tutti gli errori e i dubbi che la ricerca...

Pranzi di futuro con gli studenti

I pranzi di futuro per me non sono altro che sedersi a considerare, con quello studente, come costruire la torre, come affrontare il nemico.

"Bianca come il latte, rossa come il sangue": nel film c'è tutta la vita piena di ogni giovane

«Ero venuto per passare quelle ore con i miei amici - dice Stefano - mangiare e sopportare l'ora e mezza di film. Invece si è rivelata tutt'altra cosa. Amici e divertimento al secondo posto, al primo io e la mia vita. Non ho mai visto film più vero, che rispecchia me e i miei coetanei»

Sandra Sabattini: una fidanzata verso la santità

Innamorata del suo ragazzo, ha trascorso la breve vita accanto agli “scartati” della Comunità Giovanni XXIII. Un esempio per i giovani, ancor più ora che il Papa l'ha dichiarata venerabile...

Primo giorno di scuola: basta un quaderno nuovo

Viene da chiedersi, professori (750mila) e studenti (8 milioni): che ci facciamo qui? Perché non registriamo le lezioni su youtube e pianifichiamo i giorni per compiti e interrogazioni? Ne usciremmo tutti più riposati forse, ma dovremmo ignorare lettere come questa, ricevuta qualche giorno fa...

Al via la maturità, ma di cosa e di chi?

Maturità è la capacità di vivere "in crisi", cioè nel momento del giudicare cosa è vero e cosa è falso...

Evangelizzare Internet

“Non si tratta più di utilizzare Internet come un ‚Äòmezzo' di evangelizzazione, ma di evangelizzare considerando che la vita dell'uomo di oggi si esprime anche nell'ambiente digitale”. Può la tecnologia della comunicazione, aiutare gli uomini a incontrare Cristo nella Fede?

Avere un’anima

A ricordarci che abbiamo un’anima ci pensano i cartoni animati. Soul, film Disney-Pixar di Natale, ha invaso gli schermi di coloro che, chiusi in casa e in cerca di leggerezza, si sono trovati invece nel bel mezzo di un gioco serissimo.

Vivere e non vivacchiare

Ogni uomo ha innanzitutto la capacità di ragionare, di decidere cosa fare per vivere in modo felice e completo la propria esistenza e per riuscire a vivere e a stare bene insieme agli altri.

Ai giovani non serve la prestazione

Sentirsi in pace anche per quel che si è, non solo per ciò che si fa...

La società che prepara il collasso

Ho 35 anni, sono fortunato ed orgoglioso di essere nato e cresciuto in questo Paese, per il quale nutro ancora qualche speranza, che ricevo e alimento facendo l'insegnante. Rischiamo il «collasso» anche noi? Sono quattro i motivi per cui una società determina il suo declino...

Votazioni da stadio, ma scelte di famiglia

Conclusione dei lavori al 4° Congresso Mondiale dei Salesiani Cooperatori.

Morte e resurrezione di Palermo: Falcone, Borsellino, Puglisi

Le tenebre non sopportano la luce, da che mondo e mondo, ma per quanto possano tentare di ghermirla, non riescono mai ad afferrare la luce, a soffocarla. Raccontare di Falcone, Borsellino e padre Puglisi non è raccontare di morte, ma della luce di Palermo, della Sicilia e dell'Italia.

Benedetto XVI, il Papa della gioia

Oggi, dunque, la decisione di Benedetto XVI di rinunciare al ministero di Romano Pontefice a partire dal 28 febbraio.In questo articolo ripercorriamo alcuni dei momenti salienti del suo Pontificato.

Tornare all'origine, non al passato!

"Se vogliamo dialogare, non possiamo insistere su qualcosa che manca. Al contrario, dobbiamo prendere le mosse da ciò che ci accomuna, e cioè l'esigenza insopprimibile della ricerca".

Studenti e Prof: da "Bianca come il latte, rossa come il sangue" alla vita vera!

