Articoli 2002
HA DIMENTICATO SE STESSA. HA AMATO MOLTO

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Lei ha completamente dimenticato se stessa, ha dimenticato ciò che sta intorno con tutti gli elementi di disturbo, perché è impossibile dimenticare un simile ambiente se non ci si dimentica di sé. Lei siede ai piedi di lui, li unge con un unguento profumato, li asciuga con i propri capelli, li bacia, e piange.

Articoli 2002
5° CAPITOLO. UNA ESPERIENZA STRAORDINARIA

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Francesco era giovane e viveva in mezzo alla gioventù. Si trovava, anzi, in mezzo a molti diversi aspetti della giovinezza, da quelli della Università che lo circondava, a quelli della società alla quale, per dovere del suo stato, non poteva rimanere estraneo.

Articoli 2002
PALERMO

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Esperienze MissionarieSiamo 8 giovani della Scuola di Mondialità che quest’estate hanno trascorso tre settimane di Missione a Palermo. Quello che abbiamo vissuto e provato è qualcosa di eccezionale e indescrivibile; nel ripensare all’esperienza confessiamo la nostra rabbia, delusione, tristezza, gioia e commozione.

Articoli 2002
LA MISTICA CI DICE CHE LA DIMENSIONE FONDAMENTALE DELLA VITA È L’AMORE

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Intervista al carmelitano Maximiliano Herraiz, uno dei più importanti esponenti della spiritualità di Santa Teresa e di San Giovanni della Croce.«Abbiamo bisogno di gente che preghi, rifletta, studi, dialoghi con i grandi testimoni della persona in generale e del Cristianesimo, che è la nostra casa. Non servono né sacerdoti da quattro soldi né chiese dedicate al culto e nient’altro. Il male della Chiesa è aver dedicato molto più tempo alla struttura che allo spirito, e questo va cambiato. I mistici sono le persone che hanno il massimo dello spirito ed il minimo di strutture».

Articoli 2002
CONOSCENZA DI SÉ

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Uno degli elementi più distintivi della spiritualità cristiana è sempre stata l’attenzione alla dimensione dell’interiorità: la santità non consiste in un insieme di prestazioni, fossero pure buone, sante o eroiche, ma si colloca sul piano dell’essere e tende alla conformazione a Cristo dell’intera persona.

Articoli 2002
CAP. 4. SACERDOTI PER LA CHIESA.

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Con tutto il popolo di Dio siamo titolari del sacerdozio comune per il mondo; all'interno della Chiesa, cioè all'interno del «popolo sacerdotale», siamo titolari del sacerdozio ministeriale. Non è che il nostro sacerdozio ministeriale non abbia nulla a che fare con il mondo. Voglio solo sottolineare una priorità.

Articoli 2002
ROMANIA

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Esperienze missionarieNel mio ritorno a casa ho compiuto l’ultimo tratto in treno, e mentre mi trovavo in stazione aspettando che il treno arrivasse, in quel momento ciò che occupava di più la mia mente e il mio cuore non era la voglia di tornare al mio paese, così come non era la nostalgia della Romania: in quel momento non mi sentivo legato a nessun luogo...

Articoli 2002
IL DISCEPOLO CHE GESÙ AMAVA DISSE: 'È IL SIGNORE'.

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Noi sperimentiamo la risurrezione solo quando abbiamo successo? Con il suo racconto di risurrezione Giovanni vuol fare coraggio proprio a coloro che si lamentano dell’inutilità e nei quali si è ormai fatto notte. Anche per loro la risurrezione è possibile.

Articoli 2002
LA SCIENZA NUOVA

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Siamo sinceri: non è che un volgarissimo trucco questo di creare un’apparenza lontana e disumanizzata delle cose, unicamente con l’aver l’aria di non capirle mentre si capiscono benissimo...

Articoli 2002
PRESENTAZIONE

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
«Vorrei dire a tutti, ad uno ad uno, guardando lo negli occhi: "Ti voglio bene", così come, non potendo adesso stringere la mano a ciascuno, però venendo vicino a voi così personalmente, vorrei dire: "Ti voglio bene"». Sono, queste, le ultime parole rivolte da un vescovo alla sua chiesa. Parole che hanno dato luce ad un cammino non sempre facile.

Articoli 2002
CAP. 5. SIAMO LA CHIESA DEGLI APOSTOLI.I. ENTRARE IN CITTÀ.

