Don Bosco 2000

(D.Machetta)

Autoscroll

Tonalità

0

Zoom

                
Sul tuo prato è cresciuto un nero asfalto ma nei cortili il tuo nome risuona ancora Nella tua dora scorre fago e cresce il fumo ma il tempio parla sempre di primavera Scendi nelle strade scendi ancora insieme a te cammineremo cantando Su mille occhi ragazzi spenti di sorriso ritornerà la viltà(2v) Nella citta di tutti i giorni tu sei atteso: fa sentire la tua voce di giovinezza Non sono più spazzacamini né meniscali, ma volti stanchi, intossicati con il progresso Siamo saliti verso il colle che ti ha donato, là dove il vento è profumato di caldo fieno il nostro occhio si disseta nel tuo azzurro e come il pane noi cerchiamo la tua pace