Vorrei che fossimo capaci di avere la forza di Leo e la costanza di Silvia di fronte alle difficoltà. Vorrei che riuscissimo ad affidarci a Dio con la stessa intensità di Beatrice. Vorrei che nessuno si facesse travolgere dal "bianco", vorrei che si riuscisse a comprendere che il sangue e l'amore ha...

Una lettura non superficiale del secolarismo

Botturi: «Non solo irrilevanza, la secolarizzazione è una sfida!».

Perché studiare "I Promessi Sposi" oggi?

Il Seicento non è lontano come pensiamo, è il nostro secolo, anche se oggi è chiamato Duemila. La giustizia si tiene a stento in piedi ed è nelle mani dei più furbi, non di chi se lo meriterebbe davvero. I personaggi al governo si adornano di retorica insensata...

Nautilus Spettacolo - Alessandro D'Avenia

Nella puntata di Nautilus dedicata allo spettacolo Federico Taddia discute con Alessandro D'Avenia della sua esperienza da sceneggiatore.

Nautilus Arte - Alessandro D'Avenia

Federico Taddia parte dalle esperienze dell'ospite e dalle sue conoscenze sul mondo classico per sondare il valore e il ruolo dell'arte ai nostri giorni, ai giorni di facebook, ai giorni dell'esplosione del culto dell'immagine.

Non sappiamo più giocare alla vita: bariamo

Gli uomini non corteggiano più le donne. Diventiamo cinici: non ne vale la pena, tanto poi finisce. Eppure non c'è gioco più bello dell'amore. Non comincia tutto con un gioco di sguardi per diventare poi un gioco di anime? Però non ci riesce più di stare al gioco.

La grande bellezza è ogni 24 ore!

La grande bellezza è quotidiana e a portata di mano, solo se reintroduciamo la contemplazione all'interno dell'azione quotidiana, se l'ininterrotto dialogo, che lo Spirito causa dentro di noi e attorno a noi, viene colto in ogni momento.

La Zona rossa

La Zona realizza il desiderio più grande che non è quello che raccontiamo a noi stessi, bensì quello più profondo, quello che veramente desideriamo

A scuola di felicità dal mio amico Leopardi

Esce il 31 ottobre il nuovo libro di Alessandro D'Avenia "L'arte di essere fragili"...

Basta proteggere i ragazzi, sfidiamoli!

Alessandro D'Avenia ha un dono: sa parlare ai sedicenni indecifrabili. Intervista al prof. scrittore che è entrato nel cuore di tanti ragazzi e genitori...

Papa: il Sinodo non è un parlamento

Il Pontefice ha esortato a fare spazio allo Spirito Santo con coraggio apostolico, umiltà evangelica e orazione fiduciosa...

Esistono tre tipi di professori

Per migliorare la scuola bisogna alleggerirla degli indecenti, premiare i docenti e aiutare gli in-docenti a ritrovare smalto...

Troppa paura di dire "no"

Alessandro D'Avenia: "Questa è una cultura che non regge il fallimento"

Con il saio nel tempio del pop

Dalla Porziuncola al mondo attraverso la musica. È l'esperienza del frate francescano Alessandro Brustenghi dell'Ordine dei Frati Minori, 34 anni, il tenore che ha conquistato la Decca-Universal, la major più famosa del mondo. Due vocazioni in una: frate e cantante! Come si sposano le due cose?

Il tuo salotto erano la strada e la scuola

Averti conosciuto mi mette la santità a portata di mano e memoria. Eri lì nei corridoi della mia scuola e facevi lezione, e bene. Eri un santo, e nessuno lo sapeva, perché eri troppo ordinario. Credo neanche tu lo sapessi...

Chiediamolo all'infinito

Il vuoto (la vacanza) è lo stampo di Dio. Ci si può annoiare anche in vacanza, e siamo disposti persino a scegliere il rischio pur di lenire il vuoto profondo che ci afferra. L'assenza di infinito ci costringe a rendere infinito tutto: lavoro e vacanza. Andiamo in vacanza come uno che spegne il comp...