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Nel contesto del nostro tema, questo entrare in città significa ritrovare la ragion d'essere della nostra appartenenza a una comunità cristiana. L'abbiamo detto più volte: compito della Chiesa è entrare nel mondo, la Chiesa è per il mondo. «Per noi uomini e per la nostra salvezza discese dal cielo», per noi uomini e per la nostra salvezza Gesù ha istituito la Chiesa.

Articoli 2002
'A COSTANZA CON COSTANZA'

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Scout in RomaniaSaldare, levigare, dipingere passavano in secondo piano rispetto allo stare insieme ai ragazzi dell’Oratorio o ai ragazzi di strada. La difficoltà della lingua era posposta: i sorrisi, gli sguardi, gli occhi pieni di gioia, ma tante volte anche di tristezza, si capiscono al volo. Quanto difficile è stato entrare nei tombini dove vivono i ragazzi di strada d’inverno per restare al caldo...

Articoli 2002
AUGURI SCOMODI DI NATALE

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Il Bambino che dorme sulla paglia vi tolga il sonno e faccia sentire il guanciale del vostro letto duro come un macigno, finché non avrete dato ospitalità a uno sfrattato, a un marocchino, a un povero di passaggio...

Articoli 2002
GIOVANI: MENO REGOLE, PIÙ FIDUCIA

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Non è con la repressione che si aiuta un giovane a crescere, ma scommettendo sulle sue capacità. La scelta dei giovani non deve spaventarci: ci sono segni di speranza, che stentano ad emergere, che richiedono tempi forse lunghi per le nostre attese, che amerebbero risposte rapide: le famiglie sembrano maggiormente preoccupate dei loro figli, del mondo che li circonda e chiedono con frequenza aiuto e consiglio.

Articoli 2002
II. SALIRE AL PIANO SUPERIORE. III. ASSIDUI E CONCORDI NELLA PREGHIERA.

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Il misterioso salire al piano superiore, che san Luca annota negli Atti degli Apostoli, deve pur significare qualcosa. Entrarono in città, l'abbiamo già visto; poi salirono al piano superiore. Forse oggi siamo capaci di entrare nella città, ma non sempre siamo capaci di guardare da una postazione superiore, da una visione prospettica più alta.

Articoli 2002
QUELLO CHE INTERESSAVA AI GIOVANI È CHE NOI FOSSIMO LÌ A GIRARE LA CORDA…

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
UngheriaQualcuno potrebbe chiedersi, lecitamente, come abbiamo fatto con la lingua; abbiamo notato, visto che ci siamo stati 2 volte, che il poter comunicare con loro non è impossibile, tanto hanno giocato gesti e sguardi.

Articoli 2002
È LA BELLEZZA CHE SALVERÀ IL MONDO.

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Agli adolescentiScegliete per la vita! Amate le cose pulite, belle: la poesia, il sogno, la fantasia. Benedite il Signore che vi dà questa possibilità di viaggiare senza biglietto, gratuitamente, lungo i meridiani e i paralleli non soltanto del globo ma dell’esistenza.

Articoli 2002
UNA CROCE CON LE ALI, UNA CROCE SENZA PESO

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Sono contento di questo, e farò di tutto per non rendere pastoralmente inutile questo periodo di difficoltà. Anzi, ho intenzione di inventare qualcosa; magari collegando mi con tutti gli ammalati della diocesi e, con me a capo, organizzare corali di implorazione per la crescita del regno di Dio.

Articoli 2002
II. «DEPOSE LE VESTI». III. «PRESO UN ASCIUGATOIO, SE LO CINSE».

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Non è solo una questione di guardaroba né un gesto casuale insignificante. Giovanni, che misura e soppesa tutti i vocaboli, mette questo particolare perché senz'altro c'è sotto qualcosa. Ho già accennato al parallelismo tra il deporre e riprendere le vesti e l'espressione di Gesù: «Per questo il Padre mi ama: perché io offro la mia vita per poi riprenderla di nuovo. Nessuno me la toglie, ma la offro da me stesso, poiché ho il potere di offrirla e il potere di riprenderla di nuovo».

Articoli 2002
“BIBLIA PAUPERUM SALESIANA”

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Romania (esperienza di volontariato)Nelle attività del mattino con i ragazzi, ho realizzato un murales di 100 metri quadrati con 20 episodi della storia di don Bosco: don Tiziano la chiama la sua utilissima 'Bibbia pauperum salesiana' e aspetta solo di sfruttarla nelle prossime catechesi che farà con tutti i ragazzi.

