News 5

Don Filippo ci scrive.... n°34

Tutto facciamo perché il Vangelo possa raggiungere tutti, fino agli ultimi confini del mondo. Dare a tutti la possibilità di incontrare Gesù e di poter mangiare una volta al giorno, bere dell'acqua pulita, andare a scuola... Infine nel mese di dicembre passerò in Italia...


Don Filippo ci scrive.... n°34

da MGS News

del 06 novembre 2012

Carissimi amici,

un saluto da Gambella, come state?

É arrivato il mese di novembre e stiamo ancora aspettando che le piogge finiscano, per un mese abbiamo lottato per raggiungere i villaggi di Nyinenyang e Matar: ho fatto fuori frizione, due ammortizzatori, un pezzo di cambio, il sincronizzatore, una batteria raggiunta dall’acqua e tante altre cosette. Ma sempre in questo mese ho avuto vari ospiti che hanno rallegrato il mio stare qua: il Presidente del VIS, la nostra associazione legata ai salesiani, Carola Carrozzone, Maddalena Marconato, appena laureata in medicina, abba Aldo, missionario in Etiopia, Maria Teresa e Mellesech, dottoresse ad Abobo, insomma tante belle visite.

Tante belle notizie in questo mese dai vari villaggi…

A Nyinenyang abbiamo sistemato l’oratorio, i campi da pallavolo e calcio, palloni e maglie per giocare, corde e elastici per i più piccoli, la sala tv per i giovani, unica tv in tutto il villaggio, due calcetti e ping pong, la formazione dei catechisti, che stenta un po’ a partire bene, il catechismo la domenica dopo la Messa, la visita nella cappella di Biro mi tol, sabato mattina. Il momento più bello resta sempre la domenica quando tutti si preparano per la preghiera, la nostra chiesa si riempie e veramente sembra di parlare direttamente con Dio tanto belli sono i canti, le preghiere, la voglia di stare insieme e lodare Dio, vi inviterei tutti a provare ad essere qui una domenica per vivere con noi la S. Messa.

Gli operai stanno finendo finalmente la Chiesa e costruendo l’asilo, speriamo che per Pasqua di poter inaugurare tutte e due. L’aula studio funziona a pieno ritmo, sempre tanti studenti che vogliono leggere e imparare alla sera quando il clima è più buono.

A Matar invece stiamo aspettando l’arrivo degli operai per finire la chiesa e iniziare l’asilo, abbiamo sempre problemi con chi costruisce per la lontananza da Gambella e cercano varie volte di fare i furbi. La comunità se è allargata molto, siamo come numero sia come qualità: nella presenza domenicale alla Messa, nell’insegnamento e catechesi alla donne il mercoledì, nella visita alle cappelle il sabato, nell’oratorio quotidiano, nella presenza di validi catechisti.

Sabato scorso con Maria Teresa e Mellesech, dottoresse di Abobo, siamo andati a visitare una di queste cappelle: abbiamo camminato per circa un’ora dentro un mare d’acqua che raggiungeva la nostra vita, ma alla fine siamo arrivati a Bareyrual e anche tornati, dopo aver salutato, pregato, conversato con i ragazzi e giovani che c’erano lì.

Insieme alla costruzione di una cappella abbiamo iniziato subito l’asilo per avviare i tantissimi bambini che ci sono alla scuola.

Tutto facciamo perché il Vangelo possa raggiungere tutti, fino agli ultimi confini del mondo. Dare a tutti la possibilità di incontrare Gesù e di poter mangiare una volta al giorno, bere dell’acqua pulita, andare a scuola…

Infine nel mese di dicembre passerò in Italia per riposarmi un poco, rivedere oltre la famiglia anche tanti amici, per cui spero di potervi incontrare.

Dal 26 novembre a fine dicembre potete trovarmi al numero di cell: 333.19.35.592 oppure a casa di mia mamma 0434.920967.

Un saluto affettuoso e a presto

Abba Filippo

 

don Filippo Perin

 

  • articolo
  • testo
  • don filippo perin
  • giovani
  • adulti
  • nyinenyang

 

Mucha Suerte Versione app: 4e799cb