Arriva l'Imu per le scuole paritarie

Perché nessuna scuola è gratuita. I docenti chi li paga? Con quali soldi? L'Agidae: tutte le scuole sono in fallimento, le chiuderemo in un anno, licenzieremo 200 mila persone, così tutti quanti saranno contenti. Ma questa è una follia. Questa è la fine delle scuole cattoliche. Il problema è che è s...

Il Leopardi di D'Avenia è fragile, quindi fortissimo

Questo mondo ha ancora bisogno di Leopardi, della sua gioia...

“Tutto è cominciato nel mio primo, disastroso giorno di scuola”

Fu terribile, ma salvifico: volevo creare con le mani ma...

Diffido dell'istruzione

L’elemento che fa sì che educazione e istruzione siano in efficace armonia è l’amore. Niente di sentimentale: l’amore è una presa di posizione nei confronti della realtà e ne permette la conoscenza...

L'universo non è frutto del caos

Il Papa: l'universo non è caos, non è frutto del caos, ma piuttosto un'ordinata complessità che, attraverso analisi e analogie comparative, ci permette di elevarci da un punto di vista specifico ad uno più universale. Scienza e fede collaborino per il bene dell'umanità.

Fidanzamento e fedeltà il tempo dello stupore

Si può ancora assaporare l'attesa nell'età dell'impazienza? L'amore coniugale è, tra l'altro, una magnifica scuola di realismo. Insegna a riconoscere le difficoltà e ad affrontarle, impone di non arrendersi neppure quando ci si trova davanti a un imprevisto all'apparenza impossibile da superare.

Alessandro Serenelli, l'uccisore di S. Maria Goretti

Fu proprio in quei momenti di sgomento per il gesto folle appena compiuto, intrisi del dolore della colpa, dell'orrore di un delitto premeditato, che si liberò il gesto più sublime e sorprendente: il perdono di Marietta. Senza esitazioni, senza condizioni, senza ripensamenti.

La funzione educativa dimenticata

Per fare una splendida lezione scolastica non serve avere una vita morale altrettanto splendida. Ma se si scopre un professore ad approfittare del suo fascino per mescolarsi a studentesse minorenni...

Nautilus Media - Alessandro D'Avenia

La discussione tocca anche il delicato tema dei nuovi strumenti didattici come gli ebook e i tablet nei confronti dei quali D'Avenia si dimostra entusiasta e fiducioso: "è normale avere delle remore iniziali quando il paradigma di comunicazione sta cambiando, anche Platone era convinto che l'avvento...

Madri in affitto, umanità «superflua»

Ammesso che il pianeta sia veramente sovrappopolato, chi decide, e in base a quali criteri, quale essere umano è “superfluo”?

Esci fuori e guarda

L'Epifania è il giorno che porta via le feste. O forse, è il giorno che porta la festa dentro i giorni ordinari che cominciano. “E quindi uscimmo a riveder le stelle”. Così esce Dante dall'inferno. Così si esce dai propri piccoli o grandi inferni: a costo di un po' di torcicollo.

Caro Papa...

La logica del mondo, la logica di Dio. Con questo gesto fai trionfare una logica diversa, un logos diverso. Quello di chi sa che la sua preghiera silenziosa vale tanto quanto la sua azione, e lascia quest'ultima a chi può meglio di lui portarla avanti...

1% Ispirazione, 99% Disperazione. Intervista ad Alessandro D'Avenia

Vedo un aspetto della realtà, un volto, un fatto, che improvvisamente aprono uno squarcio sulla superficie delle cose e voglio guardarci dentro come uno che si cala nelle profondità marine perché intravede qualcosa di interessante.

D'Avenia: Dio risposta ai nostri dubbi

Credo che Giacomo Leopardi sia l’uomo grazie al quale credenti e non credenti possono parlarsi andando alla ricerca di senso...

Domani Papa Francesco incontra il Centro Sportivo Italiano per il 70' anniversario dalla fondazione

L'agenda di Papa Francesco sabato 7 giugno segna un appuntamento molto importante: il Santo Padre, infatti, in occasione del 70 anniversario dalla fondazione, incontrerà le società del Centro Sportivo Italiano...