Articoli 2002
AMARSI

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Ai ragazziAmate la gente senza chiedere nulla in contraccambio. Anche quando l’altro non vi potrà dare nulla di buono, amatelo. Non vogliate bene ai vostri compagni soltanto perché sono bravi, perché scambiano con voi tante cose; vogliate bene anche a coloro che non vi danno nulla.

Articoli 2002
VIOLENZE SUBDOLE

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Bisogna stare attenti nell'allacciare rapporti umani più credibili, più veri. Basati sulla contemplazione del volto. Basati sulla stretta di mano che non contenga nascosta la lama di un coltello. Rapporti umani basati sull'etica del volto, dello sguardo. Dobbiamo sviluppare l'etica dell' altro, arricchirci della presenza dell'altro.

Articoli 2002
CAP. 6. CONFIGURATI A CRISTO CAPO E SACERDOTE.I. «SI ALZÒ DA TAVOLA».

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
In forza della nostra ordinazione presbiterale siamo configurati a Cristo sacerdote. Il compito di Cristo sacerdote è quello di ricapitolare attorno a sé tutte le realtà del cielo e della terra: san Paolo adopera infatti il verbo mettere a capo, ricapitolare, in greco anakefalaiósasthai, in latino instaurare, per dire che tutte le realtà fanno corpo intorno a lui che è il capo.

Articoli 2002
«CHE AFA, CHE AFA CHE FA... AWHHNNN... !!!»

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Campo di Lavoro MissionarioDobbiamo imparare ad uscire dai nostri 'piccoli' spazi circoscritti e sicuri, mettere le ali e volare incontro alla vita, avventurarsi e rischiare, anche se a volte ci può far paura: la vita vera è tale perchè ricca di piccoli e grandi avvenimenti inaspettati, colpi di scena degni di un film, a volte provocati da nostre scelte che, a loro volta, ne implicano altre...

Articoli 2002
IN PRINCIPIO, LA TRINITÀ

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
La Trinità non è una specie di teorema celeste buono per le esercitazioni accademiche dei teologi. Ma è la sorgente da cui devono scaturire l'etica del contadino e il codice deontologico del medico, i doveri dei singoli e gli obblighi delle istituzioni, le leggi del mercato e le linee ispiratrici dell'economia, le ragioni che fondano l'impegno per la pace e gli orientamenti di fondo del diritto internazionale.

Articoli 2002
CARI SACERDOTI

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Attraverso la bellezza si raggiunge Dio, anzi non c'è strada più privilegiata, non c'è asfalto più liscio sul quale si possa correre per incontrare il Signore.

Articoli 2002
CAP. 7. CONFIGURATI A CRISTO SERVO.

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Scelgo come travatura di questa riflessione, un'espressione che si trova nel prefazio della Messa crismale del giovedì santo: «Egli (Gesù) con affetto di predilezione sceglie alcuni tra i fratelli che, mediante l'imposizione delle mani, fa partecipi del suo ministero di salvezza. Tu vuoi (o Padre) che nel suo nome,... servi premurosi del tuo popolo, lo nutrano con la tua parola e lo santifichino con i sacramenti».

Articoli 2002
LO AVETE FATTO A ME

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Corsi Animatori Bardolino...il campo A non comprende solo Pokemon e Chiuawa ma lavori puramente manuali che liberano la fantasia. Aiutati da momenti di riflessione, i giovani hanno potuto capire che l’animazione è dare, con animo umile, amore gratuito.

Articoli 2002
…DOVETE AVERE IL CORAGGIO DI NON AVERE PAURA DEGLI ALTRI!

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Corso Animatori LIVE!Corso Animatori Live significa toccare con mano l’esperienza di chi dona la propria vita, di chi ha saputo cogliere una chiamata e ha avuto il coraggio di far suoi i problemi degli altri; tutto questo con gli occhi rivolti a Gesù, pronti a raccogliere un segno anche per la nostra vita.

Articoli 2002
LIBERTÀ E RISPETTO

del 01/01/2002, sezione Vecchio sito
Libertà si coniuga con rispetto per l’altro, conoscenza di ciò che lo turba e lo ferisce, sforzo di comprensione delle sue opinioni e convinzioni. Da qualche tempo, nei confronti delle religioni, ma soprattutto del cristianesimo e dell’islam, pare che tutto questo possa essere bellamente ignorato...


Associazione Donboscoland // Via dei Salesiani, 15 - 30174 Venezia Mestre – VE
C. F. 91013720288 - P. i. 04151280270 // Codice Registro Regionale Organizzazioni di Volontariato "VE0230"

 Made with love by   /  Powered by 

PRIVACY