Pasqua: questo giorno, ogni giorno

Quel cuore è il cuore di un vivo, è il cuore del Vivente, è il cuore della Vita. Oggi è il giorno del trapianto...

L'ITALIA STA BENE, LO STATO È MORTO.

Diciamo chiaro a una ragazzina di 13 anni che voleva fare il classico che non è possibile, perché erano solo in 16. Poi però nascondiamole i giornali e impediamole di connettersi a Internet. Che non venga a sapere dove sono finiti i soldi che i suoi genitori hanno pagato in tasse...

Ma il peccato è dimenticare la bellezza...

Mi è stata chiesta una riflessione sulle letture in classe, a partire dall'episodio accaduto in un liceo classico di Roma... Denunciateci, cari genitori, ma non per quello che facciamo leggere ai vostri figli, ma per quello che non facciamo leggere loro... Denunciateci perché non facciamo leggere i ...

Demoralizzati

Molti ragazzi sono de-moralizzati perché abbiamo sostituito parole come carattere, coscienza, limite, scelta... con eufemismi che riducono la morale all’emozione del momento e la realtà a un «like» senza conseguenze.

Il mito dei nativi digitali

La definizione “nativi digitali” è uno di quei neologismi fortunati per confinare un mostro di ben altra entità. Confinato il mostro nel recinto tecnologico ci sembra di poterlo gestire meglio...

Il diploma oltre l'autismo

La vittoria di Samuele, a cui hanno fatto festa i compagni e la famiglia...

Il film Bianca come il latte, rossa come il sangue

Alessandro D'Avenia, scrittore e sceneggiatore del film tratto dal suo libro “Bianca come il latte, rossa come il sangue”, prodotto da Rai Cinema, ci offre qualche anticipazione a riguardo. In uscita nelle sale cinematografiche il 4 aprile!

Giovani pronti, l'Italia no

Dove vengono fatte incontrare potenzialità delle nuove generazioni e opportunità del mondo in trasformazione, i giovani diventano la parte più avanzata di un futuro migliore da costruire...

Educare, al cuore del metodo

Alessandro D'Avenia: "La via dell'educare è e resta solo una: Cristo"...

La fine del mondo? O il suo inizio?

C'è chi fa il conto alla rovescia per la fine del mondo: il 21. Io faccio il conto alla rovescia per l'inizio del mondo: il 25. Stefano ha imparato da suo padre che nella vita non è importante la parte, ma la recitazione. Che tu sia Re, Buffone o Postino, quel che conta è che tu sia un bravo Re, Buf...

“A costo di morire a mezza strada... si tenda sempre alla meta!” (s. Teresa)

Esercizi spirituali nello stile del pellegrinaggio nei luoghi di santa Teresa d'Avila“Di tutti i poeti e i pazzi che abbiamo incontrato per strada ho tenuto una faccia o un nome una lacrima o qualche risata...” : sono le parole di una canzone, di uno dei miei gruppi preferiti, che esprime bene il gr...

La società della vergogna dietro al web

Uomini. Adulti e giovanissimi. È a voi che scrivo queste righe. A voi che siete convinti che la carne di una ragazza sia il tiro a bersaglio della vostra debolezza. Carne fresca per sfogare la violenza repressa e mai riconosciuta dentro di sé, abbandonata da un dibattito culturale preoccupato più de...

Il triangolo amoroso che può salvare la scuola

La Scuola, per chi ci crede, è una relazione a tre. È l'unico triangolo amoroso che può funzionare se tutti fanno lo sforzo di perseguire il bene comune che c'è in gioco: le vite dei ragazzi. L'unico triangolo amoroso in cui tutti possono essere felici.

Storia di Elisabetta e del suo prof che fa lezione durante l'intervallo

Siamo ormai alla fine degli esami di maturità, ma cosa salvare di quest'anno scolastico? La storia di Elisabetta e del suo nuovo professore d'Italiano è una delle cose da ricordare...